DIRETTA/ Casertana-Melfi (risultato finale 2-1): De Vena accorcia ma non basta (Lega Pro 2016 oggi)

- La Redazione

Diretta Casertana-Melfi: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma giovedì 22 dicembre 2016

Casertana_Matute
Risultati Lega Pro, Foto LaPresse

Torna a sorridere Andrea Tedesco che alla prima giornata di ritorno si prende una vittoria che riavvicina i rossoblu ai playoff. Sono ancora tre i punti di distanza dal decimo posto, ma intanto la distanza è stata dimezzata: i gol di Ivan Rajcic e Gaston Corado permettono alla Casertana di cogliere una vittoria fondamentale, soprattutto dal punto di vista della fiducia che stava progressivamente scemando. Al 90′ Alessandro De Vena accorcia le distanze per il Melfi, ma il suo gol non basta; nè serve ai lucani l’espulsione di Finizio due minuti più tardi, perchè a quel punto non c’è davvero più tempo per provare a prendersi il pareggio. La Casertana passa dunque un Natale sereno; male invece il Melfi che si avvicina pericolosamente alle ultime posizioni della classifica. 

Nel secondo tempo i campani chiudono la partita, o almeno così sembra. Il gol del raddoppio è di Gaston Corado: lesterno argentino – di passaporto italiano – timbra il cartellino al 67 minuto per quello che è il quarto gol del suo campionato. Prende sempre più contorni dunque il ritorno alla vittoria della Casertana; nel Melfi dentro Pompilio in luogo di Lodesani (ammonito dopo 23 minuti) ma appena dopo i campani hanno trovato il gol del raddoppio tagliando le gambe ai lucani. Ora vedremo se in questo ultimo quarto dora di partita gli ospiti riusciranno ad accorciare le distanze regalandoci un finale infuocato, o se la Casertana saprà gestire ritmi e possesso andando a prendersi i tre punti in maniera definitiva. 

Al Pinto si riparte tra Casertana e Melfi: il risultato è di 1-0 in favore dei campani che hanno sbloccato la partita nel finale di primo tempo grazie al secondo gol in campionato di Ivan Rajcic. Per il momento i due allenatori confermano le scelte effettuate a inizio partita; la Casertana è in campo con un 4-3-3 nel quale Corado è il riferimento avanzato e Giannone e Carlini giocano a supporto, Melfi schierato invece con il rombo di centrocampo, Defendi vertice basso e Cittadino trequartista ad accompagnare De Vena e Foggia. I quali come detto hanno già avuto le loro occasioni per graffiare, ma al momento Ginestra ha sempre risposto presente difendendo il prezioso vantaggio di una Casertana che vuole tornare presto nella zona playoff del girone C. Vedremo altri gol nel secondo tempo? Parola al campo per scoprire se sarà così o se la gara si concluderà con il punteggio maturato al termine dei primi 45 minuti. 

Intervallo al Pinto: Casertana-Melfi 1-0. Assolutamente meritato il vantaggio dei padroni di casa, che arriva al 39 minuto con Ivan Rajcic: per il centrocampista croato si tratta del secondo gol in questo campionato, soprattutto permette alla squadra di Andrea Tedesco di mettere la partita su un piano favorevole, perchè adesso il Melfi dovrà necessariamente spingersi in avanti a caccia del pareggio e potrà lasciare appetibili spazi da sfruttare in contropiede. La reazione dei lucani a dire il vero cè già stata, concretizzatasi in un colpo di testa di Foggia che Ginestra non ha avuto problemi a bloccare. Si prospetta un secondo tempo molto interessante: staremo a vedere quello che succederà.

Ancora ferma sullo 0-0 la partita tra Casertana e Melfi, che sta per arrivare al 20 minuto; per il momento Casertana più pimpante e in controllo delle fasi del gioco anche se la prima occasione, al quarto minuto, è capitata sul piede di De Vena che si è fatto parare la conclusione da Ginestra. Al 7 colpo di testa di Ramos e Carlini, appostato sotto porta, non è riuscito a colpire la palla che avrebbe portato in vantaggio la Casertana; al 14 altra bella azione dei rossoblu sfociata in una conclusione dalla distanza di Giannone, attento Gragnaniello che ha bloccato la sfera. I padroni di casa sono arrembanti e dimostrano di aver approcciato bene una partita che non possono permettersi di perdere o anche solo pareggiare; per adesso il fortino del Melfi resiste, staremo a vedere come proseguirà lincontro del Pinto. 

Prende il via Casertana-Melfi: siamo arrivati allultima partita prima del Natale e la situazione di classifica è difficile per entrambe. Più della graduatoria è però il rendimento nelle ultime giornate che preoccupa: la Casertana ha perso tre volte nelle ultime quattro partite, sono invece consecutive le tre cadute di un Nelfi che occupa la terzultima posizione in classifica e se non altro ha accolto in maniera positiva il pareggio del Catanzaro e la sconfitta del Messina, che danno una possibilità di passare un Natale più sereno in attesa di tornare poi in campo. Adesso parola al campo per stare a vedere come andranno a finire le cose al Pinto: con una vittoria la Casertana potrebbe rimettere le mani su una posizione utile per i playoff (al momento il Fondi, decimo in classifica, ha 6 punti in più) ma dovrà essere brava a non farsi prendere dalla paura e dai timori di non vincere. 

In attesa dellincontro tra Casertana e Melfi, in campo alle ore 16.30 per questo ultimo turno del 2016 del girone c di Lega Pro, andiamo a vedere come il Tedesco, tecnico dei rossoblu ha caricato i suoi alla vigilia: Dobbiamo migliorare i risultati anche perché dal punto di vista dellimpegno non posso dire rimproverare niente ai ragazzi. La squadra è viva e si allena bene e quando si scende in campo non si risparmia. Nellultimo periodo sicuramente non siamo stati cinici e non abbiamo sfruttato le occasioni avute. Non vogliamo trovare alibi. Anche le assenze fanno parte del gioco e per questo cerchiamo sempre di valorizzare chi ha la possibilità di scendere in campo. Siamo una squadra che si è presentata ai nastri di partenza con un mix tra esperti e giovani. E questi ultimi stanno crescendo di partita in partita. Il match di andata con il Melfi? Purtroppo non è lunica partita in cui avremmo meritato ben altra sorte. Da questo punto di vista spero che quella sconfitta rocambolesca di Melfi sia uno stimolo in più a dare tutto per centrare una vittoria importante. In quelloccasione disputammo una buonissima partita, ma un episodio sfortunato ci condannò alla sconfitta. Spero che quel ricordo sia ancora vivo. 

Andiamo a vedere i bomber che scenderanno in campo al Pinto per Casertana-Melfi, partita di Lega Pro, Girone C. Per i padroni di casa il tecnico si affiderà a Carlini, ala destra che ha segnato cinque gol in stagione con la maglia della Casertana, arrivando ad una percentuale di realizzazione pari al 29.4%, visto che la sua squadra ha siglato finora diciassette gol. Carlini è stato decisivo in diverse gare anche grazie ai suoi quattro assist vincenti: la percentuale di partecipazione ai gol è davvero alta, il 52.9% che lo rende il più prolifico della sua squadra. Per il Melfi invece Ciro Foggia sta facendo vedere ottime cose in campo: sette gol in attivo in questa prima parte di campionato, con una percentuale di realizzazione pari al 33.3%. Il Melfi ha segnato in totale ventuno gol finora, Foggia insieme ad Alessandro De Vena sono i bomber indiscussi della squadra allenata da Leonardo Bitetto. 

In attesa dellincontro tra Casertana e Melfi, in campo alle ore 16.30 per questo ultimo turno del 2016 del girone c di Lega Pro, andiamo a vedere come il Tedesco, tecnico dei rossoblu ha caricato i suoi alla vigilia: Dobbiamo migliorare i risultati anche perché dal punto di vista dellimpegno non posso dire rimproverare niente ai ragazzi. La squadra è viva e si allena bene e quando si scende in campo non si risparmia. Nellultimo periodo sicuramente non siamo stati cinici e non abbiamo sfruttato le occasioni avute. Non vogliamo trovare alibi. Anche le assenze fanno parte del gioco e per questo cerchiamo sempre di valorizzare chi ha la possibilità di scendere in campo. Siamo una squadra che si è presentata ai nastri di partenza con un mix tra esperti e giovani. E questi ultimi stanno crescendo di partita in partita. Il match di andata con il Melfi? Purtroppo non è lunica partita in cui avremmo meritato ben altra sorte. Da questo punto di vista spero che quella sconfitta rocambolesca di Melfi sia uno stimolo in più a dare tutto per centrare una vittoria importante. In quelloccasione disputammo una buonissima partita, ma un episodio sfortunato ci condannò alla sconfitta. Spero che quel ricordo sia ancora vivo.

La sfida tra Casertana e Melfi è ormai diventato una classica in queste ultime stagioni del campionato di Lega Pro: dal 2013 a oggi infatti si contano a bilancio ben 7 testa a testa, tra le quali si evince 3 vittorie rossoblu e 3 successi gialloverdi. Il precedente più recente chiaramente riguarda il match di andata di questa stagione del campionato di Lega Pro, dove in casa era stato il Melfi a trovare il successo per 1 a 0 grazie a una magia di Defendi all88 minuto. La scorsa stagione la Casertana aveva ottenuto una doppia vittoria: 1-0 in casa (rete di Paolo Capodaglio) e stesso punteggio al ritorno (gol di Gianluca De Angelis). La sfida d’andata di questa stagione è terminata 1-0 per il Melfi con gol di Alessandro De Vena. Il dato curioso che proprio la stagione di Lega Pro ancora precedente (quindi risalente agli anni 2014-2015) erano stati i gialloverdi a trovare la doppia affermazione in casa e trasferta: allandata il risultato si attestò per 1 a 0 mentre al ritorno il tabellone riportò il 3 a 2.

, giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 18.30, diretta dall’arbitro Giuseppe Strippoli della sezione di Bari, sarà il girone di ritorno nel gruppo C di Lega Pro inzierà all’insegna del cercasi punti disperatamente. Continua a faticare la formazione campana allenata da Andrea Tedesco, capace di raccogliere solo due punti nelle ultime cinque partite. Dopo la vittoria interna contro il Siracusa, la Casertana è stata capace di raccogliere un punto contro il Foggia e uno contro il Catanzaro, poi solo sconfitte, compresa quella esterna di sabato scorso contro il Catania che sembra aver sentenziato come il destino dei Falchetti in questo campionato sia quello di ricercare al più presto la salvezza, e non voli pindarici verso la Serie B.

Allo stadio Pinto di Caserta arriverà poi una brutta gatta da pelare, visto che il Melfi non può più permettersi di perdere altro terreno in classifica. Per i lucani le sconfitte contro Taranto, Foggia e Matera hanno lasciato il segno. Soprattutto l’ultima nel derby della Basilicata, con i materani capaci di andare a segno per sei volte, un’umiliazione mal digerita dalla tifoseria gialloverde che pure aveva sperato in un’inversione di tendenza tangibile nei risultati, dopo il ritorno di Bitetto in panchina.

Queste le probabili formazioni. La Casertana scenderà in campo per cercare di tornare alla vittoria con Ginestra in porta, Rainone e Lorenzini al centro della difesa, mentre Finizio avrà compiti da esterno destro della retroguardia e l’uruguaiano Ramos si muoverà invece sulla corsia opposta. Sulla mediana spazio a De Marco, Giorno e il croato Rajcic, mentre in attacco sarà l’argentino Corado la punta centrale di un tridente che vedrà muoversi lateralmente Carlini e Giannone. Il Melfi opporrà Gragnaniello in porta, Libutti e Nicolao come esterni laterali di destra e di sinistra in difesa e Laezza e De Giosa schierati come centrali. Terzetto a centrocampo con titolari Demontis, il brasiliano Vicente e Grea, trequartista sarà Paterni con Foggia e De Vena confermati nel tandem offensivo.

Non cambieranno gli schieramenti tattici dei due allenatori, nonostante la situazione di classifica suggerisca forse una scossa da ricercare al più presto, con la Casertana a soli tre punti di vantaggio sulla zona play out e sullo stesso Melfi, quintultimo a braccetto con l’Akragas alla fine del girone d’andata. Il 4-3-3 di Andrea Tedesco ed il 4-3-1-2 di Bitetto sembrano patire più una questione d’applicazione e di interpretazione che di numeri, con la formazione rossoblu che ha forse vissuto un rinnovamento troppo profondo per pensare di poter competere ai livelli delle ultime due stagioni.

I lucani lottano invece strenuamente per mantenere un posto tra i professionisti, ma la peggior difesa del girone, con trentasette gol incassati in diciannove partite, non ha di certo aiutato Bitetto che ha provato ad aiutarsi con l’esperienza dopo il suo ritorno, ma che a Matera si è trovato impietosamente di fronte ai limiti della sua rosa.

La Casertana sembra comunque avere una rosa maggiormente attrezzata rispetto agli avversari, e la vittoria rossoblu viene quotata 1.78 da Bwin, sensibilmente meno rispetto alla quota di 4.75 offerta da Bet365 per il blitz lucano a Caserta.

L’eventuale pareggio può essere invece scommesso ad una quota di 3.40 da Paddy Power. Su sportube.tv sarà possibile seguire in diretta streaming video, per tutti gli abbonati al portale, Casertana-Melfi giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 18.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori