Diretta/ Cosenza-Catanzaro (risultato finale 1-1) pari al San Vito: Statella e Basrak danno spettacolo (Lega Pro 2016, oggi)

- La Redazione

Diretta Cosenza-Catanzaro: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma giovedì 22 dicembre 2016

filippini_cosenza
L'attaccante del Cosenza, Alberto Filippini (Lapresse)

Dopo un primo tempo piuttosto equilibrato e senza azioni di grandissimo rilievo il match tra Cosenza e Catanzaro è decisamente entrato nel vivo nel corso del secondotempo: il risultato finale di 1 a 1 parla infatti molto chiaro sullandamento che a sfida ha avuto. Ma andiamo con ordine: il secondo tempo dellincontro di questa 20^ giornata di Lega Pro è proseguito senza alcun cambio da parte di entrambe le formazioni, che per conto sono entrare in campo con un piglio maggiormente aggressivo. Il primo gol arriva da parte del Cosenza, che con Statella è il primo a modificare il tabellino di questo match al 63 minuto: il Catanzaro però non si fa pregare a lungo e dopo appena 5 minuti di cronometro ritrova il pareggio con Basrak. Dopo un primo tempo di attesa, sia Cosenza che Catanzaro sono finalmente uscite in attacco e gli ultimi minuti del match al San Vito si sono distinti per la particolare vivacità del gioco in campo. A poco però sono serviti anche i 4 minuti di recupero concessi dallarbitro Panarese: sebbene le azioni esaltanti non siano mancate il risultato non ha subito altre modifiche.

Poco è cambiato la termine dei primi 45 minuti in campo al san vito nel match tra Cosenza e Catanzaro: il risultato a fine del primo tempo si è assestato sullo 0 a 0 che ben testimonia lo stato di forte equilibrio che si respira finora in campo. Il derby calabrese fatica dunque  a volgersi a favore di una delle due compagini in campo, che tra pochi minuto proveranno nella ripresa a fare la rete decisiva. Il Catanzaro, che soffre alcune assenze importanti si è mostrato comunque dopo i primi minuto di studio reciproco particolare aggressivo, ma le diverse distrazioni subite hanno impedito ai giallorossi d9 concludere in maniera più efficace le azioni. Il Cosenza da parte sua si è dimostrato finora molto paziente, cercando di affermarsi in termini di presenza in campo, in attesa di un errore fatala da parte degli avversari. Al momento comunque il gioco per entrambe le parti si segnala per la sua poca eleganza ed efficacia, con forse fin troppa tensione sulle spalle, che porta a sviste che potrebbero rivelarsi fatali.  

E iniziato ormai da circa 15^ minut0 il match tra Cosenza e Catanzaro, ultima sfida del girone C di questo inteso 2016. Al momento il risultato allo stadio San vito di Cosenza non è ancora andato oltre lo 0 a 0 ma lincontro si annuncia pieno di entusiasmo. Per entrambe le compagini oggi in campo il match di questo pomeriggio risulta molto delicato e non solo perché sta andando in scena il derby regionale: se i padroni di casa infatti lottano per migliorare la propria posizione in alta classifica per poi cominciare a insidiare le maggiori, i giallorossi oggi sperano che con tre punti in palio oggi possano cominciare ad allontanarsi dalla zona retrocessione del girone C. al momento le due formazioni sono ancora in fase di studio reciproco: particolarmente cauti sono i ragazzi che vestono i colori del Catanzaro, dato che  al momento devono fare a meno di diversi nomi di peso. Ciononostante mister Zavattieri ha messo in campo talenti di sicuro valore come Van Ransbeck il quale potrebbe farsi presto protagonista di azioni individuali decisive.

Si avvicina il fischio dinizio tra Cosenza e Catanzaro, classico match da testa coda del girone C di Lega Pro. La classifica infatti al momento vede le due compagini tra poco in campo con ben 14 punti di distanza nella graduatoria. Il Cosenza infatti si presenta a questo turno forte della sua 5^ posizione in classifica oltre che del 29 punti ottenuti con 9 successi e 8 sconfitte (lultima contro il Foggia per 3 a 1): dallaltra parte invece il Catanzaro è solo al 18^ gradino con appena 15 punti e 3 successi finora messi a segno. Visti tali risultati non sorprende che lo stato di forma premi i bruzi, che nel girone di andata hanno segnato anche una differenza reti positiva (contro il 15 gol fatti contro i 28 subiti dai siciliani). Il Cosenza ha anche terminato un maggior numero di match over il fattore 2.5 con una media gol a partita di 2.4, appena poco superiore al valore del Catanzaro, che ha totalizzato appena 8 incontri superiori al fattore fissato. 

Manaca ormai sempre meno al fischio dinizio del match tra Cosenza e Catanzaro, uno dei più interessanti di questo turno infrasettimanale della Lega Pro. A darci unidea di cosa aspettarci oggi pomeriggio al San vito è stato lo stesso tecnico dei bruzi Giorgio Roselli, il quale ha dichiarato: l Catanzaro è sempre stata una buona squadra, i calciatori non sono mai stati calciatori da ultime posizioni ma gli eventi dirigenziali hanno provocato questi cali: con Zavettieri sono riusciti a riprendersi, è un allenatore che stimo molto. Sono molto concentrato su ciò che devo fare io, la parte esterna non la considero e cerco di non farmi influenzare dalle aspettative, so solo dire che per noi è una partita importantissima e che vogliamo regalare una gioia enorme ai tifosi per finire l’anno felicemente, anche se c’è da giocare la partita di Taranto che sarà ugualmente importante. Il Presidente ha cercato di far capire ai ragazzi che sarà una partita importante per la nostra gente, ma che sarà importante non caricarla troppo dal punto di vista psicologico: spero che l’esperienza dello scorso anno, in cui eravamo avvantaggiati, ci insegni come affrontarla, si sa che questo tipo di partite rischia di essere caricata troppo. 

Vediamo i bomber che scenderanno in campo per Cosenza-Catanzaro, che inizia tra poco. Tra le file dei padroni di casa il tecnico si affiderà a Giuseppe Statella, centrocampista che ha segnato la bellezza di sette gol in questa prima parte di campionato con una percentuale di realizzazione pari al 28% visto che il Cosenza ha siglato in totale venticinque reti finora. Nessun assist collezionato dal mediano in questa stagione, la percentuale di partecipazione ai gol è pari a quella di realizzazione. Per quanto riguarda invece il Catanzaro, scenderà in campo Giuseppe Giovinco, attaccante autore di quattro gol in Lega Pro quest’anno, con una percentuale di realizzazione pari al 26.7%. Giovinco tra le file del Catanzaro ha collezionato anche un assist finora, la percentuale di partecipazione ai gol sale fino al 33.3% considerando che la sua squadra ha segnato in totale quindici gol finora nel Girone C. 

Cosenza-Catanzaro è certamente uno dei match più interessanti del girone C di lega Pro, che ci offe oggi questo emozionante derby calabrese. Le due squadre si sono affrontate già cinque volte nelle ultime tre stagioni, di cui l’ultima nella gara d’andata, oltre che uno scontro diretto in Coppa Itala Lega Pro: per fare un piccolo bilancio recente ricordiamo che su 6 testa a testa segnalati si contano due affermazioni dei bruzi e una sola dei siciliani. Il precedente più recente è ovviamente il match di andata dellattuale campionato di Lega Pro, giocatosi lo scorso agosto. Allora l’avevano spuntata i rossoblu con un netto 3-0 in trasferta, grazie alle reti messe a segno da Giuseppe Gambino e Cristian Caccetta, autore di una doppietta. I due attaccanti sono i più prolifici della squadra rispettivamente con 4 e 5 gol all’attivo e potrebbero mettere in seria difficoltà la retroguardia del Catanzaro, mestamente nei bassifondi della graduatoria. 

, diretta dall’arbitro Riccardo Panarese della sezione di Lecce, si gioca giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 14.30 e sarà un derby calabrese ad alta tensione nel programma della prima giornata di ritorno nel campionato di Lega Pro. Due formazioni che affronteranno una sfida sentita in modo molto acceso dalle due tifoserie da posizioni di classifica profondamente differenti. Il Cosenza dopo la sconfitta di Foggia ha girato comunque al quinto posto, a ventinove punti seppur in coabitazione con la Virtus Francavilla. Molti alti e bassi per la formazione silana, ma non è mai mancata la consapevolezza che per i rossoblu la dimensione è comunque quella di lottare per un posto nei play off, guadagnandosi magari anche una postazione rilevante nella griglia. Non facilissimo, ma comunque la qualità nella rosa c’è.

E’ stata invece una vera via crucis l’andata del Catanzaro, che almeno ha chiuso al giro di boa non da solo in fondo alla classifica, ma appaiato a Vibonese e Reggina, in un terzetto tutto calabrese che tradisce le difficoltà nel fare calcio nella regione. Per i giallorossi dopo tanti disastri le ultime tre partite hanno regalato però cinque punti vitali per non ritrovarsi già staccati sul fondo della classifica. Sarà fondamentale ora proseguire visto che centrare una serie positiva cambierebbe tutto, in virtù della classifica molto corta nel girone C di Lega Pro. 

Allo stadio San Vito scenderanno in campo queste probabili formazioni: Cosenza in campo con Perina tra i pali alle spalle di Corsi impiegato come terzino destro, D’Anna impiegato come terzino sinistro, Tedeschi e Blondett schierati invece come difensori centrali. Ranieri, Capece e Caccetta formeranno il terzetto di centrocampo mentre nel tridente offensivo saranno confermati Gambino, Criaco e Statella, quest’ultimo autore dell’unico gol realizzato dai rossoblu nella trasferta allo stadio Zaccheria.

Il Catanzaro opporrà De Lucia tra i pali, Prestia e Patti al centro della retroguardia, mentre sul versante destro della difesa a quattro ci sarà Pasqualoni, con Sabato che sarà invece l’esterno mancino. Sul lato sinistro del campo sulla mediana si muoverà Mirko Esposito, mentre Icardi giocherà a destra. Al centro spazio a Maita e Carcione, in attacco faranno invece coppia Cunzi e Giuseppe Giovinco.

Il 4-3-3 di Roselli nel Cosenza funziona ad intermittenza, un problema evidente soprattutto quando si tratta di affrontare le grandi. In generale i rossoblu hanno perso tre delle ultime cinque partite disputate in campionato, vedendo definitivamente scappar via il quartetto di testa che continua a darsi il cambio in prima posizione, ma vanta in tutti i suoi componenti una continuità che i silani finora non hanno mai raggiunto.

Zavettieri con in 4-4-2 ha rimesso a posto diverse situazioni in casa catanzarese, anche se la situazione di classifica resta ancora completata ma di certo non disperata come qualche settimana fa. Basti pensare che per il Catanzaro ora la salvezza diretta, col sestultimo posto occupato dal Messina, è lontana solamente tre lunghezze: tutto sembra ancora possibile.

I bookmaker si affidano sulla netta differenza in classifica tra le due squadre, con vittoria interna cosentina quotata 1.62 da Paddy Power, mentre Bet365 alza fino a 3.60 la quota per l’eventuale pareggio ed il successo esterno viene invece offerto ad una quota di 5.75 da Betclic.

Su sportube.tv sarà possibile seguire in diretta in streaming video, per tutti gli abbonati al portale, Cosenza-Catanzaro giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 14.30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori