DIRETTA / Matera-Taranto (risultato finale 2-0): doppietta di Casoli, lucani primi da soli (oggi, Lega Pro 2016)

- La Redazione

Diretta Matera-Taranto: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma giovedì 22 dicembre 2016

infantino_matera
Il centravanti del Matera, Saveriano Infantino (Lapresse)

Missione compiuta per il Matera: battuto 2-0 il Taranto e i lucani salgono a quota 42 punti in classifica, staccando nuovamente Lecce e Juve Stabia e provando un primo abbozzo di fuga. Quinta vittoria consecutiva per la squadra di Gaetano Auteri, che forse ha preso il ritmo giusto per quella promozione diretta che era sfuggita due anni fa: la doppietta di Giacomo Casoli affonda il Taranto che rimane in una situazione pericolante di classifica. Fabio Prosperi sa bene che le partite da vincere per salvarsi non sono queste, ma i pugliesi arrivavano da tre partite senza sconfitte e dunque questo stop del XXI Settembre fa in qualche modo storcere il naso. Il Matera passa così il Natale da capolista solitaria del girone C di Lega Pro: un bel regalo per la squadra biancazzurra, che però non deve calare la sua concentrazione e si dovrà far trovare pronta per i prossimi impegni. 

Matera-Taranto si avvia verso la conclusione: entriamo nellultimo quarto dora della partita e il risultato è ancora inchiodato sul risultato di 2-0 per i lucani, che grazie alla doppietta di Giacomo Casoli stanno andando a prendersi quella che sarebbe la quinta vittoria consecutiva per il +2 in classifica. Due ammonizioni nel secondo tempo: al 62 giallo per Lo Sicco (Taranto), quattro minuti più tardi sanzionato anche Armellino, centrocampista del Matera. Gaetano Auteri prosegue con gli undici che ha schierato allinizio della partita; anche Fabio Prosperi però non ha ancora operato sostituzioni nel secondo tempo, volendosele forse tenere per lultimo spicchio di partita. Manca però sempre meno per le speranze del Taranto di recuperare una gara anche sfortunata, nella quale il Matera ha saputo colpire cinicamente a cavallo dei due tempi rendendo difficile, anche emotivamente, la risalita dei rossoblu. 

Matera-Taranto riparte, e al 50 minuto di gioco arriva il gol del raddoppio da parte dei lucani che sono molto vicini a portare a casa la vittoria: la rete che inaugura alla grande la ripresa per il Matera porta la firma, ancora una volta, di Giacomo Casoli: doppietta personale per il ventottenne umbro e gol numero 3 in campionato. Matera che vola sulle ali dellentusiasmo, e a questo punto potrebbe anche vincere di goleada: il Taranto, colpito allultimo minuto del primo tempo e ora allinizio della ripresa, subisce due colpi davvero pesantissimi e, già costretto ad effettuare una sostituzione forzata, potrebbe crollare dal punto di vista emotivo. Staremo comunque a vedere come andranno le cose nel prosieguo della partita al XXI Settembre. 

Intervallo allo stadio XXI Settembre: il Matera si porta in vantaggio sul Taranto proprio nel recupero ed è un gol fondamentale per la formazione di Gaetano Auteri, che in questo momento vola al primo posto in classifica con due punti di vantaggio su Lecce e Juve Stabia e soprattutto mette in discesa una partita che, fosse arrivata alla fine del primo tempo sullo 0-0, avrebbe potuto complicarsi non poco con un Taranto in piena fiducia e sempre più chiuso nel settore difensivo. Il gol che sblocca la partita porta la firma di Giacomo Casoli, centrocampista di destra di Auteri: Matera meritatamente in vantaggio al termine del primo tempo, staremo a vedere come andranno le cose nel secondo tempo. 

Ancora 0-0 in Matera-Taranto; per il momento poco da segnalare in una partita nella quale le due squadre si stanno sostanzialmente studiando senza aver provato a farsi pericolose nelle aree avversarie. Al 12 minuto però il Taranto ha già dovuto operare un cambio forzato: al centro della difesa fuori per infortunio Mariano Stendardo, dentro Francesco Pambianchi. Il Matera non ha ancora approfittato di questo nuovo assetto da parte della difesa pugliese; risultato inchiodato ma con il passare dei minuti la formazione lucana sta provando ad aumentare il ritmo e alzare il baricentro per sbloccare la partita, il Taranto sembra voler più che altro mantenere un pareggio che farebbe bene al morale e alla sua classifica. 

E iniziata Matera-Taranto: Gaetano Auteri è chiamato a rispondere alla vittoria della Juve Stabia che ha portato le Vespe ad agganciare il Lecce in testa alla classifica del girone C. Vediamo le formazioni ufficiali: Matera in campo con Negro da attaccante centrale, Carretta e Strambelli ai suoi lati mentre Iannini e Armellino come sempre sono gli interni di centrocampo. Nel Taranto Magnaghi davanti a tutti, con Bobb a supporto e difesa a quattro nella quale Stendardo e Altobello proteggono il portiere Maurantonio. Non resta quindi che stare a vedere come andranno le cose al XXI Settembre. 22 Alastra; 28 Ingrosso, 5 De Franco, 3 Mattera; 27 Casoli, 21 Armellino, 8 Iannini, 13 Meola; 10 Strambelli, 9 Negro, 20 Carretta. Allenatore: Gaetano Auteri 1 Maurantonio; 2 De Giorgi, 6 M. Stendardo, 18 Altobello, 17 Balzano; 26 Lo Sicco, 8 Sampietro; 29 A. Viola, 28 Bobb, 5 Paolucci; 9 Magnaghi. Allenatore: Fabio Prosperi 

Il Matera oggi dovrà difendere la prima posizione nella classifica del girone C dagli attacchi del Lecce, affrontando in casa questa sera il Taranto: la sfida si annuncia non semplice ma certamente favorevole ai biancazzurri i quali hanno registrato in questa prima parte del campionato delle ottime prestazioni tra le mura di casa. La formazione di Auteri si presenta a questa 20^ giornata di campionato in ottimo stato di forma come si evincono i dati statistici riguardanti lo stato di forma sia nel lungo che soprattutto nel breve periodo: per contro il club rossoblu non può vantare gli stessi dati, oltre partendo dalla 14^ posizione con appena 19 punti e ben 20 di distanza dai padroni di casa di questa sera. A ulteriore favore del Matera controlliamo anche la classifica dei marcatori, che vede entro i primi 12 posti tre giocatori biancazzurri ovvero, Negro, Armellino e Iannini rispettivamente a quota 12, 7 e 6 reti personali. Il primo nome del Taranto è Alessio Viola, che ha bilancio appena 5 gol. 

Il Matera sfida tra poco il Taranto per provare ad agganciare la vetta della classifica. Sono quattro le vittorie consecutive dei lucani che prima di questa giornata hanno superato Lecce, Casertana, Monopoli e Melfi; abbiamo già parlato dei numeri straordinari del Matera di Gaetano Auteri, vogliamo qui ricordare che i biancazzurri entrano in questa giornata con il primo posto in classifica ma, visti i risultati che sono maturati nel pomeriggio, questa sera potrebbero trovarsi al primo posto solitario. Lecce e Foggia infatti hanno pareggiato; la Juve Stabia non sarebbe un ostacolo perchè partiva già con due punti di ritardo, e dunque se questa sera il Matera dovesse vincere si troverebbe, per la prima volta in questa stagione, a vivere una sorta di fuga. Sarà il Taranto a provare a frenare gli avversari; i pugliesi sono in un ottimo periodo, imbattuti da tre partite con due vittorie e il pareggio casalingo contro la Juve Stabia, ma Auteri ha fretta e il suo treno Matera pare lanciatissimo verso il primo posto.

Il 2016 della Lega Pro si chiude questa sera per il girone C con il match tra Matera e Taranto: sfida che la formazione rossoblu affronta ben conscia della 14^ posizione attualmente occupata in classifica. Nonostante la distanza che separa in termini di punti le due compagini, il capitano del Taranto Francesco Pambianchi ha dichiarato alla vigilia dellincontro: Abbiamo preparato la gara come tutte le altre; giocheremo usando le stesse tecniche, ovvero aggressività e pressing alto. Matera? Si tratta di una grande squadra, che già allandata dimostrò di essere molto forte. Ha tante soluzioni importanti in attacco ed è reduce da una vittoria per 6-0, ma noi scenderemo in campo senza alcun timore per giocarcela. Dobbiamo salvarci e quindi occorre avere sempre il coltello tra i denti; poi se saranno più forti, stringeremo loro la mano. Bilancio? Credo ci sia stato poco equilibrio nei giudizi, visto che non eravamo scarsi prima e non siamo dei fenomeni ora. Penso che con questa squadra possiamo ambire tranquillamente alla salvezza. Per quanto riguarda la lunga sosta di gennaio, ritengo possa essere positiva perché potremo lavorare di più e i possibili nuovi arrivati potranno essere inseriti in rosa nel migliore dei modi.

Una sfida tra bomber quella che si giocherà allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno, per la gara tra Matera e Taranto, nel Girone C di Lega Pro. Tra le file dei padroni di casa ci sarà Maikol Negro, ala sinistra che si ritrova al primo posto nella classifica marcatori con dodici gol in attivo. Una percentuale del 27.3% di realizzazione di gol, considerando che il Matera è la squadra che ha segnato di più in questo girone C di Lega Pro con quarantaquattro reti. Sei assist per Negro, la percentuale di partecipazione ai gol sale fino al 40.9%. Per il Taranto invece mister Prosperi si affiderà ad Alessio Viola, punta centrale che ha segnato cinque gol in questa prima parte di stagione. Il Taranto aveva cominciato bene la stagione, poi la situazione è precipitata e l’attaccante Viola ha una percentuale del 31.3% di realizzazione gol che coincide con la percentuale di partecipazione ai gol visto che non ha collezionato alcun assist.

Pochi ma recenti i testa a testa recenti tra Matera e Taranto, questa sera attesi in campo al Franco Salerno: oltre al match di andata di questa stagione della Lega Pro, si contano anche due incontri della regular season della serie D negli anni 2013-2014. Il precedente più recente chiaramente rimane il match di andata di questo campionato, dove lincontro era terminato sul punteggio di 1-1. Le reti decisive erano state realizzate da Mariano stendardo per gli ionici e da Saveriano Infantino per i lucani. Nel corso del campionato di serie D si contano invece una vittoria per parte, con il Matera vittorioso in casa per 2 a 1 nel girone di andata e il Taranto capace di affermarsi in patria con il risultato di 1 a 0. Il match di oggi appare il classico scontro tra testa e coda del girone C: la classifica alla vigilia della 20^ giornata di campionato infatti vede i biancazzurri primi con 39 punti, mentre i rossoblu sono bloccati al 14^ gradino della graduatoria.

, diretta dall’arbitro Vincenzo Valiante della sezione di Salerno, si gioca giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 20.30 e sarà uno degli incontri più attesi nella prima giornata di ritorno del girone C di Lega Pro. Match che vedrà i lucani scendere in campo da primi della classe dopo una lunga rincorsa coronata con la conquista del titolo d’Inverno diviso con il Lecce. Mentre la squadra di Auteri, nell’ultima giornata d’andata, viveva l’ennesima goleada esaltante inflitta al Melfi nel derby lucano, i salentini venivano infatti fermati dell’Andria e raggiunti a quota trentanove punti al primo posto in classifica.

Una situazione che i tifosi materano sognavano ma che non sapevano se si sarebbe potuta concretizzare, considerando che questo era il terzo anno in cui il club partiva con importanti ambizioni a fine stagione. La volata per il primo posto al momento riguarda quattro squadre, con Foggia e Juve Stabia che incalzano alle spalle con due soli punti di ritardo.

Il Matera dovrà fornire un segnale di continuità contro un Taranto che sembra essersi improvvisamente ritrovato dopo un lunghissimo periodo di crisi. Dopo la doppia vittoria contro Melfi e Vibonese, punti vitali perché ottenuti contro dirette concorrenti per la salvezza, i rossoblu pugliesi hanno ottenuto un pari importante sul caldissimo campo della Juve Stabia, dimostrandosi di ben altro spessore rispetto alla squadra molle vista per quasi tutto l’autunno. 

Le probabili formazioni che si confronteranno giovedì sera: il Matera giocherà con la confermatissima difesa a tre composta da Mattera, Ingrosso e Di Franco davanti all’estremo difensore Alastra. Iannini e Armellino si vedranno consegnate le chiavi del centrocampo e si muoveranno per vie centrali, con Meola esterno destro e Casoli esterno sinistro sulla mediana. In attacco tridente a briglie sciolte con Negro, Carretta e Strambelli autori di cinque dei sei gol realizzati dal Matera al Melfi nell’ultimo match di campionato. Il Taranto opporrà Maurantonio tra i pali, con Stendardo ed Altobello difensori centrali, De Giorgi esterno laterale difensivo di destra e Balzano impiegato invece come laterale mancino. Lo Sicco, Sampietro e il gambiano Bobb presidieranno il centrocampo a tre, con Paolucci, Magnaghi e Viola confermati invece nel tridente offensivo pugliese.

3-4-3 champagne per il Matera di Auteri, ormai completamente identificato nel modulo del suo tecnico, per la seconda volta nella stagione, dopo la partita contro la Reggina, capace di realizzare sei gol nella stessa partita e capace di vantare il migliore attacco del girone C con ben quarantaquattro reti realizzate alla fine del girone d’andata. Compito davvero arduo per il Taranto di Prosperi, che ha chiuso però l’andata a due punti di distanza dalla zona play out. Risultato davvero notevole considerando la crisi vissuta dai rossoblu, ritrovatisi con il 4-3-3 del tecnico che nelle ultime partite è riuscito ad offrire ampie garanzie anche dal punto di vista difensivo.

Matera col vento in poppa ed agenzie di scommesse convinte delle qualità della squadra di Auteri, quotata 1.48 da Bwin per la conquista dei tre punti, mentre Paddy Power moltiplica per 4.00 quanto investito sul pareggio e Bet365 quota invece 7.50 la possibilità che il Taranto possa sbancare la Lucania.

Per vedere in diretta streaming video Matera-Taranto, giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 20.30, sarà necessario un abbonamento al portale sportube.tv ed una connessione per usufruire dello streaming via internet del match. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori