Probabili formazioni / Fiorentina-Napoli: ecco gli stakanovisti. Quote, ultime novità live (Serie A 18^ giornata, oggi 22 dicembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Fiorentina-Napoli: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Serie A valida per la 18^ giornata (oggi 22 dicembre 2016)

chiesa_kalinic_salto
Foto LaPresse

Chi gioca di più in Fiorentina e Napoli? Andiamo subito a dare uno sguardo alle statistiche relative ai minuti in campo nelle formazioni di queste due squadre. Nessun giocatore della Fiorentina ha giocato tutti i minuti a disposizione; Ciprian Tatarusanu ne ha 1480, e ne ha dunque lasciati 50 al suo secondo Luca Lezzerini. A seguire, il primo giocatore di movimento più utilizzato è Nikola Kalinic (1393), poi abbiamo Davide Astori che ha trovato ottima continuità ed è rimasto in campo per 1350 minuti, risultando il migliore tra i difensori a causa dei problemi fisici di Gonzalo Rodriguez (1094). Tra i centrocampisti domina Milan Badelj (1190), quasi sparito Carlos Sanchez che ha giocato 748 minuti, molti dei quali all’inizio della stagione. Nel Napoli le gerarchie sono sostanzialmente definite: Pepe Reina ha giocato sempre, dietro di lui il più presente è José Callejon con 1436 minuti, a conferma di come lui e Kalidou Koulibaly (1392, terzo) siano i veri insostituibili di Maurizio Sarri. Insieme a Marek Hamsik (1362) che però spesso e volentieri lascia il campo a partita in corso. Tra Lorenzo Insigne e Dries Mertens ha giocato molto più il primo (1131 minuti contro 913), a centrocampo Piotr Zielinski (876) ha già soppiantato Allan (818) ma ha giocato ancora meno di Jorginho (883), mentre Amadou Diawara ha messo insieme tanti minuti nelle ultime giornate ma è ancora a quota 501, ancora quattordicesimo della rosa (ha davanti anche Raul Albiol e Vlad Chiriches). 

Si affronteranno nel turno infrasettimanale di Serie A allo stadio Artemio Franchi, quali potrebbero essere i protagonisti della gara della diciottesima giornata? Partiamo dai padroni di casa, con Bernardeschi che potrebbe essere il protagonista atteso: sette gol in attivo per l’attaccante viola che in questa stagione sta dando davvero parecchie soddisfazioni al tecnico Sousa. I suoi numeri sono quasi pari a quelli di un centravanti: diciotto occasioni da gol, sei assist e ventotto tiri complessivi per Bernardeschi che potrebbe fare davvero la differenza contro il Napoli. Per quanto riguarda invece il Napoli, il protagonista potrebbe essere Josè Maria Callejon: lo spagnolo ha segnato sette gol con la maglia azzurra in questa stagione, il tecnico Sarri sa di potersi affidare a lui in attacco. Trentacinque tiri, quindici assist e trenta occasioni da gol non concretizzate per l’attaccante partenopeo.

uno dei big match di questa giornata di Serie A, partita tra due squadre che possono contare su giocatori eclettici in grado di fare diversi ruoli. Di conseguenza nelle probabili formazioni ci sono diversi calciatori che possono conquistare letichetta di jolly. La vera espressione di questo tipo di giocatori è Dries Mertens, nato come centrocampista esterno d’attacco sta giocando da prima punta in quello che nel calcio moderno si chiama falso nove. Nelle due ultime partite ha segnato addirittura sette gol e ormai è diventato lui l’alternativa ad Arkadiusz Milik che è fuori per infortunio. Dall’altra parte invece, nella sua Fiorentina Paulo Sousa può contare su Josip Ilicic che può muoversi in diverse zone del campo. Si può muovere sia da seconda punta che da trequartista, ma all’occorrenza si può vedere anche arretrare di alcuni passi muovendosi da interno di centrocampo.

Una delle gare più interessanti della giornata di Serie A è sicuramente Fiorentina-Napoli, che mette di fronte due squadre di assoluto livello ma con diversi dubbi ancora aperti per quanto riguarda le probabili formazioni dei viola e degli azzurri. In casa Fiorentina, Paulo Sousa potrebbe fare un po’ di turnover con numerosi ballottaggi in vista della gara di stasera al Franchi. Si parte dalla difesa dove Gonzalo Rodriguez sarà probabilmente preferito a De Maio. Sulle corsie esterne Chiesa e Milic cercano di strappare il posto ai titolari Tello e Olivera. Davanti invece sulla trequarti Zarate potrebbe prendere il posto di Ilicic. Dall’altra parte invece dubbi già in difesa dove Chiriches potrebbe essere confermato al posto di Koulibaly infortunato, ma dove pure c’è Maksimovic che scalpita. In cabina di regia ci sarà un ballottaggio tra Diawara e Jorginho.

Sono le protagoniste della sfida valida per la 18^ giornata del campionato di Serie A in scena al Franchi nel turno infrasettimanale, ma devono fare i conti con varie assenze. Paulo Sousa proverà a riscattare la sconfitta contro la Lazio ma con ogni probabilità dovrà rinunciare, oltre che al lungodegente Toledo (il cui recupero è previsto solo dopo la pausa natalizia), anche a Borja Valero e a Tomovic, entrambi vittime di contusioni, nel match contro la Lazio. Assenze pesanti anche per il Napoli di Maurizio Sarri, nonostante le ultime vittorie in campionato. I partenopei nella trasferta di Firenze, infatti, non potranno schierare né Arkadiusz Milik (il polacco dovrebbe recuperare completamente dall’infortunio al legamento crociato anteriore per il mese di febbraio) di cui ormai si è fatto abitudine della sua assenza, né a Koulibaly: in questo caso il recupero del difensore senegalese è previsto pero il turno successivo, ovvero la prima dellanno 2017.

Nelle probabili formazioni di Fiorentina-Napoli ci viene spontaneo identificare un duello fra Federico Bernardeschi e Lorenzo Insigne, due esterni offensivi che sono anche nel giro della Nazionale e dunque lottano a distanza anche per la maglia azzurra. Per quanto riguarda Bernardeschi, questa potrebbe essere la stagione della definitiva consacrazione. Nessuno ha mai messo in dubbio il talento del classe 1994 carrarese, che però aveva sempre avuto grosse carenze in zona gol, a dir poco spazzate via quest’anno avendo già segnato sette gol in meno di metà campionato (più uno in Europa League). Il numero 10 della Fiorentina è dunque solido sulle spalle di questo ragazzo cresciuto nel vivaio; il 10 invece è evidentemente un sogno impossibile per Insigne a Napoli ed inoltre essere lo scugnizzo del vivaio a volte è stato un peso per lui, anche a causa delle grandi aspettative di tutto l’ambiente. Questa stagione è iniziata maluccio, poi Insigne si è sbloccato a Udine e ora dà il suo importante contributo al tridente anomalo imperniato su un Dries Mertens in stato di grazia.

il match di lusso della diciottesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, lultima prima di Natale, tra quelle in programma oggi, giovedì 22 dicembre alle ore 20.45. Allo stadio Artemio Franchi unoccasione fondamentale per i padroni di casa della Fiorentina di tornare nel giro che conta con un successo di prestigio, ma anche la consapevolezza che non sarà affatto facile contro un Napoli lanciatissimo, che vuole fare il colpaccio per rilanciare con forza la propria candidatura per lo scudetto. Andiamo dunque a vedere in maniera più approfondita quelle che sono le probabili formazioni di Fiorentina-Napoli.

Per Fiorentina-Napoli, partita valida per la diciottesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria della Fiorentina (segno 1) vale 3,50, anche il pareggio (segno X) è quotato 3,50 mentre la vittoria del Napoli (segno 2) vi farà guadagnare 2,10 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Buone notizie per Paulo Sousa, che ritrova Borja Valero e Babacar senza dimenticare che Gonzalo Rodriguez e Badelj rientrano dalla squalifica. La Fiorentina dunque può affrontare nel migliore dei modi questo big-match e il tecnico portoghese dovrebbe confermare il 4-2-3-1 con largentino al fianco di Astori nel cuore della difesa, mentre Maxi Olivera dovrebbe essere il terzino sinistro e sullaltra fascia ci aspettiamo Salcedo titolare, visto che Tomovic è uscito malconcio dalla sfida contro la Lazio. Borja Valero sarà sicuramente in campo in mediana, con lui dovrebbe agire Badelj, laltro rientrante dalla squalifica. Tornano in panchina di conseguenza Matias Vecino e Carlos Sanchez, titolare nelle ultime due partite. Sulla linea dei trequartisti dovremmo vedere Cristian Tello a destra, Ilicic centrale e Bernardeschi a sinistra, tutti naturalmente alle spalle della prima punta Kaliknic, anche se in panchina Sousa avrà Babacar come preziosa alternativa al croato.

Maurizio Sarri non dovrebbe toccare una squadra che sta andando benissimo ultimamente: Mertens è luomo del momento con sette gol segnati nelle ultime due partite, dato che ha ben pochi paragoni nella storia del calcio italiano. Il falso 9 non è più tanto falso, è intoccabile in mezzo al tridente con Callejon e Lorenzo Insigne, che come sempre gli faranno compagnia agendo ai fianchi del belga. Arretrando a centrocampo, è molto probabile che al Franchi si riveda Diawara dal primo minuto, con Hamsik naturalmente al suo posto sulla mezzala sinistra e Zielinski che dovrebbe avere la meglio su Allan dallaltra parte del campo, anche se come sappiamo questanno persino un conservatore (dal punto di vista delle formazioni) come Sarri può usare con più fiducia il turnover. In difesa bisogna ancora fare i conti con lindisponibilità di Koulibaly: sarà Chiriches a prenderne il posto affiancando Albiol, rientrato dallinfortunio che lo ha tenuto fuori a lungo, con Maksimovic che dunque deve accontentarsi di essere la seconda alternativa. In porta ci sarà Pepe Reina, invariate anche le corsie laterali: Hysaj sarà il terzino destro, Ghoulam agirà invece a sinistra.

 

 12 Tatarusanu; 18 Salcedo, 2 Gonzalo Rodriguez, 13 Astori, 15 Maxi Olivera; 5 Badelj, 20 Borja Valero; 16 C. Tello, 72 Ilicic, 10 Bernardeschi; 9 Kalinic. All. Sousa.

A disposizione: 1 Lezzerini, 97 Dragowski, 40 Tomovic, 4 De Maio, 31 Milic, 19 Cristoforo, 6 Carlos Sanchez, 8 Matias Vecino, 26 J. Perez, 25 F. Chiesa, 7 Zarate, 30 Babacar.

Squalificati: –

Indisponibili: Toledo.

 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 21 Chiriches, 31 Ghoulam; 20 Zielinski, 42 A. Diawara, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne. All. Sarri.

A disposizione: 1 Rafael C., 22 Sepe, 11 Maggio, 62 Tonelli, 19 Ni. Maksimovic, 3 Strinic, 5 Allan, 8 Jorginho, 30 Rog, 4 Giaccherini, 77 El Kaddouri.

Squalificati: –

Indisponibili: Koulibaly, Milik.

 

Arbitro: Tagliavento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori