DIRETTA / Vibonese-Akragas (risultato finale 0-1) info streaming video Sportube: decide il gol di Cochis (Lega Pro 2016 oggi)

- La Redazione

Diretta Vibonese-Akragas: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma giovedì 22 dicembre 2016

akragas_testa
(Foto LaPresse)

Il risultato finale della partita di Lega Pro è determinato dal gol segnato da Cochis dopo soli sette minuti di gioco nel corso del primo tempo. Un vantaggio trovato dunque a freddo per lAkragas, che però poi ha saputo portare a termine il blitz in casa di una Vibonese tristemente bloccata allultimo posto. La Vibonese infatti resta ferma a 15 punti sprecando loccasione doro di una partita casalinga contro una squadra che era di poco avanti in classifica. LAkragas invece passerà un buon Natale salendo da 17 a 20 punti e allontanando il rischio della retrocessione diretta. Nella ripresa da segnalare naturalmente le sostituzioni, a dire il vero una sola nella Vibonese contro le tre per lAkragas, che nel finale è anche rimasto in dieci uomini a causa dellespulsione di Riggio per doppia ammonizione al minuto 81, superiorità numerica della quale però nel finale i padroni di casa non hanno saputo approfittare. 

Vibonese-Akragas 0-1: il risultato della partita di Lega Pro si è sbloccato dopo soli sette minuti di gioco nel corso del primo tempo, quando la formazione siciliana ha trovato il gol del vantaggio grazie a Cochis. Colpita a freddo, la Vibonese – la cui posizione in classifica è già pessima – non ha saputo reagire, così la situazione non è più cambiata e si va al riposo con lAkragas in vantaggio di un gol. Nel resto della prima frazione di gioco sono da segnalare anche due ammonizioni per parte, comminate dallarbitro Vito Mastrodonato, curiosamente prima a due giocatori dell’Akragas (Pezzella e lo stesso Cochis) e poi a due della Vibonese (Manzo e Saraniti), che dunque ha messo a segno la ‘rimonta’ sbagliata, ma resta sotto di un gol nel punteggio a metà partita. Resta la ripresa per scoprire se l’Akragas conquisterà tre punti pesanti o se la Vibonese saprà evitare l’onta dell’ultimo posto solitario, forse addirittura solitario.

Ben poche le soddisfazioni che Vibonese e Akragas si sono tolte in questa prima parte del campionato di Lega Pro viste le rispettive 19^ e 16^ posizioni da recuperare: al momento i rossoblu infatti hanno ottenuto appena 3 successi con una differenza reti davvero difficile da recuperare, fissata sul -16, mentre i biancazzurri, fermi a 17 punti ottenuti medianti 3 successi e ben 8 pareggi, la differenza reti si è attestata sul 16 fatti contro i 28 subiti. Per quanto riguarda le altre statistiche rendiamo noto che la Vibonese ha chiuso appena 5 match in over rispetto a fattore 2.5 con una media di 1.8 gol a match, mentre lAkragas, che pur subendo molto ha comunque segnato di più, ha chiuso 7 incontri in Over 2.5 per una media di reti a match di 2.3. Visti tali dati non stupisce che sia Vibonese che Akragas non siano ai primi posti della classifica marcatori: a tenere alti i colori agrigentini troviamo solo Gomez, con 5 reti personali, le stesse di Saraniti per gli ipponici (che su 9 gol fatti in totale è comunque un bel risultato personale).

I biancazzurri dellAkragas, a ore in campo contro la Vibonese nellultimo match del 2016 affrontano questa chiusura di anno con qualche perplessità a livello societario: la società siciliana infatti è sembrata poco stabile negli ultimi mesi, vista la contemporanea uscita come socio dello stesso presidente, accompagnata da poche soddisfazioni raggiunte in campo. A questo proposito, il presidente dellAkragas Marcello Giavarini, alla vigilia del match con la Vibonese ha voluto rassicurare i tifosi del club siciliano affermando che: Mi sembra doveroso rassicurare i tifosi Akragantini, che mi hanno seguito con affetto, e che giustamente sono preoccupati sul futuro dellAkragas, dopo la mia uscita da socio, dalla società. Dico ai tifosi che sono fiducioso sulla possibilità, entro breve tempo, che qualche altro benefattore finanziatore si possa fare avanti per rilevare le mie quote che sono a disposizione della Citta di Agrigento. 

Vediamo quali saranno i bomber che scenderanno in campo per Vibonese-Akragas, per il Girone C di Lega Pro. Per i padroni di casa mister Costantino si affiderà ad Andrea Saraniti, attaccante che ha segnato cinque gol in questa prima parte di stagione con una percentuale di gol pari al 55.6%, considerando che la Vibonese ha segnato soltanto nove gol in campionato quindi Saraniti è il più prolifico in rosa. Un assist per la punta centrale di nazionalità italiana, la percentuale di partecipazione reti è pari al 66.7%. Per l’Akragas invece il bomber sarà Guido Gomez, attaccante italo-argentino che ha segnato cinque gol in campionato, nel Girone C di Lega Pro. Diciannove presenze, una percentuale di realizzazione pari al 31,3% visto che l’Akragas ha siglato in totale sedici gol in questa prima parte di stagione. Gomez è stato fondamentale anche per l’assist vincente, come il suo avversario, quindi la percentuale di partecipazione ai gol è del 37.5%, ottimo score per l’attaccante. 

Sarà la quarta volta che Vibonese-Akragas andrà in scena: le due formazioni infatti attese per questa 20^ giornata di campionato, oltre che al match di andata di questa stagione di Lega Pro, hanno avuto modo di incontrarsi già nella regular season della Serie D nel 2013-2014. Il precedente più recente risale ovviamente allo scorso agosto dove in Sicilia la gara si era chiusa con il punteggio di 1-1, firmato dalle marcature realizzate da Guido Gomez per l’Akragas e Andrea Saraniti per la Vibonese. L’attaccante dei siciliani, finora a segno quattro volte in campionato, spera di ripetersi contro i calabresi. Nel campionato di serie D, altro unico testa a testa a cui possiamo fare riferimento conta due vittorie da parte della compagine siciliana, che ha saputo affermarsi si allandata, in casa della Vibonese (con leccezionale risultato di 5 a 0) che tra le mura di casa, questa volta con un risultato meno importante, solo un 3 a 1. 

, diretta dall’arbitro Vito Mastrodonato della sezione di Molfetta, si gioca giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 14.30 e sarà un match molto difficile per entrambe le squadre che contano di iniziare il girone di ritorno con un piglio diverso rispetto a come hanno chiuso l’andata. I calabresi dopo un periodo di ripresa sono incappati in tre sconfitte consecutive contro Catanzaro, Taranto e Messina. Un ruolino particolarmente pesante da digerire, perchè ottenuto contro formazioni di bassa classifica, dirette concorrenti con la formazione di Vibo Valentia per la salvezza. Esattamente lo stesso cammino recente dell’Akragas, sconfitto in serie da Cosenza, Juve Stabia e Monopoli. 

La formazione di Agrigento precede quella calabrese di due punti in classifica: l’Akragas si è visto sorpassato dal Messina fuori dalla zona play out, mentre la Vibonese è rimasta agganciata all’ultimo posto in classifica con Catanzaro e Reggina. Servirà cambiare passo, anche se le due squadre finora hanno sofferto soprattutto in attacco, ovvero nel reparto dove servirebbe una scossa per trovare una diversa continuità di rendimento. L’attacco dei calabresi in particolare è il peggiore del girone, con soli nove gol realizzati e con la formazione di Costantino che non va a segno addirittura da sei partite, dal pareggio contro il Melfi del 20 novembre scorso. 

Queste le probabili formazioni dell’incontro allo stadio Rezza di Vibo Valentia. La Vibonese affronterà il match con Stefano Russo in porta, Sicignano e Manzo al centro della retroguardia, mentre Usai sarà l’esterno di fascia destra in difesa e Sabato l’esterno di fascia sinistra. Sulle linee laterali a centrocampo si muoveranno invece il francese Legras e Yabre, rispettivamente a destra e a sinistra, mentre Tindo e Chiavazzo copriranno le spalle al trequartista Favasuli, chiamato a supportare offensivamente l’unica punta di ruolo, Saraniti. La risposta dell’Akragas sarà affidata a Pane in porta, a Riggio, Cazé da Silva e Carillo impiegati centrali titolari nella difesa a tre, mentre al centro della linea mediana si muoveranno l’argentino Pezzella e Salandria. Genny Russo a destra e Zanini a sinistra saranno i due esterni di fascia, con Gomez e Londo nel tandem offensivo supportati da Palmiero, impiegato nel ruolo di trequartista.

4-4-1-1 coperto ma non troppo per la Vibonese di Costantino, che come detto ha bisogno soprattutto di risolvere i problemi offensivi per risolvere davvero la questione-salvezza. I calabresi stanno vivendo il secondo grave momento di carestia in attacco della stagione: il miglioramento dei risultati è arrivato solo quando in avanti la situazione si è un po’ sbloccata. 3-4-1-2 per l’Akragas di Di Napoli che a sua volta sembra vivere un momento di importante flessione fisica: la formazione agrigentina si è dimostrata nella fase centrale del girone d’andata particolarmente abile nel gioco di rimessa, un modo di muoversi in campo che richiede rapidità e reattività che sta un po’ venendo meno nelle gambe della formazione siciliana, che rispetto ai calabresi ha avuto però nelle ultime tre partite un calendario più aspro.

La Vibonese in casa ha sempre saputo difendersi e le quote per le scommesse indicano comunque un leggero vantaggio per i padroni di casa, con Bet-at-Home che propone a 2.31 la quota per il successo interno dei calabresi e Paddy Power che offre a un moltiplicatore di 3.00 l’eventuale vittoria esterna siciliana, col pareggio proposto invece a una quota di 3.10 da Bet365. Niente diretta tv ma solo in streaming video per Vibonese-Akragas, giovedì 22 dicembre 2016 alle ore 14.30, riservata agli abbonati al sito sportube.tv. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori