Diretta / Parma-Modena (risultato finale 3-1) info streaming video Sportube: i ducali vincono il derby (Lega Pro 2016, oggi)

- La Redazione

Diretta Parma-Modena: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone B è in programma venerdì 23 dicembre 2016

lucarelli_mazzocchi_parma
(LAPRESSE)

Il risultato finale del derby emiliano è quello che era maturato già nel corso del primo tempo di questa partita allo stadio Tardini, valida per la ventesima giornata del girone B della Lega Pro. Di tutto era successo nel corso della prima frazione, con i gol di Calaiò, Giorgino e Corapi su calcio di rigore per i crociati padroni di casa, mentre per il Modena aveva segnato Giorico quello che però con il senno di poi si è rivelato solamente essere il gol della bandiera. Nella ripresa da sottolineare molte sostituzioni, ma anche numerosi provvedimenti disciplinari, in particolare il rosso diretto comminato dallarbitro Zanonato a Bajner del Modena, che era entrato in campo allintervallo – la sua partita dunque è durata solamente 32 minuti. Altre ammonizioni sono andate a Scavone del Parma, Tulissi e Schiavi del Modena. Per i ducali la conferma di un ottimo periodo, per i canarini invece è sempre crisi e sarà un brutto Natale. 

Primo tempo davvero emozionante nel derby emiliano che ci ha regalato ben quattro gol anche se naturalmente il risultato attuale farebbe la felicità solamente del Parma, che passerebbe un bel Natale a differenza del Modena. Il punteggio si è sbloccato dopo quindici minuti di gioco grazie a uno dei nomi di spicco della formazione ducale, cioè Calaiò. Da segnalare che al 19 i padroni di casa hanno dovuto già giocare la prima sostituzione, facendo entrare in campo Scavone al posto di Nocciolini, ma il Parma non ne ha risentito molto, dal momento che al 34 ha raddoppiato con Giorgino. Il Modena non ha mollato e nel giro di soli quattro minuti ha accorciato le distanze grazie al gol messo a segno da Giorico, ma al 41 ecco il rigore trasformato da Corapi che ha ridato il doppio vantaggio al Parma. Da segnalare che nelloccasione larbitro Zanonato della sezione di Vicenza ha anche comminato quella che al momento è lunica ammonizione della partita, ai danni di Aldrovandi del Modena.

Il Parma è subito attesa da un nuovo derby: quello contro il Modena. Vinto lo scontro diretto contro la Reggiana, i ducali si apprestano ad accogliere al Tardini i gialloblu guidati da Capuano, terzultimi in classifica con il Forlì. Il Parma cerca la vittoria per restare in scia delle prime tre della classe, ma contro il Modena non sarà certo una sfida come tutte le altre. L’allenatore dei locali, Roberto D’Aversa chiede a gran voce di dimenticare il successo sulla Reggiana e di concentrarsi soltanto sul Modena. Dobbiamo guardare avanti perché possiamo toglierci un’altra soddisfazione e continuare sulla nostra strada. – ha dichiarato D’Aversa al sito ufficiale del Parma Si tratta di una gara importantissima contro una squadra che ha ritrovato tranquillità e dove si vede già la mano del nuovo tecnico. Vogliamo vincere e spero di vedere in campo l’atteggiamento giusto da parte dei nostri. Stiamo bene, anche se alcuni giocatori hanno accusato di più la gara giocata lunedì, ma fino a domani avrò tempo per valutare.

Allo Stadio Ennio Tardini si gioca una sfida dal sapore di Serie A: Parma-Modena è valida per la ventesima giornata di Lega Pro Gruppo B, vediamo alcune statistiche relative alle due squadre. I padroni di casa sono quinti in classifica con trentatré punti dopo 9 successi, 6 pareggi e 4 sconfitte, mentre il Modena è in piena zona playout sotto diciassette punti grazie a 3 vittorie, 7 pari e 9 ko. I ragazzi di Roberto D’Aversa hanno fatto meglio fino a questo momento in trasferta, 19 punti che in casa, 14. Dall’altra parte invece i canarini di Ezio Capuano hanno fatto meglio tra le mura amiche con 10 punti rispetto ai 6 fatti fuori. A sorpresa il Parma segna di più, 27 a 10 i gol fatti, ma subisce anche di più, 20 a 18 i gol subiti. I migliori marcatori sono da una parte Calaiò e Nocciolini con sette reti e dall’altra Schiavi con appena due.

Susciterà particolare interesse il derby emiliano Parma e Modena: incontro che ha alle spalle diversi testa a testa anche moto recenti e appartenenti sia al campionato di Serie A che a quello cadetto, oltre che nella Lega Pro. L’ultimo precedente nella massima serie risale al marzo 2004, quando le due squadre pareggiarono 2-2 (reti di Matteo Pivotto e Maurizio Domizzi per il Modena e di Alberto Gilardino e Matteo Ferrari per il Parma; invece la sfida d’andata di questa stagione è terminata a reti inviolate. Il testa a testa più recente in generale risale chiaramente allo scorso ottobre, dove al Braglia il risultato però non andò oltre lo 0 a 0. Tra i risultati più importanti che si registrano tra le due formazioni oggi in campo ricordiamo la bella vittoria in casa del Parma nella 7^ giornata del campionato di serie A 2003-2004: in quelloccasione i ducali realizzarono un secco 3 a 0 grazie alle reti di Morfeo. Adriano e Marchionni.

Sarà diretta dallarbitro Andrea Giuseppe Zanonato, assistito dai guardalinee Fabio Trivelli e Nicola Badoer entrambi di Castelfranco Veneto. Secondo derby emiliano in pochi giorni per il Parma, che nella ventesima giornata del girone B riceve il Modena allo stadio Ennio Tardini: appuntamento venerdì 23 dicembre 2016 alle ore 18:30. Incrocio importante per entrambe le squadre che stanno inseguendo traguardi diversi: il Parma, che da poche settimane è passato nelle mani del nuovo mister Roberto DAversa, ha 33 punti e dopo il girone dandata è quarto in classifica, a meno 6 dalla capolista Venezia che in questo turno fa visita al Forlì (ore 16:30).

Diversa la situazione del Modena, che però come i corregionali ha cambiato allenatore da poco: alluomo di casa Simone Pavan è subentrato dallinizio di dicembre Ezio Capuano; al momento i canarini si trovano in zona playout con 16 punti, gli stessi del Forlì che però registra una differenza reti peggiore, soprattuto è solo una la lunghezza di vantaggio sullultimo posto condiviso da Fano e Mantova.

Le premesse sono quindi ben diverse rispetto alla gara dandata, anche se rispetto al Modena il Parma sta rispettando maggiormente le previsioni della vigilia. Tutto considerato, il pronostico di questo derby emiliano si presenta meno scontato del previsto: fattore campo e divario in classifica però inclinano verso i ducali le valutazioni delle agenzie di scommesse. Si snai.it ad esempio il segno 1 per la vittoria del Parma si abbassa a quota 1,65, mentre il segno 2 per il colpo esterno del Modena sale fino a 5,25; a metà strada il segno X per leventuale pareggio, fissato a quota 3,50. Sempre dalla lavagna SNAI riportiamo anche le quote per le opzioni Under (1,65), Over (2,10), Gol (1,95) e NoGol (1,75).

Parma imbattuto da 4 turni e reduce dalla bella affermazione nel derby del grana contro la Reggiana: nel monday night di lunedì scorso i gol di Davide Giorgino (22) e del senegalese Yves Baraye (29) hanno regalato una bella soddisfazione a società e tifosi, violando oltretutto limbattibilità casalinga granata. 2-0 anche per il Modena che era sceso in campo in uno degli anticipi del sabato: i canarini hanno battuto il Gubbio con una rete per tempo, al 38 Daniele Giorico ha trasformato un calcio di rigore, mentre nel finale un altro centrocampista, il ghanese Emmanuel Besea, ha chiuso il conto sfruttando un errore della difesa umbra (86, in seguito il Gubbio ha fallito un altro penalty). Segnali incoraggianti sia per il Parma che per il Modena, anche se le strade verso i rispettivi obiettivi appaiono ancora lunghe.

Probabili formazioni: per il Parma DAversa dovrebbe confermare il 4-4-2 utilizzato a Reggio Emilia. Il portiere sarà il lettone Kristaps Zommers, Alessandro Lucarelli e Benassi guideranno la retroguardia completata dai terzini Mazzocchi e Nunzella. Nel ruolo di ala destra potrebbe essere inserito Nocciolini, sulla fascia sinistra invece confermato Scavone mentre per vie centrali si muoveranno Giorgino e Corapi. Tandem offensivo composto da Calaiò e da Baraye, che parte favorito su Evacuo.

A Modena Ezio Capuano sta puntando sul modulo 3-5-2 che sembra poter garantire un maggiore equilibrio alla squadra. Per la trasferta del Tardini manca allappello il centrocampista Laner, espulso per somma dammonizioni contro il Gubbio; spazio quindi a Besena dal 1, con lui anche Giorico in cabina di regia e luruguaiano Nicolas Schiavi. Esterni Basso a destra Minarini a sinistra, in attacco Tulissi al fianco dellivoriano Adama Diakite e dietro Accardi, Aldovrandi e il rumeno Popescu a protezione del portiere Manfredini.

Per il Modena lobiettivo principale è trovare una maggiore fluidità offensiva, visti i soli 10 gol segnati nel girone dandata, il Parma invece punta ad una maggiore continuità casalinga: al Tardini Lucarelli e compagni hanno perso già 3 volte, raccogliendo meno punti (14 contro i 19 esterni). Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Parma-Modena si potrà seguire in diretta streaming video sul canale web sportube.tv; da questanno però il servizio di Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal sito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori