Diretta / Carpi-Verona (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: parità al Cabassi! (oggi, Serie B 2016)

- La Redazione

Diretta Carpi-Verona: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma sabato 24 dicembre 2016

carpi_castori_tuta
Video Salernitana Carpi (LaPresse, repertorio)

Tempo scaduto al Cabassi, Carpi e Verona non si fanno male e si spartiscono la posta in palio, 1 a 1 il punteggio al triplice fischio dell’arbitro Pasqua che al termine dei quattro minuti di recupero manda tutti sotto la doccia. Nelle battute conclusive del match, per la precisione al 91′, gli ospiti sfiorano il gol, Pazzini all’interno dell’area libera il destro trovando l’opposizione decisiva di Poli che ribatte la conclusione destinata in rete, con Romulo che sbaglia il tap-in da buonissima posizione. Un’occasione per i padroni di casa proprio allo scadere, Bifulco viene atterrato da Zaccagni nei pressi dell’area di rigore conquistnado un calcio di punizione dal limite, Letizia si incarica della battuta cercando direttamente la porta ma il pallone si alza troppo e termina sopra la traversa. Sarà questa l’emozione del match che si conclude quindi in parità. 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo non è cambiato il punteggio di Carpi-Verona con le due squadre inchiodate sull’1-1. Match tatticamente bloccato al Cabassi, Pecchia prova a cambiare le carte in regola con l’inserimento di Luppi al posto dell’acciaccato Bessa, con un attaccante in più gli scaligeri tornano a spingere nella metà campo avversaria mentre i padroni di casa riprendono fiato in vista del finale. Al 70′ Pecchia effettua la sua seconda mossa: fuori Siligardi, dentro Juanito Gomez, un elemento fresco per ravvivare la manovra offensiva del Verona. Al 71′ Bianco, già ammonito, rischia il secondo giallo entrando scompostamente su Zaccagni ma viene graziato da Pasqua che si limita a concedere la punizione al Verona. Al 73′ gli ospiti vanno vicinissimi al 2 a 1, cross di Luppi per Romulo che schiaccia di testa, Belec non si fa sorprendere e interviene prontamente sventando la minaccia. Al 78′ tegola per il Verona con Caracciolo che si fa male alla coscia sinistra e prova tenere duro finché Pecchia non effettuerà il terzo cambio. 

Al Cabassi è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per la 20^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Carpi e Verona, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio rimane sempre sull’1-1. A inizio ripresa meglio i padroni di casa che si ripropongono subito nella trequarti avversaria senza però creare grosse palle gol nei pressi di Nicolas, ottenendo solamente un paio di tiri dalla bandierina che gli uomini di Castori non riescono a sfruttare. Più timido l’atteggiamento degli ospiti che non riescono quasi mai ad arrivare all’ultimo passaggio e soprattutto su azione non riescono a mettere alle corde la difesa avversaria. 

Intervallo al Cabassi dove si è appena concluso il primo tempo di Carpi-Verona, le due squadre tornano negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 1 a 1. Gara molto nervosa, l’arbitro Pasqua ha già dovuto estrarre per quattro volte il cartellino giallo per tenere a bada gli animi, nell’ultimo quarto d’ora il leitmotiv non è cambiato: i padroni di casa gestiscono il vantaggio e gli ospiti provano a pareggiare, al 32′ Siligardi entra in area e libera il mancino angolandolo troppo, palla che sfiora il palo alla sinistra di Belec. Al 35′ vibranti proteste degli uomini di Castori per l’uscita di Nicolas che travolge Concas, alla fine il direttore di gara non prende provvedimenti ma invita tutti a stare più tranquilli. Al 40′ Di Gaudio torna ad affacciarsi nell’area di rigore avversaria ma il suo tiro viene neutralizzato da Nicolas. Al 44′ primo cambio per il Carpi, Concas non si è ripreso dopo lo scontro con Nicolas e lascia il posto a Bianco. Nei tre minuti di recupero concessi da Pasqua per le tante interruzioni che hanno caratterizzato la prima frazione di gioco il Verona continua ad attaccare e proprio allo scadere Pazzini, su assist di Zaccagni, batte Belec e ristabilisce la parità andando a segno per la quindicesima volta in stagione. 

Trascorso il primo terzo di gara il punteggio di Carpi-Verona vede la formazione allenata da Castori avanti per 1 a 0. L’equilibrio si rompe al 14′ quando la linea difensiva scaligera si fa sorprendere da Mbaye e Lasagna, assist del primo per il gol del secondo che scavalca Nicolas col destro e firma così la rete dell’1 a 0 con la quale porta in vantaggio i padroni di casa. Gli ospiti provano a reagire con Pazzini che va al tiro senza impensierire in alcun modo Belec, dall’altra parte del campo è Di Gaudio a tentare il destro a giro mancando completamente lo specchio della porta. Gli uomini di Pecchia vanno a caccia del pari senza però creare grossi pericoli nell’area di rigore del Carpi. Al 25′ Siligardi entra in area e colpisce il pallone che termina a lato, due minuti più tardi il numero 26 di Pecchia va di nuovo al tiro impegnando un po’ seriamente Belec col sinistro, l’estremo difensore locale si rifugia in corner. 

Allo stadio Cabassi (dove il terreno di gioco è in buonissime condizioni e la visibilità è ottimale) l’arbitro Fabrizio Pasqua ha dato il via alle ostilità tra Carpi e Verona (match valido per la ventesima giornata del campionato 2016-2017 di Serie B), al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede le due squadre sullo 0-0. L’inizio gara è caratterizzato dalla più classica delle fasi di studio, sia i padroni di casa che gli ospiti non forzano subito i ritmi e giocano piuttosto corte a centrocampo senza riuscire ad allungarsi in mezzo al campo. Per vedere il primo tiro in porta bisognerà aspettare il minuto numero 8 quando Romulo dal limite libera un destro assolutamente innocuo per Belec che interviene in tutta tranquillità. 

Il Carpi ospiterà il Verona tra pochi istanti, vediamo i migliori giocatori che scenderanno in campo al Cabassi. Per quanto riguarda l’attacco si sfideranno da una parte Giampaolo Pazzini, attaccante gialloblù che ha segnato ben quattordici reti in questa prima parte di stagione di cui cinque su calcio di rigore, dall’altra parte invece ci sarà Kevin Lasagna, autore di sette gol in diciannove presenze. Per il centrocampo ci sono due giocatori del Verona che si sono contraddistinti, ovvero Fossati che ha siglato due gol finora, e Daniel Bessa, uno dei migliori tra i gialloblù con i suoi quattro gol realizzati. Passiamo alla difesa, qui si sfideranno Souprayen per le file del Verona che ha disputato finora tutte le partite a disposizione, e Letizia del Carpi che ha militato anche in Serie A la scorsa stagione. Simone Colombi è uno dei migliori portieri in questo campionato, il tecnico Castori lo ha utilizzato per sedici partite. Ecco le formazioni ufficiali di Carpi-Verona. Belec; Struna, Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Concas, Mbaye, Crimi, Di Gaudio; Lollo; Lasagna. Allenatore: Fabrizio Castori. Nicolas; E. Pisano, Bianchetti, Caracciolo, Souprayen; Zaccagni, Fossati, Bessa; Romulo, Pazzini, Siligardi. Allenatore: Fabio Pecchia. 

Sfida tra bomber quella in programma tra Carpi e Verona, per la ventesima giornata di Serie B. Il tecnico del Carpi, Fabrizio Castori, si affiderà al solito Lasagna: l’attaccante ha segnato sette gol in questa prima parte di stagione, dei ventuno gol messi a segno dalla suo squadra, quindi la percentuale di realizzazione è pari al 33.3%. Lasagna si è messo in mostra anche per la sua capacità di fornire assist vincenti, due in questo campionato cadetto, con la percentuale di partecipazione ai gol che sale fino al 42.9%. Passiamo al Verona primo in classifica che deve dire grazie ai gol di Giampaolo Pazzini: quattordici reti e primo posto nella classifica marcatori, l’attaccante gialloblù ha una percentuale di realizzazione del 38.9% considerando che la sua squadra ha messo a segno trentasei gol finora. Pazzini ha collezionato anche un assist in questa prima parte di stagione, la percentuale di partecipazione ai gol è del 41.7%. 

Pochi ed estremamente datati i testa a testa tra carpo e Verona: meno di dieci precedenti tra le due compagini oggi in campo e la maggior parte risalenti a prima degli anni 50 del 900. In anni recenti Carpi e Verona si sono incontrati solo nella scorsa stagione 2015-2016 del campionato di Serie A. Lo storico recente dunque ci riporta appena 2 precedenti, entrambi che risalgono alla scorsa stagione quando il Carpi vinse in una occasione e pareggiò in un’altra. La partita giocata in casa della formazione emiliana, che si è svolta nella scorsa 11^ giornata di campionato terminò con uno scialbo 0-0 che molti avranno dimenticato visto che si trattò di una gara priva di emozioni. Nel match di ritorno invece il tabellone risultò più movimentato, visto che lesito fu fissato al 2 a 1 sempre a favore della compagine biancorossa, la quale andò a segno con Di Gaudio e Lasagna, mentre a tenere alto i colori gialloblù ci pensò solo Ionita, al 63 minuto. 

Nonostante lottimo momento della compagine gialloblu, il pronostico per la partita tra Carpi e Verona appare di poco favorevole è proprio ai padroni di casa, pronti a scendere in campo tra qualche ora per la 20^ giornata di campionato. Stando alle quote fissate dal portale di scommesse sportive snai.it infatti notiamo che la formazione romagnola è stata quotata alla vittoria per 2.60 contro il 3.00 assegnato agli scaligeri e con il pareggio fissato a 3.00. Per quanto riguarda la doppia chance ricordiamo che la vittoria del carpi o il pareggio è stata valutata a 1.38, mentre il successo del Verona o lX è stato quotato a 1.49, con il successo di una delle due protagoniste di questo turno fissato a 1.38. Per quanto riguarda il gol/Nogol il Si è stato fissato a 1.78, mentre il No è stato quotato a 1.97, con la somma gol più accreditata, ovvero il 2 fissato a 3.20, con l1 come esito quotato a 3.80. 

Quattro risultati utili consecutivi per il Carpi che nella 20^giornata di Serie B riceve la capolista Hellas Verona. In settimana il difensore biancorosso Riccardo Gagliolo ha partecipato alla trasmissione di TRC Barba e Capelli, inquadrando lattuale momento della squadra modenese. Secondo Gagliolo il Verona è la la squadra più forte della categoria, la sfida della vigilia di Natale si presenta quindi piena di grandi stimoli, perché a suo dire i giocatori del Carpi avranno la possibilità dia affrontare giocatori di alto livello, che meriterebbero altri palcoscenici. Il numero 6 del Carpi ha poi invitato tutti i tifosi della squadra a riempire gli spalti dello stadio Cabassi per assistere al match, anche se sarà la vigilia di Natale. In caso di vittoria contro lHellas già pronta la dedica di Gagliolo: Sarebbe per Pasciuti che ci auguriamo tutti possa rientrare in campo il più presto possibile. Sul cammino del Carpi fino a questo momento, il difensore ha aggiunto: Abbiamo faticato nei primi mesi del campionato a trovare una continuità di rendimento. Siamo stati troppo altalenanti e ci mancano alcuni punti che avremmo dovuto conquistare soprattutto nella gare casalinghe. Il motivo? Probabilmente è rimasta qualche scoria dalla immeritata retrocessione dalla serie A e non è stato facile ripartire, ma la società e lo staff tecnico sono stati bravi a non farci mai mancare il loro sostegno. Così come i nostri tifosi. Carpi è il posto ideale per vivere e per giocare a calcio. Dichiarazioni riportate dal sito internet ufficiale www.carpifc.com. 

La partita di Serie B tra Carpi ed Hellas Verona sarà diretta dallarbitro Fabrizio Pasqua della sezione AIA di Tivoli: lo assisteranno i guardalinee Villa e Dei Giudici e il quarto uomo Aureliano. Larbitro Pasqua è nato a Nocera Inferiore il 7 novembre 1982, e ha quindi da poco compiuto 34 anni. Nella stagione corrente ha diretto anche 2 partite di Serie A: Chievo-Bologna 1-1 della decima giornata (26 ottobre) e Udinese-Bologna 1-0 nel turno numero 15. Per quanto riguarda il torneo di Serie B 2016-2017, Pasqua ha esordito alla seconda giornata dirigendo Cittadella-Ternana 2-0. Nelle 8 giornate in cui è sceso in campo, il fischietto campano ha estratto in totale 38 cartellini gialli per una media di quasi 5 a partita, 2 invece le espulsioni decretate. Sia per il Carpi che per lHellas Verona si tratta del primo incrocio stagionale con larbitro Pasqua, che invece nel 2015-2016 aveva incontrato entrambe le squadre. Il 15 agosto 2015 Pasqua era stato il direttore di gara in Verona-Foggia 3-1, match valido per il terzo turno preliminare di Coppa Italia. Il precedente con il Carpi risale invece allottava giornata di Serie A, quando i modenesi persero 3-0 a Bergamo contro lAtalanta; in quelloccasione anche un calcio di rigore contro i biancorossi, segnato da Cigarini per il punto del definitivo 3-0.

,  diretta dall’arbitro Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli, sabato 24 dicembre 2016 alle ore 15.00 sarà un big match alla vigilia di Natale nella penultima giornata del girone d’andata del campionato di Serie B. Due formazioni retrocesse nella passata stagione, che ora si ritrovano alle prese con la lotta per il ritorno immediato nella massima serie. Vale soprattutto per l’Hellas che nonostante un recente periodo piuttosto burrascoso, che l’ha visto perdere buona parte del vantaggio precedentemente acquisito in classifica, è riuscito a risalire in vetta grazie al successo interno sulla Virtus Entella nel posticipo di lunedì scorso. Per gli scaligeri restano dunque due i punti di vantaggio sul Frosinone secondo e soprattutto quattro quelli sul Benevento terzo.

Considerando che ciociari e sanniti si troveranno di fronte per lo scontro diretto in questa giornata di campionato, un’eventuale vittoria in Emilia potrebbe rilanciare in fuga in vetta alla classifica la squadra di Pecchia e garantire un Natale più che felice. Più facile a dirsi che a farsi, visto che il Carpi si sta confermando osso duro, al momento a sei punti dal primato e a quattro da quel secondo posto che a fine stagione varrebbe comunque la promozione diretta in Serie A.

Lo spirito combattivo della squadra di Castori non è venuto meno neppure dopo la retrocessione, e dopo un po’ di alti e bassi i biancorossi sono al momento una delle squadre più in forma del campionato, con dieci punti ottenuti nelle ultime quattro partite, compresa l’ultima vittoria esterna sul campo della Salernitana. Allo stadio Cabassi si prospettano scintille tra due formazioni ambiziose. 

Queste saranno le probabili formazioni che scenderanno in campo. Il Carpi sarà schierato con lo sloveno Belec a difesa della porta, Simone Romagnoli e Gagliolo a formare la coppia di difensori centrali, mentre Fabrizio Poli sarà l’esterno destro difensivo e Letizia sarà invece impiegato come laterale mancino. Il senegalese Mbaye giocherà al fianco di Crimi al centro della mediana, mentre gli esterni di centrocampo saranno Pasciuti a destra e Di Gaudio a sinistra. In attacco ci sarà Concas come trequartista a supportare l’azione del bomber Kevin Lasagna, confermato da Castori come unica punta di ruolo.

L’Hellas Verona opporrà il numero uno brasiliano Nicolas dietro una difesa a quattro con Eros Pisano laterale di destra, il francese Souprayen laterale di sinistra e Bianchetti e Antonio Caracciolo difensori centrali. Fossati, Romulo e l’altro brasiliano Bessa presidieranno il centrocampo, mentre Valoti, Pazzini e Zaccagni saranno schierati nel tridente offensivo.

Le peculiarità tattiche dei due allenatori resteranno immutate in questa sfida molto attesa: 4-4-1-1 per il Carpi di Castori che nelle ultime quattro sfide di campionato ha battuto Cittadella, Trapani e Salernitana e pareggiato contro la Ternana. 4-3-3 per l’Hellas Verona di Pecchia che nelle ultime sette partite ufficiali ha perso contro Novara, Cittadella, Bologna in Coppa Italia (incassando tredici gol in queste tre occasioni) e anche il derby contro il Vicenza.

Nel mezzo, il pari casalingo col Perugia e due vitali successi contro Bari e Virtus Entella. Pecchia vorrà sicuramente sfruttare la sosta invernale per recuperare quella brillantezza che la sua squadra ha smarrito anche a livello atletico. Certo che la trasferta di Carpi non è in questo momento un assist fornito dal calendario, considerando che nei due precedenti in Serie A della scorsa stagione i gialloblu non sono mai riusciti a battere gli emiliani, che passarono al Bentegodi al ritorno dopo aver chiuso sul pari senza reti in casa.

Pronostico molto difficile in una partita tra due squadre di livello, ma le recenti difficoltà tradite dal Verona inducono i bookmaker a puntare sul fattore campo, con successo emiliano quotato 2.50 da William Hill e colpaccio esterno quotato 3.10 da Bet365, con Betclic che propone alla stessa quota anche l’eventuale pareggio. Sarà il canale 251 del bouquet satellitare di Sky (Sky Calcio 1 HD) a trasmettere in diretta tv esclusiva Carpi-Verona, sabato 24 dicembre 2016 alle ore 15.00, con tutti gli abbonati alla piattaforma che avranno comunque modo di seguire l’incontro anche in diretta streaming video, collegandosi sul sito skygo.sky.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori