DIRETTA/ Super-G maschile S. Caterina Valfurva streaming video e tv. Jansrud campione, Paris terzo! (Oggi 27 dicembre 2016, Coppa del Mondo sci)

- La Redazione

Diretta super-G maschile S. Caterina Valfurva streaming video e tv, risultato live della gara di Coppa del Mondo di sci: orario, favoriti, azzurri (oggi martedì 27 dicembre 2016)

jansrud_valgardena
Diretta super-G Beaver Creek: Kjetil Jansrud (LaPresse)

Il Super-F maschile di Santa Caterina Valfruva ha visto prevalere Kjetil Jansrud: il norvegese ha cannibalizzato la gara e piazzandosi al comando con un tempo di 1:30.88. In seconda posizione troviamo l’austriaco Hannes Reichelt, distaccato di 60 decimi. Sul podio c’è spazio anche per l’italiano Dominik Paris, terzo a 65 decimi dalla vetta. Jansrud ha conquistato così 100 punti per la classifica generale, mentre Reichelt e Paris rispettivamente 80 e 60. In zona punti anche gli altri azzurri De Aliprandini, Innerrhofer e Bosca: per loro 14, 13 e 4 punti portati a casa

Il Super-G maschile di Santa Caterina Valfurva è stato dominato Kjetil Jansrud: il norvegese ha realizzato una prova perfetta e si è piazzato primo con un tempo di 1:30.88, a +0.60 dall’austriaco Hannes Reichelt, secondo. In terza posizione spicca l’azzurro Dominik Paris: l’italiano ha realizzato un’ottima seconda parte, coronando una prestazione davvero di rilievo. A seguire, troviamo in quarta posizione l’altro norvegese, Aleksander Kilde, quindi Josef Ferstl, quinto, Max Franz, Mauro Caviezel, Thomas Biesemeyer, Adrian Sejersted e Vincent Kriechmayr, decimo. Gli altri italiani in gara erano Luca De Aliprandini (diciassettesimo), Christof Innerhofer (diciottesimo), Guglielmo Bosca (ventisettesimo), Mattia Casse (trentacinquesimo), Peter Fill (quarantaduesimo), Riccardo Tonetti (cinquantaduesimo) ed Emanuele Buzzi (cinquantatreesimo).

Nella prima manche della Coppa del mondo di sci, nel Super-G maschile di Santa Caterina Valfurva le prime tre posizioni sono occupate da Kjetil Jansrud, Hannes Reichelt e Dominik Paris. Ottima la prestazione dell’italiano, soprattutto nella seconda parte della pista Deborah Compagnoni, dove ha rimediato la parte in alto, in cui non è apparso altrettanto lucido. Gli altri italiani non hanno brillato, con Luca De Aliprandini, Christopher Innerhofer, Guglielmo Bosca, Mattia Casse e Peter Fill rispettivamente diciassettesimo, diciottesimo e ventisettesimo, trentacinquesimo e addirittura quarantaduesimo. Vale inoltre spendere due parole per il norvegese Sejersted, che ha conquistato la nona piazza, distante 1.44 dal connazionale Jansrud, e per lo statunitense Biesmeyer, autore di un ottavo posto.

Nella prima manche della Coppa del mondo di sci, nel Super-G maschile di Santa Caterina Valfurva, non cambia niente in testa alla classifica. C’è in ogni caso da segnalare l’ottima gara di Mauro Caviezel: lo svizzero si piazza settimo con un tempo di 1:32.29 e un distacco da Jansrud di 1.41. Buone anche le prestazioni dell’austriaco Max Franz e Josef Ferstl, quinti ex equo. Durante la discesa di Mattia Casse si sono alzate forte raffiche di vento, che hanno limitato la discesa dell’italiano qualificatosi venticinquesimo. L’altro azzurro, Emaniele Buzzi, ha chiuso invece trentaduesimo: dopo la sua discesa la gara è stata momentaneamente interrotta per vento. Alla ripresa, quasi immediata, il norvegese Sejersted sbaglia poco o nulla e riesce ad acciuffare l’ottava posizione, davanti all’austriaco Kriechmayr.

Nella prima manche della Coppa del mondo di sci, nel Super-G maschile di Santa Caterina Valfurva, la prima posizione è saldamente nelle mani di Kjetil Jansrud. Il norvegese ha ottenuto un tempo di 1:30.88 ed è davanti all’austriaco Hannes Reichelt, in ritardo di 60 centesimi. Paris mantiene la terza piazza mentre l’altro italiano, Christof Innerhofer, si rende protagonista di una brutta gara e chiude alle spalle del tedesco Andreas Sander, in quattordicesima posizione a 1.80 dalla vetta. Da segnalare l’ottima prova di Josef Ferstl: l’altro tedesco acciuffa la quinta posizione, davanti agli austriaci Franc e Kriechmayr.

Nella prima manche della Coppa del mondo di sci, nel Super-G maschile di Santa Caterina Valfurva, il primo a scendere in pista è stato Adrien Theaux. Il francese ha chiuso la sua prova con un tempo di 1:33.26. Travis Ganong, dopo un inizio complicato, riesce a superare Theaux di 25 decimi e si piazza momentaneamente sesto. Errore pesante, invece, quello commesso da Peter Fill: l’italiano era partito benissimo ma ha sbagliato incredibilmente traiettoria poco prima dell’arrivo e ha chiuso ottavo. Ottima invece la discesa dell’altro italiano, Dominik Paris, che chiude in terza posizione, davanti al francese Pinturault con un tempo di 1:31.53. A riordinare le gerarchie ci pensa Kjetil Kansrud, uno dei grandi favoriti della gara: il norvegese effettua una prima manche praticamente perfetta e si piazza in testa. Nelle prime posizioni troviamo rispettivamente Jansrud (NOR), Reichelt (AUT), Paris (ITA), Pinturault (FRA) e Sander (GER).

Pochi minuti alla partenza del super-G di Santa Caterina Valfurva, che apre una ricchissima settimana della Coppa del Mondo di sci maschile, che ci terrà ampiamente compagnia in questi giorni fra Natale e Capodanno. Si gareggia per la prima volta assoluta in super-G sulla pista della località lombarda intitolata a Deborah Compagnoni: un tracciato che anche in discesa in questi anni abbiamo imparato a conoscere per il suo altissimo livello tecnico e che dunque in super-G potrebbe riservare grandi emozioni, visto che cè lincognita di avere effettuato solo la ricognizione sul tracciato odierno – una delle principali differenze fra il super-G e la discesa, che invece prevede le prove. Vedremo se il norvegese Kjetil Jansrud conquisterà la terza vittoria in altrettante gare stagionali o se qualcuno riuscirà a spezzarne il dominio, magari uno degli azzurri Lo scopriremo presto: parola alla pista e al cronometro, il super-G maschile di Santa Caterina Valfurva sta per cominciare!

Si avvicina il super-G di Santa Caterina Valfurva, con il quale dopo Natale riprende la Coppa del Mondo di sci. Siamo in campo maschile, ma giustamente dobbiamo spendere qualche parola sulla grande campionessa che ha reso celebre il nome di Santa Caterina Valfurva: parliamo naturalmente di Deborah Compagnoni, alla quale è stata intitolata la pista sulla quale oggi gareggeranno i campioni della velocità. Nata a Bormio il 4 giugno 1970, la Compagnoni vanta tre ori e un argento olimpico e tre ori mondiali come principali successi in una carriera che avrebbe potuto essere ancora migliore se non avesse dovuto fare i conti con tanti infortuni. Memorabile cosa successe ai Giochi di Albertville 1992: prima loro in super-G a nemmeno 22 anni, poi un gravissimo infortunio in gigante, che comunque fu la sua specialità preferita, nella quale vinse poi due ori olimpici consecutivi a Lillehammer e Nagano e una doppietta anche ai Mondiali, a Sierra Nevada e al Sestriere. Negli ultimi anni divenne molto forte anche in slalom, conquistando loro iridato al Sestriere e largento olimpico a Nagano. In Coppa del Mondo vanta 16 vittorie (13 in gigante, due in super-G e una in slalom) e la Coppa di gigante nel 1997.

In vista del super-G di Santa Caterina Valfurva, diamo uno sguardo alla classifica di Coppa del Mondo per quanto riguarda questa specialità. La situazione è molto chiara: il norvegese Kjetil Jansrud ha vinto entrambe le prove già disputate ed è saldamente al comando con 200 punti anche perché, come abbiamo già ricordato più sotto, alle sue spalle i piazzati si sono scambiati le posizioni, favorendo un deciso allungo del nordico. In seconda posizione troviamo infatti lazzurro Dominik Paris ma con 92 punti frutto di un terzo e un ottavo posto: comunque vada, al termine della gara di oggi Jansrud sarà ancora al comando. Dietro Paris naturalmente le distanze sono molto più ravvicinate: terzo posto per Aleksander Aamodt Kilde con 89 punti, quarto il canadese Erik Guay a quota 84 e quinto Aksel Lund Svindal a 80 punti, dunque ci sono tre norvegesi nei primi cinque, a chiara dimostrazione del dominio vichingo in super-G e più in generale nella velocità.

Oggi la Coppa del Mondo di sci alpino maschile torna protagonista e arriva a Santa Caterina Valfurva, dove andrà in scena il super-G che recupera quello non disputato a fine novembre a Lake Louise e che apre tre splendidi giorni sulla pista intitolata alla leggendaria Deborah Compagnoni, che è proprio di Santa Caterina. Oggi dunque il super-G “a sorpresa”, domani la discesa e infine giovedì ci sarà la combinata che quest’anno è stata spostata dalla Fis da Kitzbuhel alla località lombarda. Andiamo allora subito a scoprire tutte le informazioni utili per seguire la prima gara del trittico di S. Caterina Valfurva.

La partenza del primo atleta che si presenterà al cancelletto di partenza avrà luogo alle ore 11.00. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati che non avranno la fortuna di assistere dal vivo al super-G di Santa Caterina Valfurva sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium.

Se non potrete mettervi davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose a Santa Caterina (www.fis-ski.com).

Finora in stagione sono stati disputati due super-G, il primo in Val dIsere (al posto di Beaver Creek) e il secondo in Val Gardena: entrambi hanno avuto lo stesso vincitore, il norvegese Kjetil Jansrud che di conseguenza è già in fuga nella classifica della Coppa di specialità, anche perché alle sue spalle i piazzati sono cambiati, pur con la costante del dominio norvegese visto che in Francia si è piazzato al secondo posto Aksel Lund Svindal e sulla Saslong la piazza d’onore è andata ad Aleksander Aamodt Kilde, mentre al terzo posto abbiamo avuto la prima volta Dominik Paris e la seconda il canadese Erik Guay. Di conseguenza i riflettori sono puntati soprattutto sullo squadrone norvegese, che in super-G domina ancora più che in discesa, soprattutto grazie a Jansrud che indubbiamente ha tutte le caratteristiche ideali per fare grandi cose in questa specialità.

Per quanto riguarda gli azzurri, l’obiettivo più immediato è quello di riscattare i deludenti risultati ottenuti in Val Gardena. Riflettori puntati in particolare sul già citato Dominik Paris, che oltre al terzo posto in Val d’Isere è stato il miglior azzurro (ottavo) anche nel super-G della Val Gardena, ma anche su Christof Innerhofer, che ha già dimostrato confortanti segnali di crescita sulla Saslong, pista che non ama particolarmente dal punto di vista tecnico. A Santa Caterina invece Innerhofer si è sempre trovato bene, dunque speriamo possa regalarci grandi gare già a partire da oggi. In super-G invece non ha iniziato benissimo Peter Fill, speriamo che anche il detentore della Coppa di discesa oggi possa riscattarsi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori