Diretta/ Combinata maschile S. Caterina Valfurva streaming video e tv: vince Pinturalut, Hirscher secondo! Risultato. (Coppa del Mondo sci 2016 oggi)

- La Redazione

Diretta combinata maschile Santa Caterina Valfurva streaming video e tv, risultato live della gara di Coppa del Mondo di sci: orario, favoriti e azzurri (oggi giovedì 29 dicembre 2016)

caterina_valfurva_439
(da Facebook Santa Caterina Valfurva)

Si è definitivamente conclusa con la splendida vittoria di Alexis Pinturault la combinata maschile di Santa Caterina Valfurva: sono stati infatti pubblicati solo poco fa i risultati ufficiali di questa intensa ed emozionate prova della Coppa del Mondo di Sci che ha incoronato il francese come migliore. Secondo laustriaco Marcelo Hirscher con il norvegese Kilde sul terzo gradino del podio. Hanno invece chiuso nella top ten lo svizzero Murisier, il francese Muffat Jeadet seguito dal canadese Eruik Read e dal rossocrociato Luca Aerni. Ultimi tre posti della top 10 per Caviziel, Giraud Moine e Cochran Siegel: le aspettative di tutti gli appassionati erano di vedere anche il nostro Domick Paris nella graduatoria dei migliori dieci, ma purtroppo un errore nelle inforcare le porte nella parte centrale del tracciato di Santa Caterina Valfurva hanno irrimediabilmente compromesso la prova dellazzurro. Ben poche soddisfazioni dagli altri italiani, dove contiamo  il 18^ posto di Peter Fill, il 28 di De Aliprandini e il 35^ di Mattia Casse.

Siamo ormai entrati nel vivo di questo slalom di Santa Caterina Valfurva dove è in corso la seconda manche della combinata maschile, uno degli appuntamenti più attesi della Coppa del Mondo di Sci. Non sono certo mancate le emozioni in questa ultima parte della gara, dove sono arrivati al traguardo alcuni grandi protagonisti, che hanno portato a diverse modifiche di grande importanza nella classifica della prova. Al momento in testa troviamo il francese Alexis Pinturault, autore di una prova di slalom impeccabile: suo il miglior corno complessivo, fissato a 2.19:71. Non ce lha fatta invece laustriaco Marcel Hirscher che si deve al momento accontentare di chiudere lappuntamento di S. Caterina Valfurva in seconda posizione con il crono di 2.20:05. Ottima la prestazione del norvegese Aleksander Kilde, che dopo aver concluso la discesa del mattino con il primo posto, ha chiuso questa tappa di Coppa del Mondo 2016 al terzo posto, con un tempo complessivo di 2:20.84. Diversi atleti devono comunque chiudere ancora la propria gara, anche sei giochi sembrano ormai fatti. 

Siamo a circa metà della seconda manche della combinata maschile, che sta facendo tappa con lo slalom a Santa Caterina Valfurva: al momento sono ben 14 gli sciatori che sono sfilati sotto al traguardo, per fortuna segnaliamo che al momento nessun atleta ha invalidato la propria gara. La classifica parziale vede ora in testa lo svizzero Justin Murisier, che segna un tempo totale (compreso di rima manche della mattinata) di 2:21.58: alle sue spalle si è qualificato con il secondo miglior crono il francese Muffat-Jeandet, con il canadese Erik Read, al terzo posto. Tra gli azzurri al momento hanno chiuso la propria gara sia Peter Fill, solo 9^ con un tempo complessivo di 2:23.03 e, con Luca De Aliprandini scivolato al 14^ crono con un tempo totale di 2:24.73. Desta invece crescente preoccupazione le condizioni di Christof Innerhofer, il quale è caduto nellaffrontare le ultime porte della discesa di Santa Caterina: al momento sembra che lazzurro abbia riportato alcuni danni al ginocchio al momento non meglio chiariti. Per lui, che sta facendo i primi accertamenti medici, continua la terapia solita con ghiaccio e compressione, nella speranza che la sua stagione non sia già terminata.  

Si avvicina la seconda manche della combinata alpina di Santa Caterina Valfurva, gara inedita nel calendario di Coppa del Mondo. La tappa lombarda fra Natale e Capodanno infatti tradizionalmente ospitava solamente una discesa, prima a Bormio e adesso da tre stagioni nella località cara a Deborah Compagnoni. Questanno invece la Fis ha aggiunto la combinata (senza contare che per recuperare Lake Louise si è poi aggiunto pure il super-G), decisione presa dalla Federazione internazionale per snellire il programma del weekend di Kitzbuhel, il più intenso del Circo Bianco in pista e fuori. Negli ultimi anni infatti nella celebre località austriaca al venerdì si svolgeva prima un super-G valido a tutti gli effetti come gara di Coppa e poi una singola manche di slalom per dare vita alla combinata sommando il tempo a quello della gara mattutina, poi naturalmente sabato e domenica i grandi classici, discesa e slalom. Un programma da molti giudicato eccessivo, per cui ecco la decisione di lasciare solo il super-G al venerdì di Kitzbuhel, spostando la combinata che è stata assegnata proprio a Santa Caterina Valfurva. 

Si è finalmente conclusa la prima manche della Combinata maschile, tappa della coppa del mondo di Sci che ha fatto tappa questa mattina a Santa Caterina Valfurva. Manche di discesa davvero intensa: erano infatti ben 70 gli sciatori che sono passati sul cancelletto della pista italiana, di cui però solo 43 hanno raggiunto un crono valido per accedere alla seconda manche, ovvero lo slalom, in programma sempre a Santa Caterina dalle ore 14.00. Tra coloro che non ci saranno alla partenza, dobbiamo ahinoi segnalare la presenza, anzi lassenza di ben 5 azzurri, ovvero i già citati Riccardo Tonetti, e Christoff Innerhofer, a cui poi si sono aggiunti anche Emanuele Buzzi,  e Paolo Pangrazzi. Hanno invece centrato anche se non tutti con tempi incoraggianti la qualificazione alla discesa di questa combinata maschile, ovvero parliamo di Dominck Paris, al quinto miglior crono della graduatoria, assieme a Peter Fill (ventitreesimo), A Luca De Aliprandini (27^) e a Mattia Casse, solo 35^ in classifica. La testa della graduatoria come previsto non è cambiata, e vede al comando il norvegese Kilde, con Hirscher e Pinturault al podio provvisorio. 

E ormai scesa al traguardo la maggior parte degli atleti impegnati oggi nella prima manche della Combinata maschile, una delle prove di Coppa del Mondo di Sci tra le più attese, oggi a Santa Caterina Valfurva: sono infatti ormai scesi i big che potrebbero portare grandi mutamenti nella graduatoria dei crono della discesa di questa mattina, sebbene vista limportanza tecnica della pista italiana, possa comunque regalare sorprese davvero inattese. Al momento nella top ten dei crono della mattinata, in testa rimane ancora il norvegese Kilde, seguito ben poco a sorpresa dallaustriaco Marcel Hirscher, che al termine di una prestazione davvero impeccabile ha chiuso la sua discesa con un ritardo di appena +0.79 rispetto a Kilde. Scivola quindi al terzo posto Alexis Pinturault, con Caviziel e Dominck Paris al quarto e quinto posto. Chiudono al momento la top 10 della discesa della combinata maschile, il norvegese Jansrud, il francese Griaud Moine, lo svizzero Feuz, laustriaco Matthias Mayer e lo sloveno Klemen Kosi. Dati i piccolo spostamenti avvenuti nei gradini appena successivi della graduatoria, non sorprende che anche gli azzurri abbiano perso qualche gradino, con Fill arrivato al 23^ crono e Casse fermo ora alla 23^ posizione. Aumentano invece esponenzialmente il numero degli atleti che non hanno realizzato un crono valido per lo slalom di questo pomeriggio, beffati dalla complessa prova di Santa Caterina: sono ben 19 tra cui gli azzurri Tonetti, Innerhofer, Pangrazzi e De Vettori.

Continua lo spettacolo della combinata maschile in quel di Santa Caterina Valfurba, sede di alcune attese tappe della Coppa del Mondo 2016. Al momento sono circa un trentina gli atleti partiti dal cancelletto, ma di questi ben 5 sciatori non hanno chiuso la prima manche della discesa con un crono valido anche per la seconda manche, dove avrà luogo la prova del gigante. Tra gli esclusi eccellenti, oltre già citato Riccardo Tonetti, dobbiamo dare la notizia della brutta caduta subita dallazzurro Christof Innerhofer. Lazzurro è infatti caduto nel compiere le ultime tre porte prima del traguardo di Santa Caterina, fortunatamente un subendo, almeno a un primo occhio alcun danno fisico. Un vero peccato per lItalia che ora dovrà affidarsi ai soli altri azzurri rimasti in gara, di cui tre già hanno già realizzato il crono della prima manche. Al momento la classifica nella top 5 non rivela particolari cambiamenti rispetto allaggiornamento precedente, con il norvegese Aleksander Kilde, ancora in testa, seguito da Pinturault, Caviezel, il nostro Dominick Paris e dal norvegese Jansrud. Sono invece già scesi altri due azzurri, ovvero Peter Fill, terminato al momento 16^ e Mattia Casse, che ha realizzato invece il 22^crono.

Uno splendido cielo azzurro ha accolto questa mattina la prima manche della prova della Coppa del mondo di Sci della combinata maschile 2016: il brutto vento che ieri ha funestato la discesa maschile a Santa Caterina Valfurva oggi si è reso fortunatamente assente, permettendo il corretto svolgimento di questa emozionante prima manche. La discesa ha visto finora scendere al traguardo appena una decina scarsa di atleti rispetto ai 70 messi in lista di partenza: al momento la testa della classifica è saldamente in mano al norvegese Aleksander Aamodt Kilde che ha segnato il crono di 1.32:65 seguito a ruota dal francese Alexis Pintrault, oltre che dallo vizzero Mauro Caviziel, che ha messo a segno un ritardo di +1.12 dal norvegese, con lazzurro Dominik Paris quarto ad appena un centesimo di secondo dallo sciatore rossocrociato. Al momento solo nove atleti sono arrivati alla conclusione della discesa di Santa aterina con un tempo valido: sono infatti considerati out il francese Adrien Theaux protagonista d un salto alle prime porte davvero pericoloso, oltre che lazzurro Riccardo Tonetti.  

Fra pochi minuti prenderà il via la combinata alpina maschile di Santa Caterina Valfurva, gara che chiude i tre intensi giorni della Coppa del Mondo di sci alpino nella località valtellinese. Si tratterà in assoluto della prima gara stagionale in combinata, la disciplina che unisce la discesa allo slalom – ma stavolta tecnicamente la prova veloce è classificata come un super-G – con lobiettivo di identificare lo sciatore più completo, come agli albori di questo sport quando addirittura le gare singole non avevano valore autonomo, ma valevano solamente per la classifica della combinata (anche nelle prime edizioni delle Olimpiadi invernali). Tornando allattualità, nel calendario di questa Coppa sono inserite solamente due combinate, dopo quella di oggi ci sarà solamente quella di Wengen venerdì 13 gennaio, anche se naturalmente in seguito ci sarà la combinata più importante dellanno, cioè quella in programma per lunedì 13 febbraio ai Mondiali di Sankt Moritz, sempre in Svizzera. Adesso però è giunto il momento di far parlare la pista e il cronometro, perché la combinata alpina maschile di Santa Caterina Valfurva sta per cominciare!

In vista della combinata di Santa Caterina Valfurva, prima gara in questa specialità nellattuale edizione della Coppa del mondo di sci, facciamo il punto su ciò che è successo in questa specialità ibrida nella passata edizione. Nel 2015-2016 sono state disputate tre combinate alpine, le due grandi classiche di Wengen e Kitzbuhel e poi una a Chamonix nel mese di febbraio. A Wengen fu un festival norvegese con Kjetil Jansrud davanti ad Aksel Lund Svindal, terzo posto per il francese Adrien Theaux, primo segnale di un dominio da parte dei transalpini che in seguito sarebbe diventato totale. A Kitzbuhel fu addirittura tripletta, con la vittoria di Alexis Pinturault davanti a Victor Muffat-Jeandet e Thomas Mermillod-Blondin, mentre a Chamonix fu di nuovo festa per i padroni di casa con una nuova vittoria di Pinturault e Mermillod-Blondin ancora terzo, ma anche la soddisfazione per lItalia del secondo posto di Dominik Paris. La Coppa di specialità fu vinta naturalmente da Pinturault con 220 punti favanti a Mermillod-Blondin (170 punti), terzo Jansrud a 165 e quarto il nostro Paris con 161 punti. 

Oggi la Coppa del Mondo di sci alpino è ancora protagonista a Santa Caterina Valfurva, dove il Circo Bianco ci propone la prima combinata alpina della stagione, che completa un trittico di gare sulla pista intitolata a Deborah Compagnoni, dove nei giorni scorsi abbiamo già vissuto super-G e discesa. Dunque la tappa lombarda si completa con la gara che unisce in un solo evento la velocità e la tecnica, anche se la manche veloce è classificata come super-G, mentre poi naturalmente ci sarà una manche di slalom. Eccovi dunque subito tutte le informazioni utili per seguire nel migliore dei modi la combinata di S. Caterina Valfurva.

La prima manche avrà inizio alle ore 10.30, mentre il via alla seconda manche è in programma per le ore 14.00. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati che non avranno la fortuna di seguire tutto dal vivo da Santa Caterina sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium.

Se non potrete mettervi davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose a Santa Caterina Valfurva (www.fis-ski.com).

La combinata, come abbiamo già accennato, è una gara ibrida: ai Mondiali e alle Olimpiadi ha il suo fascino, perché premia lo sciatore più completo e può regalare duelli emozionanti per le medaglie fra chi ha nella discesa il suo punto di forza e chi invece fa affidamento in particolare sullo slalom. In Coppa del Mondo il discorso è un po’ diverso, perché senza le emozioni garantite dalla lotta per i titoli e le medaglie anche se in palio ci sono gli stessi punti garantiti dalle altre gare è più difficile appassionarsi ad una competizione che spesso ci presenta atleti che nella disciplina meno favorita sono in palese difficoltà, soprattutto se si tratta di nomi di secondo piano che puntano proprio sulla combinata per conquistare punti di Coppa.

Oggi l’ulteriore notizia è garantita dal fatto che la prova veloce sarà appunto un super-G. In teoria questa è una buona notizia per gli sciatori più tecnici, ma è pure vero che questa combinata, essendo collocata in una tappa di Coppa del Mondo con discesa e super-G, dovrebbe vedere al via soprattutto velocisti. In ottica italiana c’è curiosità soprattutto per Dominik Paris, che l’anno scorso ottenne un secondo posto decisamente inatteso a Chamonix, ma va detto che nei grandi eventi sono stati gli altri due velocisti azzurri a darci le maggiri soddisfazioni in combinata. Christof Innerhofer infatti ha vinto il bronzo alle Olimpiadi di Sochi 2014 e l’argento ai Mondiali di Garmisch 2011, nella gara in cui sul podio salì anche Peter Fill al terzo posto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori