DIRETTA/ Casertana-Akragas (risultato finale 0-1): Salvemini decisivo. Info streaming video Sportube.tv (oggi, Lega Pro 2016 girone C)

Diretta Casertana-Akragas: info streaming video Sportube.tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma sabato 3 dicembre 2016

03.12.2016 - La Redazione
tedesco_casertana
Diretta Fondi Casertana, Foto LaPresse

Casertana e Akragas fino ad oggi si sono incontrate appena due volte solamente: entrambi i precedenti rientrano nella stagione passata del campionato di Lega Pro, che le vedeva appaiate oggi come allora nel girone C. Il bilancio benchè molto corto è completamente favorevole ai falchetti, che hanno registrato due vittorie su due. La curiosità è che in entrambe le occasioni la Casertana ha vinto per 4-0: landata si svolse tra le mura di casa dei biancazzurri, dove a rete per i campani andarono Agyei, Alfageme e De Angelis (in doppietta). Come detto nel match di ritorno la musica non cambiò e sempre per i falchetti segnarono Giannone, De Angelis e Alfageme, in doppietta. Per la formazione siracusana questa è unoccasione molto speciale, non solo per cercare la prima vittoria contro la Casertana, ma almeno il primo gol. Per i siciliani i tratterebbe di un successo importante anche in ottica classifica, che al momento li vede solo in sedicesima posizione.

Nella conferenza stampa di giovedì, lallenatore della Casertana Andrea Tedesco ha definito la partita contro lAkragas come una sfida dalle mille insidie, in cui la squadra rossoblù cercherà di ottenere il sesto risultato utile consecutivo. Reduce dal prezioso pareggio sul campo del Foggia, la Casertana si appresta questa volta ad affrontare un avversario meno quotato, che naviga in zona playoff. Mister Tedesco ha però messo in guardia i suoi giocatori invitandoli a scendere in campo con lo stesso approccio: Partite come quella di Foggia si preparano da sole. Giocare contro la capolista e in uno stadio come lo Zaccheria ti dà stimoli importanti. Ti si raddoppiano le forze. Gare come quella di sabato prossimo, invece, nascondono insidie. Dobbiamo essere concentrati e mettere in campo la solita cattiveria agonistica. Guai ad abbassare la guardia. Il mister dei campani ha aggiunto che lAkragas è partito con lo stesso obiettivo della Casertana, che è anzitutto la salvezza, per questo lincrocio della sedicesima giornata si può considerare come uno scontro diretto. Sugli avversari Tedesco ha aggiunto: Si tratta di una squadra che sa cambiare atteggiamento tattico anche a gara in corso. Ha calciatori esperti, che conoscono bene la categoria, e giovani di talento. Dichiarazioni dal sito internet ufficiale www.casertanafc.it.

In vista del fischio dinizio di Casertana-Akragas, partita valida per la sedicesima giornata del girone C di Lega Pro, andiamo a dare uno sguardo alle statistiche di queste due squadre in campionato fino a questo momento. Campionato di metà classifica per la Casertana con cinque vittorie, sei pareggi e quattro sconfitte anche se i punti sono 19 e non 21 a causa dei due di penalizzazione. La differenza reti è esattamente in equilibrio perché sono 15 sia i gol allattivo sia quelli al passivo, mentre il miglior marcatore è Carlini con cinque gol, dei quali due segnati su rigore. Passando allAkragas, la classifica non sorride ai siciliani: 14 punti con un bottino di due vittorie, otto pareggi e cinque sconfitte, 13 gol allattivo a fronte di ben 22 al passivo (dunque la differenza reti è di -9). In fase dattacco in evidenza soprattutto il contributo di Gomez e Zanini, che hanno già segnato quattro gol a testa fino a questo momento.

Sarà diretta dall’arbitro Alessandro Meleleo della sezione di Casarano, e si presenta come una sorta di prova della verità per due squadre che stentano nello spiccare il volo verso i rispettivi obiettivi di classifica: appuntamento alle ore 14:30 di sabato 3 dicembre 2016. Vale per i campani che stanno faticando nel restare nella zona play off allargata di questa stagione, e che soprattutto fanno fatica nel centrare due vittorie di fila. La situazione dei falchetti si è ulteriormente complicata dopo i due punti di penalizzazione inflitti dalla Federazione, con la squadra attualmente a diciannove punti effettivi dopo il pareggio in casa contro il Foggia che ha fatto seguito alla vittoria interna contro il Siracusa.

Proprio questo recentissimo trend è l’aspetto maggiormente positivo che i rossoblu stanno vivendo: il pari di domenica scorsa è costato ai foggiani il primo posto in classifica, fare risultato allo stadio Zaccheria dopo una vittoria è sicuramente il primo vero segnale di continuità che la squadra allenata da Tedesco ha lanciato in questa stagione.

Prosegue dall’altra parte il digiuno di vittorie di un Akragas poco brillante anche nell’ultima trasferta di Pagani, con gli avversari che si sono imposti con un perentorio due a zero. La formazione di Agrigento continua a non vincere dalla trasferta di Catania e nelle ultime giornate ha preso sistematicamente a pareggiare in casa e perdere in trasferta: un trend da retrocessione. 

Andiamo a dare uno sguardo alle probabili formazioni dell’incontro: Casertana in campo con Ginestra e una difesa a quattro composta dalla fascia destra alla fascia sinistra da Finizio, D’Alterio, Rainone e Pezzella. Centrocampo a tre con il croato Rajcic in cabina di regia, affiancato dal camerunese Matute e da De Marco. Carlini sarà il trequartista alle spalle del tandem offensivo composto da Orlando e dall’argentino Corado.

La risposta dell’Akragas sarà affidata a Pane alle spalle del brasiliano Cazé da Silva, del danese Marino e di Carillo, titolari nella difesa a tre. A centrocampo toccherà a Salandria sulla corsia laterale di destra e a Sepe sulla corsia laterale di sinistra, mentre l’argentino Bruno Pezzella occuperà la zona centrale di centrocampo assieme a Coppola e a Palmiero. In avanti ci sarà ancora Longo a fare coppia sul fronte offensivo con Gomez.

3-4-1-2 per la Casertana di Andrea Tedesco, 3-5-2 per l’Akragas di Di Napoli. Il tecnico dei siciliani ha chiesto una reazione veemente ai suoi dopo la sconfitta di Pagani, dicendosi convinto che il tempo della riscossa sia ormai vicino. I progressi maggiori sul piano del gioco sembra averli fatti però invece la Casertana, che nelle ultime tre giornate nei big match contro Juve Stabia e Foggia sembra aver raggiunto una maturità che a inizio stagione aveva tardato a palesarsi.

La penalizzazione è stata una tegola non indifferente, ma battendo anche l’Akragas i rossoblu darebbero un segnale di continuità che come detto era stato richiesto ai falchetti sin dall’inizio della stagione, senza successo. Una nuova sconfitta però porterebbe la squadra di Di Napoli troppo vicino ad un ultimo posto che fino a poche settimane fa sembrava ancora lontanissimo.

La differenza di classifica e le prestazioni nelle ultime due partite invitano le principali agenzie di scommesse a considerare favorita la Casertana, con vittoria interna fissata a 1.73 da Bet365, mentre Tipico.it propone a 3.30 la quota per l’eventuale pareggio e Betclic alza fino a 4.75 la quota per il blitz esterno della formazione agrigentina a Caserta. Ci sarà diretta streaming video per tutti coloro che avranno effettuato un abbonamento al web sul sito sportube.tv, per Casertana-Akragas, sabato 3 dicembre 2016 alle ore 14:30



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori