DIRETTA/ Zebre-Scarlets (risultato finale 24-31): cuore Canna, ma non basta. Info streaming video e tv (Rugby, Guinness Pro 12, oggi 3 dicembre 2016)

- La Redazione

Diretta Zebre-Scarlets: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live del match di Rugby per il 10^ turno di Guinness Pro 12, oggi.

zebre_rugby
LaPresse - immagine di repertorio

La gara Zebre-Scarlets è terminata col risultato di 24-31 ed era valida per la decima giornata della Guinness Pro 12 di rugby. Nelle Zebre è stato protagonista assoluto Canna con due calci di punizione, due drop e una trasformazione ma questo non è stato sufficiente perchè gli Scarlets hanno ampiamente chiuso la partita alla fine della prima frazione di gioco con le due mete di Shingler e Van der Merwe e due trasformazioni di Patchell. Pronti via nella ripresa sono arrivate anche le mete di Thomas ed Evans. Nel finale è arrivata la reazione delle zebre con le mete di van Schalkwyk e Venditti e due punti messi a segno appunto da Canna.

Siamo arrivati all’intervallo della gara Zebre-Scarlets e il risultato è di 9-21. E’ stata una gara a senso unico questa valida per la Guinness Pro 12 giunta alla decima giornata. La partita era stata aperta da un predominio dei padroni di casa con Canna che aveva siglato un drop dopo tre minuti e poi un calcio di punizione. Subito però  arrivata la risposta degli Scarlets con una meta di Evans e uan trasformazione di Patchell. Ancora Canna realizzava un altro drop prima che gli ospiti decidessero di chiudere definitivamente la partita già nella sua prima frazione. Gli scarlets sono andati a segno con due mete, di Shingler e Van der Merwe, e due trasformazioni, entrambe di Patchell. Vedremo se nella ripresa le zebre riusciranno a riaprire la gara oppure se dovranno accontentarsi di provare solo ad uscire da questa a testa alta.

In attesa del fischio di inizio tra Zebre e Scarlets, ormai imminente, andiamo a vedere come il bianconero, recentemente chiamato nella nazionale di OShea Tommaso DApice ha presentato lincontro di rugby che sta per avere inizio: la settimana è iniziata bene, ci siamo ritrovati dopo il raduno nazionale, ci stiamo preparando a questa partita al meglio e speriamo nella nostra prima vittoria in casa. Gli Scarlets? Li conosciamo bene, li abbiamo studiati bene e sappiamo quanto è importante una vittoria in casa, per Parma, per noiabbiamo lavorato bene in settimana. Come sempre daremo il cento per centro per vincerlo. Questo torneo ci serve per giocare in alto livello e arrivare in nazionale. E un torneo molto difficile, lavoriamo per vincere e fare bene, ma anche per portare questa esperienza anche in nazionale. Stiamo facendo un lavoro che porterà a un risultato in futuro. Laffetto dei tifosi è grandissimo, diamo il massimo per ringraziarli. 

Mancano ormai poche ora al fischio di inizio atteso al Lanfranchi per il match tra Zebre e Scarlets, valido per la Guinness Pro 12. La sfida di questo pomeriggio potrebbe diventare decisiva per la formazione parmense che in realtà ha già avuto modo di fronteggiare i gallesi in diverse occasioni, ma sempre allinterno del torneo che lega le federazioni di Galles Irlanda, Italia e Scozia. Lo storico dunque ci racconta di 8 testa a testa precedenti con ben 7 vittorIe da parte dei gallesi e un solo pareggio, giunto stranamente per 16 a 16 nel ottobre del 2013. Lincontro più recente risale allo scorso novembre 2015 dove in casa gallese le Zebre vennero battute per 12 a 20: quellanno i padroni di casa terminarono il torneo in quinta posizione con 63 punti, mentre la formazione bianconera terminò il suo torneo con un deludente undicesimo (e penultimo) posto a quota 24 punti, solo 4 in più rispetto a Treviso, fanalino di coda della competizione. 

il match di rugby in programma oggi sabato 3 dicembre alle ore 15.05 allo Stadio Sergio Lanfranchi di Parma, valido per il decimo turno del torneo Guinness Pro 12. La sfida di questo pomeriggio si annuncia particolarmente calda specialmente in casa Zebre dove la stagione è iniziata da tempo ormai e ancora si fa fatica a capire quale sarà il futuro della compagine bianconera per il prossimo anno. Oltre ai risultati servono concretezza e carattere sul campo alla formazione di Guidi, ma soprattutto un livello sicuramente più competitivo rispetto a quello dimostrato fino ad adesso, e lincontro con gli Scarlets potrebbe essere una disfatta praticamente annunciata, oppure il passo per il definitivo rilancio in avanti. Nel Guinness Pro 2016 le zebre approdano a questo turno avendo a bilancio una vittoria e sei sconfitte: davvero tanti risultati a cui rimediare, ma lentusiasmo non manca. Di fronte i bianconeri avranno però una compagine quadrata, che oltre a fornire diversi nazionali, ha dimostrato di volersi giocare la qualificazione alle semifinali: 27 punti racimolati in nove gare, con sei vittorie e tre sconfitte. Meglio hanno fatto solo le prime della classe, ma tentar non nuoce. L’obiettivo è a portata di mano, la voglia di continuare a vincere anche.

Le brutte notizie per le Zebre arrivano dall’infermeria: Gabriele Di Giulio, tre quarti ala, dovrà dire addio a questa stagione. L’infortunio è arrivato contro il Connacht in un match di Champions Cup e terrà fuori dal campo il giovane classe 1994 per ben cinque mesi. Nella formazione titolare dovremmo vedere comunque Canna e Violi in cabina di regia, mentre Lovotti, D’Apice e Chistolini andranno a formare la prima linea. Presente anche Geldenhuys, che nel match contro Tonga ha dato il suo addio alla nazionale. Presenti anche i nazionali Venditti e Biagi. Sei vittorie consecutive e una sconfitta che manca nel Guinness Pro 12 ormai da settembre. Gli Scarlets arrivano nella miglior condizione possibile a questo match, con tutti i titolari effettivi. Gli ospiti si affidano a Patchell, autore di dieci punti e cinque trasformazioni nell’ultimo match, e ad un pacchetto di mischia sicuramente superiore a quello delle Zebre Rugby. Jones, Elias e il sudafricano Kruger andranno a comporre la prima linea, mentre Evans e lo stesso Patchell andranno a gestire il gioco in mezzo al campo. Occhio a McNichol e Thomas, che sanno rendersi pericolosi nei momenti chiave del match. 

Sarà una sfida particolarmente dura per i padroni di casa: viste le ambizioni degli ospiti, ci sarà un vero e proprio assalto nella prima parte di gara; i gallesi cercheranno di marcare più punti possibili per mandare in confusione l’avversario e chiudere la pratica già nel primo tempo. L’aggressività dei gallesi è una peculiarità che vediamo anche in nazionale, ma anche la fisicità può giocare un fattore determinante in mezzo al campo. Occhi puntati anche al pacchetto di mischia, dove spesso si vincono le sfide. Serve lucidità e sangue freddo per evitare di crollare proprio nei momenti decisivi. Le Zebre dovranno difendersi e ripartire in velocità, o ancor meglio sfruttare i calci piazzati. Canna ha dimostrato una buona percentuale e dunque dovrà caricarsi la propria squadra sulle spalle e cercare di rimediare alla situazione non proprio rosea. 

Secondo le quote SNAI, gli Scarlets sono favoriti: la loro vittoria è data a 1,13, mentre la vittoria delle Zebre è a quota 5,50. Alta la quota del pari, data a 30,00. Ricordiamo infine che il match tra Zebre e Scarlets verrà trasmesso in diretta tv, salvo variazioni di palinsesto, sul canale Eurosport 2 canale 211 della piattaforma satellitare Sky e 373 del digitale terrestre di Mediaset Premium con telecronaca e commento di Antonio Raimondi. Il match di rugby di questo pomeriggio sarà visibile anche in diretta video streaming su Eurosport Player, la piattaforma di web live streaming dellemittente allindirizzo www.eurosportplayer.it  a è possibile accedere previa iscrizione. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori