DIRETTA / Livorno-Alessandria (risultato finale 2-1), streaming video raiplay.it: cade l’imbattibilità dei grigi! (Lega Pro 2016, oggi)

- La Redazione

Diretta Livorno-Alessandria: streaming video raiplay.it, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone A è in programma venerdì 30 dicembre 2016

livorno_tribuna_bandiere
(LAPRESSE)

terminata con il risultato finale di 2-1, due le notizie: la prima è il dodicesimo risultato utile consecutivo per i labronici, che riguadagnano la terza posizione in solitaria staccando lArezzo (42 punti a 39). La seconda è che lAlessandria ha perso limbattibilità in questo campionato: finora i grigi non avevano ancora perso ottenendo 15 vittorie e 5 pareggi, allo stadio Armando Picchi è arrivato il primo ko. Nellultima fetta di partita il Livorno ha sfiorato anche il punto del 3-1, ma la fuga di Cellini che aveva disorientato anche il portiere in uscita è stata fermata appena prima del tiro a porta vuota, dallottimo rientro del difensore Piccolo. Proprio Cellini è però l’eroe della serata, perché con la sua doppietta ha steso la capolista e chissà che questa partita non possa riaprire il discorso per il primo posto, che a fine campionato assegnerà la promozione diretta in Serie B. Questa la situazione: Alessandria sempre prima con 50 punti, Cremonese seconda a 45, Livorno terzo a quota 42 e poi lArezzo a 39. Il girone A di Lega Pro tornerà protagonista domenica 22 gennaio 2017: il Livorno sarà impegnato in trasferta contro la Carrarese, lAlessandria invece tornerà al Moccagatta per affrontare la Lucchese. Per completare la cronaca di Livorno-Alessandria, il riepilogo degli ammoniti: 32′ Bocalon (A), 35′ Marras (A), 35′ Lambrughi (L), 39′ Cellini (L), 61′ Maritato (L), 70′ Cazzola (A). 

LAlessandria non ci sta e prova a spingere allindietro il Livorno, mentre la partita si mantiene piuttosto nervosa. Al 61 Gonzalez trova un bel suggerimento in profondità per Bocalon, che controlla a seguire entrando in area ma viene fermato dalla tempestiva chiusura di Gasbarro, molto bravo nella diagonale difensiva. Poco dopo (65) lallenatore dei grigi, Piero Braglia, cambia a centrocampo: esce Mezavilla, dentro Simone Branca. Nel giro di tre minuti lAlessandria sfiora il gol due volte: al 67 Gonzalez prova ancora il sinistro da fuori area, conclusione tesa che sibila vicino al palo alla destra di Mazzoni. Poco dopo (69) il portiere del Livorno è bravissimo a respingere il colpo di testa di Bocalon, salito in cielo per deviare il bel cross dalla sinistra di Barlocco. 71, ancora gli ospiti in avanti: stavolta lazione è di rimessa, Gonzalez serve Iocolano che dal limite sinistra effettua un tiro cross troppo debole, catturato facilmente da Mazzoni.

Nessuna sostituzione nellintervallo. La ripresa di Livorno-Alessandria si apre con una fiammata: il vantaggio dei padroni di casa. Al 48 Luci scodella un bel cross dalla zona centro-destra, traiettoria che spiove sul secondo palo dove Marco Cellini, ancora lui, anticipa tutti e di testa insacca il secondo gol personale. Doppietta per il numero 9 amaranto, che tocca la doppia cifra in classifica marcatori, e risultato che cambia ancora allo stadio Armando Picchi: il Livorno ha completato la rimonta, ora conduce per 2-1 sullAlessandria. Al 10 ci riprovano i labronici: sugli sviluppi di un calcio di punizione la palla viene deviata verso il limite dellarea, Jelenic arriva di gran carriera e spara con il destro ma calcia alto.

La risposta del Livorno non si fa attendere troppo: al 27 minuto di gioco i labronici pareggiano i conti con una bella trama corale. Cominciata da Jelenic: lo sloveno si beve in dribbling due avversari poi cade nei pressi dello spigolo destro dellarea; il gioco prosegue, Venitucci raccoglie la palla e calibra un bel lancio sul secondo palo per lavanzata di Lambrughi: il numero 11 indirizza al volo nellarea piccola, dove Marco Cellini arriva prima del marcatore e con una zampata di destro supera il portiere avversario Vannucchi. Per il trentacinquenne attaccante amaranto si tratta della nona rete in questo campionato. Nel prosieguo gli animi si scaldano: poco dopo la mezzora Maritato allarga un braccio e colpisce al volto Piccolo, che rimane a terra; ne scaturiscono scintille prima tra Mezavilla e Luci, poi tra Lambrughi e Cazzola. Al 38 si torna ad annotare unoccasione da rete: bel movimento di Lambrughi che si libera per il cross sul lato sinistro, la sua parabola trova sul secondo palo Maritato che calcia al volo ma trova una deviazione e la parata sicura del portiere Vannucchi; mentre questultimo si accinge al rinvio Cellini ne ostacola lazione e viene ammonito. Poco prima dellintervallo (43) si rivede Marras: bella incursione dal lato destro, il numero 17 supera tre avversari e prova la conclusione di sinistro, bravo il portiere Mazzoni a distendersi sulla sinistra e deviare in corner. Il primo tempo di Livorno-Alessandria si conclude sul risultato di 1-1. 

Il match dello stadio Picchi tra Livorno ed Alessandria si sblocca al quarto dora di gioco. Ed è la capolista a passare in vantaggio: accelerazione di Iocolano sul lato sinistro, il numero 10 scodella il cross in mezzo allarea di rigore, dove Manuel Marras anticipa Lambrughi e con un tiro al volo dinterno sinistro supera il portiere Mazzoni, preso in controtempo anche per una leggera deviazione. Per lesterno classe 1993 si tratta della seconda rete in questo campionato, ora il Livorno è chiamato ad una reazione. Al 20 i labronici reclamano un rigore: Cellini riceve nel lato sinistro dellarea, passaggio a rimorchio per laccorrente Lambrughi che viene anticipato in scivolata proprio da Marras, il quale non sembra commettere fallo.

Inizio di partita equilibrato tra Livorno ed Alessandria, diversi contrasti in entrambe le metacampo e nessuna squadra predominante. La prima conclusione è dei padroni di casa: al 6 minuto Maritato lavora il pallone al limite dellarea e lo porge allaccorrente Venitucci, che esplode il sinistro di prima intenzione ma alza troppo la mira, pallone alto sopra la traversa. Al 9 la risposta dellAlessandria: pallone a Pablo Gonzalez che dal limite dellarea, e da fermo, prova la conclusione a giro con il suo sinistro, anche in questo caso la mira è imprecisa, palla fuori alla destra del portiere livornese.

Nonostante gli undici punti di distanza la gara Livorno-Alessandria rimane una sfida in cima alla classifica del Gruppo A di Lega Pro. Il tecnico dei padroni di casa Claudio Foscarini è comunque sicuro che la vittoria contro Racing Roma nell’ultimo turno di campionato abbia rappresentato un punto di svolta interessante per la sua squadra. Alla fine della gara infatti ha sottolineato: “Avevamo avuto delle difficoltà nel primo tempo, soprattutto perchè di fronte a noi c’era una squadra chiusa bene in difesa. Abbiamo preso poi gol in una delle poche occasioni che avevamo concesso ai nostri avversari. Nella ripresa è arrivata la svolta perchè abbiamo ragionato di più e con calma abbiamo aperto il gioco sulle fasce, riuscendo a segnare”. Proprio questa calma sarà determinante oggi contro un avversario comunque più forte. Staremo a vedere chi riuscirà ad ottenere il miglior risultato in una gara che si preannuncia già da ora spettacolare e piena di sorprese.

Sfida ad alto livello quella tra Livorno e Alessandria, con i toscani che provano a inseguire i grigi lontani ben 11 lunghezze. La compagine piemontese approda alla 21^ giornata di campionato da imbattuta: il bilancio di Braglia infatti conta 15 successi e 5 pareggi, oltre che una differenza reti davvero invidiabile, fissato sui 42 gol fatti contro i 13 subiti. Fautori si questo successo sono sicuramente i due bomber della formazione grigia, ovvero largentino Gonzalez e litaliano Bocalon fermi rispettivamente a 14 e 13 gol personali. A favore dei colori del Livorno, la classifica dei migliori marcatori del girone A al momento conta al sesto posto Cellini, fermo a quota 8 reti, oltre che a Maritato e Murilo, entrambi a quota 5 gol. Le statistiche sullo stato di forma non possono che premiare la formazione di Braglia, che non ha ancora realizzato una sconfitta, mentre il Livorno si goda la striscia di risultati positivi, raggiunta nel breve periodo, specialmente se consideriamo gli ultimi 10-5 match disputati. A favore dellAlessandria anche i dati sul risultato primo tempo/finale, dove ha realizzato 7 partite dove sono andati in vantaggio nel primo tempo e poi hanno vinto.

Sono ben tre i precedenti della sfida tra Livorno e Alessandria, che prima di questa stagione di Lega Pro, avevano già avuto occasione di fronteggiarsi anche nel campionato 2000-2001 delle terza serie calcistica italiana. La partita di oggi si annuncia particolarmente intensa visto che lAlessandria che non vuole perdere per non mettere a rischio il suo primato: dunque ci si attende una gara gagliarda da parte dei grigi. In 3 precedenti totali si contano 2 vittorie del Livorno e solamente una della compagine piemontese. Il precedente più recente risale ovviamente al match di andata di questa stagione della Lega Pro, dove in casa piemontese ebbe la meglio proprio lAlessandria, che finora non ha ancora messo a segno alcuna sconfitta. In quelloccasione il risultato fu fissato sul 3 a 1 a favore dei grigi, con Gonzalez e Iocolano i mattatori di una giornata di grande festa per la squadra piemontese che sogna il ritorno in serie B. Lunica vittoria dei toscani risale alla 18^ giornata dellallora serie C dellanno 2001 dove il Livorno vinse in casa con il risultato di 2 a 0: allandata nella medesima stagione si registro invece il successo della formazione piemontese, con il risultato di 3 a 0.

Sarà diretta dallarbitro Carlo Amoroso di Paola, assistito dai guardalinee Antonello Mangino ed Antonio Santoro entrambi della sezione di Roma 1: fischio dinizio alle ore 20:45 di venerdì 30 dicembre 2016. Altro giro per il campionato di Lega Pro: nel girone A il big match della ventunesima giornata si gioca allo stadio Armando Picchi di Livorno, dove gli amaranto padroni di casa ricevono la capolista Alessandria.

Il Livorno è terzo in classifica con 39 punti e vincendo potrebbe, ma il condizionale rimane dobbligo, riaprire la corsa alla promozione diretta in Serie B, che spetterà solo alla prima classificata. Al momento lAlessandria è due spanne sopra tutti, come si suol dire: sin dalle prime giornate i grigi si sono abituati a guardare tutti dallalto, gli attuali 50 punti garantiscono un margine di 8 lunghezze sullinseguitrice più immediata, la Cremonese.

Il Livorno dal canto suo si presenta alla sfida diretta forte di una serie positiva che dura ormai dal 24 ottobre: quel giorno la squadra allenata da Claudio Foscarini pareggiò 1-1 con lArezzo, sempre allArmando Picchi, da allora non ha più perso ottenendo 7 vittorie e 4 pari; lultimo ko è l1-0 subito nel derby contro il Siena il 16 ottobre (era la nona giornata).

Dopo un avvio di stagione non troppo entusiasmante, il Livorno ha guadagnato fiducia progressivamente ritrovando anche alcuni giocatori infortunati: nelle ultime 3 giornata i labronici hanno steso nellordine Cremonese (2-3), Pistoiese (3-0) e Racing Roma (1-2) denotando un ottimo stato di forma, lostacolo Alessandria sembra quindi arrivare al momento giusto.

I piemontesi sono freschi di record avendo chiuso il girone dandata a quota 47: nellepoca dei 3 punti a vittoria nessuno ci era riuscito in Lega Pro, il Bologna 1994-1995 si era spinto al massimo a 46 nella ex Serie C. Inoltre lAlessandria risulta ancora imbattuta, con un ruolino di 15 vittorie e 5 pareggi in 20 giornate: nei campionati professionistici europei, solo gli spagnoli del Real Madrid e i tedeschi dellHoffenheim possono vantare un percorso ancora immacolato. Venerdì scorso i grigi hanno battuto 3-1 il Pro Piacenza: nel primo tempo è arrivata la doppietta di Riccardo Bocalon, a segno prima al quarto dora su servizio di Pablo Gonzalez e poi poco dopo la mezzora (31) da posizione ravvicinata; prima dellintervallo il senegalese Sall ha rimessa in partita gli emiliani, ma a metà ripresa il primo centro stagionale di Michele Marconi ha sigillato lennesimo successo per lAlessandria.

Che in caso di successo al Picchi vedrebbe avvicinarsi di un altro bel passo il traguardo della Serie B, per quanto discorsi di questo tipo possano suonare prematuri a questo punto della stagione. I bookmaker prevedono grande equilibrio tra Livorno ed Alessandria: snai.it favorisce leggermente il segno 2 per la vittoria degli ospiti, quotato 2,55 mentre il segno 1 per il successo amaranto vale 2,75. Il segno X per leventuale pareggio corrisponde invece a quota 3,10. Sempre da snai.it riportiamo anche le quote per le opzioni Under (1,65), Over (2,10), Gol (1,80) e NoGol (1,90).

Per quanto riguarda le probabili formazioni, il Livorno dovrebbe confermare il modulo 3-5-2. Relativamente ai singoli, un cambio rispetto allultima giornata dovrebbe interessare lattacco, con Cellini titolare al posto di Maritato e al fianco del brasiliano Murilo. Esterni di fascia Jelenic e Lambrughi, centrali di centrocampo Venitucci, Luci e Marchi. Pacchetto arretrato composto dai difensori Borghese, Jonathan Rossin e Gasbarro e dal portiere Mazzoni.

LAlessandria dovrebbe rispondere con il 4-2-3-1: a centrocampo torna Cazzola, che ha saltato lultimo turno per squalifica e tornerà a far coppia con Mezavilla. Difesa con il croato Celjak a destra, Barlocco sulla fascia opposta e coppia centrale Gozzi-Felice Piccolo, davanti al numero 1 Vannucchi. Gli esterni alti saranno Marras da una parte e Iocolano dallaltra, mentre largentino Pablo Gonzalez si muoverà tra le linee e a sostegno del centravanti Bocalon, salito a quota 13 in classifica marcatori e secondo nel girone A proprio dietro al compagno di reparto, primo con 14 centri.

Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Livorno-Alessandria si potrà seguire in diretta streaming video sul canale web sportube.tv; da questanno però il servizio di Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal sito. Livorno-Alessandria sarà trasmessa anche in diretta tv dal canale Rai Sport 1, il numero 57 del digitale terrestre e 227 di Sky: collegamento della ore 20:25 e telecronaca dalle 20:45. Diretta in streaming video sul sito internet ufficiale www.raiplay.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori