Risultati Serie B/ Classifica aggiornata, diretta gol livescore, prossimo turno: Hellas campione d’inverno (30 dicembre 2016, 21^giornata)

- La Redazione

Risultati Serie B, 21^ giornata: classifica aggiornata, diretta gol livescore e prossimo turno. Ultima giornata del girone di andata, quale squadra riuscirà a laurearsi campione d’inverno?

Frosinone_festa_Benevento
Foto LaPresse

Terminate tutte le partite della serata, abbiamo quindi il quadro completo con i risultati della ventunesima giornata di Serie B. Il titolo di campione dinverno va allHellas Verona, che ha battuto 3-0 il Cesena: il terzo gol ha portato la firma del difensore rumeno Dejan Boldor, a segno di testa alla seconda presenza in questo torneo. Si ferma invece il Frosinone sconfitto 2-0 da unottima Pro Vercelli, che esce dalla zona playout grazie alla doppietta dell’ex Andrea La Mantia. Nei quartieri alti si muove il Benevento, che aggancia la SPAL al terzo posto: 36 punti per entrambe, per i campani il gol di Karamoko Cissé è bastato per superare il Pisa. E’ stato invece Luca Strizzolo a regalare i tre punti al Cittadella, vittorioso in casa sulla Virtus Entella che ad inizio ripresa aveva pareggiato i conti con il primo gol in Serie B dell’italo-senegalese Davide Diaw. Lunica vittoria esterna della serata è quella dellAscoli, che espugna lo stadio Liberati di Terni con linzuccata del centravanti Andrea Favilli. Finiscono senza reti invece Latina-Avellino e Trapani-Brescia. Ora il campionato di Serie B si ferma per la pausa invernale: si tornerà in campo sabato 21 gennaio 2017 con la ventiduesima giornata, la prima del girone di ritorno. 

Terminati i primi tempi delle partite di Serie B cominciate alle ore 20:30, vediamo i risultati allintervallo. Hellas Verona sul doppio vantaggio in casa contro il Cesena: è stato Daniel Bessa a sbloccare la situazione, con un bel destro dal limite dellarea; al quinto gol stagionale del centrocampista brasiliano ha fatto seguito il sedicesimo di Giampaolo Pazzini, a segno di sinistro dal centro dellarea dopo la respinta del portiere Gagliardi sul cross da destra di Siligardi. Per il momento gli scaligeri hanno riguadagnato la vetta in solitaria, perché il Frosinone sta perdendo sul campo di una Pro Vercelli gagliarda: 1-0 il risultato al Silvio Piola, gol messo a segno da Andrea La Mantia che ha sfruttato un bel lancio di Mammarella per concludere sotto la traversa con il destro. Avanti anche il Cittadella, prima squadra della serata ad andare a segno: gol di Andrea Arrighini, con un destro sporco sugli sviluppi di un calcio dangolo. Infine da segnalare il gol di Karamoko Cissé, che ha portato avanti il Benevento contro il Pisa. La parola torna ai campi per i secondi tempi.

In arrivo altri risultati per il campionato di Serie B: sono quelli delle partite che cominciano alle ore 20:30, e che andranno a completare il quadro della ventunesima giornata e del girone dandata. Oggi si sono già giocate Salernitana-Perugia (2-1 il risultato finale) e Novara-Carpi (altro 2-1), dalle 20:30 la palla passa a Benevento-Pisa, Cittadella-Virtus Entella, Hellas Verona-Cesena, Latina-Avellino, Pro Vercelli-Frosinone, Ternana-Ascoli e Trapani-Brescia. Il match di cartello è quello dello stadio Bentegodi, dove lHellas Verona riceve il Cesena; laltra capolista è il Frosinone che è di scena al Piola di Vercelli, vedremo se al giro di boa la vetta della classifica sarà ancora condivisa. Parola ai campi.

Arriva un altro risultato dalla ventunesima giornata di Serie B, che chiude il girone dandata e lanno solare. Allo stadio Silvio Piola di Novara i padroni di casa hanno vinto per 2-1 contro il Carpi una partita che ci ha regalato grandi emozioni nel corso del primo tempo, decisamente meno nella ripresa. Il gol di lasagna aveva certificato un inizio partita tutto di marca carpigiana, ma poi nel giro di dieci minuti due punizioni di Galabinov e Sansone hanno ribaltato il risultato, che in seguito non è più cambiato. Di conseguenza il Novara in classifica sale a quota 28 punti e ciò significa che è più vicino alla zona playoff piuttosto che ai playout, mentre il Carpi resta fermo a quota 32, comunque nel cuore appunto di quella zona playoff che anche il Novara vorrebbe raggiungere. Intanto però siamo ormai sempre più vicini anche al gran finale di questo 2016 del campionato cadetto: manca infatti circa unora alle 20.30, quando ci sarà il fischio dinizio per le ultime sette partite. Prendete un po di respiro, poi torneremo a vivere tutte le grandi emozioni della Serie B!

E’ ormai arrivato il primo risultato del venerdì della ventunesima giornata di Serie B, che oggi chiude sia l’anno solare sia il suo girone d’andata. Importante vittoria per la Salernitana, che davanti al pubblico amico dello stadio Arechi ha battuto per 2-1 il Perugia grazie ai gol dei suoi attaccanti Donnarumma e Coda, che hanno reso vana la rete segnata nel recupero da Dezi, che dunque è valsa solamente a salvare l’onore del Perugia, che resta fermo a quota 30 punti in classifica, comunque in zona playoff ma davvero ai limiti, dunque una posizione che tutte le inseguitrici vorranno attaccare nel girone di ritorno, che comincerà dopo la sosta. Respira invece la Salernitana, che salendo a quota 24 punti fa un significativo passo avanti verso la salvezza per trascorrere con maggiore serenità il Capodanno. Adesso però la parola torna di nuovo al campo, perché alle ore 17.30 si gioca Novara-Carpi, mentre in prima serata ci saranno le restanti sette partite. Che lo spettacolo ricominci!

Fra pochi minuti prenderà il via Salernitana-Perugia e così la Serie B tornerà in campo per la sua ventunesima giornata spalmata su tre giorni. Dopo i due anticipi nei giorni scorsi, oggi si entra nel vivo con ben nove partite a partire appunto da quella dello stadio Arechi di Salerno, che precede Novara-Carpi e poi le sette partite serali. Analizzando adesso questo primo match in programma, la Salernitana va a caccia di punti che consentirebbero ai campani di allontanare la minaccia della lotta per la retrocessione, che attualmente è un rischio molto concreto per la squadra allenata da mister Bollini. Sta certamente meglio il Perugia di mister Bucchi, che è in zona playoff, posizione che naturalmente vorrà provare a consolidare con un buon risultato all’Arechi per passare un Capodanno sereno e godersi la pausa che caratterizzerà la prima metà del mese di gennaio al termine del girone d’andata che si chiuderà proprio oggi.

Tra i risultati di Serie B della ventunesima giornata, uno dei più attesi sarà quello de Tombolato: possiamo considerarlo il big match dellultima dandata, di sicuro così dice la classifica che entrando nel turno piazzava il Cittadella al sesto posto (31 punti) e la Virtus Entella allottavo (29 punti). Come abbiamo già detto per i liguri cè la possibilità di effettuare il sorpasso in classifica, e le sensazioni sono positive perchè la squadra di Roberto Breda è tornata a vincere dopo sette giornate di stop, demolendo il Novara con un netto 4-1 frutto delle doppiette di Francesco Caputo e Gaetano Masucci, che in due hanno già realizzato 16 delle 30 reti complessive della squadra. Sta invece vivendo un momento negativo il Cittadella: le sue ultime cinque partite (quattro sconfitte) sono state la striscia più negativa della squadra veneta, eguagliando quanto avvenuto tra la sesta e la decima. Il Cittadella aveva ottenuto 15 punti nelle prime cinque giornate di campionato, vincendo sempre; ne ha fatti 16 nelle altre 15, e questo dice tanto. Se vogliamo approfondire, dopo le due vittorie consecutive contro Latina e Salernitana (era inizio novembre), i veneti hanno vinto solo due volte nelle ultime sette (con cinque sconfitte) anche se una di queste due vittorie è stata il clamoroso 5-1 ai danni del Verona. Una squadra che ha nelle sue corde grandi prestazioni, ma la cui rosa non troppo ampia fa sì che ogni tanto ci siano pause strutturali. Anche per questo motivo la sosta potrebbe fare davvero bene alla squadra di Roberto Venturato, che potrà ricaricare le batterie e tornare alla carica per blindare il suo posto nei playoff.

Tre squadre per il titolo di campione dinverno: tra i risultati di Serie B per la ventunesima giornata certamente saranno particolarmente interessanti quelli di Verona, Frosinone e Spal che possono ambire a chiudere il girone dandata al primo posto. Scaligeri e ciociari ci sono attualmente, condividendo la vetta della classifica con 38 punti; tre lunghezze più sotto si trova la Spal, che dunque può sperare nellaggancio a patto però che le due di cui sopra perdano (il Verona in casa contro il Cesena, il Frosinone a Vercelli). Al momento la differenza reti migliore è quella del Verona, che ha il miglior attacco (37 gol) e una difesa che ha incassato 23 reti. Come quella del Frosinone, che però ha segnato solo 31 gol, due in meno anche della Spal che tra le contendenti ha la difesa meno perforata (22). Tutte hanno dunque subito più di un gol a partita; tutte costruiscono i loro successi soprattutto in casa, visto che hanno ottenuto 23 punti sul suolo amico (il Frosinone giocando una partita in più delle altre due). Cosa ci dice invece il quadro delle sfide dirette? Ci dice che il Verona ha vinto 3-1 in casa della Spal e ha battuto anche il Frosinone (2-0), dunque nella classifica avulsa ha 6 punti; i ciociari invece hanno battuto 2-0 la Spal. Dovesse quindi esserci un arrivo a tre, il Verona sarebbe virtualmente campione dinverno ma in realtà il titolo sarebbe condiviso, anche qualora siano solo scaligeri e Frosinone a centrare il primato (a queste due basterebbe ovviamente un solo pareggio per fregiarsi del titolo).

La ventunesima giornata di Serie B si è aperta a quattro giorni di distanza dal turno precedente, giocato interamente la vigilia di Natale. Dove eravamo rimasti? Nella ventesima giornata del campionato cadetto abbiamo assistito a un grande spettacolo: 34 gol, 16 dei quali nel primo tempo e 18 nella ripresa, con tanti risultati che sono cambiati anche nei minuti di recupero. I pareggi sono stati quattro, uno solo per 0-0 e cioè lanticipo delle 12:30 tra Pisa e Spezia; giornata nettamente favorevole alle squadre di casa, perchè nelle altre sette partite le formazioni impegnate in trasferta hanno tutte perse. Il risultato più roboante è stato certamente il 4-0 con cui la Spal ha superato la Ternana, partita nella quale Gianmarco Zigoni è riuscito a portarsi a casa il pallone realizzando una tripletta; marcature multiple anche per Federico Dionisi (Frosinone), Andrea Caracciolo (Brescia), Francesco Caputo e Gaetano Masucci (entrambi della Virtus Entella), tutti autori di una doppietta. Giampaolo Pazzini ha invece segnato il quindicesimo gol in questo campionato cadetto; da segnalare anche che solo quattro squadre non sono riuscite a segnare nella ventesima giornata, ovvero Pisa e Spezia come già detto, poi la Ternane e il Cittadella, sconfitto per 2-0 dal Vicenza nel derby veneto.

Dopo i primi due anticipi della ventunesima giornata di Serie B si giocano oggi le restanti partite con tanti match avvincenti e che potrebbero dare un taglio nuovo alla classifica della categoria cadetta. La capolista Verona ospita il Cesena che dopo uan vittoria è risalito ma che fa parte di quella forbice di sette squadre in fondo alla classifica che sono racchiuse in due punti. Attenzione poi al match del Benevento che con una vittoria potrebbe agganciare la Spal ieri non in grado di andare oltre il pari contro il Bari. La squadra di Marco Baroni ospita il Pisa che è in una posizione bassa di classifica ma sa essere avversario molto ostico. Attenzione poi al match tra due squadre altalenanti come Cittadella ed Entella che potrebbero con una vittoria consolidarsi nella zona playoff della classifica.

Sta per cominciare Bari-Spal e con questa partita scopriremo il secondo risultato della ventunesima giornata di Serie B, lultima sia del girone dandata sia dellanno solare 2016 e pure lultima prima della pausa invernale. Prima però ci attende un finale danno in compagnia del campionato cadetto: domani sarà una giornata ricchissima con ben nove partite in programma, ma già questa sera ci sarà da seguire con grande attenzione la partita dello stadio San Nicola, soprattutto per merito della sorprendente neopromossa ferrarese che occupa la terza posizione in classifica, dato decisamente inatteso allinizio del campionato ma pienamente meritato quando siamo giunti a metà del cammino e un simile piazzamento dunque non può più essere figlio del caso o di circostanze favorevoli. Dal Bari forse ci si poteva invece attendere qualcosa in più e la partita di oggi sarà dunque unoccasione importante per i galletti pugliesi per provare a recuperare qualche posizione in ottica playoff, per poi trascorrere la pausa con maggiore serenità. Per sapere come andrà a finire però lattesa è ormai breve: parola al campo!

Lanticipo del giovedì che ha aperto la ventunesima giornata di Serie B ha messo di fronte lo Spezia e il Vicenza che hanno pareggiato per 0-0. Per i veneti la stagione era iniziata molto male con il Vicenza che aveva vinto soltanto tre delle prime diciassette partite. Improvvisamente il cambio di passo: i biancorossi nelle ultime tre gare prima di ieri hanno ottenuto lo stesso numero di vittorie della prima parte di stagione, mettendo in riga Verona (1-0), Ternana (2-1 esterno) e Cittadella (2-0). Vittorie ancor più preziose se consideriamo che contro Verona e Cittadella si trattava di derby e che le due avversarie sono in zona playoff, con gli scaligeri primi praticamente da subito. E un Vicenza che insomma vola sulle ali dellentusiasmo, il pareggio di ieri è una leggera frenata ma un punto sul campo dello Spezia è comunque ottimo; con Bisoli sono arrivati 20 punti in 14 partite, certo adesso la squadra punta in alto, volendo magari approfittare dei rallentamenti delle avversarie per iscriversi a quei playoff che aveva centrato due stagioni fa. Lo Spezia invece sale a quota 28 punti e ad oggi non disputerebbe i playoff a causa di un andamento caratterizzato da troppi pareggi, ben 10 in 21 giornate. In più cè il dato relativo alle vittorie: appena 6, vale a dire meno di un terzo delle partite complessive. Decisamente non un passo da promozione per una squadra con notevoli ambizioni.

Il Bari è certamente una delle squadre che hanno come ambizione quella di qualificarsi ai playoff per provare a tornare in Serie A; i galletti però sono partiti decisamente male in questo campionato di Serie B, tanto da esonerare Roberto Stellone che nelle prime 13 giornate aveva ottenuto 16 punti. Comè cambiata la situazione di Stefano Colantuono? I punti del tecnico romano sono 12 in 7 giornate; la media è migliorata di circa mezzo punto a partita, non un cambiamento sostanziale, e in più il Bari è rimasto incostante nel suo rendimento anche se con Colantuono sono arrivate vittorie importanti (contro Carpi, Salernitana e Avellino) e nella sua gestione il Bari ha perso soltanto una volta (a Verona, contro la capolista e giocando una buona gara). Cè però un dato che allontana i pugliesi dalla corsa ai playoff, almeno come passo: in questo girone dandata il Bari non è mai riuscito a vincere due partite consecutive, segno di una formazione che non riesce a cambiare passo e rimane sempre al guado, incapace di sorpassare lostacolo e avere cammino libero. Le vittorie del Bari in queste prime 20 giornate sono sei: in quattro occasioni dopo i tre punti è arrivato un pareggio, due volte invece i galletti hanno perso dopo aver vinto. Siccome lo scorso sabato la squadra di Colantuono ha pareggiato ad Ascoli (facendosi riprendere nel recupero), per ottenere due vittorie consecutive bisognerà aspettare almeno la prossima giornata di campionato.

La Serie B 2016-2017 vive in questi giorni la sua ventunesima giornata, ultima del girone di andata e ultima prima della lunga sosta, con le 22 squadre che torneranno in campo il prossimo 21 gennaio per la seconda parte della stagione. Inaugurata dallanticipo Spezia-Vicenza, la giornata del campionato cadetto prosegue giovedì 29 dicembre con lanticipo delle ore 20:30, ovvero Bari-Spal; venerdì alle ore 15 si gioca Salernitana-Perugia, alle ore 17:30 avremo Novara-Carpi e alle ore 20:30 il resto del programma, vale a dire Benevento-Pisa, Cittadella-Virtus Entella, Latina-Avellino, Pro Vercelli-Frosinone, Ternana-Ascoli, Trapani-Brescia e Verona-Cesena.

E corsa al titolo di campione dinverno: sono in tre a potercela fare, Verona e Frosinone partono in vantaggio e avranno bisogno di una vittoria per arrivare a braccetto al primo posto. Più sotto la Spal, che ha tre punti di distanza dalla coppia di testa e sta disputando un campionato straordinario, reduce dal 4-0 alla Ternana la formazione ferrarese sfida un Bari che non riesce a trovare continuità per arrivare stabilmente in zona playoff (al momento sarebbe fuori).

Il Benevento ha perso a Frosinone ma è uscito con la convinzione di potersi giocare la promozione diretta; anche per questo motivo la partita interna contro il Pisa, sfida tra due neopromosse, è particolarmente importante. I nerazzurri hanno finalmente cambiato proprietà e per loro inizia adesso un campionato tutto nuovo; sempre in zona playoff troviamo un Cittadella in calo, con quattro sconfitte nelle ultime cinque. La formazione di Roberto Venturato affronta una Virtus Entella che si è rilanciata tornando alla vittoria e potrebbe operare il sorpasso sui veneti.

Rischia anche il Perugia, una sola vittoria nelle ultime cinque: gli umbri vanno a Salerno, sul campo di una squadra scottata dalla rocambolesca sconfitta nel derby e dunque particolarmente affamata di punti. A proposito di questo, lAvellino ha preso fiducia con il 3-2 di sabato e proverà a ripetersi a Latina, sul campo di una squadra che ha pareggiato praticamente i due terzi delle partite che ha giocato. Sempre in coda sembra ormai definita la situazione del Trapani, che si trova a -8 dalle penultime e a -9 dalla salvezza; chiudere landata in bellezza sarebbe comunque importante, ma lavversario è il Brescia tornato a vincere dopo tre giornate e dunque in fiducia.

Molto interessante anche la sfida del Liberati, con una Ternana che arriva da due sconfitte consecutive a caccia di punti quanto lAscoli, che ha pareggiato le ultime tre e se non altro si è scrollato di dosso un po di insicurezze muovendo la classifica. Partita potenzialmente da playoff quella tra Carpi e Novara; gli emiliani fanno bene da qualche periodo ma non sono riusciti a cambiare del tutto passo, il Novara è in ripresa ma ha perso male lultima partita giocata, quella di Chiavari (1-4).

Ci attende comunque un turno davvero interessante e ricco di spunti; al termine delle undici partite in programma vedremo come sarà cambiata la classifica, chi avrà vinto il titolo di campione dinverno e quale sarà la graduatoria alla boa di metà stagione in questo appassionante campionato di Serie B.

 

Mercoledì 28 dicembre

RISULTATO FINALE Spezia-Vicenza 0-0

 

Giovedì 29 dicembre

RISULTATO FINALE Bari-Spal 1-1 – Antenucci (S) rig. 35′, Maniero (B) rig. 62′

 

Venerdì 30 dicembre

RISULTATO FINALE Salernitana-Perugia 2-1 – 16′ Donnarumma (S), 79′ Coda (S), 91′ Dezi (P)

RISULTATO FINALE Novara-Carpi 2-1 – 22′ Lasagna (C), 29′ Galabinov (N), 32′ Sansone (N)

RISULTATO FINALE Benevento-Pisa 1-0 – 31′ K.Cissé 

RISULTATO FINALE Cittadella-Virtus Entella 2-1 – 13′ Arrighini (C), 53′ D.Diaw (E), 65′ Strizzolo (C)

RISULTATO FINALE Latina-Avellino 0-0 –

RISULTATO FINALE Pro Vercelli-Frosinone 2-0 – 14′ La Mantia, 63′ La Mantia – Note: 95′ espulso Crivello (F)

RISULTATO FINALE Ternana-Ascoli 0-1 – 57′ Favilli – Note: 85′ espulso Zanon (T)

RISULTATO FINALE Trapani-Brescia 0-0 – Note: 84′ espulso Martinelli (B)

RISULTATO FINALE Verona-Cesena 3-0 – 20′ Bessa, 29′ Pazzini, 61′ Boldor

1. Verona 21 12 5 4 40:23 41
2. Frosinone 21 11 5 5 31:24 38
3. Benevento 21 10 7 4 28:14 36
4. Spal 21 10 6 5 34:24 36
5. Cittadella 21 11 1 9 31:26 34
6. Carpi 21 8 8 5 23:19 32
7. Perugia 21 7 9 5 26:20 30
8. Entella 21 7 8 6 31:25 29
9. Bari 21 7 8 6 22:20 29
10. Spezia 21 6 10 5 17:16 28
11. Novara 21 8 4 9 26:26 28
12. Ascoli 21 6 9 6 21:23 27
13. Brescia 21 6 9 6 24:28 27
14. Vicenza 21 6 7 8 16:25 25
15. Salernitana 21 5 9 7 26:27 24
16. Pro Vercelli 21 5 9 7 20:26 24
17. Latina 21 3 14 4 22:25 23
18. Cesena 21 5 7 9 23:24 22
19. Pisa 21 4 9 8 7:12 21
20. Avellino 21 5 6 10 15:28 21
21. Ternana 21 4 8 9 20:30 20
22. Trapani 21 1 10 10 13:31 13

 

 

Sabato 21 gennaio (orario da definire)

Ascoli-Pro Vercelli

Brescia-Avellino

Carpi-Vicenza

Cittadella-Bari

Latina-Verona

Perugia-Cesena

Pisa-Ternana

Salernitana-Spezia

Spal-Benevento

Trapani-Novara

Virtus Entella-Frosinone

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori