DIRETTA / Rangers-Celtic (risultato finale 1-2): decide il gol di Sinclair. Info streaming video e tv (Scottish Premiership, oggi 31 dicembre 2016)

- La Redazione

Diretta Rangers-Celtic: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. Il derby di Glasgow è in programma sabato 31 dicembre 2016 alle ore 13:15 italiane

rangers_celtic_forrest
(LAPRESSE)

Risultato finale che fa felici gli ospiti nel leggendario Old Firm, cioè il derby di Glasgow fra le due squadre più prestigiose del calcio scozzese. Ad Ibrox Park il Celtic è passato in vantaggio grazie al gol messo a segno da Sinclair al 70 minuto di gioco su assist di Armstrong ribaltando liniziale vantaggio dei Rangers che nel primo tempo erano passati in vantaggio con il gol di Miller dopo 12 minuti ma erano stati raggiunti da Dembele al 34. La ripresa dunque ha visto il ribaltone da parte della squadra che storicamente rappresenta lanima cattolica e irlandese di Glasgow. Il secondo tempo ha visto la solita girandola di sostituzioni e anche numerosi cartellini gialli distribuiti dallarbitro McLean per tenere a bada una sfida sempre sentitissima, a maggior ragione dopo alcuni anni di assenza per i guai finanziari dei Rangers. Sono stati dunque ammoniti Windass, Tavernier e Wilson per i Rangers, Lustig per il Celtic che è andato ad aggiungersi a Brown e Simunovic, già sanzionati nel corso del primo tempo. In classifica in questo modo la differenza è sempre più grande: 58 punti per il Celtic che ha pure una partita da recuperare, 39 per i Rangers che per tornare ai livelli dei cugini dopo anni difficili hanno davanti a loro ancora molta strada.

Risultato in equilibrio al termine del primo tempo del leggendario Old Firm, cioè il derby di Glasgow fra le due squadre più prestigiose del calcio scozzese. Ad Ibrox Park per il Celtic è sempre difficile, anche quando i biancoverdi in classifica hanno la bellezza di 16 punti di vantaggio sui grandi rivali, che però aspettavano questo giorno da quattro anni e mezzo a causa delle difficoltà societarie che hanno portato la squadra protestante della città a dover ripartire dalle categorie inferiori. La partita, forse proprio per questa spinta emotiva, era cominciata benissimo per i Rangers, che al 12 minuto erano già in vantaggio grazie al gol segnato da Miller su assist di Tavernier. Poco dopo ecco però un imprevisto per la squadra di casa: deve uscire linfortunato Garner, sostituito da Waghorn. Il Celtic reagisce e raggiunge il pareggio al 34 minuto di gioco grazie al gol messo a segno da Dembele. Da segnalare che finora larbitro McLean ha dovuto estrarre due cartellini gialli, entrambi contro giocatori del Celtic: Brown al 24 e Simunovic al quinto minuto di un lungo recupero.

Ricordiamo i principali marcatori di Rangers e Celtic in attesa del derby di Glasgow, che avrà inizio fra pochi minuti. Pur se al secondo posto in classifica, a meno 16 dai cugini e con una partita in più, i Rangers non sono tra le tre squadre più prolifiche del campionato: lattacco degli azzurri risulta il quarto del campionato con 27 reti allattivo, meglio oltre al Celtic (52 gol) hanno fatto anche Hearts (38) e Aberdeen (34). Il top scorer dei Rangers è il veterano Kenny Miller, attaccante di 37 ed uno dei pochi giocatori ad aver indossato la maglia di entrambe le squadre, dal secondo dopoguerra in poi. Per Miller 4 gol in questo campionato mentre sono 3 quelle degli attaccanti Martyn Wagon, Harry Forrester, Joe Garner e del centrocampista Andy Halliday. Diversi i numeri del Celtic hanno segnato oltre il doppio rispetto agli arci rivali. Il miglior marcatore biancoverde è Scott Sinclair, punta di 27 anni che solitamente parte dalla fascia sinistra per far male alle difese avversarie: per lui 10 gol. A quota 8 troviamo tre giocatori: il centravanti Leigh Griffiths, uomo darea forte fisicamente, il già citato Moussa Dembelé che a soli 20 anni rappresenta un prospetto molto interessante, e il centrocampista col vizio del gol Stuart Armstrong (24 anni). 6 reti per laustraliano di origine serba Tom Rogic, che rimane in dubbio per lOld Firm a causa di problemi fisici. 

Nella gara di andata disputata al Celtic Park lo scorso 19 settembre, la squadra di Brendan Rodgers ha vinto nettamente, per 51, con una tripletta messa a segno dal francese Moussa Dembelè che ha aggiunto al proprio tabellino anche un assist. La prima rete dei biancoverdi dopo 33 minuti con Dembelè a segno di testa, su cross di Scott Sinclair. Poi il raddoppio, al minuto 41 del primo tempo, sempre con Dembelé ma questa volta con un colpo di tacco. Prima dellintervallo i Rangers erano riusciti a dimezzare lo svantaggio, con una rete di testa della punta Joe Garner ma nella ripresa, per lesattezza al 61, Dembelé ha restituito il favore a Sinclair servendo lassist per il punto del 3-1. Nel finale i Rangers sono rimasti anche con un uomo in meno a causa dellespulsione di Philippe Senderos, difensore svizzero passato anche dal Milan; prima Dembelè e poi uno dei nuovi entrati, il ventiquattrenne Stuart Armstrong, hanno arrotondato ulteriormente il punteggio decretando il 5-1 finale. Davvero strepitoso il campionato del Celtic che nella Scottish Premiership 2016-2017 ha vinto tutte le partite tranne una, quella del 18 settembre pareggiata 2-2 sul campo dellInverness. Il terzo ed ultimo derby di Glasgow per questo campionato è in programma sabato 11 marzo, a giocare in casa saranno i bianconeri di mister Brendan Rodgers. 

Rangers-Celtic si gioca sabato 31 dicembre: è il più classico degli incontri di questa lega, il derby di Glasgow conosciuto da tutti come “Old Firm”, che oppone i padroni di casa dei Rangers al Celtic. La gara è in programma nel pomeriggio alle ore 13.15 e come di consueto catalizzerà su di sé tutta lattenzione degli amanti del calcio britannico del calcio e non solo.

Una sfida che è già stata giocata più di 400 volte e che vede la formazione di casa avanti nel conteggio generale, visti i suoi 159 successi, contro i 147 ottenuti dalla formazione ospite, mentre sono 97 gli incontri che si sono chiusi con la divisione della posta. Moltissime volte la stracittadina di Glasgow è stata decisiva per lassegnazione del titolo di campione nazionale, ed anche quando la differenza nella stagione tra le due squadre era molto netta, in favore delluno o dellaltra parte, i derby hanno sempre rappresentato una gara a sé stante, come sicuramente sarà questa del 31 dicembre.

La situazione in classifica delle due formazioni vede il Celtic in testa con 16 punti di vantaggio proprio nei confronti dei rivali di questa gara, che al loro ritorno nel massimo campionato scozzese, si stanno comportando molto bene con 3 sole sconfitte nelle 20 gare stagionali giocate, a fronte di 11 vittorie e sei pareggi. In casa i Rangers sono imbattuti in stagione avendo vinto 7 volte nelle 10 gare disputate, con 3 pareggi, e nelle ultime 5 gare hanno migliorato nettamente le proprie prestazioni, vincendole tutte.

In assoluto, negli ultimi 5 turni, i Rangers hanno ottenuto 4 vittorie ed un pareggio. Per quanto riguarda il Celtic, il ruolino di marcia della formazione campione in carica è davvero invidiabile, visto che è imbattuta, con 18 successi ed un solo pareggio nelle 19 gare giocate, e con 16 punti di vantaggio sui Rangers, ha virtualmente già conquistato un altro titolo della Scottish Premier League. Il derby di Glasgow è tornato dopo 4 anni di assenza, nei quali la formazione dei Rangers ha dovuto risalire dalla quarta divisione dove era precipitata per il fallimento del club nel 2012.

Nonostante siano mancate le sfide dirette, solo 2 in 4 anni nella Coppa di Lega, la rivalità storica tra le due anime della città di Glasgow non è calata ed anche in questa edizione si attendono grandi scontri sul terreno di gioco e grandi sfottò in tribuna. I padroni di casa conteranno anche sulla cabala, visto che nelle ultime 10 gare disputate in trasferta contro i Rangers, i biancoverdi hanno vinto solo 2 volte, mentre le vittorie dei Rangers sono 5, ed i pareggi 3.

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo al fischio dinizio allIbrox Stadium, ci sono diverse assenze in entrambe le formazioni. Per i Rangers mancheranno il difensore Wallace, il centrocampista Kranjcar e laltro difensore, Hill, tutti con una rete allattivo nelle precedenti gare stagionali. Il tecnico del Celtic dovrà invece fare a meno del difensore Tierney, ed anche il centrocampista Rogic, che ha uno score sino a questo momento con 6 reti e 2 assist, è in forte dubbio.

Anche le scommesse sul match rispecchiano i pronostici degli esperti, con la Snai che offre una quota bassa per la vittoria del Celtic, 1,70, mentre quella del successo dei Rangers è fissata a 4,40. Leggermente più bassa la quota del pareggio, a 3,80, mentre le scommesse su under e over godono rispettivamente delle quote 2,10 e 1,65. Il derby di Glasgow tra Rangers e Celtic sarà trasmesso in diretta tv da Mediaset Premium sul canale Premium Sport 2, il numero 371 del digitale terrestre disponibile anche in alta definizione (HD) al numero 381. Gli abbonati a Mediaset Premium potranno seguire la partita anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione Premium Play disponibile per pc, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori