DIRETTA / Sampdoria-Torino (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: Schick la chiude al 95′ (oggi, Serie A 2016)

- La Redazione

Diretta Sampdoria-Torino: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie A è in programma domenica 4 dicembre 2016

Sampdoria_allenamento2016
I giocatori della Sampdoria impegnati in allenamento (Lapresse)

Allo Stadio Luigi Ferraris di Genova la Sampdoria supera il Torino per 2 a 0. Nel primo tempo i ritmi sono molto alti ma la precisione delle due squadre è scarsa, come confermato dalla traversa colpita da Iago Falque al 4′. Nella ripresa i blucerchiati aggiustano la mira e passano in vantaggio al 51′ con il goal di Barreto, pronto a girare in rete il colpo di testa di Silvestre sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I granata continuano a faticare sotto porta e, nel finale, subiscono pure il raddoppio dei padroni di casa in pieno recupero con il neo entrato Schick al 95′, sfruttando al meglio l’appoggio dell’altro subentrato Linetty.

Quando manca appena una decina di minuti al novantesimo, il punteggio tra Sampdoria e Torino è ancora fermo sull’1 a 0. Nel corso di questo secondo tempo, dal momento del vantaggio blucerchiato, i granata hanno provato a spingere sull’acceleratore senza però essere concreto in area avversaria e senza nemmeno produrre una singola conclusione pericolosa, rimpiazzata invece da tanti cross fuori misura.

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Sampdoria e Torino è di 1 a 0. In questo inizio di ripresa gli ospiti cercano di portarsi in vantaggio con il tiro di Ljajic al 47′ ma sono i padroni di casa ad aprire le marcature al 51′ grazie al goal di Barreto, bravo a girare in rete il colpo di testa di Slivestre arrivato sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I granata provano a rispondere subito con Belotti che tuttavia non trova lo specchio della porta.

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Sampdoria e Torino sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Il primo tempo, nonostante il ritmo alto tenuto dalle due squadre, non ha regalato grandi emozioni a causa della scarsa precisione al tiro da parte dei vari interpreti, come testimoniato pure dalla traversa colpita da Iago Falque al 4′. Da segnalare sul fronte opposto invece il tiro largo di un soffio da parte di Quagliarella al 14′.

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Sampdoria e Torino è di 0 a 0. Le due compagini combattono in mezzo al campo senza però riuscire a portare conclusioni realmente pericolose su entrambi i fronti, come testimoniano i tiri larghi di Quagliarella al 14′ ed al 27′ da una parte, Ljajic al 15′ e Belotti al 17′, senza dimenticare il tentativo di Zappacosta al 24′, bloccato da Puggioni. Due gli ammoniti finora, Rossettini e Barreto.

Allo Stadio Luigi Ferraris la partita tra Sampdoria e Torino è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. In questa fase iniziale dell’incontro entrambe le squadre tengono un ritmo molto alto ma sono gli ospti a sfiorare il vantaggio al 4′ quando il pallone calciato dalla distanza da Iago Falque si stampa sulla traversa per poi uscire dal campo. La reazione blucerchiata viene affidata alla conclusione alta di Muriel all’8′.

Sampdoria-Torino comincia tra pochissimo: possiamo andare a leggere quali sono le fomazioni ufficiali della partita che si gioca a Marassi, e che può confermare il Torino dellex Sinisa Mihajlovic nei piani alti della classifica del campionato di Serie A. La Sampdoria conferma ovviamente la coppia offensiva Muriel-Quagliarella, con Bruno Fernandes alle spalle; la novità è il belga Praet che gioca in mediana al posto di Linetty. Nel Torino tutto confermato: cè il tridente con Iago Falque e Ljajic che accompagnano Belotti,Valdifiori in cabina di regia supportato da Benassi e Baselli mentre Castan, passato in estate per pochi giorni alla Sampdoria, è in mezzo alla difesa con Rossettini. Calcio dinizio alle ore 15. Puggioni; Pereira, Silvestre, Skriniar, Regini; E. Barreto, Torreira, Praet; Bruno Fernandes; Muriel, Quagliarella. A disposizione: Krapikas, Tozzo, Dodò, Krajnc, Palombo, Djuricic, Cigarini, Linetty, R. Alvarez, Budimir, Schick. Allenatore: Marco Giampaolo. : Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca; Benassi, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic. A disposizione: Padelli, Cucchietti, De Silvestri, Ajeti, C. Bovo, Moretti, Acquah, Lukic, Gustafson, Boyé, J. Martinez, Maxi Lopez. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Match da metà classifica quella tra Torino e Sampdoria, due formazioni in grande rispolvero un queste ultime giornata di Serie A separate in classifica da appena 4 punti e da 5 posizioni in classifica. I granata di Mihajlovic guidano in sesta posizione con una buona differenza reti che recita 31 gol fatti contro i 17 subiti, mentre i liguri sono costretti a inseguire con un bilancio gol ancora negativo e fissato a 3 gol ancora da recuperare per andare in pari. Nelle statistiche alla vigilia di questo match non possiamo non citare la seconda posizione del Torino nella classifica gol, dove si segnalo ben 31 reti messe a segno per una media partita di 2.21: a questo bisogna senza dubbio rendere merito ai granata Belotti e Iago Falque, rispettivamente terzo e sesto miglior marcatore della serie A con 10 e 7 gol ciascuno già messi a segno. Nella top bomber da segnalare per i blucerchiati è solo Muriel, fermo a sei reti, mentre nelle statistiche generali dobbiamo ricordare che la Sampdoria è quinta nella classifica dei tiri in porta, con 88 già messo a segno verso lo specchio avversario. A favore dei liguri anche le statistiche assist, che li vedono terzi dietro a Roma e Juventus con 47 passaggi di cui 10 vincenti, contro i 42 (di cui solo 18 utili) messi a segno dal Torino.

La partita di Serie A tra Sampdoria e Torino sarà diretta dallarbitro Daniele Orsato, uno dei più esperti nel panorama italiano. Nato a Montecchio Maggiore (provincia di Vicenza) ed internazionale dal 2010, Orsato è iscritto alla sezione AIA di Schio e ha fatto il suo debutto in Serie A nel 2010: da allora ha collezionato 167 presenze nel massimo campionato nazionale, mentre sono 35 le presenze in Serie B. Questanno Orsato ha diretto 6 sfide di Serie A, 4 di Champions League (1 valida per i preliminari) e 1 nelle qualificazioni ai prossimi Mondiali. Il fischietto veneto ha avuto lopportunità di dirigere squadre importanti come Manchester City (a Bucarest, il 16 agosto), Bayer Leverkusen (contro il CSKA Mosca il 14 settembre), Atletico Madrid (vs Rostov, 19 ottobre) e Barcellona (al Celtic Park di Glasgow, 23 novembre); a livello di nazionali invece Orsato è sceso in campo il 6 settembre per dirigere Svezia-Olanda, match terminato 1-1. Quanto alle gare arbitrate in Serie A, Orsato non ha ancora incrociato né la Sampdoria né il Torino: lultimo incrocio con i blucerchiati è quella del 28 febbraio scorso, quando i liguri simposero sul Frosinone per 2-0. Per ritrovare un precedente tra Orsato e il Torino invece bisogna risalire alla 35^giornata della Serie A 2014-2015, e per la precisione al match proprio di Marassi tra il Genoa e i granata: risultato finale 5-1 per il Grifone. La squadra arbitrale di Sampdoria-Torino è completata dai guardalinee Carbone e Di Liberatore, dal quarto uomo Tasso e dagli addizionali di porta Valeri e Sacchi. 

Nello storico di Sampdoria e Torino si contano almeno 49 incontri precedenti, dove si ontano ben 20 vittorie dei doriani, 23 pareggi e solo 6 successi granata: una statistica che oggi i ragazzi di Mihajlovic proveranno a capovolgere, complice lottimo stato di forma visto in questi ultimi appuntamenti di campionato. Lultimo testa a testa tra Sampdoria e Torino si registrò proprio al Marassi nella scorsa stagione della serie A: la 23^ giornata di Serie A vide il pareggio per 2 a 2 con Muriel e Soriano a segno per i liguri allora padroni di casa e la doppietta di Belotti a favore dei granata. Lultima vittoria della formazione granata risale allo scorso settembre dove lOlimpico vide il 2 a 0 messo a segno da una mirabile doppietta di Quagliarella a cui i blucerchiati non riuscirono a rispondere. Il successo più recente per i liguri è invece della 2^ giornata del campionato di Serie A 2014-2015, dove Gabbiadini e Okaka fissarono il risultato a loro favore per 20. Tra le vittorie più clamorose nello storico più recente non possiamo non citare laffermazione per 5 a 1 del Torino di Ventura nel match di ritorno della stagione 2014-2015 della serie A: allepoca tra i marcatori granata troviamo Quagliarella (autore di una tripletta incredibile), Amauri e Peres. 

Si gioca tra poco: una sorta di ritorno a casa per Sinisa Mihajlovic, perchè nel suo passato cè stato un passaggio importante alla Sampdoria. Fuggito dalla guerra come molti ex jugoslavi, dopo aver vinto la Coppa dei Campioni con la Stella Rossa Mihajlovic aveva trovato posto alla Roma, che aveva scommesso su di lui; allora era ancora un esterno offensivo dal grande sinistro e dalle buone doti di attacco, tanto che giocava come laterale di centrocampo. Già Carlo Mazzone lo aveva trasformato in centrocampista difensivo, mentre con Vujadin Boskov giocava come terzino; la Sampdoria lo prese proprio per ricoprire questo ruolo ma in Coppa Italia, nel corso di una partita contro il Cagliari, Franceschetti venne espulso e Sven-Goran Eriksson lo spostò al centro della difesa. I blucerchiati persero quella partita (2-1) ma Mihajlovic iniziò il percorso che lavrebbe portato a diventare uno dei migliori difensori centrali al mondo. Lasciò la Sampdoria nel 1998 dopo 128 presenze e 15 gol; per quanto riguarda Marco Giampaolo, la prima volta in cui ha sfidato il Torino è stato nella stagione 2006-2007, alla guida del Cagliari. Allandata fu 0-0; al ritorno era al ritorno dopo due mesi in cui il suo posto era stato preso da Franco Colomba, non andò bene (i granata vinsero 1-0 con gol di Cesare Bovo) ma alla fine della stagione gli isolani si salvarono. Poche altre volte Giampaolo si è trovato ad allenare contro i granata; lo ha fatto nel 2008-2009 alla guida del Siena – dove ha eguagliato il record di punti in Serie A per la società – vincendo 1-0 in casa – gol di Maccarone – e perdendo con lo stesso risultato in trasferta (gol di Rolando Bianchi).

, diretta dall’arbitro Daniele Orsato della sezione di Schio, si gioca domenica 4 dicembre 2016 alle ore 15.00 e si prospetta un match molto interessante nel programma della quindicesima giornata del campionato di Serie A. Si troveranno di fronte due formazioni capaci di giocare un buon calcio, anche se a stupire finora sono stati in maniera particolare i granata di Sinisa Mihajlovic, capaci di restare agganciati al treno dell’alta classifica a quota venticinque punti, a sole quattro lunghezze dalla coppia delle seconde in classifica attualmente composta da Milan e Roma. 

Un momento molto positivo, ma anche la Sampdoria, pur lontana sei punti dal Toro, sta offrendo buone prestazioni, soprattutto restando a grande distanza dalla zona pericolosa della classifica, dopo la stagione scorsa che aveva causato grandi ansie ai tifosi blucerchiati. Per la Samp i punti di vantaggio sul terzultimo posto sono attualmente dodici, una dote più che rassicurante anche se il tecnico Giampaolo spera ovviamente di vedere la sua squadra compiere ulteriori passi avanti per provare a coltivare qualche ambizione in più rispetto a quella di una tranquilla salvezza, comunque fondamentale anche e soprattutto alla luce delle sopra citate sofferenze di un anno fa.

Entrambe le squadre arrivano all’appuntamento di domenica in serie positiva. Cinque risultati utili consecutivi per la Sampdoria che in casa ha battuto Inter, Sassuolo e Cagliari in Coppa Italia, mentre in trasferta ha pareggiato sul sempre difficile campo della Fiorentina ed è riuscita a rimontare contro la Sampdoria, strappando un punto in Calabria con Quagliarella che ha riequilibrato la situazione dopo il vantaggio rossoblu di Falcinelli.

Tra campionato e Coppa Italia il Torino è invece reduce da quattro vittorie consecutive. Contro Cagliari e Chievo in casa e contro il Crotone in trasferta la squadra di Mihajlovic ha fatto bottino pieno nelle ultime tre sfide di Serie A, mentre in Coppa Italia contro il Pisa, dopo aver chiuso a reti bianche i tempi regolamentari, i granata hanno dilagato nei supplementari chiudendo il confronto sul quattro a zero finale.

Giampaolo aveva chiesto alle seconde linee schierate contro il Cagliari in Tim Cup di metterlo in difficoltà nelle scelte, ed effettivamente sono arrivate buone indicazioni con la squadra capace di vincere in scioltezza e di guadagnarsi il passaggio del turno agli ottavi di finale (con la Roma da affrontare) contro i sardi. La Sampdoria ha vissuto un momento di crisi abbastanza difficile, ma è riuscita a chiudere gli spazi e a ricompattarsi, risalendo prepotentemente in classifica. Mai quanto il Torino che sta dimostrando di potersi giocare un posto per l’Europa, con i granata che stanno concretizzando una mole di gioco offensiva straordinaria, che hanno reso la squadra di Mihajlovic il secondo miglior attacco del campionato dietro quello della Roma. Sono serviti però i titolari inseriti a partita in corso per avere ragione di un coriaceo Pisa in Coppa Italia.

L’ultimo precedente di campionato a Genova tra le due squadre risale al tre febbraio del 2016, con pareggio per due a due strappato dal Toro nel recupero, con reti di Baselli e Belotti arrivate quando la Samp, al novantunesimo minuto, ancora conduceva per due a zero. Al 14 settembre del 2014 risale l’ultima vittoria interna dei genovesi, un secco due a zero firmato dalle reti di Gabbiadini e Okaka. Il Toro è passato l’ultima volta nella Marassi blucerchiata nel campionato di Serie B 2011/12, con le reti di Suciu e Rolando Bianchi che hanno ribaltato l’iniziale vantaggio sampdoriano siglato da Costa.

Quote viste quasi in perfetto equilibrio dalle principali agenzie di scommesse, con vittoria interna dela Samp quotata 3.10 da Betfair, mentre William Hill propone a 3.25 la quota dell’eventuale pareggio e Bet365 che offre a 2.70 la quota del successo granata a Marassi, con la serie positiva del Toro tenuta dunque in grande considerazione nelle valutazioni dei bookmaker. Sampdoria-Torino, domenica 4 dicembre 2016 alle ore 15.00, sarà un match trasmesso in diretta tv esclusiva per gli abbonati Sky, sul canale 252 del satellite (Sky Calcio 2 HD) e in diretta streaming video via internet per tutti coloro che vorranno vedere il match sul web sul sito skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori