Risultati Liga Spagnola/ Classifica aggiornata, diretta livescore, partite e marcatori (14^ giornata, 3-4 dicembre 2016)

- La Redazione

Risultati Liga Spagnola: la classifica aggiornata, la diretta livescore, le partite e i marcatori della 14^ giornata del massimo campionato spagnolo, 3-4 dicembre 2016.

barcellona_real_madrid_clasico
Diretta NB(LaPresse)

Sono ben 25 le reti complessive, aspettando il posticipo, nella quattordicesima giornata di Liga spagnola, dove il Barcellona pareggia in casa con il Real, che mantiene il proprio vantaggio sui blaugrana e incrementa quello su Siviglia (sconfitta shock a Granada) e Atletico Madrid. Colpi di coda in fondo alla classifica di Granada e Sporting Gjion. Protagonista della giornata in positivo è Carmona, in negativo Carvajal, che alla fine del Clasico ha insultato con un gestaccio i tifosi del Barcellona, venendo travolto dalle critiche. Questa giornata di Liga è cominciata letteralmente con il botto, vista la vittoria del Granada, ora penultimo, contro il Siviglia di Sampaoli. Il risultato è stato di quelli che nessuno si aspettava, considerando che il Granada, che ha da poco cambiato allenatore, non aveva ancora centrato una vittoria in questo campionato e il Siviglia è (o forse bisogna dire era) in corsa per il titolo. A dare una vittoria che rilancia le ambizioni dei padroni di casa e spedisce invece l’ex squadra di Emery a -7 dal Real Madrid di Zidane sono le reti di Pereira e Lomban, che al 27 e al 56 fanno esplodere lo stadio. La rete al 95 di Ben Yedder per il Siviglia, non rende meno atroce la beffa.

Il Siviglia ha potuto mordersi le mani vedendo il risultato del Clasico, che si è giocato in via del tutto straordinaria, con il rischio che però tutto questo diventi la regola, alle 16:15 e non alle 22:00: il motivo era il tentare di intercettare il mercato asiatico, vera e propria fucina per i marchi Barcellona e Real Madrid. La partita tra la formazione di Luis Enrique e quella di Zidane non ha tradito le attese e come si immagina sono stati più i blaugrana a fare la partita, che si è però sbloccato solo nella ripresa, grazie ad un guizzo di Suarez. Il Barca ha avuto più volte l’occasione per chiuderla, peccando però di imprecisione: come spesso accade nel calcio in queste occasioni, dopo tanti goal sbagliati è arrivata, proprio in vista del traguardo, la doccia gelata. Stavolta tutto si è concretizzato con un colpo di testa di Sergio Ramos, uno dei simboli del Real, che ha regalato a Zidane un pari che non può certo sapere di scudetto, essendo il ampionato ancora lunga, ma che senza dubbio mette il campionato in direzione Madrid, considerando che quando si è quasi a metà stagione la classifica vede il Real Madrid veleggiare a 34 punti, con 6 punti di vantaggio sul Barcellona di Luis Enrique che è secondo. Nelle partite di sabato che si sono giocate dopo il big-match tra le due corazzate del calcio spagnolo, è arrivata la conferma che il Villarreal si sta sgonfiando e che l’Atletico di Simeone quest’anno sta faticando terribilmente: questi sono gli esiti del match tra il neo-promosso Leganes, capace di bloccare sullo 0 a 0 il Villarreal, e del match tra Atletico Madrid e Espanyol, a sua volta capace di imporre il pareggio a reti inviolate ai ragazzi di Simeone, che ora vedono la vetta lontana 9 punti e a rischio anche il proprio terzo posto, visto che la Real Sociedad deve ancora giocare nel posticipo di stasera, che la vede impegnata a La Coruna. Per Simeone, al momento, conviene cercare, forse, di concentrarsi sulla Champions.

La domenica di calcio spagnolo è iniziata con un pirotecnico pareggio tra il Betis Siviglia e il Celta Vigo, che ha mandato a 15 punti la prima e a 21 la seconda, confermando come il Betis abbia le carte in regola per salvarsi e come il Celta debba registrare ancora la difesa, se vorrà puntare all’Europa. Alla fine dei primi 45′ di gioco il risultato era di 1 a 1 in virtù delle reti di Aspas per il Celta e di Castro su rigore per il Betis. Nella ripresa l’ex Roma Sanabria ha portato avanti i padroni di casa, che dopo essere stati raggiunti ancora dal Celta Vigo grazie ad Aspas (minuto 62), hanno trovato la forza, dopo undici minuti, di rimettere la testa avanti con Pezzella. Alla fine ci ha pensato un altro giocatore transitato in Italia, l’ex viola Roncaglia, a mettere a posto le cose e ad evitare al Celta una sconfitta che avrebbe aperto scenari di crisi. Nell’altro big match di giornata, quello tra il Bilbao e la non più sorpresa Eibar, sono stati i primi a primeggiare, confermando come l’Eibar, fermo a 21 punti e sorpassato proprio dal Bilbao ora a 23, debba ancora maturare per competere davvero ai massimi livelli. La partita è stata comunque molto bella, con il Bilbao avanti con Benat al 42 del primo tempo e poi al raddoppio con Williams: il centrocampista ha trovato il 2 a 0 dopo 10’della ripresa. A 20’dalla fine l’Eibar è rientrato in partita con Enrich, prima di capitolare allo scadere per un goal di Munian. Ancora tracce d’Italia, per così dire, in Alaves-Las Palmas, con i padroni di casa avanti dopo 4′ grazie ad un goal di Alexis e raggiunti nella ripresa da una rete dell’ex Atalanta Livaja, a segno al 57. Per entrambe un buon punto in ottica salvezza.

A proposito di salvezza, risale lo Sporting Gijon, vittorioso sull’Osasuna e ora a 12 punti, fuori dalla zona retrocessione: grande protagonista Carmona. L’ex Atalanta è andata a segno al 43 e al 78, risultando decisivo. Infine nel posticipo di domenica, non decolla il Valencia di Prandelli, che pareggiando contro il Malaga viene raggiunto proprio dallo Sporting Gijon: sotto dopo 3’per la rete di Rornals, il Valencia reagisce con Rodrigo e Medran (7 e 34), ma viene gelato al 93 ancora da Fornals.

Sabato 3 dicembre 2016

Grenada-Sviglia 2-1  -27′ Pereira (G), 56′ Lomban (G), 90+5′ Ben Yedden su rigore (S)

Barcellona-Real Madrid- 1-1  – 53′ Suarez (B), 90′ Sergio Ramos (R)

Leganes-Villarreal 0-0

Atletico Madrid-Espanyol 0-0

Domenica 4 dicembre 2016

Betis-Celta Vigo 3-3  – 15′ Iago Aspas (C), 41′ Ruben Castro (B), 53′ Sanabria (B), 61′ Iago Aspas (C), 73′ Pezzella (B), 85′ Roncaglia (C)

Atletico Bilbao-Eibar 3-1  – 42′ Benat (A), 55′ Williams (A), 70′ Sergi Erich (E), 90+1′ Munian (A)

Sporting Gjion-Osasuna 3-1  – 43′ Carmona (S), 56′ Douglas (S), 78′ Carmona (S), 86′ Miguel Flano (O)

Alaves-Las Palmas 1-1  – 4′ Alexis (A), 57′ Livaja (L)

Valencia-Malaga 2-2  – 3′ Fornals (M), 7′ Rodrigo (V), 34′ Medran (V), 90+3′ Fornals (M)

Deportivo-Real Sociedad, da disputare

 

1. Real Madrid 14 10 4 0 37:12 34
      
2. Barcellona 14 8 4 2 34:15 28
      
3. Siviglia 14 8 3 3 25:20 27
      
4. Atl. Madrid 14 7 4 3 28:11 25
      
5. Villarreal 14 6 5 3 19:10 23
      
6. Real Sociedad 13 7 2 4 22:14 23
      
7. Ath. Bilbao 14 7 2 5 20:17 23
      
8. Eibar 14 6 3 5 21:19 21
      
9. Celta Vigo 14 6 3 5 24:26 21
      
10. Las Palmas 14 5 5 4 25:22 20
      
11. Malaga 14 5 5 4 23:21 20
      
12. Espanyol 14 4 7 3 17:17 19
      
13. Alaves 14 4 5 5 14:17 17
      
14. Betis 14 4 3 7 17:28 15
      
15. Leganes 14 4 2 8 11:25 14
      
16. Valencia 14 3 3 8 19:26 12
      
17. Gijon 14 3 3 8 15:28 12
      
18. La Coruna 13 2 4 7 13:23 10
      
19. Granada 14 1 5 8 13:30 8
      
20. Osasuna 14 1 4 9 13:29 7


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori