DIRETTA/ Akragas-Cosenza (risultato finale 1-3): Caccetta firma il trionfo dei bruzi al 92′ (oggi, Lega Pro 2016)

- La Redazione

Diretta Akragas-Cosenza: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Lega Pro girone C è in programma martedì 6 dicembre 2016

akragas_testa
(Foto LaPresse)

LAkragas affronta il Cosenza per la 17^ giornata del campionato di Lega Pro girone C . Le due formazioni si trovano in posizioni di classifica alquanto differenti: i padroni di casa sono 15esimi con 17 punti con un bilancio di 14 reti fatte e 22 incassate mentre il Cosenza è quinto con 23 punti per 20 goal realizzati e 17 subiti. Da segnalare come lAkragas non vinca una gara casalinga dallo scorso 18 settembre in cui si impose 2-1 sul Francavilla. Anche il Cosenza ha una certa difficoltà nellesprimersi lontano dai propri sostenitori ed in particolare lultimo sigillo esterno risale allo scorso 9 ottobre in cui si impose per 2-1 sul campo del Fondi. Lo stato di forma è tuttavia migliore quello dei padroni di casa che hanno raccolto 5 punti nelle ultime 5 gare contro i 5 del Cosenza. Infine, nei soli due precedenti in Lega Pro il Cosenza vanta una vittoria ed un pareggio.  

-Cosenza è una delle sfide più delicate della diciassettesima giornata del girone C di Lega Pro. Il tecnico della squadra ospite Giorgio Roseli rischia tantissimo dopo una serie di risultati negativi che ha visto i rossoneri portare a casa soltanto una vittoria nelle ultime cinque partite. Non piace essere in discussione ha detto Roseli cosenzachannel.it  ma io resto concentrato. Dobbiamo uscire da questo momento nel migliore dei modi e fare da qui in poi il massimo dei punti per raggiungere i nostro obiettivi. Per il match contro l’Akragas il Cosenza non potrà contare su Cavallaro, rimasto a casa e non convocato da mister Roseli. L’allenatore dei calabresi spiega così la sua esclusione: Il giocatore non mi parso sereno e in questo momento penso che la tranquillità sia necessaria. Non è stata una decisione punitiva ha concluso il tecnico da mercoledì sarà con noi. 

Una partita ricca di interesse quella tra l’Akragas ed il Cosenza, due formazioni che hanno bisogno della vittoria. I siciliani vengono dalla bella vittoria esterna ottenuta in casa della Casertana mentre il Cosenza è stato sconfitto in casa dal Catania. Sono 2 i precedenti tra queste due formazioni: entrambi risalgono alla scorsa stagione e hanno visto vincere l’Akragas in una occasione e un pareggio. La vittoria fu ottenuta in terra siciliana per 1-0: Cosenza che non ha mai segnato dato che l’altra sfida tra queste due squadre terminò con uno scialbo 0-0. Passando alle possibile incidenza del fattore campo, si nota come lAkragasnon abbia ancora perso in 8 gare casalinghe, ottenendo però 1 solo successo (quello del 18 settembre, 2-1 con la Virtus Francavilla) a fronte di ben 7 pareggi. Il Cosenza invece ha raccolto in trasferta 8 dei suoi 23 punti: lontano dallo stadio San Vito-Luigi Marulla i rossoblù registrano un bilancio di 2 vittorie, altrettanti pareggi e 4 sconfitte. Lultimo successo esterno del Cosenza in questo campionato è quello del 9 ottobre, quando allottava giornata espugnò per 1-2 il campo del Fondi. 

Sarà diretta dallarbitro Ilario Guida della sezione di Salerno, assistito dai guardalinee Massimo Manzolillo di Sala Consilina e Giuseppe Scarica di Castellammare di Stabia. Sfida in programma martedì 6 dicembre 2016 alle ore 14:30, valevole per la diciassettesima giornata del campionato di Lega Pro che si disputerà in turno infrasettimanale. Di fronte si troveranno due squadre che stanno attraversando un momento molto delicato, ma che a loro volta sono reduci da un weekend molto differente. L’Akragas ha infatti finalmente spezzato il tabù con la vittoria che durava da oltre due mesi, compiendo un’altra impresa esterna.

Dopo il campo di Catania, gli agrigentini sono passati a Caserta grazie ad una rete di Salvemini a dieci minuti dal novantesimo. Acuto importantissimo perché ha permesso ai siciliani di spazzare via le perplessità riguardo una corsa salvezza che ora appare più aperta che mai.

Non si spengono invece le difficoltà di un Cosenza alla terza sconfitta nelle utime cinque partite di campionato. I silani si erano illusi con la rete di Baclet siglata in apertura di match contro il Catania, ma poi gli etnei hanno piazzato il sorpasso lasciando i calabresi al quinto posto, ma ormai non più a stretto contatto con il quartetto di testa. Per i cosentini sarà importante ritrovare continuità di rendimento per riuscire a mantenersi competitivi in chiave play off, più che pensare a possibili inserimenti al vertice.

Allo stadio Esseneto di Agrigento scenderanno in campo queste probabili formazioni: l’Akragas giocherà con Pane tra i pali, il brasiliano Cazé da Silva, Riggio e il difensore della Danimarca Marino nella difesa a tre, con Salandria, Zanini e Palmiero che si muoveranno invece a centrocampo per vie centrali. Genny Russo sarà il laterale di destra e Longo il laterale di sinistra, con il match winner della sfida contro la Casertana, Salvemini, e Gomez impiegati invece nel tandem offensivo.

Il Cosenza scenderà invece in campo con una difesa a quattro composta dalla corsia laterale di destra alla corsia laterale di sinistra da Corsi, Tedeschi, Blondett e D’Anna davanti all’estremo difensore Perina. I centrali di centrocampo saranno Capece e Caccetta, mentre Criaco occuperà l’out di destra e Statella l’out di sinistra sulla zona mediana del campo. In attacco Alberto Filippini sarà chiamato a fare compagnia al francese Baclet.

3-5-2 per l’Akragas di Lello Di Napoli che ha vissuto una vera e propria resurrezione nella trasferta in terra casertana. La vittoria per i siciliani mancava davvero da troppo tempo ed essere riusciti a sovvertire questo tabù regala maggiore fiducia al gruppo, che specialmente in occasione di alcuni pareggi aveva raccolto meno di quanto avesse meritato. Ad Agrigento Roselli per il Cosenza riproporrà il suo 4-4-2, ma potrebbe trattarsi della partita decisiva per il futuro del tecnico sulla panchina rossoblu: in caso di nuovo passo falso la dirigenza cosentina starebbe già passando al vaglio le possibili alternative.

Su tutti Maspero, anche se il tecnico spera di trovare quel colpo di coda, sullo stile dell’Akragas a Caserta, che possa cambiare di nuovo le sue prospettive sulla panchina silana. Le quote Bet365 indicano comunque il Cosenza favorito nonostante la partita da disputare in trasferta: sileni vincenti in Sicilia quotati 2.38, mentre l’eventuale pareggio viene proposto a una quota di 3.40 e il successo interno a una quota di 2.60 dalla formazione di Agrigento.

Come tutte le partite del campionato di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria, anche Akragas-Cosenza si potrà seguire in diretta streaming video sul canale web sportube.tv; da questanno però il servizio di Lega Pro Channel è a pagamento, per seguire le partite dinteresse si può acquistare uno dei pacchetti proposti dal sito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori