Diretta / Barcellona-Monchengladbach (risultato finale 4-0) info streaming video e tv: tempo scaduto al Camp Nou! (oggi, Champions League 2016)

- La Redazione

Diretta Barcellona-Borussia Monchengladbach: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, risultato live. La partita di Champions League è in programma martedì 6 dicembre 2016

Barcellona_Suarez2016
LaPresse)

Tempo scaduto al Camp Nou, il Barcellona batte il Borussia Monchengladbach per 4 a 0 legittimando così il primato nel gruppo C di Champions League 2016-2017. Sconfitta indolore per la formazione di Schuber che era già certa dell’approdo ai sedicesimi di Europa League e dunque poco male per i tedeschi, l’unico a non essere pienamente soddisfatto è Messi che non è riuscito a centrare il record di gol nella competizione, ma la Pulce avrà comunque modo di riprovarci da febbraio 2017. Nel finale non succede praticamente nulla, si aspetta solamente il triplice fischio dell’arbitro Karasev che manda tutti sotto la doccia. 

Quando mancano solamente cinque minuti al novantesimo, il punteggio di Barcellona-Borussia Monchengladbach vede sempre i blaugrana nettamente avanti sulla formazione di Schubert per 4 a 0. Con i tre punti ormai in cassaforte, i padroni di casa pensano solamente a far segnare Messi e a dargli la possibilità di eguagliare Cristiano Ronaldo nel numero di gol segnati in Champions League, al 73′ la Pulce argentina ci va davvero vicino ma Sommer gli dice di no con il portiere ospite che non ha alcuna intenzione di concedere questa soddisfazione al numero 10 locale. Continua a creare occasioni da gol il Barcellona, praticamente si è giocato solamente nella metà campo del Monchengladbach che ha fatto davvero tantissima fatica ad affacciarsi nella trequarti avversaria. 

Barcellona-Borussia Monchengladbach 4-0 al venticinquesimo minuto del secondo tempo. Dopo aver chiuso la pratica, ora i padroni di casa pensano a dilagare e magari a far segnare nuovamente Messi che insegue ancora il record di gol in Champions League appartenente a Cristiano Ronaldo, serata da dimenticare per gli uomini di Schubert che di fatto fanno da sparring partner per i blaugrana. Anche Paco Alcacer, che non gioca spesso in Liga e stasera ha la grande chance di mettersi in evidenza, cerca la gloria personale senza mai trovare la porta di Sommers, cosa che ad Arda Turan invece riesce per la terza volta al 67′ quando con un destro piazza il pallone nell’angolino dove l’estremo difensore del Borussia Monchengladbach non può assolutamente arrivare, tripletta per il turco che si porterà a casa il pallone. 

Al decimo minuto del secondo tempo è cambiato nuovamente il punteggio di Barcellona-Borussia Monchengladbach, i padroni di casa adesso conducono per 3 a 0. Nessun episodio degno di nota da riportare prima dell’intervallo, con gli ospiti che finora non hanno creato assolutamente alcun pericolo dalle parti di Cillessen, serata tranquillissima per il portiere del Barça che sta facendo da spettatore non pagante. A inizio ripresa la musica non cambia, il Barcellona continua a dettare legge in mezzo al campo e al 50′ i blaugrana raddoppiano con Arda Turan che indisturbato stacca di testa e scavalca Sommers firmando così la rete del 2 a 0 che indirizza definitivamente la gara a favore della formazione di Luis Enrique. Passano altri tre minuti e l’attaccante turco fa doppietta segnando il terzo gol, gara chiusa al Camp Nou ma che in realtà non è mai stata aperta, considerando la netta superiorità della squadra di casa. 

Quando mancano solamente cinque minuti all’intervallo il punteggio di Barcellona-Borussia Monchengladbach è sempre di 1 a 0 in favore della formazione allenata da Luis Enrique. I blaugrana hanno in mano il controllo della situazione e non rischiano assolutamente nulla, a dimostrazione della supremazia territoriale dei padroni di ccasa. Al 27′ Arda Turan calcia in porta ma la sua conclusione è troppo scolastica per impensierire Sommer che in tuffo fa sua la sfera. In verità non succede granché di significativo sul terreno di gioco del Camp Nou dove le emozioni scarseggiano nonostante gli interpreti di indubbia caratura mondiale, la sensazione è che la formazione di Schubert pensi addirittura a difendere lo 0-1 cercando per quanto possibile di limitare i danni e di non farsi troppo male contro una delle squadre più forti d’Europa. 

Barcellona-Borussia Monchengladbach 1-0 al venticinquesimo minuto del primo tempo. Davanti al pubblico del Camp Nou i blaugrana non intendono assolutamente fare brutta figura sebbene il primo posto nel gruppo C sia in cassaforte e al 16′ Messi – su assist di Arda Turan – sblocca la contesa e si porta così a -1 dal record di gol segnati in Champions League che al momento appartiene al suo acerrimo nemico, Cristiano Ronaldo, motivo per cui la Pulce è in campo mentre i suoi partner d’attacco, Suarez e Neymar, sono stati tenuti in panchina da Luis Enrique che ha approfittato per effettuare un ampio turnover. I giocatori del Barcellona sembrano avere come unico obiettivo quello di mandare in porta il loro numero 10 per fargli riscrivere gli almanacchi del calcio. Al 22′ André Gomes prova a mettersi in proprio ma spedisce il pallone sul fondo lontano dalla porta. 

Al Camp Nou è cominciato da circa dieci minuti il match valido per la sesta e ultima giornata del gruppo C di Champions League 2016-2017 tra Barcellona e Borussia Monchengladbach, il punteggio è fermo sullo 0-0. Con i blaugrana già qualificati come primi del girone e i tedeschi che “retrocederanno” ai sedicesimi di Europa League, la posta in palio non è certo bollente, l’obiettivo per entrambe le squadre è quello di chiudere nella maniera più dignitosa possibile la fase a gironi. Gli uomini di Luis Enrique, come al solito, fanno girare palla rincorrendo inutilmente gli avversari facendogli spendere parecchie energie già in queste battute iniziali del match. Al 7′ primo pericolo creato dai padroni di casa, cross di Aleix Vidal per Paco Alcacer che non riesce ad aggiustare la mira e non trova la porta difesa da Sommer. 

, ci siamo: vediamo quali sono le formazioni ufficiali della partita che si gioca al Camp Nou. Già primo nel girone C, il Barcellona vorrà comunque togliersi di dosso la grande delusione del Clasico, e dunque possiamo aspettarci una squadra allarrembaggio nel tentativo di una goleada che riporti la fiducia. Il Borussia Monchengladbach è già qualificato per lEuropa League ma vorrà comunque provare a dare filo da torcere ai blaugrana per prendersi un risultato di valore per la storia del club; andiamo dunque a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita del Camp Nou, il calcio dinizio è previsto alle ore 20:45. 13 Cillessen; 22 A. Vidal, 14 Mascherano, 23 Umtiti, 19 Digne; 6 Denis Suarez, 21 André Gomes, 8 Iniesta; 10 Messi, 17 Paco Alcacer, 7 Arda Turan. A disposizione: 25 Masip, 5 Sergio Busquets, 9 L. Suarez, 12 Rafinha, 18 Jordi Alba, 20 Sergi Roberto, 29 Cardona. Allenatore: Luis Enrique 1 Sommer; 3 Christensen, 4 Vestergaard, 24 Jantschke, 30 Elvedi; 27 Korb, 5 Strobl, 8 Dahoud, 14 Schulz; 10 T. Hazard, 28 Hahn. A disposizione: 12 Sippel, 6 Kramer, 11 Raffael, 17 Wendt, 19 F. Johnson, 20 D. Sow, 23 Hofmann. Allenatore: André Schubert

Tolta la sfida di andata, il match tra Barcellona e Borussia Monchelgladbach appare del tutto inedito: lo scorso settembre la formazione tedesca fu protagonista nella seconda giornata di Champions League con la sconfitta da parte dei blaugrana con il punteggio di 2-1. Allepoca al Borussia Park dopo un iniziale vantaggio di Thorgan Hazard per i padroni di casa, furono poi i i ragazzi di Luis Enrique ad avere la meglio: Arda Turan firnò al 65 il gol del pareggio dei colori spagnoli, con Piquè che poi infranse lo secchio tedesco con il gol del vantaggio al 74 su assist di Suarez. Chiaramente non è la prima volta che il Barcellona affronta una formazione tedesca e lo storico ci fornisce molti esempi eclatanti: tra i precedenti citiamo sicuramente la fase a girone della Champions League 2015-2016, dove i blaugrana affrontarono prima nella fase a girone e poi in semifinale il Bayern Monaco ottenendo in tutto tre successi (di queste nelle semifinali) e un pareggio. Lultima volta del Borussia Monchelgladbach contro una formazione spagnola risale invece alla stagione precedente di Europa League, dove i bianconeri affrontarono prima nel girone e poi ai sedicesimi di finale il Siviglia, uscendone infine sconfitto. 

diretta dall’arbitro russo Sergei Karasev, si gioca alle ore 20:45 di martedì 6 dicembre presso il Camp Nou di Barcellona; è valida per la sesta e ultima giornata del girone C di Champions League 2016-2017. In questo girone infatti il Barcellona ha già blindato qualificazione agli ottavi di finale e primo posto, assestandosi a quota dodici punti in classifica, quattro lunghezze avanti al Manchester City che a sua volta contro i tedeschi si è preso il vantaggio negli scontri diretti e la qualificazione. Il Monchengladbach tornerà in Europa a febbraio sulla scena dell’Europa League, avendo a sua volta tre punti di vantaggio e gli scontri diretti favorevoli rispetto agli scozzesi del Celtic.

Ci si poteva attendere senz’altro maggiore equilibrio da questo raggruppamento, che ha invece incolonnato le squadre partecipanti precisamente secondo le previsioni della vigilia. Più esperto il Barcellona, che in campionato però è in affanno nella rincorsa al Real Madrid ed ha pagato dazio nel ‘Clasico’, facendosi raggiungere all’ultimo minuto dai rivali di sempre.

Ancora acerbo il City che ha appena iniziato il progetto Guardiola, mentre il Borussia Monchengladbach ha perso l’opportunità di saltare sul treno della qualificazione la scorsa giornata, pareggiando in casa contro gli inglesi dopo essere stato in vantaggio. E’ proprio il doppio confronto contro il Manchester City a generare i maggiori rimpianti nella formazione di Schubert, ora chiamata a ripartire anche in campionato, dopo la pesante sconfitta di sabato scorso incassata sul campo del Borussia Dortmund.

Le probabili formazioni che scenderanno in campo al Camp Nou di Barcellona: il tedesco Ter Stegen in porta coprirà le spalle all’argentino Mascherano e a Piqué, centrali di difesa con Sergi Roberto schierato come laterale di destra e Jordi Alba come laterale di sinistra. Il croato Rakitic, Busquets e il portoghese Andre Gomes (con Iniesta ormai recuperato dall’infortunio e pronto a subentrare dalla panchina) occuperanno la zona di centrocampo, mentre non ci sarà turn over per il tridente delle meraviglie con l’argentino Messi, l’uruguaiano Suarez e il brasiliano Neymar sempre al loro posto.

Risponderà il Borussia Monchengladbach con lo svizzero Sommer tra i pali, Jantschke e il danese Christensen al centro della retroguardia, l’altro elvetico Elvedi impiegato in posizione di terzino destro e lo svedese Wendt in posizione di terzino sinistro. A centrocampo Strobl e Dahoud saranno i playmaker arretrati, mentre l’americano Johnson, Hofmann (in sostituzione dello squalificato Stindl) e il maliano Traoré sosterranno offensivamente l’azione dell’unica punta di ruolo, il brasiliano Raffael.

I moduli di riferimento non cambieranno, a livello tattico il Barcellona di Luis Enrique si presenterà sempre con il 4-3-3 ed il Borussia Monchengladbach di Schubert sempre con il 4-2-3-1. I tedeschi pur mostrandosi più competitivi della scorsa stagione sul palcoscenico della Champions, hanno pagato probabilmente l’elevatissima competitività del girone, coi catalani ed il Manchester City che partivano alla vigilia con i galloni di favoriti.

Per quanto riguarda i blaugrana, la scena continentale potrebbe rivelarsi fondamentale in una stagione in cui il fronte della Liga sembra veder partire, dopo diverso tempo, il Real Madrid in pole position. La sconfittà subita in Inghilterra in questa fase a gironi suona comunque come un campanello d’allarme per una squadra che, se ha un difetto, è quello di specchiarsi troppo nella sua grande qualità tecnica, finendo a volte per non riuscire a concretizzare quanto costruito, o per sprecarlo per una banale disattenzione esattamente come è accaduto nel ‘Clasico’ di sabato scorso.

Non ci sarà un quadro di grande pressione agonistica al Camp Nou, con i giochi già fatti in chiave qualificazione. La vittoria dei padroni di casa viene considerata dai bookmaker di gran lunga il risultato più probabile, con quota 1.40 proposta da Unibet per il successo interno, mentre William Hill propone a 5.50 la quota per il pareggio e Bet365 moltiplica per 9.00 la posta scommessa sul colpo in trasferta dei tedeschi.

La diretta tv di Barcellona-Borussia Monchengladbach avverrà su Mediaset Premium, in particolare sul canale Premium Calcio 2; tutti gli abbonati, come al solito, avranno la possibilità di assistere al match anche in diretta streaming video, grazie al servizio Premium Play che, senza costi aggiuntivi, si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori