Diretta/ Basilea-Arsenal (risultato finale 1-4), info streaming video-tv: 8′, 16′, 47′ L.Perez, 53′ Iwobi, 78′ Doumbia (oggi, Champions League 2016)

- La Redazione

Diretta Basilea-Arsenal, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la sesta giornata del girone A di Champions League

Basilea_Arsenal_Oxlade
Foto LaPresse

Sta per cominciare: i Gunners hanno già ottenuto la qualificazione agli ottavi di finale ma adesso vogliono prendersi il primo posto, non essendo però padroni del loro destino visto che, come sappiamo, la doppia sfida diretta con il Psg è a favore dei francesi. Arsenal che arriva dai cinque gol realizzati al West Ham, e dunque in totale fiducia; andiamo a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita, il calcio dinizio nello spettacolare St. Jakob è alle ore 20:45. 1 Vaclik; 5 Michael Lang, 17 Suchy, 23 Balanta, 3 Adama Traoré; 6 Serey Dié, 34 Taulant Xhaka; 24 Elyounoussi, 10 Matias Delgado, 11 Steffens; 21 Janko A disposizione: 18 Vailati, 4 Gaber, 7 Zuffi, 8 Bjarnason, 26 Hoegh, 39 Callà, 88 Doumbia Allenatore: Urs Fischer 13 Ospina; 5 Gabriel Paulista, 16 Holding, 6 Koscielny, 3 Gibbs; 8 Ramsey, 29 Granit Xhaka; 17 Iwobi, 11 Ozil, 9 Lucas Perez; 7 A.Sanchez A disposizione: 33 Cech, 12 Giroux, 14 Walcott, 15 Oxlade-Chamberlain, 18 Monreal, 20 Mustafi, 35 Elneny Allenatore: Arsène Wenger

Lunico precedente tra Basilea e Arsenal risale allo scorso settembre quando le due compagini di sono incontrate per la prima volta nella loro storia nel match di andata di questa fase a girone della Champions League 2016-2017: sfida senza dubbio intensa ma che è terminato con il netto successo della formazione inglese. All’epoca il successo della compagine del manager francese Arsene Wenger era maturato con un sonoro 2 a 0: le reti erano state realizzate da Theo Walcott, che aveva trafitto gli elvetici con una meravigliosa doppietta. La formazione rossocrociata non è però nuova di match con avversari inglesi, il precedente testa a testa più recente infatti risale solo alla fase a girone di Champions League nella stagione 2014-2015 dove aveva incontrato il Liverpool, ottenendo infine una vittoria e un pareggio. Molto più datato invece il testa a testa che ha visto impegnato lArsenal con un avversario svizzero: lo storico ci riporta una fase a girone sempre di Champions League, ma risalente agni anni 2005-2009 dove furono lFC Thun ad entrare in conflitto con i Gunners, i quali vinsero sia allandata che al ritorno. 

, diretta dall’arbitro portoghese Manuel De Sousa, si gioca alle ore 20:45 di martedì 6 dicembre presso il St. Jakob; è valida per la sesta e ultima giornata del girone A di Champions League 2016-2017. Anche se gli svizzeri, una delle grandi delusioni di questa fase a gironi, non possono più sperare nella qualificazione alla fase ad eliminazione diretta e puntano all’Europa League, troveranno comunque un Arsenal agguerrito, visto che i Gunners devono vincere e sperare che il PSG non faccia altrettanto contro il Ludogorests: solo in questo modo i ragazzi di Wenger potranno conquistarsi il primato nel girone.

Per il Basilea questa avventura in Champions League è andata come peggio non poteva, con soli due punti conquistati e anche l’Europa League a rischio: dopo il pareggio nella prima giornata contro il Ludogorets, sono arrivate le sconfitte contro l’Arsenal a Londra (doppietta di Walcott) e quella di Parigi contro il PSG, sempre nettissima (3 a 0). 

Dopo queste batoste esterne il Basilea non è riuscito a far valere il fattore campo nemmeno nel ritorno con il PSG (1 a 2 per la squadra di Emery) e nel turno precedente non è andato oltre lo 0 a 0 contro il Ludogorets in Bulgaria, risultato che mette gli elvetici anche con un piede e mezzo fuori dall’Europa League, considerando che per essere sicuri di passare dovranno vincere contro l’Arsenal e sperare che il PSG faccia il suo dovere contro i bulgari: se questa seconda possibilità è concreta, una vittoria contro l’Arsenal appare utopica, anche vedendo l’ultima di Premier, dove i Gunners hanno asfaltato il West Ham per 5 a 1 in uno dei tanti derby di Londra che caratterizzano il campionato inglese.

Il Basilea invece arriva da una sconfitta indolore, quella per 3 a 1 contro lo Young Boys: indolore perchè è stata la prima in un campionato dominato, con 44 punti e 12 di vantaggio proprio sullo Young Boys. Per quanto riguarda l’Arsenal, una vittoria in Svizzera è fondamentale, ma probabilmente non basterà per strappare il primo posto nel girone al PSG.

A condannare l’Arsenal ad un secondo posto che vista la situazione potrebbe anche non essere un male per gli incroci che si potrebbero evitare (anche se c’è, in caso, sempre lo spauracchio Barcellona), è stato il doppio pareggio contro il Paris St Germain di Cavani: dopo l’1 a 1 in Francia nella prima giornata del girone è infatti arrivato un 2 a 2 all’Emirates Stadium, risultato che mette i parigini in posizione di grande vantaggio per la vittoria del girone, considerando che a Verrati e compagni basterà vincere contro il Ludogorets per conservare il primo posto.

Il Basilea di Urs Fischer dovrebbe giocare con il 4-1-4-1 e dovrà fare a meno di Kutesa e Boieteus, entrambi infortunati. In porta dovrebbe essere confermato Vaclik, mentre in difesa Balanta e Suchy saranno i centrali, con Lang e Riveros sugli esterni, anche se Traorè scalpita per una maglia da titolare. Davanti alla difesa agirà Xhaka, per cui questa partita è un altro derby con il fratello, diventato una delle colonne portanti dell’Arsenal di Wenger: lui avrà un doppio compito, quello di fare schermo davanti alla difesa e di far partire l’azione del Basilea.

Probabile che gli venga chiesta anche una marcatura a uomo su Ozil. Davanti a Xhaka agiranno Zuffi, l’ex Pescara Bjarnason, Elyonoussi e Delgado, i quali daranno supporto all’unica punta: per il ruolo di attaccante di riferimento è ballottaggio tra Doumbia e Janko, con l’ex Roma che in campionato sta ampiamente convincendo, ma che in Champions League è ancora a secco. Nell’Arsenal, che Wenger schiererà come sempre con il 4-2-3-1, dovrebbe essere il turno di Ospina in porta, mentre per il resto la formazione dovrebbe essere quella tipo, con le assenze ormai note di Giroud, Cazorla, Debuchy e Mertesacker.

Koscielny e Mustafi dovrebbero comporre la coppia di difensori centrali, con Monreal e Paulista sulle fasce. In mediana Coquelin e Xhaka faranno da schermo alla difesa e il secondo darà anche una mano alla batteria di trequartisti composta da Ozil, Walcott e Ramsey. In avanti, come riferimento, confermatissimo un Sanchez che probabilmente sta vivendo la sua migliore stagione da professionista, come testimoniano gli 11 goal in 14 incontri.

Per Basilea-Arsenal, le quote previste dallagenzia di scommesse Snai ci parlano ovviamente dei Gunners come della squadra favorita: per la loro vittoria (segno 2) siamo infatti a 2,35 contro il 3,00 che è la quota per la vittoria del Basilea (segno 1). Il pareggio, che è ovviamente il segno X, vi farà guadagnare 3,40 la somma che avrete eventualmente deciso di giocare.

La diretta tv di Basilea-Arsenal avverrà su Mediaset Premium, in particolare sul canale Premium Calcio 5; tutti gli abbonati, come al solito, avranno la possibilità di assistere al match anche in diretta streaming video, grazie al servizio Premium Play che, senza costi aggiuntivi, si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori