DIRETTA/ Bayern Monaco-Atletico Madrid (risultato finale 1-0), info streaming video e tv: decide Lewandowski al 28′ (oggi Champions League 2016)

- La Redazione

Diretta Bayern Monaco-Atletico Madrid: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Champions League è in programma martedì 6 dicembre 2016

ancelotti_quattro
Foto LaPresse

Eccoci pronti al calcio dinizio di Bayern Monaco-Atletico Madrid, il cui calcio dinizio è alle ore 20:45. Carlo Ancelotti torna a sfidare Diego Simeone in una rivalità culminata nella finale di Champions League di due anni fa; questa volta il round lo ha già vinto il Cholo, che non solo si è preso la partita di andata ma ha anche chiuso al primo posto nel girone D, con il Bayern Monaco che si dovrà accontentare della seconda posizione ma sarà una delle grandi favorite per il titolo. Andiamo subito a vedere quali sono le formazioni in campo allAllianz Arena per questa super partita, il calcio dinizio è alle ore 20:45. 1 Neuer; 13 Rafinha, 5 Hummels, 27 Alaba, 18 Bernat; 6 Thiago Alcantara, 23 Vidal, 35 Renato Sanches; 10 Robben, 9 Lewandowski, 11 Douglas Costa. A disposizione: 26 Ulreich, 7 Ribéry, 8 Javi Martinez, 21 Lahm, 25 T. Muller, 28 Badstuber, 32 Kimmich. Allenatore: Carlo Ancelotti 13 Oblak; 16 Vrsaljko, 2 Godin, 15 Savic, 19 Lucas Hernandez; 8 Saul Niguez, 14 Gabi, 6 Koke, 23 Gaitan; 7 Griezmann, 10 Ferreira-Carrasco. A disposizione: 1 Moya, 9 Fernando Torres, 11 A. Correa, 20 Juanfran, 21 Gameiro, 22 Partey, 24 J. Gimenez. Allenatore: Diego Simeone

Il big match della giornata di Champions League è Bayern Monaco-Atletico Madrid, sfida di grande caratura tra due delle migliori squadre d’Europa. Andiamo a vedere quali potrebbero essere le sorprese di questo match in cui le due squadre faranno ruotare molto i titolari visto che comunque ormai le posizioni del girone D sono già decise. Tra i bavaresi sicuramente ci sarà grande attenzione su Renato Sanches. Il portoghese classe 1997 è arrivato in estate dal Benfica per circa trentacinque milione di euro. Questi è un centrocampista di grande spessore fisico e tecnico che fino a questo momento con i bavaresi ha raccolto solo sei presenze e neanche partendo da titolare. Dall’altra parte attenzione dall’altra parte a Saul Ninguez, centrocampista che ormai da un po’ di tempo si è preso una maglia da titolare e che ha grandi tempi di inserimento. Dovrà fare molta attenzione la difesa di Carlo Ancelotti di fronte a un calciatore imprevedibile.

Nonostante le grande storia che Bayern Monaco e Atletico Madrid hanno rispettivamente alle spalle, il bilancio dei testa a testa tra queste due formazioni è composto da appena 5 risultati ufficiali, di cui uno risalente al match di andata dello scorso settembre, che ha segnato il successo spagnolo. Nella gara d’andata avevano vinto i colchoneros per 1-0 con la rete di Yannick Carrasco,giunta a decidere lincontro al 35 minuto del primo tempo. I più ricorderanno poi la semifinale della Champions League dellanno scorso, che li vide avversari per conquistare un posto da finalista: in quella occasione fu lAtletico Madrid a trionfare sia allandata che al ritorno, accedendo così al match decisivo contro il Real Madrid, campione europeo in carica. Lo storico tra Bayern e Atletico però offre a tutti gli appassionati altri due dati molto rilevanti anche se molto datati: era infatti il 1974 quando le due formazioni oggi in campo si erano affrontate nella famosa finale della Coppa dei Campioni 1973-1974, nota a tutti anche perché la sfida  dovette essere ripetuta (la prima partita si concluse sul 1 a 1) e che consegnò il primo titolo ai bavaresi, che vinsero la coppa anche nelle due edizioni successive. 

diretta dall’arbitro francese Clement Turpin, si gioca alle ore 20:45 di martedì 6 dicembre presso l’Allianz Arena di Monaco di Baviera; è valida per la sesta e ultima giornata del girone D di Champions League 2016-2017. Nel gruppo entrambe le squadre hanno già in tasca il biglietto per gli ottavi di finale della competizione: a stupire però è stato il fatto che i ‘Colchoneros’ allenati da Diego Pablo Simeone si presenteranno all’Allianz Arena in situazione di completo relax, avendo già messo al sicuro il primo posto nel raggruppamento con cinque vittorie su cinque, compresa quella nello scontro con i tedeschi all’andata. 

Il Bayern di Ancelotti sperava di ribaltare la situazione e riprendersi il primo posto in questa sfida finale del girone, ma a sorpresa i bavaresi sono caduti sul campo dei russi del Rostov nella scorsa giornata, chiudendo così matematicamente al secondo posto. Quella di martedì sera sarà dunque una partita senza assilli di classifica: di sicuro il Bayern in questa stagione non vanta il rendimento da schiacciasassi visto negli anni passati: anche in Bundesliga la squadra di Ancelotti si ritrova nell’inedito ruolo di inseguitrice alle spalle della matricola terribile Lipsia.

Estremamente brillante in Champions, nella Liga Spagnola invece l’Atletico Madrid stenta a trovare una dimensione simile a quella di un anno fa, con la squadra in piena lotta per il titolo per tutta la stagione. L’ultimo pari interno contro l’Espanyol ha mantenuto l’Atletico al quarto posto in classifica, già a nove lunghezze di distanza dal Barcellona capolista. E dopo due finali perse in tre anni, potrebbe essere di nuovo la Champions a dare le maggiori soddisfazioni stagionali al gruppo guidato da Simeone.

Andiamo a dare uno sguardo a quelle che saranno le probabili formazioni che scenderanno in campo all’Allianz Arena: Bayern Monaco schierato con Ulreich a difesa della porta, Boateng e Hummels difensori centrali, mentre il brasiliano Rafinha presidierà la corsia di destra e lo spagnolo Bernat si muoverà invece sul lato mancino in difesa. Il capitano Lahm, l’altro spagnolo Thiago Alcantara e il portoghese Sanches formeranno il terzetto di centrocampo, mentre il francese Ribery e l’altro brasiliano Douglas Costa giocheranno da trequartisti a sostegno del bomber polacco Robert Lewandowski.

L’Atletico Madrid giocherà invece con il portiere sloveno Oblak alle spalle del croato Vrsaljko schierato sulla fascia destra, della coppia di difensori centrali tutta uruguaiana composta da Gimenez e Godin e dal brasiliano Filipe Luis. Gabi e il portoghese Tiago occuperanno la zona centrale della linea mediana, mentre gli esterni laterali a centrocampo saranno Koke a destra e il belga Ferreira-Carrasco a sinistra. In attacco giocheranno il francese Griezmann e il suo connazionale Gameiro in un tandem d’attacco tutto transalpino.

I due allenatori, Carlo Ancelotti per il Bayern Monaco e Diego Pablo Simeone per l’Atletico Madrid, resteranno fedeli ai loro moduli di riferimento, col 4-3-2-1 ad albero di Natale per i tedeschi ed il 4-4-2 per gli spagnoli. Ormai i giochi sono fatti in chiave qualificazione, e la partita potrà essere giocata privilegiando lo spettacolo. Di sicuro bisognerà mantenere alti i ritmi perchè entrambe le squadre avranno la necessità di fare punti ed arrivare alla sosta natalizia a ritmi alti. L’egemonia del Bayern in Bundesliga è stata messa in dubbio da un elemento destabilizzante a sorpresa come il Lipsia, ma i bavaresi sembrano ancora la squadra più forte, anche se la continuità non è quella dell’ultimo, straordinario lustro.

L’Atletico proverà di nuovo l’incredibile exploit in Champions, ma il piazzamento tra le prime quattro della Liga sarà comunque fondamentale per il futuro del club e restare nell’élite europea. Si giocherà solo per la gloria, e il fattore campo convince i bookmaker a considerare favorito il Bayern Monaco per il platonico successo, con vittoria interna quotata 1.67 da William Hill, mentre Bet365 moltiplicherà per 4.00 l’eventuale pareggio e Unibet proporrà a 6.10 il successo spagnolo all’Allianz Arena.

Diretta tv sul canale Mediaset Premium Calcio 1 e in diretta streaming video via internet sul sito play.mediasetpremium.it per gli abbonati al digitale terrestre pay per seguire Bayern Monaco-Atletico Madrid, questa sera martedì 6 dicembre 2016 alle ore 20.45. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori