Probabili formazioni / Benfica-Napoli: il duello delle corsie. Quote, le ultime novità live (Champions League girone B, oggi 6 dicembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Benfica-Napoli: le quote e le ultime novità live sulla partita dell’Estadio Da Luz che è valida per la sesta e ultima giornata del girone B di Champions League

Mertens_Semedo_NapoliBenfica
Il centravanti del Napoli, Dries Mertens (Lapresse)

Nella sfida tra Benfica e Napoli ci sarà loccasione per mettere a confronto alcuni esperti del settore difensivo: sia Maurizio Sarri che Rui Vitoria infatti in difesa useranno uno schieramento a 4 che vedrà dunque a confronto i due esterni, sicuramente molto sollecitati nella sfida di questa sera. Sulla destar il confronto tra sarà tra Nélson Semedo e il recuperato Elseid Hysaj: il primo  è un conferma per Rui Vitoria che lha già inserito in 5 incontri di Champions League dove ha anche avuto lopportunità di mettere a segno un gol contro il Besiktas nel turno precedente; il secondo invece è una delle bandiere della formazione del Napoli e fresco di recupero da una contusione allanca. Dallaltra parte ritroviamo invece a sorpresa per i colori del Benfica André Almeida: terzino destro di natura, oggi sarà messo sulla sinistra date le pensati assenze di Eliseu e Grimaldo, come era già successo nel precedente turno di campionato tra il club portoghese e il Maritimo (scontro poi perso per 2 a 1). Di fronte al portoghese Sarri farà affidamento come sempre a Faouzi Ghoulam, presenza fissa tra i titolari della formazione campana in Champions League. 

Nelle probabili formazioni di Benfica-Napoli il ruolo di veri jolly di questo match così importante per il passaggio agli ottavi di finale messo in palio questa sera tra le due formazione attese a ore in campo saranno sicuramente i due mediani, chiamati oggi un super lavoro di coordinamento e soprattutto di costruzioni di ripartenze che potrebbero risultare letali. Per il Benfica questo ruolo sarà assegnato probabilmente a Ljubomir Fejsa, mediano di origine serba e uomo di punta di Rui Vitoria, che lha utilizzato praticamente sempre nelle ultime giornate di campionato e di Champions League, dove è stato anche autore di un gol nel match contro il Besikats nel turno precedente. Dallaltra parte sarà Amadou Diawara il giocatore chiamato a questo gravoso compito: litalo ghanese ha a tabellino solo 3 presenze in Champions League, ma le valutazioni del suo operato solo per lo più positive. Lex Bologna, dopo un inizio di stazione da panchinaro fisso ha man mano conquistato la fiducia di Sarri, accumulando poi sempre più  minuti, fino a diventare presenza fissa negli ultimi appuntamenti della formazione azzurra.  

Grazie a una panchina piuttosto lunga e con giocatori di grande talento il tecnico del Napoli Maurizio Sarri, in vista del match contro il Benfica di questa sera, potrà contare su diversi giocatori che pur non esordendo dal primo minuto potranno dare la svolta decisiva a un incontro magari iniziato col piede sbagliato. Zielinski rimane come centrale lalternativa vincente nel caso in cui Allan non sia in partita, mentre non dobbiamo sottovalutare né Giaccherini né Gabbiadini, sebbene i due non stiano vivendo un momento particolarmente positivo in termini di risultati e prestazioni. Proprio lex Sunderland è ritornato nei giorni scorso agli onori della cronaca tramite il suo agente, che ha rassicurato i tifosi azzurri sulle condizioni del suo assistito. Il jolly dalla panchina per il Benfica potrebbe essere invece la punta centrale Raul Jimenez: classe 1991 messicano, il giovane attaccante è il quarto miglior marcatore della formazione portoghese: Jimenez pur contando tre presenze in Champions League non si è ancora sbloccato di fronte allo specchio avversario nel torneo europeo.

Per la gioia dei tifosi azzurri, Sarri per il match di questa sera tra Benfica e Napoli avrà a disposiizione una formazione quasi al completo: negli iscritti alla lista Uefa infatti la compagine azzurra ha solo un giocatore ancora in infermeria, ovvero lattaccante Arkadiusz Milik. Cero lassenza del bomber polacco si fa sentire in ogni match del club azzurro, ma purtroppo per il rientro del bomber polacco bisognerà aspettare almeno il prossimo febbraio. Ben diversa invece la situazione in casa Benfica, dove il tecnico Rui Vitoria, invece deve far fronte a diverse assenze per infortunio. Tra le uscite di scena più significative non possiamo non citare il terzino di origini capoverdiane Eliseu, stoppato per almeno 4 settimane in seguito a una lesione muscolare della coscia destra, e Grimaldo, ancora sulla via del recupero definitivo. Completano linfermeria del Benfica anche Andrè Horta, out per un problema muscolare, e la seconda punta italobrasiliana Jonas, che ha riportato lo scorso fine agosto un problema alla caviglia: lattaccante appare in gran forma dopo gli ultimi allenamenti ma rimane improbabile un suo ingresso in campo.

Vista limportanza del match e il tenore tecnico di Benfica e Napoli, in campo tra poche ore, non ci sorprende lalta levatura dei protagonisti attesi in questo ultimo turno di Champions League. Tra i ragazzi di Rui Vitoria non possiamo non dare spazio alla maglia numero 21, ovvero allala destra classe 1989 Pizzi. Il giovane portoghese infatti avrà questa sera il compito non solo dare continua qualità al gioco del club di Lisbona perfezionando passaggi sporchi approfittando di eventuali buchi della difesa campana, ma dovrà continuamente allargare il gioco, coinvolgendo cosi anche gli esterni di attacco, per meglio sopperire alle difficoltà del reparto offensivo. Il Napoli invece tra i suoi protagonisti veder sicuramente il suo capitano Marek Hamsik: la formazione azzurra non avrà solo bisogno del suo valore tecnico per ottenere il passaggio del turno ma più che altro avrà bisogno della sua forza e del suo carisma per lanciare il Napoli verso lobbiettivo ottavi.

Per le probabili formazioni di Benfica-Napoli sono diversi i ballottaggi ancora in corso per la maglia titolare di questa sfida di Champions League: la panchina lunga ma soprattutto la grande importanza di questo incontro infatti richiedono scelte molto ben ponderate. Sul versante portoghese il tecnico Rui Vitoria al momento ha messo in dubbio Ederson e Julio Cesar per il ruolo die stremo difensore del Benfica: il primo sembra però favorito allex Inter, secondo una gerarchia già ben fissata nelle scorse giornate. In avanti invece sono le due ali sinistre Rafa Silva e Franco Cervi a giocarsi la maglia titolare: il giovane talento italo argentino al momento pare ancora una volta favorito al portoghese classe 1993. Altrettanto interessanti i ballottaggi in casa Napoli, dove ancora una volta Diawara si dovrà contendere la maglia con il brasiliano Jorginho, il quale però sembra ormai destinato alla panchina fissa: il mediano ex Verona al momento è stato spesso visto in panchina nelle ultime giornate di campionato, saltando anche lultimo incontro di coppa contro la Dinamo Kiev. Molto meno scontato invece lesito del ballottaggio tra Allan e Zielinski: difficile dire il preferito di Sarri, anche se va notato che il brasiliano ha scontato la panchina nellultimo turno di Serie A contro lInter.

Chiude il girone B di Champions League 2016-2017: presso lEstadio Da Luz, con calcio dinizio alle ore 20:45 di martedì 6 dicembre, i partenopei giocano per qualificarsi agli ottavi di finale. Serve un pareggio, che permetterebbe alla squadra di Maurizio Sarri di rimanere davanti ai portoghesi in virtù del doppio confronto a favore; in questo modo non bisognerebbe preoccuparsi nemmeno di quanto avverrà in Ucraina, dove il Besiktas potrebbe anche arrivare primo nel girone. Obiettivo che ha anche il Napoli, ma per quello bisognerà presumibilmente vincere. Al Da Luz la partita è arbitrata dal tedesco Wolfgang Stark; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito a quelle che sono le probabili formazioni di Benfica-Napoli.

Per Benfica-Napoli, partita valida per la sesta giornata del girone B di Champions League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria del Benfica (segno 1) vale 2,50, il pareggio (segno X) è quotato 3,30 mentre la vittoria del Napoli (segno 2) vi farà guadagnare 2,85 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Il Benfica ha qualche problema di troppo nella sua formazione; fuori due terzini sinistri come Eliseu e Grimaldo, non ci sarà nemmeno il veterano Jonas (fuori da fine agosto) oltre ad André Horta. Ci si affiderà dunque al solito 4-4-2 con André Almeida che dovrà cambiare corsia giocando a sinistra; dallaltra parte conferma per Nélson Semedo, in mezzo stringeranno Luisao e Lindelof davanti ad Ederson, che ancora una volta avrà la meglio su Julio Cesar secondo una gerarchia ormai risolta da Rui Vitoria. A centrocampo Ljubomir Fejsa avrà sostanzialmente in mano le chiavi del pressing; Pizzi al suo fianco dovrà invece essere in grado di dare qualità alla squadra e provare ad allargare costantemente il gioco, coinvolgendo gli esterni che saranno Toto Salvio (3 gol in questo girone) e Franco Cervi che ancora una volta sembra essere favorito su Rafa Silva. Per quanto riguarda il reparto offensivo, Rui Vitoria non ha alternative: Mitroglou, che sta segnando poco rispetto al suo potenziale (ma ha pur sempre 4 gol in 9 partite di campionato) sarà affiancato da Gonçalo Guedes.

Maurizio Sarri ha convocato tutti i giocatori a disposizione, solo Milik resta nella lista degli infortunati; nel suo solito 4-3-3 ci sarà presumibilmente qualche cambio rispetto alla squadra che ha schiantato lInter in campionato.  La difesa sarà confermata: Raul Albiol al fianco di Koulibaly, con Ghoulam sulla sinistra e Hysaj, che ha regolarmente recuperato dai problemi fisici, a destra (in porta ovviamente Pepe Reina). Le modifiche possono arrivare a centrocampo: Amadou Diawara si gioca una maglia con Jorginho ma parte comunque favorito, potrebbe essere Zielinski a lasciare il posto ad Allan che venerdì sera ed è rimasto in panchina per 90 minuti. Marek Hamsik chiaramente sarà in campo come mezzala sinistra e il suo ruolo sarà anche quello di trascinare emotivamente i compagni verso il passaggio del turno; in attacco possibile spazio al tridente con Mertens schierato da prima punta (il belga è pur sempre il miglior realizzatore del Napoli in Champions League), dunque Lorenzo Insigne va verso la conferma sulla fascia mancina con Callejon che sarà regolarmente a destra.

 

 1 Ederson; 50 Nélson Semedo, 4 Luisao, 14 Lindelof, 34 André Almeida; 18 Salvio, 21 Pizzi, 5 Fejsa, 22 Cervi; 11 Mitroglou, 20 Gonçalo Guedes

A disposizione: 12 Julio César, 2 Lisandro Lopez, 7 Samaris, 28 Celis, 15 Carrillo, 27 Rafa Silva, 9 R. Jimenez

Allenatore: Rui Vitoria

Squalificati: –

Indisponibili: Eliseu, Grimaldo, André Horta, Jonas

 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 42 A. Diawara, 17 Hamsik; 7 Callejon, 14 Mertens, 24 L. Insigne

A disposizione: 1 Rafael C., 11 Maggio, 21 Chiriches, 20 Zielinski, 8 Jorginho, 4 Giaccherini, 23 Gabbiadini

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: –

Indisponibili: Milik

 

Arbitro: Wolfgang Stark (Germania)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori