Federica Pellegrini / Windsor 2016, video: oro ai Mondiali in vasca corta nei 200 sl

- La Redazione

Federica Pellegrini, Windsor 2016 video: oro ai Mondiali in vasca corta nei 200 sl, per la campionessa primo alloro in questa manifestazione. Arriva anche l’argento della staffetta 4×100 sl

federicapellegrini_sconfittaR439
Federica Pellegrini (Foto: Lapresse)

Ha vinto la medaglia d’oro ai Mondiali di nuoto in vasca corta 2016 a Windsor (Canada), conquistando così l’unico alloro che ancora le mancava in una carriera straordinaria. I Mondiali in vasca corta erano infatti l’unica manifiestazione nella quale Federica Pellegrini non aveva ancora mai vinto un oro individuale: lacuna colmata nella notte italiana vincendo la finale dei suoi amati 200 sl con il tempo di davanti a una grandissima rivale come l’ungherese Katinka Hosszu, che si deve accontentare del secondo posto a causa di un fenomenale rush finale della Pellegrini. Infatti ancora ai 150 metri la Hosszu era davanti e stava nuotando a ritmi da record del Mondo, ma nel finale è calata mentre Federica è andata in crescendo e si è tolta la grandissima soddisfazione di battere una rivale che alle Olimpiadi di Rio de Janeiro ha vinto ben tre ori. Per la Hosszu resta l’argento in 1’52″28, terzo posto per la giovane canadese Taylor Ruck in 1’52″50. Per completare una giornata fenomenale, ecco poi l’argento vinto con la staffetta 4×100 sl. Fede ha nuotato in 52″19, ultima frazionista dopo Erika Ferraioli 53″51, Silvia Di Pietro 52″06 e Aglaia Pezzato 52″52 per un tempo totale di 3’30″28. Crono che è bastato per chiudere dietro solo le americane che hanno vinto l’oro in 3’28″82; in realtà anche le canadesi avevano nuotato più veloci, ma sono state squalificate per aver invertito terza e quarta concorrente. L’Italia, che sarebbe comunque salita sul podio, è salita così dal terzo al secondo posto.

La prima sessione di batterie dei Mondiali 2016 di nuoto in vasca scorta di Windsor si aprono con i 400 stile libero uomini: parte così la caccia di Gabriele Detti alla finale, ma l’italiano regala purtroppo la prima brutta notizia dal Canada. Chiude, infatti, al sesto posto in 3’42”48 nella sua batteria, ma il suo tempo nella classifica generale si piazza addirittura al dodicesimo posto. Prima delusione azzurra, non ci sarà nessuno a rappresentarci nei 400 stile libero uomini. Ora, invece, è tempo di concentrarci sulle batterie dei 200 stile libero donne, perché in vasca c’è Federica Pellegrini. Dopo aver pazientato un po’ però per la Divina, che ha fatto il suo esordio ai Mondiali Windsor 2016 nella nona e ultima batteria, sono arrivati segnali importanti: in batteria ha chiuso al secondo posto in 1’54”10 piazzandosi alle spalle di Comerford. Il suo tempo vale il terzo posto nella classifica generale, quindi accede in finale con Hosszu (Hun), Comerford (Usa), Ruck (Can), Popova (Rus), Savard (Can), Smith (Usa), Lyrio (Bra).

Si fa finalmente sul serio in Canada per i Mondiali 2016 di nuoto. La prima giornata al WFCU Centre di Windsor vede impegnati elementi importanti del team azzurro: a rappresentare l’Italia, infatti, ci sono Gabriele Detti, che dopo le medaglie di bronzo nei 400 e 1500 stile libero alle Olimpiadi di Rio de Janeiro vuole confermarsi nei 400m. Occhi puntati, però, in particolare su Federica Pellegrina, che tornerà a sfidare Katinka Hosszu, la “lady di ferro”, nei 200 stile libero. Ritorno dopo due stagioni per Fabio Scozzoli, che sembra essere tornato ad alti livelli: oggi inseguirà la finale nei 100 metri. Per i 50 rana femminili, invece, ci sarà Martina Carraro. I Mondiali Windsor 2016 rappresentano per l’Italia anche un’occasione per mettere alla prova le “new entry”: prova del nove allora per Silvia Scalia e Giacomo Carini. La giornata verrà chiusa dalla staffetta femminile 4×100 stile libero: nuova sfida per il quartetto composto dalla “Divina” Pellegrini,  Di Pietro, Pezzato e Ferraioli. I fan di Gregorio Paltrinieri dovranno aspettare, invece, sabato 10 dicembre: l’olimpionico sarà in acqua per i 1500. Le gare non saranno trasmesse in diretta tv da Rai Sport, che però manderà in onda le finali, in diretta da mezzanotte e mezza, su RaiSport 1 e in streaming sul sito web ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori