PROBABILI FORMAZIONI/ Inter-Sparta Praga: Murillo si riprende il posto? Diretta tv, orario, ultime notizie live (girone K, Europa League 2016-2017)

- La Redazione

Probabili formazioni Inter-Sparta Praga: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca a San Siro ed è valida per la sesta giornata del girone K di Europa League

DAmbrosioBrozovic_EuropaLeague
Foto LaPresse

Complice l’inutilità della sfida, con lo Sparta Praga già qualificato come primo e l’Intereliminata, i principali jolly delle due squadre non dovrebbero scendere in campo. Nel match del Meazza l’uomo in più dei nerazzurri potrebbe essere Eder. L’italo-brasiliano, dopo un periodo in penombra e diversa panchina, ha l’occasione di partire titolare e dimostrare a Pioli di meritarsi un posto futuro nella formazione titolare. Contro una squadra non proprio di primissima fascia l’ex Sampdoria ha tutte le carte in regola per fare un figurone. In difesa riflettori puntati su Jeison Murillo, che dovrebbe formare con Ranocchia la coppia di centrali: il colombiano deve riscattarsi per scalare le gerarchie. In casa Sparta Praga, nel caso in cui dovesse partire dal 1′, il jolly è sicuramente l’attaccante David Lafata, veterano che conta 101 gol in 166 presenze con la maglia del club ceco. 

L’attacco dell’Inter in vista dell’ultima gara della fase a gironi di Europa League contro lo Sparta Praga sarà composto da un solo giocatore. Nel 4-2-3-1 di Pioli dovrebbe riposarsi Mauro Icardi e scendere in campo l’altro argentino della rosa, Rodrigo Palacio. Alle spalle del Trenza agirà una batteria composta da tre giocatori molto offensivi, all’occorrenza pronti a trasformarsi in attaccanti esterni aggiunti. Eder si candida per un posto da titolare sulla sinistra mentre a destra Biabiany potrebbe far rifiatare Candreva. Nella posizione centrale dubbio tra Banega e Brozovic. Indisponibili Steven Jovetic e Gabigol, entrambi fuori dalla lista UEFA. Nello Sparta Praga possibile turno di riposo per la stella Lafata e il numero nove Dockal. Le alternative? Pulkrab o Julis sono due ipotesi concrete. 

Analizzando le probabili formazioni di Inter-Sparta Praga, parliamo ora nel dettaglio dei possibili giocatori che scenderanno in campo a centrocampo. Nell’Inter il tecnico Stefano Pioli darà spazio a diverse riserve, a cominciare dal giovane Gnoukouri che potrebbe avere la chance di partire tirolare. Accanto a lui ci sarà spazio per Felipe Melo, altro elemento ormai fuori dal giro dei titolari e che a gennaio rischia la cessione. Sempre ai box l’infortunato Gary Medel, assenza che sta pesando più del previsto. La presenza di Banega è in dubbio dopo il colpo subito nella trasferta di Napoli; non dovesse farcela è pronto Brozovic. Indisponibili perché non inseriti in lista UEFA Kondogbia e Joao Mario. Nello Sparta Praga sono alte le possibilità di non vedere in campo Marecek, Holek e Holzer: Dudl e Kostl i primi due candidati per sostituirli.

Quali saranno i difensori su cui punteranno i due allenatori in vista di Inter-Sparta Praga? Stefano Pioli, ben sapendo che la sfida contro i cechi non conta niente, potrebbe dare spazio ad alcune seconde linee o comunque alle seconde linee. Davanti al portiere di coppa Carrizo, è molto probabile aspettarsi l’assenza di Miranda. Al posto del brasiliano Pioli dovrebbe affidarsi ancora una volta a Murillo, con il colombiano che formerà la coppia di centrali insieme a Ranocchia. Sugli esterni la mossa più probabile del tecnico nerazzurra è quella di spostare Ansaldi a destra per lasciar spazio a Nagatomo sulla sinistra. Lo Sparta Praga è matematicamente qualificato ai sedicesimi di Europa League come primo. Facile quindi aspettarsi un ampio turnover da parte del tecnico Scasny, che potrebbe tenere a riposo gran parte dei titolari tra cui Karavaev, Mazuch e Holek. Buone chance per Costa, che potrebbe essere confermato, e Kadlec. In ogni caso entrambi gli schieramenti saranno imbottiti di riserve, vista la poca importanza della sfida. 

Chiude il girone K di Europa League 2016-2017: alle ore 21:05 di giovedì 8 dicembre i nerazzurri, a San Siro, salutano la competizione dalla quale sono stati eliminati con un turno di anticipo, già certi dellultimo posto e costretti ad abbandonare in maniera clamorosa, con una vittoria e quattro sconfitte sul groppone. Diametralmente opposto il cammino dello Sparta Praga, che è già certo del primo posto nel gruppo; al Giuseppe Meazza arbitra il belga Bart Vertenten, andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Inter-Sparta Praga.

Sarà ovviamente turnover per Stefano Pioli che, scottato dalla sconfitta del San Paolo, darà campo soprattutto a chi ha giocato meno in questo periodo; tuttavia le scelte che Frank De Boer aveva operato in sede di lista UEFA riducono gli spazi a disposizione del tecnico emiliano. In porta dovrebbe giocherà Carrizo, anche per la squalifica di Handanovic; tornerà Murillo al centro della difesa, da valutare il secondo centrale che potrebbe essere uno tra Andreolli e il giovane Yao (rientrato dal prestito al Crotone), mentre sulle corsie laterali ci saranno Nagatomo (a destra) e probabilmente il giovane Senna Miangue, che negli ultimi tempi ha trovato sempre meno spazio. A centrocampo le scelte sono minori: Banega è infortunato – e comunque non sarebbe stato impiegato – Joao Mario e Kondogbia sono fuori dalla lista Uefa. Coppia Felipe Melo-Gnoukouri davanti alla difesa, mentre Brozovic sarà dirottato nella posizione di trequartista; sulle corsie laterali come esterni offensivi andranno invece in campo, con tutta probabilità, Biabiany ed Eder con Palacio che invece stazionerà da prima punta. Icardi potrebbe non andare nemmeno in panchina, dove invece potrebbero trovare spazio giovani come Loris Zonta e Andrea Pinamonti, ormai stabilmente convocati in prima squadra. 

Anche lo Sparta Praga non ha lurgenza di presentarsi a San Siro con la formazione titolare; possibile turnover quindi per David Holoubek che si prepara a mandare in porta Miroslav Miller, mentre in difesa Kadlec potrebbe giocare a destra con il giovanissimo Dudl impiegato da terzino sinistro, in mezzo Mazuch e Michal Kadlec vanno verso la conferma. A centrocampo cambierà il duo che solitamente gioca a protezione della difesa: ci saranno Havelka e Kostl in campo contemporaneamente, mentre sulle corsie laterali si riposerà sicuramente Julis (dentro Majka) con Holzer che potrebbe comunque essere in campo. Davanti a tutti, capitan Lafata partirà dalla panchina: titolare sarà Novotny. Scelte che in ogni caso lallenatore dello Sparta Praga confermerà allultimo; la rosa a disposizione di Holoubek è ampia e qualche sorpresa in più nello schieramento dei cechi non è affatto da escludere.

, valida per la sesta giornata del girone K dellEuropa League 2016-2017, sarà trasmessa in esclusiva dalla pay tv del satellite, in particolare sui canali Sky Sport 3 e Sky Calcio 1.

 

 30 Carrizo; 55 Nagatomo, 2 Andreolli, 24 Murillo, 95 Miangue; 27 Gonoukouri, 5 Felipe Melo; 11 Biabiany, 77 Brozovic, 23 Eder; 8 Palacio

A disposizione: 46 Berni, 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 91 Zonta, 98 Carraro, 93 A. Bakayoko, 99 Pinamonti

Allenatore: Stefano Pioli

Squalificati: Handanovic

Indisponibili: Santon, Banega, Candreva

 27 M. Miller; 46 Mil. Kadlec, 2 Mazuch, 3 Mic. Kadlec, 43 Dudl; 47 Kostl, 45 Havelka; 22 Holzer, 9 Dockal, 48 Majka; 42 Novotny

A disposizione: 33 Koubek, 4 Karavaev, 26 Nhamoinesu, 25 Holek, 11 Marecek, 30 Julis, 21 Lafata

Allenatore: David Holoubek

Squalificati: –

Indisponibili: –

 

Arbitro: Bart Vertenten







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori