PROBABILI FORMAZIONI/ Juventus-Dinamo Zagabria: caso Pjaca, quando torna? Quote e ultime novità live (Champions League, oggi 7 dicembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Juventus-Dinamo Zagabria: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca mercoledì 7 dicembre per la sesta giornata del girone H di Champions League

Pjanic_DinamoJuve
Foto LaPresse

In Juventus-Dinamo Zagabria la squadra di Massimiliano Allegri si presenta alla partita di Champions League ancora piuttosto incerottata. In difesa infatti mancano due centrali come Andrea Barzagli e Leonardo Bonucci che si sono fermati rispettivamente una lussazione della spalla e per un problema alla coscia. Il problema più grande arriva poi sulla corsia destra dove non ci sarà Stephan Lichtsteiner rimasto fuori dalla lista dei convocabili e Dani Alves che ha riportato una frattura del perone. Per una delle prime volte della stagione invece Allegri dovrebbe avere a disposizione tutti gli uomini del centrocampo. Davanti poi sarà ancora fuori Marko Pjaca che ha un problema alla caviglia che lo tiene ormai fuori da troppo tempo. Dubbi invece su Paulo Dybala per il quale sarà determinante aspettare l’ultima rifinitura. Dall’altra parte invece tra i croati non ci sarà Antolic che invece ha riportato un problema al ginocchio. Questi è un centrocampista croato classe 1990 che gioca in mezzo al campo bravo a fare filtro e anche a muoversi in diagonale. 

Sarà molto interessante nel match tra Juventus e Dinamo Zagabria vedere il confronto tra due specialisti del settore centrocampo, ovvero i bianconeri Hernanes e per i colori del club croato Bojan Knezevic, questa sera chiamati a un super lavoro di fascia e soprattutto a una rande elasticità visti di dubbi di modulo che ancora tormentano i rispettivi tecnici, ovvero Massimiliano Allegri e Ivaylo Petev. Entrambi gli allenatori infatti nutrono ancora diversi dubbi per la disposizione della propria formazione nel reparto avanzato, i quali si rifletteranno senza dubbio anche a centrocampo. Le ultime notizie comunque vedono confermati entrambi i centrali: Hernanes dovrebbe ritrovare la titolarità dopo la panchina osservata nellultimo turno di campionato, bissando così i già 90 minuti messi in tabella  nellunica presenza fatta in Champions League in questa stagione (curiosamente fu proprio in occasione del match di andata contro la Dinamo Zagabria). Dallaltra parte troviamo a duello invece il croato Knezevic, giovanissimo mediano classe 1997, con già due presenze in europa: per lui nuova convocazioni dopo alcuni incontro alatati perché richiamato nelle categorie giovanili. Un vero duello tra esperienza e talento giovanile, che sicuramente appassionerà tutti i tifosi. 

A ricoprire i ruoli di jolly nelle probabili formazioni di Juventus e Dinamo Kiev saranno i due difensori Patrice Evra e Jonas, chiamati oggi nuovamente al possibile ruolo di terzino destro per la sfida di Champions League di questa sera. Ma andiamo con ordine: nella formazione bianconera di Allegri, lassenza nel reparto difensivo dei due terzini di ruolo, ovvero Dani Alves (out per infortunio) e Lichtsteiner (non iscritto nella lista Uefa, costringerà il tecnico bianconero con tutta probabilità ad usare Evra come responsabile di zona, sempre che di fronte si ritrovi poi Alex Sandro a coprire la zona avanzata. Il francese però potrebbe essere anche usato in posizione avanzato nl caso in cui sia Benatia a completare il terzetto difensivo sulla destra. Nella fila della formazione croata invece sarà il mediano brasiliano Jones a doversi adattare a fare il jolly come terzino destro: in Champions lex Flamengo ha già collezionato 4 presenze ma non ha ancora avuto occasione di risultare decisivo per i vanti del club croato. 

Per questo match tra Juventus e Dinamo Zagabria, sia allegri che Petev hanno a disposizione in panchina alcuni personaggi jolly, che pur non dati per titolari fin dal primo minuto, per varie ragioni, non rimarrà impossibile vederli entrare in campo a partita iniziata e magari, a essere fautori di svolte decisive. Sulla panchina della Dinamo Zagabria è infatti attesissimo il giovane talento croato Ante Coric: il trequartista naturale classe 199 e già nel mirino di diversi club europei per la prossima finestra di mercato, sconta certamente una condizione fisica magari non proprio ottimale, ma diverse fonti lo danno in campo magari nella ripresa del match allo Stadium. Per Coric un esordio in questa fase di Champions in realtà posticipato, visto che doveva essere in campo già nel turno precedente, ma per via di qualche battibecco con Petev, il giovane è dovuto rimanere in panchina. Dalla panchina potrebbe arrivare in campo a rinforzare le file bianconere anche Paulo Dybala, in recupero dallinfortunio alla cosca destra che lo tiene fuori dal 22 ottobre: Massimiliano Allegri ha già fatto sapere che la Joya sarà in campo, ma soltanto nel secondo tempo per uno spezzone.

Si avvicina a grandi passi il fischio dinizio del match tra Juventus e Dinamo Zagabria, ultimo turno di Champions League prima degli ottavi di finale cui la formazione bianconera è già qualificata, ma quali saranno i protagonisti in grado di dare una sferzata di energia a un incontro già segnato alla vigilia? Nella formazione bianconera non possiamo non citare la punta croata Mario Manduzikc, oggi chiamato ad affrontare i propri connazionali: i numeri dellattaccante confermato il grande momento di forma che il bianconero sta vivendo, con 3 partecipazioni in Champions League (diverse settimane di stop per un problema muscolare) molte di più in campionato e 5 gol messi a segno finora in totale di cui solo uno in Europa con il Siviglia nel turno precedente. Di fronte a lui il protagonista atteso è certamente il croato Mario Situm: data lassenza di Soudani, tra i primi marcatori della Dinamo Zagabria, per infortunio, la giovane ala destra classe 1992 è chiamato oggi a essere protagonista della formazione di Perev, ancora a seco non solo di vittoria ma anche di gol. Situm al momento pur avendo già collezionato 4 presenze in Champions in questa stagione non si è ancora sbloccato di fronte alla porta avversaria, ma lo Stadium questa sera potrebbe portargli fortuna.

Per le probabili formazioni di Juventus-Dinamo Zagabria i dubbi si affollano nello spogliatoio bianconero, atteso in questo ultimo appuntamento della fase a gironi della Champions League 2016-2017. Data la modestia dellappuntamento, ininfluente in ottica classifica del girone H e dellavversario (gli ucraini sono ultimi con 0 punti) oltre che diverse assenze, Allegri ha disposizioni diverse opzioni per la formazione iniziale, che vede ancora alcuni giocatori in ballottaggio. Tra questi non possiamo non citare il duello tra Evra e Chiellini nel terzetto difensivo, oltre che al ruolo jolly dello stesso terzino francese il ballottaggio anche con Alex Sandro nella posizione avanzata. Tutto dipenderà da chi Allegri sceglierà per coprire la fascia destra, al momento scoperta per via dellinfortunio di Dani Alves e lassenza di Lichtsteiner, non inserito nella lista Uefa. Dallaltra parte del campo il tecnico della Dinamo Zagabria, Petev i dubbi sono ben più grandi: innanzitutto il modulo, che a seconda della scelta porterebbe a diversi ballottaggi: nel caso di un 4-3-3 ad esempio a giocarsi la maglia titolare Ante Coric e la punta Angelo Henriquez, con il primo alla seconda comparsata in Champions League. Anche in caso di 4-4-2 comunque il quartetto a difesa del portiere non dovrebbe regalare sorprese anche se al momento vi sono ancora qualche incertezza se sarà Leonardo Sigali o Gordon Schildenfeld a fare compagnia al centro a Benkovic, o se Petev sceglierà Livakovic al posto di Sempre come numero 1.

Si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 7 dicembre; presso lo Juventus Stadium i bianconeri vanno a caccia della vittoria che significherebbe primo posto nel girone H, dopo aver già ottenuto la qualificazione aritmetica agli ottavi. Per la Juventus ultima partita della prima fase, contro una Dinamo Zagabria che, avendo perso tutte le gare giocate (e ancora senza gol allattivo) è già eliminata (anche dallEuropa League) e dunque ha ben poco da chiedere a questa serata, se non un punto per cancellare lo zero dalla casella dei punti (e magari delle reti). Arbitra la partita linglese Anthony Taylor; andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Juventus-Dinamo Zagabria.

Per Juventus-Dinamo Zagabria, partita valida per la sesta giornata del girone H di Champions League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria della Juventus (segno 1) vale 1,13, il pareggio (segno X) è quotato 8,50 mentre la vittoria della Dinamo Zagabria (segno 2) vi farà guadagnare 20,00 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

La Juventus dovrebbe presentarsi in campo con il 3-5-2: difficile che venga riproposta la difesa a quattro, più che altro perchè come avevamo già detto lindisponibilità di Lichtsteiner in Champions League fa sì che Massimiliano Allegri non abbia terzini destri di ruolo e dunque, a meno che non allarghi Benatia sulla corsia, il tecnico livornese sia costretto a giocare con Rugani stretto tra il marocchino e Chiellini. Con il centrocampo a cinque Cuadrado tornerà ad avere una maglia da titolare sulla corsia destra; dallaltra parte, come ha già rivelato Allegri, giocherà Evra che dunque si riprende una maglia da titolare e dà riposo ad Alex Sandro. Al centro giocheranno Marchisio e Lemina; fuori Khedira, resta da capire se il Principino sarà regista davanti alla difesa o giocherà come mezzala, dando spazio anche ad Hernanes (che altrimenti sarà in panchina con Pjanic in campo). Davanti i soliti Mandzukic e Higuain, con il Pipita che deve tornare al gol; giocherà anche Dybala ma l’argentino avrà solo uno spezzone nel secondo tempo.

Ivaylo Petev dovrebbe confermare il 4-3-3 che si è visto nelle ultime uscite; possibile rientro per il gioiellino Ante Coric che, dopo Pjaca e Rog (e Halilovic prima di loro) potrebbe essere il prossimo talento giovane a lasciare la Croazia per accasarsi nelle grandi dEuropa. In caso di presenza (sarebbe solo la seconda in Champions League) probabilmente il suo allenatore lo farebbe giocare come esterno sinistro nel tridente al posto di Angelo Henriquez, con Junior Fernandes ad agire da prima punta e Situm che agirebbe sulla destra. A centrocampo invece dovremmo vedere Knezevic schierato davanti alla difesa; sul centrodestra agirà Gojak e sul centrosinistra Pavicic, cè anche la possibilità che la Dinamo Zagabria si schieri con il 4-4-2 e che dunque uno di questi tre centrocampisti rimanga in panchina, con Coric e Situm che arretrerebbero la loro posizione andando ad agire come laterali di centrocampo e Angelo Henriquez in campo al fianco di Junior Fernandes. In difesa in ogni caso tutto confermato: Jonas dovrebbe adattarsi ancora a giocare come terzino destro, dalla parte opposta ci sarà capitan Pivaric mentre in mezzo cè solo un leggero dubbio tra Sigali e Schildenfeld, con il primo che appare comunque favorito per affiancare Benkovic a protezione del portiere Livakovic (che dovrebbe vincere il ballottaggio con Adrian Semper).

 

 1 Buffon; 4 Benatia, 24 Rugani, 3 Chiellini; 7 Cuadrado, 18 Lemina, 8 Marchisio, 5 Pjanic, 33 Evra; 17 Mandzukic, 9 Higuain

A disposizione: 25 Neto, 27 Sturaro, 6 Khedira, 11 Hernanes, 22 Asamoah, 12 Alex Sandro, 21 Dybala

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: –

Indisponibili: Barzagli, Bonucci, Dani Alves, Pjaca

 40 Livakovic; 5 Jonas, 22 Sigali, 26 Benkovic, 19 Pivaric; 14 Gojak, 25 B. Knezevic, 18 Pavicic; 7 Situm, 11 Junior Fernandes, 24 Coric

A disposizione: 98 Semper, 23 Schildenfeld, 10 Paulo Machado, 18 Soldo, 14 Gojak, 29 Fiolic, 9 Angelo Henriquez

Allenatore: Ivaylo Petev

Squalificati: –

Indisponibili: Matel, Leskovic, Antolic, Gonçalo Santos, Soudani

 

Arbitro: Anthony Taylor (Inghilterra)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori