Probabili formazioni / Sassuolo-Genk: Magnanelli l’uomo in più. Diretta tv, orario, ultime notizie live (girone F, Europa League 2016-2017)

- La Redazione

Probabili formazioni Sassuolo-Genk: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca al Mapei Stadium, valida per la sesta giornata del girone F di Europa League

Sassuolo_SanMames
Foto LaPresse

Quali saranno i jolly in grado di cambiare le sorti di Sassuolo-Genk? I padroni di casa possono contare su diverse personalità di spicco, a cominciare dal capitano Francesco Magnanelli, vero e proprio veterano in grado di garantire corsa e copertura a tutta la squadra. In attacco, dovesse partire titolare, i riflettori ricadranno inevitabilmente su Grégoire Defrel, l’uomo più prezioso di Di Francesco ora che Domenico Berardi è fermo ai box. Tra i giovani attenzione anche a Ragusa, che sta lentamente acquistando fiducia nei suoi mezzi. Nel Genk occhi puntati su Mbwana Samatta, quest’anno autore già di 6 gol in 16 partite con la maglia del club belga. L’attaccante proveniente dalla Tanzania non sarà ancora un fuoriclasse ma essendo un classe ’92 ha ancora ampi margini di miglioramento. 

In attacco il Sassuolo non potrà contare su Domenico Berardi, l’uomo più importante dei neroverdi che deve stare fermo a causa di un’elonazione collaterale mediale. Una tegola che si aggiunge al recente guaio capitato a Politano: una distorsione alla caviglia che lo farà tornare in campo soltanto a fine gennaio. Questi sono gli unici due indisponibili di Di Francesco, che potrà scegliere i tre del tridente tra cinque nomi. In lizza ci sono Iemmello, Matri, Defrel, Ricci e Ragusa. La sensazione è che Defrel possa essere risparmiato, così come Matri. Nel probabile 4-2-3-1 del Genk l’unica punta a disposizione di mister Maes dovrebbe essere Samatta; in alternativa sono pronti Susic, Trossard e Karelis. 

Quali saranno i centrocampisti su cui si affiderà Eusebio Di Francesco per la partita Sassuolo-Genk? Considerando la posta in palio neroverdi già eliminati dall’Europa League gli emiliani dovrebbero affidarsi a un ampio turnover, dando così spazio alle seconde linee. Nel 4-3-3 del Sassuolo potrebbero partire dal 1′ in mediana Missiroli, Gazzola e il capitano Magnanelli. Sensi non è inserito in lista UEFA mentre Biondini e Duncan sono ancora alle prese con gli infortuni. Il primo ha un problema alla caviglia mentre il secondo deve recuperare dalla rottura del tendine d’Achille. Nel Genk non ci sono assenze di rilievo, con Heyen e Ndidi in mediana e Bailey e Buffet a sostegno dell’unica punta. Pozuelo è squalificato.  

Nell’ultima sfida del gruppo E il Sassuolo ospita il Genk al Mapei Stadium. I neroverdi, ormai elminati dalla competizione, vorranno chiudere bene la loro storica parentesi europea ed evitare l’ultima posizione. L’impresa è possibile ma Di Francesco preserverà i titolari in vista dei prossimi impegni di campionato. Questo vale soprattutto per il reparto difensivo dove il Sassuolo si affiderà a Pomini tra i pali e a una linea a quattro. Ci saranno Peluso e Antei ma Acerbi e Paolo Cannavaro dovrebbero partire dalla panchina. Sull’esterno turno di riposo per Lirola; c’è invece Dall’Orco. Gli unici indisponibili per Di Francesco sono Letschert (spalla lussata, pronto per gennaio) e Adjampong, non inserito nella lista UEFA. Il Genk dovrebbe invece affidarsi ai soliti Walsh, Dewaest, Colley e Uronen.

, ultima giornata del girone F di Europa League 2016-2017, si gioca al Mapei Stadium giovedì 8 dicembre, con calcio dinizio alle ore 19. Il Sassuolo è già eliminato, il Genk già qualificato ai sedicesimi; commiato degli emiliani dallEuropa in attesa di un altro viaggio, mentre i belgi vogliono mettere le mani sul primo posto nel girone che contendono allAthletic Bilbao (impegnato in Austria contro il Rapid Vienna). Arbitra la partita lisraeliano Orel Grinfeld; possiamo andare senza indugiare oltre a dare uno sguardo più ravvicinato alle probabili formazioni di Sassuolo-Genk.

Ancora con la formazione decimata e senza più stimoli europei, Eusebio Di Francesco manderà in campo una formazione ovviamente modificata per dare campo a chi ha giocato di meno e per preparare al meglio la sfida di campionato. In porta quindi potrebbe giocare Pegolo che darà riposo a Consigli; difesa con Adjapong possibile novità sulla corsia destra e Peluso che invece occuperà la mancina, mentre in mezzo come sempre giocheranno due tra Cannavaro, Antei e Acerbi con lex Napoli quasi certamente in campo. A centrocampo mancano ancora Duncan e Biondini, dunque coperta corta: ci sarà Sensi in cabina di regia, Mazzitelli sarà una delle due mezzali mentre a completare il reparto sarà uno tra Lorenzo Pellegrini e Missiroli, con il primo comunque favorito. Per quanto riguarda il reparto offensivo, ci sarà spazio per Pietro Iemmello che finalmente avrà unoccasione come titolare al centro dellattacco; Ragusa e Federico Ricci dovrebbero essere gli esterni di accompagnamento, ma attenzione al possibile inserimento dal primo minuto del giovane Simone Franchini che, vista la situazione, potrebbe avere una chance già dal primo minuto.

Peter Maes deve fare a meno della sua mezzala Pozuelo che, ammonito due settimane fa, è squalificato e tornerà dunque per landata dei sedicesimi. Il modulo del Genk sarà comunque il solito 4-3-3 con Bizot in porta, una difesa con Castagne e Nastic che giocheranno sulle corsie laterali e la coppia in mezzo formata da Brabec e Colley. A centrocampo a prendere il posto di Pozuelo dovrebbe essere Bryan Heynen; confermati gli altri due, ovvero Susic come interno di destra e il nigeriano Ndidi che occuperà la posizione di playmaker davanti alla difesa, una sorta di frangiflutti che dovrà preoccuparsi di dettare i ritmi del gioco. Nel tridente offensivo trovano spazio capitan Buffel, il greco Karelis che ha timbrato contro il Rapid Vienna il gol della qualificazione e il diviannovenne giamaicano Leon Bailey, un giocatore del quale si parla già benissimo e che si è distinto in particolar modo in questo girone di Europa League, tanto che il prossimo anno potremmo già vederlo in una realtà più competitiva (piace anche nella nostra Serie A).

, valida per la sesta giornata del girone E dellEuropa League 2016-2017, sarà trasmessa in esclusiva dalla pay tv del satellite, in particolare sul canale Sky Calcio 2.

 

 79 Pegolo; 98 Adjapong, 28 Cannavaro, 5 Antei, 13 Peluso; 22 Mazzitelli, 12 Sensi, 6 Lo. Pellegrini; 33 Franchini, 9 Iemmello, 27 F. Ricci

A disposizione: 47 Consigli, 20 Lirola, 15 Acerbi, 4 Magnanelli, 7 Missiroli, 10 Matri, 90 Ragusa

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati: –

Indisponibili: Letschert, Duncan, Biondini, Politano, D. Berardi

 1 Bizot; 41 Castagne, 2 Brabec, 4 Colley, 3 Nastic; 10 Susic, 25 Ndidi, 28 Heynen; 31 Bailey, 7 Karelis, 19 Buffet

A disposizione: 30 Jackers, 6 Dewaest, 15 Wouters, 16 Vanzeir, 8 Kumordzi, 14 Trossard, 77 Samatta

Allenatore: Peter Maes

Squalificati: Pozuelo

Indisponibili: –

Arbitro: Orel Grinfeld (Israele)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori