Video/ Benfica-Napoli (1-2): highlights e gol della partita. Reina: siamo stati fedeli a noi stessi (Champions League 2016-2017, girone B)

- La Redazione

Video Benfica-Napoli (risultato finale 1-2): highlights e gol della partita che si è giocata all’Estadio Da Luz martedì 6 dicembre per la sesta giornata del girone B di Champions League

Hamsik_ChampionsLeague_capitano
Foto LaPresse

Con la splendida vittoria del Napoli sul Benfica per 2 a 1 ieri sera, ha permesso alla formazione azzurra non solo di strappare il pass per gli ottavi di finale della Champions League 2016-2017, ma di farlo anche da prima nel proprio girone. Il portiere del club campano, Pepe Reina, intervistato nel post match dai microfoni di premium, ha dichiarato: già nel primo tempo siamo stati fortemente decisi a impostare il nostro gioco, a fare il nostro calcio e giocare come sappiamo. Eravamo perfettamente consapevoli che questo è uno stadio difficile: io ci ho giocato tante volte e non ho mai vinto. Oggi è una grande soddisfazioni, siamo stati fedeli a noi stessi, abbiamo fatto il nostro calcio. Al di là dellaltro risultato noi abbiamo giocato per vincere questa partita. già una soddisfazione unica essere agli ottavi, con le 16 squadre più forti in Europa: in campionato dobbiamo salire e lottare per i posti più alti. Ci sono dei momento in cui la squadra non vince ma le prestazioni si stanno facendo. Gli ottavi? Qualsiasi squadra che incontreremo sarà difficilissima ma nessuno paura. Massimo rispetto per le prossime avversarie ma io ho una fede cieca per questa squadra. Mi piacerebbe incontrare un club spagnolo, magari il Bayern Monaco per l mio passato, ma con ogni squadra sarà difficile

Primo marcatore e trascinatore di un bel Napoli, ieri sera al successo per 2 a 1 contro il Benfica, nellultimo giorno di Champions League, è stato Jose Callejon, ormai una sicurezza per la compagine azzurra di Sarri. Lattaccante spagnolo, al suo primo gol in Europa, fermato dai microfoni di Premium al termine del match cha così analizzato la partita e la propria prestazione: E quello che volevamo, abbiamo raggiunto lobbiettivo, siamo primi nel gruppo. Penso che abbiamo fatto una partita splendida con molta personalità e molta cattiveria, abbiamo giocato come noi sappiamo, è stato un primo posto meritato. La fascia? un buon segnale. Preferenze per il sorteggio? Sono contento di andare agli ottavi, e le avversarie sono forti, è un bel momento per noi, divertiamo adesso e poi vediamo. Il Napoli quindi è riuscito a ottenere anche la prima posizione nel girone, raggiungendo quota 11 punti, con il Benfica secondo a 8 e a seguire Besiktas e Dinamo Kiev.

Nella serata in cui, con il 2-1 strappato al da Luz, il Napoli centra il primo posto nel girone B di Champions League e prenota gli ottavi di finale, difficile trovare nei numeri di Benfica-Napoli spiegazioni particolari all’inconsistenza della prova dei portoghesi. Per quello ci sarebbe bisogno di interpretare i momenti, la psicologia della sfida, alla luce della vittoria contemporanea della Dinamo sul Besiktas. Ma noi restiamo fedeli alla nostra classica analisi del post, con tanto di scout UEFA alla mano: i numeri parlano di un possesso di palla pari o quasi (49 a 51%) ed una precisione nei passaggi altrettanto equilibrata (79 a 82%). Il vero step, la vera differenza sta nella “composizione” dei tiri: su 10 tentativi per parte, 7 fuori e 3 in porta per i padroni di casa, 3 fuori e 7 in porta per gli ospiti. Un incrocio decisivo di cifre, che porta Ederson ad essere il migliore dei suoi per evitare altre reti al passivo ed il Napoli a rischiare veramente poco dietro. Passando ai singoli, l’unico a metterci un pizzico di passione (non a caso l’unico sufficiente del Benfica, oltre al portiere, nelle nostre pagelle) è l’autore del gol Raul Jimenez, favorito dall’errore di Albiol ma protagonista più in generale di una prova vivace: 2 tiri in porta per lui, cui aggiungerne altri 2 fuori dallo specchio; per il Napoli esattamente lo stesso score del messicano lo propone Callejon, con 4 tentativi totali ed un gol a referto, anche se scorrendo tutta la lista dei 28 in campo ad impressionare sono i 3 falli di Rog… In una sfida a tratti simile ad un’amichevole, il croato è entrato per gli ultimi scampoli, dimostrando di capire benissimo l’italiano. Lingua nella quale Sarri l’aveva elogiato per la fase offensiva, dopo il match contro l’Inter. La sua risposta è chiara: qualcosa del tipo “Mister, guarda cosa combino in 10 minuti anche al contrasto. Immagina quando mi metterai dall’inizio…”.

Sarri a ‘Premium’ si gode i complimenti per il primo posto: “Siamo già stati scottati una volta guardando il risultato delle altre, stasera volevamo vincere e volevamo il primo posto perché il Napoli non ci era mai riuscito. Arrivare primi non dà un grande vantaggio a vedere le seconde ma ci dà fiducia e penso anche che sia meritato perché siamo la squadra che ha giocato meglio. La sensazione è che ho ritrovato una squadra in fiducia, già dal match con la Dinamo Kiev. Nell’ultimo mese abbiamo fatto partite di buon livello, anche quando non abbiamo vinto. La squadra ha capito che a questi livelli il primo errore si paga, quindi penso sia pronta per affrontare degli ottavi, da questo punto di vista sono tranquillo“.

Ai microfoni di ‘Premium’ anche Mertens, il migliore del Napoli: “Stasera contava solo vincere, giocare da squadra, tutti insieme e al di là di chi era scelto come titolare o riserva. Sono contento del minutaggio che ho avuto e molto felice di quello che abbiamo fatto. Per la squadra, per i tifosi, per tutta Napoli. Il mio impiego? (Sorride, ndr) Davvero non ho niente di cui lamentarmi, siamo stati molto concentrati anche in panchina, abbiamo sostenuto i compagni e sono soddisfatto di aver fatto bene quando sono entrato. Noi un po’ adolescenti? Non mi piace questa cosa, secondo me la squadra sta facendo molto bene, siamo stati sfortunati altre volte ma resto convinto che siamo una squadra fortissima. Sì, siamo giovani, cresceremo. Ma abbiamo chiuso da primi, direi che non è male…“. (Luca Brivio)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori