Diretta/ Nizza-Krasnodar (risultato finale 2-1): vittoria inutile per i francesi, eliminati (oggi, Europa League 2016)

- La Redazione

Diretta Nizza-Krasnodar: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la sesta giornata del girone I di Europa League

Nizza_barriera
(LaPresse)

Si sfidano per gli almanacchi Nizza-Krasnodar per l’ultima giornata di Europa League del girone I con tutti i verdetti già decisi. I padroni di casa sono fuori mentre gli ospiti sono già qualificati come secondi. Vediamo alcuni numeri sulle due squadre che daranno vita al match. Il Nizza ha tre punti conquistati con una vittoria e quattro sconfitte, mentre il Krasnodar ne ha sette con due successi, un pari e due ko. I turchi hanno fatto più gol, 3 a 7, e ne hanno subiti di meno, 10 a 6. I migliori marcatori sono rispettivamente tra i padroni di casa Balotelli, Cyprien e Plea a una sola rete mentre dall’altra parte Joazinho ne ha fatti tre. C’è equilibrio invece nelle conclusioni che sono 58 a 59, in porta 18 a 23. Staremo a vedere come andrà la partita che comunque darà sicuramente delle indicazioni importanti a entrambi gli allenatori. 

Nizza e Krasnodar chiudono oggi il girone di Europa League; se però la squadra russa prosegue la sua corsa e aspetta di conoscere lavversario nei sedicesimi, il Nizza saluta qui il torneo nel quale è riuscito a vincere soltanto una volta. Non la partita di andata giocata a Kuban, nella quale il Krasnodar aveva vinto con un netto 5-2: gara spettacolare che i neroverdi avevano sbloccato dopo 22 minuti con Fedor Smolov, trovando al 33 minuto il raddoppio con Joaozinho. Il Nizza aveva provato a rientrare in partita con il solito Mario Balotelli, che nel finale del primo tempo aveva trovato il primo gol stagionale in Europa; tuttavia al 65 un rigore di Joaozinho, che aveva così firmato la doppietta personale, aveva rimesso due gol di distanza tra le squadre. Wylan Cyprien, entrato dalla panchina, aveva nuovamente accorciato le distanze e sembrava che il Nizza potesse pervenire al pareggio, ma poi era salito in cattedra il brasiliano Ari, entrato al 29 in sostituzione dellinfortunato Smolov: la sua doppietta nel finale aveva definitivamente chiuso i conti a favore del Krasnodar, che aveva dimostrato quella sera di avere una straordinaria qualità nel suo reparto offensivo.

Sarà diretta dall’arbitro svizzero Sandro Scharer; in programma alle ore 21:05 di giovedì 8 dicembre, è valida per la sesta giornata del girone I di Europa League 2016-2017, con la prima fase che dunque si chiude oggi. I francesi stanno disputando un ottimo campionato, e sono primi in classifica davanti al Monaco e al Paris Saint-Germain. La compattezza dimostrata in patria non è però stata sufficiente per imporsi anche a livello europeo. D’altronde l’Europa League è una competizione difficile e complessa e può regalare brutte sorprese se non affrontata nel modo giusto. Se ne sono accorti i rossoneri, che hanno vinto una sola partite delle cinque disputate e per questo si trovano sena obiettivi con una gara ancora da disputare. 

Difatti proprio il Krasnodar, secondo in classifica, ha quattro punti in più rispetto ai francesi e fra l’altro ha già ottenuto il pass per i sedicesimi di finale, avendo gli scontri diretti a favore con il Salisburgo che attualmente è al terzo posto. Senza dubbio sarà un’esperienza positiva per il prossimo anno, quando Les Aiglons si troveranno a competere su scenari europei ancor più prestigiosi e complicati come i campi della Champions League.

Dunque è lecito aspettarsi che entrambe le formazioni siano piuttosto rimaneggiate, visto che il Nizza è già eliminato e il Krasnodar ha già passato il turno e non può aspirare a raggiungere il primo posto occupato dallo Schalke 04. Il manager del Nizza, l’esperto tecnico Lucien Favre, schiererà il modulo europeo che ha già utilizzato in questa stagione, ovvero il 5-4-1.

Fra i pali ci sarà l’estremo difensore Yoan Cardinale, che verrà protetto da un’autentica muraglia umana composta da cinque calciatori: il terzino destro Ricardo Pereira, il terzino sinistro brasiliano Dalbert e i tre difensori centrali Olivier Boscagli, Arnaud Souquet e il capitano Dante. A centrocampo ci saranno due mediani d’interdizione, che risponderanno ai nomi di Mathieu Bodmer e Rami Walter. Sulla fascia destra giocherà Valentin Eysseric, mentre sul versante opposto si sacrificherà Younes Belhanda. Infine l’unico attaccante centrale sarà il greco Anastasios Donis.

Il Krasnodar invece verrà messo in campo dall’allenatore Igor Shalimov con il modulo 4-2-3-1, schieramento che ha dimostrato di calzare a pennello con le caratteristiche dei calciatori in rosa. La porta verrà occupata dall’estremo difensore russo Stanislav Kritsyuk, mentre davanti a lui ci saranno i quattro difensori in linea, vale a dire il terzino sinistro polacco Artur Jedrzejczyk, il primo difensore centrale Aleksandr Martynovich, il secondo difensore centrale e capitano Andreas Granqvist e il terzino destro Vitali Kaleshin.

A centrocampo i due tasselli da mediano verranno occupati da Yuri Gazinskiy sul centro-destra e da Charls Kaboré sul centro-sinistra. Sulla linea della trequarti si posizioneranno sulla fascia destra Odil Akhmedov, sulla fascia sinistra Vladimir Bystrov e nel mezzo Marat Izmailov. Infine il ruolo di unica punta centrale verrà preso in consegna dal centravanti Fedor Smolov, in gol nell’ultima uscita di campionato.

Non essendoci nulla in palio, probabilmente il leit motiv della gara sarà lo spettacolo, visto che le squadre non avranno pressioni di alcun tipo e potranno dedicarsi a regalare giocate di classe al pubblico. Almeno questo sarà l’obiettivo del Nizza, che vorrà salutare nella miglior maniera possibile il pubblico dello stadio Allianz Riviera. Anche i calci piazzati potrebbero recitare un ruolo da protagonisti, visto che entrambe le squadre annoverano in rosa degli eccellenti tiratori dalla distanza.

Analizzando le quote emesse dai bookmakers si evince che il Nizza parte nettamente favorito per la vittoria finale. Il successo dei rossoneri è dato dall’agenzia di scommesse Intralot a 2.15 volte la posta. Più alta invece la quota che verrebbe pagata in caso di successo esterno dei russi del Krasnodar, vale a dire 3.30 volte l’importo giocato. Infine il segno X, da giocare se si vuole scommettere sul risultato finale di pareggio, verrebbe pagato a 3.40 volte la somma scommessa.

Non sarà possibile assistere a Nizza-Krasnodar in diretta tv; la partita non sarà trasmessa nel nostro Paese, ma su Sky Super Calcio sarà a disposizione il programma Diretta Gol Europa League con la trasmissione di highlights e gol in tempo reale da tutti i campi, con anche la diretta streaming video disponibile grazie all’applicazione Sky Go, che si può attivare senza costi aggiuntivi su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori