PROBABILI FORMAZIONI / Astra-Roma: Gerson sarà il jolly? Quote, le ultime novità live (girone E Europa League oggi 8 dicembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Astra-Roma: le quote e le ultime novità live sulla partita dell’Arena Nazionale di Bucarest che chiude la sesta giornata di Europa League 2016-2017 (girone E)

IturbeAstra_dribbling
LaPresse - immagine di repertorio dal match dell'Astra con la Roma

Sono diversi da una parte e dall’altra i jolly della gara Astra-Roma che si gioca per l’ultima giornata della fase a gironi della Champions League. Tra i padroni di casa attenzione a Budescu, centrocampista che gioca col numero dieci sulle spalle e che ha tecnica, intelligenza e abilità a muoversi tra i reparti. Calciatore dotato di grande intelligenza può giocare in diversi ruoli con capacità sia offensive che difensive. Dall’altra parte invece attenzione a Gerson che sta giocando con continuità in Europa League anche se non sempre con ottimi risultati. Giocatore dai piedi buoni il brasiliano deve crescere di personalità, ma è un ragazzo intelligente e che sa fare sia la fase difensiva che quella offensiva. Gerson ha tutte le qualità per esplodere anche se è evidente che al ragazzo manca ancora un po’ di fiducia. 

La sfida Astra-Roma valida per la sesta giornata di Europa League sembra essere già decisa con il pronostico tutto a favore della Roma, attenzione però ai duelli tra le due compagini. In difesa ci sono due calciatori alla ricerca di rilancio come Juan Jesus e Sapunaru, due ragazzi reduci da un periodo non propriamente da considerarsi positivo. La fantasia dei due numeri dieci ovviamente pende nettamente a favore del capitano dei giallorossi Francesco Totti, giocatore di straordinario talento ancora oggi a quaranta anni compiuti. Dall’altra parte invece c’è Costantin Budescu che accende la luce nell’Astra. Giocatore tecnico e rapido non ha fatto la carriera che si sarebbe meritato, conta sei presenze e due reti con la maglia della nazionale rumena. Sfida anche tra bomber con Denis Alibec che lancia la sfida a Edin Dzeko. Il calciatore dell’Astra è una vecchia conoscenza del nostro campionato in quanto era è stato lanciato in Serie A dall’Inter dopo che questi l’avevano cullato nella loro Primavera.

Sono diversi gli assenti della gara Astra-Roma, valida per l’ultima giornata della fase a gironi di Europa League. Tra i padroni di casa non ci sarà Boudjemaa, centrocampista classe 1985 di buona esperienza. Sono numerosi i problemi invece in casa giallorossa. Si parte dalla difesa dove non ci sarà Alessandro Florenzi, reduce dall’intervento al ginocchio il calciatore capitolino ne avrà ancora per diversi mesi. In mezzo al campo poi non ci sarà Leandro Paredes, che ha un problema alla caviglia. Davanti è in dubbio Stephan El Shaarawy, ancora non al massimo dopo un problema muscolare. Rimarrà invece fuori di sicuro Mohamed Salah, esterno d’attacco egiziano dotato di passo e di grandissima intelligenza. Quest’ultima è sicuramente l’assenza più pesante per la squadra giallorossa.

Andiamo a vedere quali sono i protagonisti nelle probabili formazioni della sfida Astra-Roma, valida per la sesta giornata di Europa League. Tra i padroni di casa splende la stella di Denis Alibec attaccante classe 1991 tornato in Romania nell’estate del 2014 e in grado di segnare ben trenta reti in 59 partite con la maglietta bianconera sulle spalle. Questi era stato acquistato appena diciottenne dall’Inter che poi l’aveva fatto andare in prestito senza mai puntare veramente su di lui. Fari puntati in casa Roma invece su Francesco Totti. Il capitano giallorosso si riprende una maglia da titolare dopo un problema all’anca e un inizio di stagione un po’ in sordina. Giocatore straordinario e dotato di una tecnica eccelsa può fare ancora la differenza nonostante sia ormai a fine carriera. Staremo a vedere se la farà ancora oggi, quando sarà protagonista dietro in supporto ad Edin Dzeko.

Sono molti i ballottaggi nella testa di Luciano Spalletti per la sfida di Europa League Astra-Roma. Il fatto di essere già qualificati come primi nel girone però fa pensare che ci saranno molti cambi rispetto alla formazione tipo. Si parte dalla difesa dove a sinistra potremmo vedere titolare il terzino della Primavera Seck con Emerson Palmieri, in un ottimo stato di forma, pronto a riposare in vista del doppio incontro con Milan e Juventus. In mezzo al campo poi ci saranno Strootman, squalificato in campionato, e Gerson anche se rimane possibile l’utilizzo dal primo minuto di Daniele De Rossi. Dall’altra parte invece sembra tutto confermato anche se davanti Florea va al ballottaggio insieme ad Alibec. Staremo a vedere anche in questo caso quali saranno le scelte di Sumudica.

Va in scena alle ore 19 di giovedì 8 dicembre, presso lArena Nazionale di Bucarest; sesta e ultima giornata del girone E di Europa League 2016-2017, con i giallorossi già qualificati e certi del primo posto che sfrutteranno questa occasione per dare un po di riposo ai titolari in vista delle due super partite di campionato (Milan e Juventus). Diverso lo scenario per lAstra, che invece gioca per un posto nei sedicesimi e in questo senso deve ottenere almeno un pareggio. La partita di questa sera sarà arbitrata dal turco Huseyin Goçek; andiamo allora a dare uno sguardo in modo più ravvicinato alle probabili formazioni di Astra-Roma.

Per Astra-Roma, partita valida per la sesta giornata del girone E di Europa League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria dellAstra (segno 1) vale 2,85, il pareggio (segno X) è quotato 3,50 mentre la vittoria della Roma (segno 2) vi farà guadagnare 2,40 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Astra in campo con il 4-2-3-1, ma con due squalifiche pesanti; da valutare dunque in che modo lallenatore Marius Sumudica vorrà sostituire due difensori come Geraldo Alves e Junior Morais, ma in ogni caso il reparto arretrato sarà raffazzonato e con pochi minuti insieme. La soluzione che va per la maggiore è quella di portare Fabricio a giocare sulla sinistra (si può adattare) e dare una maglia da titolare a Gheorghe; le certezze saranno invece Oros e lesperto Sapunaru (che giocherà a destra). A centrocampo invece ci sarà una cerniera che farà più protezione che impostazione e velocizzazione della manovra; qui saranno schierati Lovin e Seto, mentre larghi sulle corsie dovrebbero agire Stan e Boubacar e saranno loro a dover spostare realmente il baricentro di unAstra che vuole rischiare poco ma non può permettersi un atteggiamento troppo passivo. Filipe Teixeira sarà il trequartista che agirà alle spalle della punta, naturalmente il rientrante Alibec.

Senza nulla da chiedere alla partita in termini di qualificazione o  primo posto, Luciano Spalletti lascia a casa tanti giocatori e si affida ai giovani: Marchizza e Spinozzi sono i principali candidati ad essere titolari, il primo al centro della difesa in coppia con Vermaelen (che ha bisogno di mettere minuti nelle gambe), il secondo alle spalle di Totti che naturalmente rivestirà il ruolo di prima punta. Per gli altri potrebbe esserci unoccasione nel secondo tempo, oppure posto dal primo minuto con decisione dellultimo minuto: per esempio per Eros De Santis, che andrebbe a giocare come terzino destro dando fiato a Bruno Peres. Dallaltra parte giocherà quasi certamente Juan Jesus (ma attenzione a Seck), a centrocampo dove la coperta è più corta (e tuttavia non è stato convocato Strootman, pure squalificato per le prossime due di campionato in attesa del ricorso) Gerson sarà sicuramente in campo e al suo fianco potrebbe esserci Nainggolan, per una sera riportato nel suo ruolo naturale. Larghi sulle fasce, a supportare il lavoro di Totti, agiranno El Shaarawy.

 

 1 Lung Jr.; 22 Sapunaru, 15 Oros, 98 Gheorghe, 4 Fabricio; 20 Lovin, 8 Seto; 77 Stan, 80 Filipe Teixeira, 19 Boubacar; 7 Alibec

A disposizione: 12 Gavrilas, 5 Lazic, 14 Moise, 31 Al. Ionita, 17 Nicoara, 21 Niculae, 10 Budescu

Allenatore: Marius Sumudica

Squalificati: Geraldo Alves, Junior Morais

Indisponibili: –

 19 Alisson; 13 Bruno Peres, 91 Marchizza, 15 Vermaelen, 3 Juan Jesus; 30 Gerson, 4 Nainggolan; 7 Iturbe, 53 Spinozzi, 92 El Shaarawy; 10 Totti

A disposizione: 1 Szczesny, 55 E. De Santis, 2 Rudiger, 17 Seck, 52 Frattesi, 35 Franchi, 9 Dzeko

Allenatore: Luciano Spalletti

Squalificati: –

Indisponibili: Florenzi, Mario Rui, L. Paredes, Salah

 

Arbitro: Huseyin Goçek (Turchia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori