PROBABILI FORMAZIONI/ Qarabag-Fiorentina: Zarate dal primo minuto? Quote, le ultime novità live (girone J, Europa League oggi 8 dicembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Qarabag-Fiorentina: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Europa League, sesta giornata del girone J (oggi 8 dicembre 2016)

KalinicEuropaLeague_urlo
Nikola Kalinic, attaccante croato della Fiorentina (Foto LaPresse)

Nella partita di Europa League contro il Qarabag, Paiulo Sousa dovrebbe impiegare dal primo minuto anche Mauro Zarate. Largentino si presenta come uno dei potenziali jolly della sfida, per la sua capacità di estrarre dal cilindro la giocata importante quando meno te lo aspetti. Nenad Tomovic si presenta invece come il jolly tattico dellallenatore portoghese, che grazie alla duttilità del serbo potrà passare anche a gara in corso dalla difesa a tre ad una linea a quattro e viceversa. Anche dalla panchina Sousa spera di poter attingere risorse rilevanti: in tal senso occhi puntati su Khouma Babacar che dovrebbe partire tra le riserve, ma arriva dal gol decisivo contro il Palermo e in Europa League ha già timbrato il cartellino 4 volte, 2 delle quali nel primo round contro il Qarabag. Tra le fila degli azeri un possibile jolly dalla panchina è lattaccante brasiliano Reynaldo, al secolo Reynaldo dos Santos Silva, cui dovrebbe essere preferito il sudafricano Dino Ndlovu; in caso di necessità mister Gurbanov potrà chiamare in causa anche il suo numero 9, autore di 5 gol in questa stagione. 

Tra i possibili duelli di Qarabag-Fiorentina desta curiosità quello che potrà andare in scena sulla fascia destra viola; Federico Bernardeschi si è ormai abituato a giocare nella posizione di ala, in cui il suo talento naturale deve abbinarsi con una maggiore propensione al sacrificio in fase difensiva. E comunque in attacco che il numero 10 della viola sa offrire il meglio del suo repertorio: nella trasferta di Europa League si troverà di fronte un terzino esperto come Ansi Agolli, nazionale albanese di 34 anni. Con al sua esperienza, il numero 25 del Qarabag cercherà do soffocare le velleità offensive di Bernardeschi, che può rendersi pericoloso accentrandosi dalla fascia oppure cercando lallungo verso il fondo. Dallaltra parte il difensore viola Tomovic dovrà guardarsi dalle folate dello spagnolo Dani Quintana, che dovrebbe partire titolare sul versante sinistro. Vedremo inoltre se lallenatore del Qarabag, Durban Gurbanov, vorrà applicare la marcatura a uomo su Ilicic, che si candida al ruolo di trequartista titolare: dello sloveno potrebbe occuparsi Garayev, in ogni caso una marcatura efficace del numero 72 viola è uno degli obiettivi tattici principali per il Qarabag. 

Per la trasferta in Azerbaijan contro il Qarabag, la Fiorentina può contare sulla rosa al completo ad eccezione di Hernan Toledo. Il giovane esterno argentino non si è ancora visto in campo: in panchina alla seconda e poi alla quinta giornata di campionato, è rimasto fermo ai box da metà ottobre a causa di un problema muscolare al quadricipite destro; in precedenza, con la formazione Primavera, aveva raccolto 4 presenze e 1 gol. Il rientro di Toledo, pescato in estate dal Vele Sarsfield, è previsto al massimo per gennaio. Per il resto Paulo Sousa ha limbarazzo della scelta: in campo scenderà sicuramente Nenad Tomovic che non potrà giocare nel prossimo turno di campionato, in programma lunedì prossimo contro il Sassuolo (ore 19:00), perché squalificato. Il Qarabag invece affronta lultima giornata del gruppo J senza 2 giocatori squalificati: sono il terzino destro Taksim Medvedev e il mediano spagnolo Michel; a rimpiazzarli saranno probabilmente Arif Dashdemirov e il ventiquattrenne Gara Garayev. 

Reduce da qualche prestazione non allaltezza, Gonzalo Rodriguez sarà probabilmente titolare in Qarabag-Fiorentina e da lui Paulo Sousa si attende una prova autoritaria. Largentino, che non ha ancora trovato laccordo per il rinnovo del contratto in scadenza a giugno, dovrà guidare la difesa -che sia a tre o quattro uomini- ed aiutare la squadra anche in fase dimpostazione. A centrocampo invece il protagonista atteso è Milan Badelj, altro giocatore che recentemente ha fatto discutere per motivi legati al calciomercato; al suo nome infatti sono state accostate squadre come Inter, Milan e Chelsea, dal canto suo il ventisettenne croato è chiamato a dimostrare di poter prendere in mano il reparto centrale, trasformandosi in un leader. Badelj è partito in panchina nellultima di campionato contro il Palermo, sarà quindi più fresco per il match di Europa League sul campo del Qarabag. Del pacchetto offensivo titolare dovrebbe far parte Mauro Zarate, che in coppa e proprio agli azeri ha timbrato gli unici 2 gol della sua stagione (doppietta nel 5-1 dellandata); con soli 67 minuti di campionato nelle gambe, largentino avrà salvo imprevisti una chance importante per dimostrarsi un valore aggiunto nello scacchiere di Paulo Sousa. 

Qualche dubbio di formazione per Paulo Sousa. Lallenatore della Fiorentina dovrebbe affrontare gli azeri del Qarabag con il modulo 4-2-3-1: nella retroguardia a quattro Gonzalo Rodriguez dovrebbe riprendersi un posto da titolare al fianco di Astori, escludendo quindi il messicano Carlos Saucedo che sembra destinato alla panchina. A sinistra il solito ballottaggio tra il croato Hrvoje Milic e luruguaiano Maxi Oliveira dovrebbe premiare il primo, mentre il terzino destro sarà il serbo Tomovic. A centrocampo la novità può essere laltro uruguagio, Sebastian Cristoforo: il ventitreenne ex Siviglia ha già collezionato 4 gettoni in Europa League, contro l1 di campionato, Sousa potrebbe decidere allultimo di puntare su di lui lasciando inizialmente fuori Carlos Sanchez. In caso di 4-2-3-1 Kalinic dovrebbe agire da riferimento avanzato, con Ilicic alle spalle e sulle fasce Bernardeschi e Zarate: questultimo parte favorito sullo spagnolo Cristian Tello, difficile infine che Sousa lanci dal primo minuto il giovane Federico Chiesa. 

valida per la sesta giornata del girone J di Europa League 2016-2017; allo stadio Tofig Bahramov di Baku si gioca alle ore 17:00 italiane di oggi, giovedì 8 dicembre. Alla Fiorentina serve un ultimo piccolo sforzo per conquistare la qualificazione blindando anche il primo posto: non dovrebbe essere unimpresa impossibile, anche se la sconfitta contro il Paok nella scorsa giornata ha un po complicato i piani della formazione di Paulo Sousa. Arbitra la sfida il croato Ivan Bebek; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Qarabag-Fiorentina.

Per Qarabag-Fiorentina, partita valida per la sesta e ultima giornata del girone J di Europa League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria del Qarabag (segno 1) vale 2,85, il pareggio (segno X) è quotato 3,40 mentre la vittoria della Fiorentina (segno 2) vi farà guadagnare 2,45 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Anche il Qarabag, perdendo contro lo Slovan Liberec, ha perso loccasione di qualificarsi in anticipo; ora per Gurban Gurbanov la partita decisiva dovrà essere affrontata senza gli squalificati Medvedev e Michel. Per sostituirli il tecnico pensa a uno tra Yunuszade e Guseynov, che giocherebbero al centro della difesa andando ad affiancare il rientrante Sadygov, e ad Amirguliev che invece sarebbe la mezzala sinistra; lalternativa si chiama Izmailov, che farebbe traghettare Dani Quintana sullinterno ed è una soluzione che permetterebbe al Qarabag di essere anche più offensivo. Il resto della formazione non dovrebbe cambiare: ballottaggio tra Ndlovu e Reynaldo per il ruolo di prima punta, in mezzo al campo ci sarà Garayev a giocare come regista con Richard che sarà linterno a destra in mediana. A completare il reparto di mezzo il macedone Muarem Muarem, che giocherà come esterno sulla corsia mancina; i due esterni in difesa dovrebbero invece essere Dashdemirov e il nazionale albanese Agolli, con Sehic schierato in porta.

Da valutare se Paulo Sousa intenderà riproporre il modulo a due punte visto domenica sera. Riteniamo però più probabile il 4-2-3-1, con il quale ci sarebbero due certezze: una è Tomovic che, squalificato in campionato, giocherà in Europa League. Laltra dovrebbe essere Gonzalo Rodriguez, che ha saltato la partita contro il Palermo e tornerà al centro dello schieramento difensivo a fare coppia con Astori, mentre sulla sinistra agirà Milic. Da vedere chi sarà il portiere: potrebbe giocare Lezzerini come due settimane fa. A centrocampo quasi certo di giocare Badelj, che sarà affiancato verosimilmente da Carlos Sanchez; sulla linea dei trequartisti invece possibile riposo per Cristian Tello, Bernardeschi giocherebbe come esterno destro mentre Zarate agirebbe sulla fascia opposta. Tra di loro uno tra Matias Vecino e Ilicic, mentre davanti a tutti ci sarà Kalinic. Difficile che ci sia qualche sorpresa dal primo minuto come linserimento di Federico Chiesa, ma staremo a vedere quello che Paulo Sousa deciderà di fare.

 

 13 Sehic; 21 Dashdemirov, 14 R. Sadygov, 55 Guseynov, 25 Agolli; 22 Izmailov, 20 Richard, 2 Garayev, 10 Muarem, 99 Dani Quintana; 6 Ndlovu. All. Gurbanov.

A disposizione: 12 Makhammadaliev, 18 I. Gurbanov, 32 Yunuszade, 15 Amirguliev, 67 El Jadeyaoui, 91 Diniev, 9 Reynaldo.

Squalificati: Medvedev, Michel.

Indisponibili: –

 1 Lezzerini; 40 Tomovic, 2 Gonzalo Rodriguez, 13 Astori, 31 Milic; 6 Carlos Sanchez, 5 Badelj; 10 Bernardeschi, 72 Ilicic, 7 Zarate; 9 Kalinic. All. Sousa.

A disposizione: 12 Tatarusanu, 18 Salcedo, 19 S. Cristoforo, 25 F. Chiesa, 16 C. Tello, 72 Ilicic, 30 Babacar.

Squalificati: –

Indisponibili: –

 

Arbitro: Ivan Bebek (Croazia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori