Risultati Europa League / Diretta gol livescore e classifica: miracolo Beer Sheva, passa il Celta (8 dicembre 2016, 6^ giornata)

- La Redazione

Risultati Europa League, 6^ giornata: diretta gol livescore e classifica dei dodici gironi. Ultimo turno della prima fase: Inter e Sassuolo già eliminate, alla Fiorentina basta il pareggio

Depay_Lingard
Foto LaPresse

Risultati finali in Europa League, dove però la fase a gironi non è ancora formalmente conclusa (Sassuolo e Genk recuperano domani alle 12:30 e i belgi andranno a caccia del primo posto nel girone F). Vittoria inutile e tardiva dellInter che passa 2-1 contro lo Sparta Praga: Eder fa due gol, Carrizo para un rigore ma i nerazzurri chiudono comunque al quarto e ultimo posto nel girone K dove i cechi invece sono primi e dove lHapoel Beer Sheva clamorosamente si qualifica facendo fuori il Southampton. Gol di Buzaglo, pareggia nel finale Van Dijk ma cè bisogno di un altro gol che non arriva: continua la favola della formazione israeliana che andrà ai sedicesimi. Ci andrà anche il Celta Vigo, che vince sul campo di un Panathinaikos pessimo e fuori con un solo punto; il girone G lo vince lAjax che pareggia contro lo Standard Liegi ma in maniera indolore, visto lingresso nellultima giornata con 13 punti. Nel girone I vittoria inutile del Salisburgo, che aggancia il Krasnodar con il 2-0 allo Schalke 04 (primi punti persi dai tedeschi) ma non lo supera in virtù della doppia sfida diretta: i russi che perdono sul campo del Nizza (già eliminato) si qualificano comunque con il secondo posto nel girone. Dunque il quadro dei sedicesimi di Europa League è pressochè completo, resta da capire se nel girone F, come detto, sarà il Genk o lAthletic Bilbao a fregiarsi del primo posto. 

Altri risultati finali in Europa League: la Roma pareggia 0-0 e come sapevamo il risultato è ininfluente, ma in Romania festeggia lAstra Giurgiu che con questo pareggio ottiene la qualificazione ai sedicesimi. Va fuori clamorosamente lAustria Vienna, che era in vantaggio 2-0 in Repubblica Ceca ma si fa rimontare da un Viktoria Plzen in dieci uomini praticamente per tutta la partita e soprattutto già fuori dai giochi. Missione compiuta per il Manchester United che vince in Ucraina sul campo dello Zorya; segna anche Zlatan Ibrahimovic, ma i Red Devils si devono accontentare del secondo posto nel girone A, visto che il Fenerbahçe vince anche sul campo del Feyenoord che cade e viene eliminato. Sconfitta indolore per lo Zenit di Mircea Lucescu, che perde 3-2 sul campo dellAz Alkmaar e, pur non riuscendo a chiudere il girone D a punteggio pieno, è primo e si qualifica a braccetto proprio con gli olandesi, che fanno fuori il Maccabi Tel Aviv la cui vittoria sul Dundalk risulta inutile. Nel girone B era già tutto deciso: il St. Etienne però ribalta uno 0-2 in Belgio e, battendo lAnderlecht, lo scavalca al primo posto nel girone. Infine il girone F del Sassuolo, che non ha giocato per nebbia: i neroverdi saranno in campo domani alle 12:30 per sfidare il Genk, nel frattempo lAthletic Bilbao ha pareggiato 1-1 sul campo del Rapid Vienna e rischia così di essere secondo nel gruppo se i belgi dovessero vincere al Mapei Stadium. Ora in campo le ultime sei partite: gioca anche lInter, già eliminata dallEuropa League e sicura di chiudere allultimo posto del girone K. 

Risultati finali nelle prime partite di Europa League, quelle delle ore 17: la Fiorentina centra il primo posto nel girone J vincendo 2-1 sul campo del Qarabag (a segno Matias Vecino e Federico Chiesa, che realizza il primo gol da professionista ma poi si fa espellere) e condanna gli azeri alleliminazione, perchè il Paok Salonicco batte uno Slovan Liberec già fuori e si prende la seconda posizione nel gruppo. Missione compiuta anche per il Villarreal, che riesce a battere la Steaua Bucarest per 2-1; il Submarino Amarillo però è solo secondo nel girone L, la prima posizione se la prende il sorprendente Osmanlispor che vince anche contro lo Zurigo e fa fuori gli svizzeri (ma ai turchi sarebbe bastato anche un pareggio per qualificarsi). Infine il girone H, dove lo Shakhtar Donetsk chiude a punteggio pieno e con un clamoroso +10 sulla seconda. Che è il Gent: eliminato fino al 94 in virtù della doppia sfida a sfavore nei confronti del Braga (per i gol in trasferta), il club belga trova il gol con Coulibaly in pieno recupero e festeggia così la qualificazione ai sedicesimi eliminando i portoghesi, sconfitti in casa dallo Shakhtar (2-4). Abbiamo dunque i primi verdetti in Europa League, ma questo è solo linizio della giornata: adesso partono altre dodici partite, con in campo anche Sassuolo e Roma che però non hanno nulla da chiedere alla giornata (i giallorossi sono già primi nel girone E, il Sassuolo è già eliminato).

Sebbene siamo giunti ormia a pochi minuti dall’inizio di questa 6^ giornata di Europa League cè ancora un gruppo in cui tutto può ancora succedere ed è il girone L di cui andremo subito a vedere queste particolari caratteristiche. Al momento in testa al gruppo rimane lOsmalispor, con solo 7 punti messi a segno grazie alle due vittorie e 1 pareggio, ma proprio alle spalle del club turco troviamo le altre 3 squadre, ovvero Steaua Bucarest, Zurigo e Villarreal, bloccate a pari punti (solo 6) e con differenze reti davvero poco significative in ottica classifica. Lattesa, sebbene sia molta, verrà presto soddisfatta visto che i match decisivi per la classifica di questo girone sono attese per le 17.00 dove scenderanno in campo Osmanlispor-Zurigo e Villarreal-Steaua Bucarest. Data questa sistemazione della classifica provvisoria appare al momento molto difficile fare un pronostico dei risultati e di chi sarà a passare il turno: i risultati precedenti, benchè molto ricchi lasciano delle perplessità che rendono il calcolo delle probabilità eccessivamente complesso e utile solo fino a  un certo punto.  

Le 4 formazioni italiane iscritte a questa fase di Europa League che si sta avvicinando alla sua conclusione, hanno percorso cammini piuttosto differenti, che hanno portato due club ad avvicinarsi agli ottavi di finale e altre due invece saranno oggi costrette a salutare questa edizione della Coppa Europea. Con 11 punti ottenuti nella classifica del girone E (e con lAstra ferma a quota 7) la Roma di Spalletti accederà matematicamente (e anche da prima del gruppo) agli ottavi di finale: un bel risultato per i giallorossi, fuggiti prematuramente dalla Champions League. Ancora in bilico (ma con buone chance di riuscita) invece la Fiorentina di Paulo Sousa: sebbene siano primi nel girone J i viola hanno appena 3 punti di vantaggio nella classifica rispetto a Qarabag e Paok: essenziale dunque sarà la vittoria netta e nel caso anche il pareggio (ma con determinate condizioni anche indipendenti dalla prestazione fiorentina che si devono avverare). Chi dovrà invece certamente salutare lEuropa League sono il Sassuolo e lInter, rispettivamente fanalino di coda dei gruppi F e K. 

A poche ore dallinizio di questa sesta e ultima giornata di Europa League 2016-2017, che chiude la sua intensa fase a gironi, è giunto il momento di dare un occhio più approfondito alle varie classifiche: già a un primo occhio infatti notiamo che vi sono già qualche squadra che matematicamente non solo questa sera staccherà il pass per gli ottavi di finale, ma anche in caso di sconfitta sarà in grado di presentarsi al tabellone del prossimo turno da prima del proprio girone. La prima è senza dubbio lo Zenit San Pietroburgo, oggi in campo contro lAlkmaar: fermo a 15 punti, anche in caso di sconfitta non dovrebbe perdere la propria posizione, visto che alla vigilia sono ben 10 i punti che la separano dalla seconda classifica e sua diretta avversaria questa sera. Nel girone E non possiamo non notare la posizione della Roma ferma a 11 punti, e con ben 4 leghe di distanza dallAstra Giurgiu, seconda nella classifica del girone ma soprattutto sua avversaria in questa 6^ giornata. Segnaliamo anche i 13 punti dellAjax nel girone G, che permettono alla formazione olandese un certo relax: sono infatti ben 7 i punti di distanza dalla seconda, il Braga. Simile storia anche per lo Schalke 04 e lo Shakhtar, rispettivamente a quota 15 punti e con un disavanzo dalla concorrenti di 9 e 8 punti a testa. Non dobbiamo poi dimenticare il caso dello Sparta Praga, che oggi incontrerà lInter: 12 punti contro i 7 di H. Beer Sheva e Southampton, sue dirette concorrenti. 

Questo ultimo turno di Europa League, il 6^ di questa fase a gironi ha concentrato il proprio fittissimo programma di incontri nellunica giornata di oggi, prevedendo diversi match il cui fischio dinizio è stato fissato per le ore 17.00, anche in virtù della coincidenza di alcune sfide chiave per il passaggio del turno. In campo dunque nel tardo pomeriggio, nella classica ora del te sono attese le partite Braga-Shakhtar e Koniaspor-Genti per il gruppo H: se la qualificazione del club ucraino è ormai certa visti i 15 punti finora messi a segno (con 5 sfide vinte finora e un solo gol incassato finora) saranno Braga e Gent a giocarsi il passaggio del turno da miglior seconda, con i portoghesi fermi a quota 6 punti e i belgi alla ricorsa con 5 punti). Scende in campo anche il gruppo L dove ritroviamo per questo pomeriggio gli incroci Villarreal-Steaua Bucares e Osmanlispor-Zurigo: davvero incerta la situazione in questo girone, dove troviamo il club turno primo con 7 punti, a solo una lunghezza di distanza dai rumeni e dal club rossocrociato, e a fare da falso finalino di coda la formazione di Escribà fermo a 5 punti e ancora in lizza per il passaggio del turno. Sempre alle 17.00 è atteso il fischio dinizio anche per il gruppo J in campo con le sfide tra Paok e Liberec e Qarabag e Fiorentina: il viola rimangono primi nel gironi e abbisognano almeno di un pareggio (e di una differenza reti positiva) per ottenere il pass agli ottavi, mentre  alle loro spalle rimane costante il pericolo rappresentato dal club azero e da quello greco. Fuori in ogni caso dai giochi invece la formazione ceca, che visti i suoi 4 punti finora messi a segno non ha possibilità matematica di arrivare agli ottavi di Europa League.

La fase a gironi di Europa League 2016-2017 giunge oggi alla sua conclusione: si gioca la sesta giornata, e dunque stiamo per conoscere le 24 squadre che proseguiranno la loro corsa nei sedicesimi di finale e che, come da regolamento, saranno raggiunte dalle otto terze classificate in Champions League.

Programma ricco e orari che per una volta sono divisi in tre fasce: si parte infatti alle ore 17 con Konyaspor-Gent e Braga-Shakhtar Donetsk (girone H), Qarabag-Fiorentina e Paok-Slovan Liberec (girone J), Osmanlispor-Zurigo e Villarreal-Steaua Bucarest (girone L). Alle ore 19 si giocano Feyenoord-Fenerbahçe e Zorya-Manchester United (girone A), Young Boys-Astana e Apoel-Olympiacos (girone B), Mainz-Gabala e Anderlecht-St. Etienne (girone C), Az Alkmaar-Zenit e Maccabi Tel Aviv-Dundalk (girone D), Astra-Roma e Viktoria Plzen-Austria Vienna (girone E), Sassuolo-Genk e Rapid Vienna-Athletic Bilbao (girone F).

Si chiude alle ore 21:05 con Standard Liegi-Ajax e Panathinaikos-Celta Vigo (girone G), Salisburgo-Schalke 04 e Nizza-Krasnodar (girone I), Inter-Sparta Praga e Southampton-Hapoel Beer Sheva (girone K). Due italiane sono già eliminate: lInter si era complicata la vita perdendo le prime due partite e non è riuscita a invertire la rotta (una vittoria e quattro sconfitte), il Sassuolo invece era partito benissimo schiantando lAthletic Bilbao alla sua prima assoluta nei gironi ma poi ha perso smalto (anche in virtù dei tanti infortuni) e la sconfitta del San Mamès è stata fatale.

La Roma è già qualificata e sicura del primo posto; solo la Fiorentina dunque gioca una partita importante, ma ha bisogno di un semplice pareggio anche solo per blindare la prima posizione. Tra le altre, Schalke 04 e Salisburgo hanno già ottenuto il pass per i sedicesimi, così ha fatto lo Shakhtar Donetsk mentre Braga e Gent si giocano la posizione alle spalle dei tedeschi.

Interessante anche la sfida tra Standard Liegi e Celta Vigo, entrambe a 6 punti alle spalle dellAjax, rischia lAz Alkmaar con il Dundalk che spera ancora, il Manchester United ha bisogno di un punto sul campo dello Zorya che allandata aveva battuto a fatica, se i Red Devils dovessero essere eliminati sarebbe ovviamente la più grande sorpresa di questa fase a gironi che ci ha già regalato risultati inaspettati (come la stessa eliminazione dellInter). Staremo a vedere dunque quali saranno le squadre che si qualificheranno ai sedicesimi, secondo la classifica finale dei dodici gironi.

RISULTATO FINALE Zorya-Manchester United 0-2 – 48′ Mkhitaryan, 88′ Ibrahimovic

RISULTATO FINALE Feyenoord-Fenerbahçe 0-1 – 22′ Sow 

FENERBAHCE 13, MANCHESTER UNITED 12, Feyenoord 7, Zorya 2

 

RISULTATO FINALE Young Boys-Astana 3-0 – 63′ Frey, 67′ Hoarau, 72′ Schick

RISULTATO FINALE Apoel-Olympiacos 2-0 – 20′ Soteriou, 84′ de Camargo

APOEL 12, OLYMPIACOS 8, Young Boys 8, Astana 5

 

RISULTATO FINALE Mainz-Gabala 2-0 – 30′ Hack , 40′ De Blasis

RISULTATO FINALE Anderlecht-St. Etienne 2-3 – 21′ Chipciu, 31′ Stanciu, 62′ Soderlund, 67′ Soderlund, 74′ Monnet-Paquet

 ST. ETIENNE 12, ANDERLECHT 11, Mainz 9, Gabala 0

RISULTATO FINALE Az Alkmaar-Zenit 3-2 – 7′ Rienstra B. (A), 43 Haps (A), 58′ Giuliano (Z), 68′ Tankovic (A), 80′ aut. Wuytens (Z)

RISULTATO FINALE Maccabi Tel Aviv-Dundalk 2-1 – 21′ rig. Tal Ben Haim (M), 27′ aut  Dasa (D), 38′ Micha (M)

ZENIT 15, AZ ALKMAAR 8, Maccabi Tel Aviv 7, Dundalk 4

 

RISULTATO FINALE Astra-Roma 0-0 

RISULTATO FINALE Viktoria Plzen-Austria Vienna 3-2 – 19′ rig. Holzhauser (A), 40′ Rotpuller (A), 44′ Krmencik (V), 72′ Duris (V), 84′ Duris (V)

ROMA 12, ASTRA 8, Viktoria Plzen 6, Austria Vienna 5

 

RISULTATO FINALE Rapid Vienna-Athletic Bilbao 1-1 – 72′ Joelinton (R), 84′ Saborit (A)

RISULTATO FINALE Sassuolo-Genk 0-2 – Heynen 58′, Trossard 80′

 GENK 12, ATHLETIC BILBAO 10, Rapid Vienna 6, Sassuolo 5

RISULTATO FINALE Panathinaikos-Celta Vigo 0-2 – 4′ J. Guidetti, 76 Orellana rig.

RISULTATO FINALE Standard Liegi-Ajax 1-1 – 27′ El Ghazi (A), 85′ Raman (SL)

AJAX 14, CELTA VIGO 9, Standard Liegi 7, Panathinaikos 1

 

RISULTATO FINALE Braga-Shakhtar Donetsk 2-4 – 22′ Kryvtsov (S), 39′ Taison (S), 43′ Stojiljkovic (B), 62′ Kryvtsov (S), 66′ Taison (S)

RISULTATO FINALE Konyaspor-Gent 0-1 – 94′ Coulibaly

SHAKHTAR DONETSK 18, GENT 8, Braga 6, Konyaspor 1

 

RISULTATO FINALE Nizza-Krasnodar  52′ Simolov (K), 61′ rig. Bosetti (N), 77′ Le Marchand (N)

RISULTATO FINALE Salisburgo-Schalke 04  – 22′ Shlager, 94′ Radosevic

SCHALKE 04 15, KRASNODAR 7, Salisburgo 7, Nizza 6

RISULTATO FINALE Paok-Slovan Liberec 2-0 – 29′ G. Rodrigues, 67′ Pelkas

RISULTATO FINALE Qarabag-Fiorentina 1-2 – 60′ Matias Vecino (F), 73′ Reynaldo (Q), 76′ F. Chiesa (F)

FIORENTINA 13, PAOK 10, Qarabag 7,  Slovan Liberec 4

 

RISULTATO FINALE Inter-Sparta Praga – 23′ Eder (I), 54′ Marecek (S), 90′ Eder (I)

RISULTATO FINALE Southampton-Hapoel Beer Sheva  – 79′ Buzaglo (H), 91′ Van Dijk (S)

SPARTA PRAGA 12, HAPOEL BEER SHEVA 8, Southampton 8, Inter 6

 

RISULTATO FINALE Osmanlispor-Zurigo 2-0 – 73′ Delarge, 89′ Kilicaslan

RISULTATO FINALE Villarreal-Steaua Bucarest 2-1 – 16′ N. Sansone (V), 55′ Achim (S), 88′ Trigueros (V)

OSMANLISPOR 10, VILLARREAL 9, Steaua Bucarest 6, Zurigo 6, 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori