DIRETTA / Viktoria Plzen-Austria Vienna (risultato finale 3-2): gli austriaci si fanno rimontare e sono eliminati (Europa League 2016, oggi)

- La Redazione

Diretta Viktoria Plzen-Austria Vienna: risultato finale 3-2. Clamoroso in Repubblica Ceca: già eliminati, i padroni di casa rimontano da 0-2 e fanno fuori gli austriaci dall’Europa League

kace_viktoriaplzen_rovesciata
Foto LaPresse

Siamo pronti a Viktoria Plzen-Austria Vienna: nel Gruppo E il Plzen occupa lultimo posto della classifica con 3 punti mentre lAustria Vienna è terzo con 5 punti. Il Plzen è già fuori dai giochi mentre lAustria Vienna è ancora in corsa. I padroni di casa ad oggi hanno realizzato 4 gol incassandone 8, ha effettuato 48 tiri per una media di 9,6 di cui 18 allinterno dello specchio con 1 palo colpito. LAustria Vienna ha invece messo a segno 9 reti subendone 11, ha effettuato 55 tiri per una media di 11 ad incontro di cui 30 centrando la porta. Non ci sono differenze per quanto concerne la concezione di gioco tantè che entrambe hanno avuto un possesso di palla medio pari al 52% con il Plzen che ha effettuato 1871 passaggi con una precisione dell86% contro i 2018 con una precisione dell83% da parte dellAustria Vienna. I padroni di casa solitamente guadagnano più calci dangolo (media di 5,4 contro i 3,6 degli ospiti) rispetto alla squadra austriaca. 

Come era finita Viktoria Plzen-Austria Vienna lo scorso 29 settembre? Per la seconda giornata del girone di Europa League le due squadre si erano trovate una di fronte allaltra allErnst Happel Stadion della capitale austriaca; ne era scaturita una partita brutta e senza troppe emozioni, che era terminata sullo 0-0 e che si era di fatto distinta soltanto per lalto numero di ammoniti da parte dellarbitro John Beaton. Sette cartellini gialli, ben cinque da parte del Plzen che andando spesso ai limiti del regolamento erano comunque riusciti a garantirsi un pareggio esterno. Sarebbe potuto essere un buon risultato, ma i cechi non sono mai stati in grado di vincere nel girone; in particolare la sconfitta interna contro lAstra Giurgiu del 20 ottobre ha complicato il cammino di una squadra che negli anni scorsi abbiamo visto anche nei gironi di Champions League, e che in generale in Europa League è stata spesso in grado di superare la prima fase e diventare una pericolosa mina vagante per tutte le sue avversarie. Non questanno: il Viktoria Plzen saluterà lEuropa con largo anticipo rispetto a quanto avesse previsto. 

una gara che sarà diretta dall’arbitro ucraino Serhiy Boiko; si gioca alle ore 19 di giovedì 8 dicembre e vale per la sesta e ultima giornata del girone E di Europa League 2016-2017. Una sfida che per i padroni di casa non ha molto senso, ma che potrebbe voler dire qualificazione per gli austriaci. La compagine viennese infatti si trova a soli due punti dai rumeni dell’Astra Giurgiu, secondi in classifica, e con una vittoria potrebbe anche agguantare la seconda piazza al fotofinish e qualificarsi per i sedicesimi di finale della seconda competizione europea per importanza. L’Austria Vienna per ottenere il passaggio del turno dovrà vincere e sperare che l’Astra Giurgiu non faccia altrettanto nella sfida contro la Roma. 

Infatti in caso di arrivo a pari punti fra austriaci e rumeni sarebbero i primi a spuntarla, visto il vantaggio accumulato negli scontri diretti. Il Viktoria Plzen è fuori dalla lotta, avendo accumulato quattro punti di svantaggio dal secondo posto con una sola giornata da disputare. Tuttavia la squadra della Repubblica Ceca vorrà chiudere al meglio la propria avventura e inoltre preferirebbe non uscire come ultima del proprio girone. In tal senso una vittoria l’aiuterebbe a superare proprio l’Austria Vienna e ad issarsi al terzo posto.

Le squadre scenderanno in campo nell’impianto Doosan Arena giovedì 8 dicembre alle ore 19. Il Viktoria Plzen, guidato dal tecnico Roman Pivarnik, scenderà sul terreno di gioco con il modulo di base 4-2-3-1. Un modulo solitamente molto offensivo, ma che non è riuscito ad aiutare la squadra a maturare un gioco corale bello e convincente.

Fra i pali verrà schierato l’estremo difensore Matus Kozacik, e davanti lui i quattro difensori saranno il terzino destro Radim Reznik, il terzino sinistro David Limbersky e i due difensori centrali Lukas Hejda e il capitano Roman Hubnik. Davanti alla difesa i due slot dei mediani saranno occupati da Jakub Hromada e Patrik Hrosovsky, i recupera palloni della compagine ceca. In posizione di trequartisti ci saranno i giocatori con più estro della squadra: sulla fascia destra vedremo disimpegnarsi Milan Petrzela, al centro Tomas Horava e sulla fascia sinistra Martin Zeman. infine il ruolo di punta centrale verrà occupato dal centravanti Michael Krmencik, in golnell’ultimo turno di campionato.

L’Austria Vienna di mister Thorsten Fink, per tentare il miracolo e conquistare il secondo posto nel girone, si affiderà al modulo 4-2-3-1, mettendosi a specchio rispetto agli avversari e cercando di sorprenderli con una maggiore qualità e intensità di corsa e sacrificio. In porta stazionerà l’estremo difensore Osman Hadzikic, protetto dal di difesa compost dal terzino destro Jens Stryger Larsen, dal primo difensore centrale Lukas Rotpuller, dal secondo difensore centrale Petar Filipovic e dal terzino sinistro Thomas Salamon. A centrocampo i due mediani di rottura saranno Tarkan Serbest e Raphael Holzhauser, mentre davanti a loro si prodigheranno i trequartisti Lucas Venuto, il capitano Alexander Grunwald e Felipe Pires, schierati rispettivamente sulla fascia destra, al centro e sulla fascia sinistra. Il ruolo di punta centrale verrà occupato dal nigeriano Olarenwaju Kayode.

Il padrone della gara ha nome proprio, ovvero quello dell’Austria Vienna. Gli austriaci hanno assoluto bisogno di una vittoria che potrebbe spingerli verso la qualificazione e devono trovare il gol del vantaggio il prima possibile per poi gestire la gara nel secondo tempo senza eccessive apprensioni. Il Viktoria Plzen naturalmente venderà cara la pelle, visto che non vorrà abbandonare la competizione con una sconfitta fra le mura amiche davanti al proprio pubblico. Se la gara dovesse rivelarsi bloccata, potrebbero fare la differenza i calcio piazzati, che spesso aiutano a decidere i match che non riescono a trovare una direzione definita. 

I bookmakers hanno avuto non poche difficoltà per diramare le quote relative a questo evento, ma alla fine hanno deciso di favorire l’Austria Vienna: la loro vittoria secondo l’agenzia di scommesse Intralot vale 2.55 volte la somma giocata, il successo del Viktoria Plzen paga 2.65 mentre il pareggio è dato a 3.45 volte la quota.

Non sarà possibile assistere a Viktoria Plzen-Austria Vienna in diretta tv; la partita non sarà trasmessa nel nostro Paese, ma su Sky Super Calcio sarà a disposizione il programma Diretta Gol Europa League con la trasmissione di highlights e gol in tempo reale da tutti i campi, con anche la diretta streaming video disponibile grazie all’applicazione Sky Go, che si può attivare senza costi aggiuntivi su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori