Pagelle/ Atalanta-Empoli (0-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2015-2016, 24^giornata)

- La Redazione

Le pagelle di Atalanta-Empoli 0-0: Fantacalcio, i voti della partita di Serie A disputata domenica 7 febbraio 2016 allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, valida per la 24^giornata

moisander_pinilla
(INFOPHOTO)

Pareggio senza reti quello a cui abbiamo assistito in questa piovosa serata piovosa nella quale i padroni di casa avrebbero forse meritato qualcosa in più per quello che erano riusciti a creare soprattutto nel corso del primo tempo quando uno straordinario Skorupski gli ha negato la gioia del gol in più di un’occasione. Dopo una prima frazione di gioco molto sofferta, la squadra di Giampaolo è cresciuta nel corso della ripresa, approfittando anche dell’evidente calo fisico dei bergamaschi, sfiorando il gol con Saponara che in avvio di ripresa ha centrato un clamoroso palo a colpo sicuro da dentro l’area di rigore. Un punto per entrambe le squadre che quindi muovono la classifica senza però ritrovare la vittoria che manca da ormai un pò di tempo.

Gara positiva per gli uomini di Reja che hanno messo in campo tantissima grinta che è riuscita a limitare le iniziative degli avversari che hanno faticato a giocare il solito ottimo calcio mostrato finora. Nel corso del primo tempo sfiora il vantaggio in più di un’occasione che Skorupski gli ha sempre negato e cala vistosamente nella ripresa soprattutto nei suoi uomini più incisivi dovendosi così accontentare di un pareggio.

Partita complicata per la formazione toscana che, forse per la prima volta in questa stagione, non riesce a mettere in campo il solito gioco che gli ha regalato tantissimi punti finora. Soffre le condizioni del campo ma soprattutto la fisicità degli avversari che hanno sovrastato il centrocampo empolese che è stato sempre il punto di forza della squadra di Giampaolo.

Direzione senza grossi errori per l’arbitro romagnolo che però è apparso un pò in difficoltà nella gestione dei ventidue in campo che lo hanno spesso contestato rallentando molto l’azione. Ha sempre ammonito correttamente in una partita tutto sommato corretta.

Scopriamo le pagelle del primo tempo di Atalanta-Empoli, risultato parziale 0-0. Dopo la sconfitta subita al Bentegodi contro l’Hellas, mister Edi Reja torna al suo modulo, che ha provato ad abbandonare dopo la partenza di Maxi Moralez senza gran risultati, il 4-3-3 con l’ottimo Sportiello (voto 5,5), promosso oggi a capitano della formazione orobica, come estremo difensore protetto da una linea difensiva che da destra a sinistra è formata da Conti (voto 6), confermato dopo il primo gol realizzato in serie a nell’ultima trasferta di Verona , Toloi (voto 6), Masiello (voto 5,5) e Brivio (voto 6) che sostituisce lo squalificato Dramè. Il terzetto di centrocampo è formato da Kurtic (voto 6), De Roon (voto 6) e lo svizzero Freuler (voto 6), all’esordio assoluto dopo esser arrivato a Gennaio dal Lucerna. Davanti il tridente è formato dal rientrante Pinilla (voto 5,5), assente per un infortunio da molto tempo dal campo, al centro dell’attacco con ai suoi lati Gomez (voto 6,5) e Diamanti (voto 6,5), rientrato da poco dall’Inghilterra.

Mister Giampaolo, dopo il deludente pareggio conquistato al Castellani contro l’Udinese, conferma lo stesso undici iniziale schierato col classico 4-3-1-2 con Skorupski (voto 7,5) autore finora di un’ottima stagione tra i pali, Tonelli (voto 6) e Ariaudo (voto 6), arrivato negli ultimi giorni di calciomercato invernale dal Sassuolo, formano la coppia centrale con Laurini (voto 5,5) e Mario Rui (voto 5,5) a presidiare le fasce laterali. Paredes (voto 6) è il regista della formazione toscana affiancato da Zielinski (voto 5,5) e Buchel (voto 5,5) che ha vinto il ballottaggio con Croce che sta rientrando da un brutto infortunio al polpaccio. Saponara (voto 5) è il faro ed il fantasista della squadra che gioca qualche metro dietro l’affiatatissima coppia Maccarone (voto 5,5) e Pucciarelli (voto 5,5) reduce dalla rete segnata alla squadra friuliana.

Dopo aver subito un miglior avvio della formazione toscana, i padroni di casa sono cresciuti esponenzialmente soprattutto negli esterni, Diamanti e Gomez che sono riusciti a creare numerose occasioni da rete che solo uno strepitoso Skorupski è riuscito a neutralizzare. Meriterebbe il vantaggio viste le tante palle-gol create. Gran avvio dell’ex capitano del Bologna che parte alla grande seminando il panico nella difesa toscana che fatica a contenerne le iniziative sempre molto fantasiose. Cala un pò alla distanza dimostrando la necessità di migliorare la condizione fisica per poter inicidere sulle partite. Il centravanti cileno che rientrava oggi dopo un lungo periodo di assenza a causa di un infortunio si è divorato una ghiottissima occasione quando, lanciato in campo aperto da Diamanti, ha tentato di saltare Skoruspki, facendosi però bloccare dal portiere polacco. Prova a segnare con un gran tiro che l’estremo difensore toscano gli blocca con un gran balzo.

Dopo un avvio di gara, la squadra di Giampaolo soffre il ritorno degli avversari che riescono a sfondare sugli esterni con Gomez e Diamanti che hanno create diverse occasioni che solo un super Skorupski è riuscito a sventare. Fatica ad impostare il solito gioco che la formazione toscana è sempre riuscita a metter in campo finora. Super primo tempo per l’estremo difensore polacco che riesce a fermare in uscita disperata Pinilla a cui nega il gol anche nel finale di frazione con un gran balzo che gli permette di bloccare il potente tiro del cileno. Sembra insuperabile questa sera. Dopo una buona giocata in avvio di gara, il fantasista toscano non riesce mai a trovare la posizione ideale per poter creare pericoli alla difesa orobica che è riuscito a contenerlo alla perfezione finora. Soffre la fatica della sua squadra di imporre il solito gioco voluto da mister Giampaolo. (Marco Guido)

Atalanta

Partita tutto sommato tranquilla per il nuovo capitano della formazione di Reja che sbaglia solamente dopo pochissimi minuti quando un’incomprensione con Masiello ha spalancato la porta a Zielinski che però non ne ha approfittato mettendo fuori.

Partita diligente per il giovane laterale che, dopo un avvio in cui ha provato anche a spingere, si è limitato a difendere al meglio la sua zone senza commettere alcun errore.

Partita senza sbavature del brasiliano che è sempre stato molto attento anche sui calci piazzati sui quali si è dovuto occupare del temibile Tonelli. In coppia con Masiello annulla gli attaccanti toscani.

Buona gara del difensore centrale che è riuscito a neutralizzare la coppia empolese giocando una gara sempre attenta visto che ha concesso solamente un’occasione a Saponara in avvio di ripresa. Commette un’unico errore di apertura della partita quando un’incomprensione con Sportiello ha spalancato la porta a Zielinski che ha calciato fuori.

Buona prova del laterale mancino che non fa rimpiangere lo squalificato Dramè visto che è riuscito a gestire al meglio la gestione della sua fascia dove non ha mai sofferto le iniziative degli avversari e da dove ha cercato di creare pericoli alla difesa toscana.

La mezzala slovena gioca una buona gara cercando di inserirsi in avanti con regolarità come nel primo tempo quando servito alla grande da Gomez spreca però tutto calciando addosso al corpo di Skorupski. Cala un pò alla distanza come tutta la formazione orobica.

Il centrocampista olandese viene accentrato da Reja vista l’assenza del regista Cigarini e l’ex giocatore dell’Heerenveen si adatta al meglio al ruolo riuscendo a gestire la manovra bergamasca e a rendersi utile in fase di interdizione.

Il giocatore svizzero era all’esordio assoluto nel nostro campionato e, dopo un avvio di gara un pò titubante, è cresciuto alla distanza facendo valere la sua grande forza fisica su un campo reso pesante dalla pioggia battente.

Buona gara dell’ex capitano del Bologna che ha giocato con la solita generosità cercando di creare pericoli alla difesa toscana riuscendo spesso a saltare il diretto avversario. Difetta ancora in condizione fisica che Reja sta cercando di fargli ritrovare per poter incidere di nuovo sulle partite. ( Pochi minuti per l’ex giocatore del Genoa al posto dell’esausto Diamanti).

Lo sgusciante argentino, dopo aver giocato un buon primo tempo nel quale era riuscito a creare una buona occasione per Kurtic e anche a sprecare una ghiotta palla servitagli da Brivio, cala nettamente nella ripresa costringendo Reja a sostituirlo con D’Alessandro. ( Entra al posto di un Gomez affaticato ma non riesce mai a creare pericoli alla difesa toscana. Si fa notare solo per il cartellino giallo che gli rifila giustamente Fabbri per un brutto fallo da dietro su Zambelli).

Il cileno, che rientrava dopo un lungo periodo di assenza causato da un infortunio muscolare, ha faticato a livello fisico ma si è soprattutto reso protagonista di una clamorosa occasione che ha fallito quando, lanciato da Diamanti si è fatto fermare da Skorupski mentre tentava di saltare l’estremo difensore polacco. Sostituito nel secondo tempo quando sembrava già molto stanco. ( Entra ad inizio ripresa al posto di uno stanco Pinilla ma non riesce mai a tenere alta la palla visto che si fa regolarmente anticipare dai difensori toscani che gli hanno impedito di giocare per la sua squadra).

All.REJA 6: Buona gara della sua squadra che il tecnico ha deciso di rischierare col vecchio modulo che gli aveva dato tante soddisfazioni durante il girone di andata ma che aveva abbandonato dopo la partenza di Maxi Moralez. Non riesce a ritrovare la vittoria ma riesce ad imbrigliare una buona squadra come quella toscana che ha sofferta la fisicità dei giocatori bergamaschi.

Empoli

Ottima partita disputata dal portiere polacco che ha negato il gol ai padroni di casa con degli straordinari interventi soprattutto nel corso del primo tempo a Pinilla in due occasioni ma anche Kurtic, tutti lanciati verso la sua porta. Nella ripresa ha gestito al meglio la propria area di rigore uscendo sempre con grande sicurezza sui tanti palloni alti tentati dai bergamaschi.

Il laterale francese ha un pò faticato a contenere le iniziative del Papu Gomez che lo ha spesso puntato soprattutto nel corso del primo tempo. Ammonito per un brutto fallo commesso ai danni dell’argentino è stato sostituito per evitare rischi di un secondo cartellino da Zambelli. ( Entra al posto del francese ammonito e prova anche a spingersi in avanti sulla sua fascia di competenza da dove tenta il cross in più di una occasione).

Partita impeccabile per il centrale toscano che ha guidato con sicurezza il reparto arrettrato della squadra di Giampaolo. Ha anche sfiorato il gol nel corso del primo tempo con un gran colpo di testa deviato da Toloi in calcio d’angolo.

Buon esordio per il difensore arrivato negli ultimissimi giorni della finestra di calciomercato invernale dal Sassuolo. Gioca al fianco di Tonelli senza commettere errori ed annullando il centravanti avversario.

Dopo un primo tempo nel quale ha un pò sofferto le iniziative di Conti ma soprattutto di Diamanti, cresce alla distanza riuscendo a spingere maggiormente nel corso della ripresa nella quale riesce a mettere in area diversi cross pericolosi.

Il centrocampista polacco questa volta non riesce ad incidere sull’incontro nel quale fatica, soffrendo la fisicità degli avversari che approfittano del campo pesante per impedirgli di creare le sue solite giocate. Dopo pochissimi minuti di gioco, mette fuori a porta vuota dopo la clamorosa incomprensione tra Sportiello e Masiello.

Ottima regia dell’argentino che non sbaglia un passaggio e riesce a pescare Saponara, che ha centrato il palo nell’occasione, con un super lancio. Si interstardisce nella ripresa calciando verso la porta avversaria da distanze notevoli senza mai trovare lo specchio della porta.

Ritrova la maglia da titolare dopo che Croce lo aveva costretto alla panchina nel corso della partita di Mercoledì, ma fatica come tutta la formazione toscana a creare il solito gioco. Viene ammonito dopo pochi minuti per un brutto fallo commesso su Gomez che forse lo condiziona un pò.

Il fantasista empolese non riesce ad incidere sull’incontro visto che ha faticato a trovare la posizione in campo per creare pericoli alla difesa orobica. Ha nei piedi la più grande occasione per la formazione toscana quando è bravo ad inserirsi in area a calciare al volo trovando però il palo a botta sicura. Sostituito nei minuti finali per far posto a Mchedlidze. (Pochissimi minuti per l’attaccante che non riesce mai a ricevere palla nel finale di gara).

Il capitano della formazione toscana non riesce mai a mettersi in mostra se non con uno sterile tentativo nel finale di primo tempo che Sportiello ha parato con estrema tranquillità. Mal servito dalla sua squadra che stasera ha faticato ad imporre il solito gioco e sostituito con l’ex dell’incontro Livaja nel corso della ripresa. ( Entra accolto da una bordata di fischi dei suoi ex tifosi dai quali non si era lasciato per niente bene anni fa quando aveva abbandonato la formazione orobica. Si fa notare quando viene ammonito per un controllo col braccio)

L’attacante toscano questa volta non viene servito a dovere e non riesce nemmeno a trovare la posizione per incidere su un incontro nel quale ha sofferto anche le difficili condizioni del campo.

Questa volta la sua squadra non riesce a giocare il suo solito calcio sopratttutto per la grinta con la quale gli avversari sono scesi in campo che hanno impedito al centrocampo toscano di tessere la solita manovra. Le condizioni del campo a causa della pioggia battente hanno sicuramente penalizzato i suoi palleggiatori.

 

 

(Marco Guido)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori