PROBABILI FORMAZIONI/ Barcellona-Arsenal: quote e ultime novità live. I protagonisti (Champions League ritorno ottavi, oggi 16 marzo 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Barcellona-Arsenal (Champions League): quote e ultime novità live. Partita in programma mercoledì 16 marzo 2016 allo stadio Camp Nou, valida per il ritorno degli ottavi

jordialba_pique
(INFOPHOTO)
Pubblicità

Ci avviciniamo a Barcellona-Arsenal parlando, nelle probabili formazioni della partita del Camp Nou, di quei giocatori che potrebbero essere grandi protagonisti per l’una e per l’altra squadra. Abbiamo già parlato di Messi e Giroud, sicuramente grandi protagonisti,. Ma è chiaro che se parliamo di Barcellona dovremmo assolutamente pensare a tutti i componenti della formazione ed in particolare a Suarez, Neymar e Iniesta, i giocatori più tecnici assieme a Messi ovviamente. Nell’Arsenal però altri grandi giocatori come Sanchez, Ozil e la potenza di Welbeck che potrebbe impensierire la difesa del Barcellona. Insomma sicuramente una partita affascinante che potrebbe permettere ai due club di dare ampio spettacolo.

Pubblicità

Barcellona-Arsenal si avvicina; nelle probabili formazioni della partita del Camp Nou, uno sguardo ai miglior realizzatori della squadra. L’Arsenal dovrà assolutamente trovare un miracolo al Camp Nou visto che all’andata i catalani hanno vinto due a zero in casa dell’Arsenal. E poi contro Messi e soci è assolutamente difficile pensare ad una rimonta. Il bomber è proprio Leonel Messi, attaccante argentino che in stagione ha siglato 36 gol in 36 partite nonostante gli infortuni e in Champions League ha messo a segno 5 gol in 4 partite e cerca un sia pure difficile aggancio a Cristiano Ronaldo, che sta dominando la classifica dei marcatori della Champions League. Dall’altra parte invece Olivier Giroud, bomber francese che ha siglato 12 gol in Premier League mentre ha siglato cinque gol in sei partite in Champions League e quindi può essere una risorsa per Wenger in vista del ritorno al Camp Nou.

Pubblicità

Nelle probabili formazioni di Barcellona-Arsenal, ritorno degli ottavi di finale di Champions League, rientrano anche due ex. Il primo è Thomas Vermaelen, difensore belga classe 1985 che l’Arsenal acquistò dall’Ajax nell’estate 2009. Con i Gunners Vermaelen ha conquistato la Coppa d’Inghilterra 2013-2014, affermandosi come un titolare ed uno dei migliori difensori centrali nel panorama europeo; questo nonostante un problema al tendine d’Achille che lo ha tenuto fuori per praticamente tutta la stagione 2010-2011. Non a caso è arrivata due anni fa la chiamata del Barcellona, che lo ha prelevato per circa 20 milioni di euro. Con i catalani Vermaelen ha giocato meno anche perché chiuso dall’ormai collaudatissima coppia Mascherano-Piqué; quest’anno il nazionale belga ha disputato 20 partite ufficiali tra Liga spagnola e coppe varie, solitamente si gioca il ruolo di prima alternativa in difesa con il francese Jeremy Mathieu.

Un ex anche tra le fila dell’Arsenal che sarà salvo imprevisti titolare nella sfida di coppa: si tratta del Nino Maravilla, l’attaccante cileno Alexis Sanchez che ben conosciamo anche per i suoi trascorsi all’Udinese (dal 2008 al 2011). Oggi guida l’attacco dei Gunners e la sua verve sarà fondamentale per le speranze di rimonta. 

Più che nel Barcellona qualche ballottaggio è annunciato nella formazione dell’Arsenal, che nonostante le numerose assenze conserva comunque più di un’alternativa in panchina. Per esempio Kieran Gibbs, titolare nell’ultima partita di Premier League (persa 1-2 in casa contro il Watford) ma opzione sempre valida per la fascia sinistra; lo spagnolo Monreal rimane comunque in vantaggio per la maglia da titolare non avendo giocato in campionato. Discorso analogo per quanto riguarda Mathieu Flamini: il francese è rimasto in panchina per tutta la partita contro il Watford, Wenger potrebbe comunque preferibili l’egiziano Mohamed Elneny, più dinamico anche se meno inserito negli schemi di squadra essendo arrivato a gennaio dal Basilea. Per l’attacco occhio all’opzione Danny Welbeck, subentrato e in gol domenica scorsa: difficile per Wenger rinunci al connazionale Giroud, ma potrebbe proporre un attacco con due punte di ruolo sacrificando Joel Campbell. Senza considerare il ballottaggio per la fascia destra, che vede lo stesso Joel Campbell in competizione con Theo Walcott per la maglia da titolare; il nazionale inglese rimane un’ozopne più che valida anche a gara in corso, per la sua capacità di variare il ritmo. 

Nelle probabili formazioni di Barcellona-Arsenal c’è ancora spazio per qualche ballottaggio. Nel Barcellona ad esempio Luis Enrique potrebbe riproporre a centrocampo il turco Arda Turan ed il gioiello canterano Sergi Roberto, anche al posto di due mostri sacri come il croato Ivan Rakitic e soprattutto Don Andres Iniesta. Rakitic però è rimasto in panchina nell’ultima di campionato e per questo sembra improbabile che parta tra le riserve anche in Champions League. Sulla fascia destra invece poche chance di titolarità per lo spagnolo Aleix Vidal, che ha giocato titolare nel week-end permettendo a Dani Alves di tirare il fiato. Per sostituire lo squalificato Piqué invece il francese Mathieu è favorito sul belga Vermaelen, a meno che Luis Enrique non li schieri entrambi lasciando in panchina Jordi Alba (nel caso Mathieu agirebbe da terzino sinistro). In avanti invece erto il rientro di Luis Suarez, rimasto a riposo domenica in favore di Munir El Haddadi. 

Ricordiamo di seguito i giocatori che non potranno prendere parte a Barcellona-Arsenal ritorno dei quarti di finale di Champions League in programma oggi (mercoledì 16 marzo 2016) allo stadio Camp Nou. Luis Enrique deve fare a meno del jolly offensivo Rafinha, infortunatosi in Roma-Barcellona della fase a gironi e dell’attaccante Sandro Ramirez. Indisponibile per squalifica invece Gerard Piqué. Lunga come sempre la lista infortunati dell’Arsenal a cominciare dal portiere ceco Petr Cech, bloccato da un problema ad un polpaccio così come il difensore francese Laurent Koscielny. A centrocampo mancheranno Jack Wilshere (polpaccio), Santi Cazorla (tendine d’Achille), Aaron Ramsey (fianco) e Tomas Rosicky (coscia), per l’attacco invece l’assente è Alex Oxlade-Chamberlain, infortunato ad un ginocchio. Purtroppo non la prima volta che l’Arsenal non può schierare la formazione tipo a causa di diverse defezioni fisiche. 

Diamo un’occhiata alla situazione disciplinare prima di Barcellona-Arsenal, ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Per quanto riguarda i catalani si registra una squalifica, quella del difensore centrale Gerard Piqué, ma nessun giocatore in diffida. I Gunners invece non hanno giocatori assenti per squalifica ma quattro diffidati: il terzino spagnolo Nacho Monreal, il trequartista tedesco Mezut Ozil, l’attaccante costaricano Joel Campbell ed il centravanti francese Olivier Giroud. Chi di loro riceverà un’ammonizione nel corso del match del Camp Nou non potrà quindi prendere parte all’eventuale andata dei quarti di finale. Prima però c’è uno 0-2 da ribaltare… 

Ed Arsenal saranno di fronte mercoledì 16 marzo 2016 allo stadio Camp Nou (calcio d’inizio ore 20:45), per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Arbitra il russo Karasev. Si parte dal punteggio di 2-0 maturato nella gara di andata a favore del Barcellona, che tre settimane fa ha espugnato l’Emirates Stadium grazie alla doppietta di Messi. In palio i quarti di finale della coppa più ambita: Barcellona logicamente favorito, all’Arsenal servirà un’impresa considerando anche la lista dei giocatori indisponibili. Passiamo ora alle quote per il pronostico di Barcellona-Arsenal e alle probabili formazioni della partita di Champions League.

Le quote SNAI favoriscono nettamente il Barcellona, la cui vittoria interna (segno 1) è abbassata a 1,22. Già il pareggio viene considerato una scommessa rischiosa, come dimostra la quota per il segno X fissata a 6,75. Il segno 2 per il colpo esterno dell’Arsenal, cui comunque servono due gol di scarto per garantirsi almeno i tempi supplementari, vale ben 12 volte la posta in palio. Opzione Under quotata 2,90, Over 1,35, Goal 1,80 e NoGoal 1,90.

Solito 4-3-3 per i catalani allenati da Luis Enrique, che nel week-end hanno demolito il Getafe vincendo 6-0 davanti al pubblico amico del Camp Nou. Davanti al portiere tedesco Tre Stegen i difensori annunciati sono Dani Alves, Mascherano, Mathieu e Jordi Alba (Piqué squalificato). A centrocampo Rakitic, Busquets ed Iniesta, davanti il trio meraviglia con Messi, Suarez e Neymar.

Arsene Wenger proporrà il suo modulo classico il 4-2-3-1 cui ormai ci ha abituato da diverse stagioni. Con Petr Cech ancora fuori causa per infortunio in porta giocherà il colombiano Ospina. Nella difesa a quattro previsti da destra a sinistra Bellerin, Mertesacker, Gabriel Paulista e Nacho Monreal. Centrocampo alla francese con Coquelin affiancato da Flamini, sulle fasce Joel Campbell ed Alexis Sanchez, tra le linee Mezut Ozil e come punta di riferimento Giroud.

Barcellona (4-3-3): 1 Ter Stegen; 6 Dani Alves, 14 Mascherano, 24 Mathieu, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Busquets, 8 Iniesta; 10 Messi, 9 Suarez, 11 Neyamr

In panchina: 13 Bravo, 23 Vermaelen, 22 Aleix Vidal, 21 Adriano, 20 Sergi Roberto, 7 Arda Turan, 17 Munir

Allenatore: Luis Enrique

Squalificati: Piqué

Diffidati: nessuno

Indisponibili: Rafinha, Sandro

Arsenal (4-2-3-1): 13 Ospina; 24 Bellerin, 4 Mertesacker, 5 Gabriel Pulista, 18 Monreal; 34 Coquelin, 20 Flamini; 28 Campbell, 11 Ozil, 17 A.Sanchez; 12 Giroud

In panchina: 49 Macey, 21 Chambers, 3 Gibbs, 35 Elneny, 14 Walcott, 45 Iwobi, 23 Welbeck

Allenatore: Arsene Wenger

Squalificati: nessuno

Diffidati: Monreal, Ozil, Campbelle, Giroud

Indisponibili: Cech, Koscielny, Wilshere, Cazorla, Ramsey, Rosicky, Oxlade-Chabmerlain

 

 

Arbitro: Sergei Karasev (Russia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori