DIRETTA/ Anderlecht-Shakhtar Donetsk (risultato finale 0-1): segna Eduardo, ucraini ai quarti (Europa League 2016, oggi 17 marzo)

- La Redazione

Diretta Anderlecht-Shakhtar Donetsk: risultato finale 0-1. Con un gol di Eduardo da Silva nel finale gli ucraini consolidano il vantaggio e si qualificano ai quarti di Europa League

ibrahimaconte_anderlecht
(INFOPHOTO)

Anderlecht-Shakhtar Donetsk 0-1: senza troppe emozioni, la formazione ucraina si qualifica ai quarti di finale di Europa League 2015-2016. Termina con la seconda vittoria in altrettante partite a Bruxelles: l’Anderlecht ha fatto troppo poco per pensare di ribaltare la sconfitta dell’andata, fermandosi al gol annullato a Mbodji nel primo tempo. Con il passare dei minuti lo Shakhtar Donetsk è riuscito ad addormentare la partita e ha chiuso dunque con una meritata qualificazione trovando anche il gol al 93’ minuto con Eduardo Da Silva, che era entrato in campo da una manciata di secondi e che è riuscito a realizzare con il destro, liberato in area dal bel filtrante di Dentinho. L’unico rammarico per Mircea Lucescu è l’espulsione di Kucher, che si è fatto cacciare dal campo a cinque minuti dal 90’; lo Shakhtar Donetsk non potrà dunque utilizzare il suo esperto difensore centrale nella partita di andata dei quarti (gli ucraini conosceranno domani il loro avversario).

Anderlecht-Shakhtar Donetsk 0-0: siamo ancora sul risultato di parità a Bruxelles, e lo Shakhtar per il momento dorme sonni tranquilli. Fino a un certo punto però, visto che al 22’ l’Anderlecht si era portato in vantaggio: calcio d’angolo battuto da Defour e colpo di testa vincente da parte di Serigne Mbodji che stacca con grande potenza e infila la palla alle spalle di Pyatov. L’arbitro però ha annullato, giudicando fallosa la spinta del difensore centrale dell’Anderlecht ai danni di Ferreyra. Nei minuti successivi lo Shakhtar ha provato a portarsi in avanti alla ricerca del gol della sicurezza, ma per il momento il risultato non si sblocca e si resta sullo 0-0.

Anderlecht-Shakhtar Donetsk sta per cominciare; una partita che vale per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League, con la formazione ucraina che all’andata ha vinto 3-1 e dunque parte in vantaggio per il passaggio del turno. All’Anderlecht serve un 2-0; impresa certamente possibile, calcio d’inizio alle ore 21:05. 1 Proto; 7 Najar, 4 Mbodji, 14 Nuytinck, 3 Deschacht; 10 Praet, 8 Badji, 16 Defour, 18 Acheampong; 93 Ezekiel, 99 Okaka. In panchina: 33 Roef, 11 Djuricic, 17 Conté, 24 Heylen, 26 Sylla, 27 Hassan, 31 Tielemans. Allenatore: Besnik Hasi

30 Puatov; 33 Srna, 5 Kucher, 44 Rakitskiy, 31 Ismaily; 17 Malyshev, 6 Stepanenko; 11 Marlos, 74 Kovalenko, 28 Taison; 19 Ferreyra. In panchina: 23 Sarnavskiy, 7 Wellington Nem, 9 Dentinho, 10 Bernard, 18 Ordets, 21 Gladkiy, 22 Eduardo da Silva. Allenatore: Mircea Lucescu

Si avvicina il fischio d’inizio di Anderlecht-Shakhtar Donetsk. In vista di questo match di ritorno degli ottavi di finale di Europa League i due tecnici non snatureranno il loro credo tattico. 4-4-2 per l’albanese Hasi e il suo Anderlecht, 4-2-3-1 per lo Shakhtar Donetsk di Lucescu. Gli ucraini, da quando l’Europa League è ripresa nel mese di febbraio, stanno sfoderando un grande potenziale offensivo, sorprendente rispetto a quelle che sono state le risultanze del girone di Champions (pur proibitivo con Real Madrid e Paris Saint Germain come avversarie) nel quale erano stati inseriti. L’Anderlecht ha sempre saputo giocare in questa stagione sul filo dell’equilibrio in campo continentale, ma proprio le difficoltà contro gli incursori offensivi dello Shakhtar, con Eduardo e Taison entrambi in gol, hanno messo in salita questa doppia sfida per i belgi.

Il passo falso in campionato dimostra come per lo Shakhtar l’impegno europeo sia una priorità, ma anche l’Anderlecht punta a lasciare il segno, considerando che il campionato sta dicendo che per la squadra di Hasi sarà difficile ottenere la qualificazione in Champions per la prossima stagione agonistica. 

Sarà diretta dall’arbitro spagnolo Antonio Mateu Lahoz, assistito dai guardalinee Pau Cebrian Devis e Roberto del Palomar, dal quarto uomo Raul Cabanero e dagli addizionali di porta Jesus Gil Manzano e Carlos Gomez. La partita, in programma giovedì 17 marzo 2016 alle ore 21:05, spianerà la strada ad una delle due formazioni verso i quarti di finale di Europa League.

Il match d’andata in Ucraina ha visto la squadra di Mircea Lucescu avere la meglio con un tre a uno che ha un po’ il sapore di un’ipoteca per il passaggio del turno. Lo Shakhtar, come era già d’altronde avvenuto in occasione dell’incontro dei sedicesimi di finale contro lo Schalke 04, ha fatto valere la sua grande esperienza internazionale, costringendo i belgi ad incassare la terza rete, quella che al momento vale di più nell’economia del doppio confronto, proprio nel momento migliore della partita. In campionato però lo Shakhtar ha pagato le fatiche europee subendo una battuta d’arresto molto pesante contro il Dnipro. 

Un ko che ha permesso alla Dinamo Kiev di staccare lo Shakhtar in testa alla classifica, con le due squadre che erano precedentemente appaiate ed in grado di fare il vuoto in patria. Il poker incassato dal Dnipro suona come un campanello d’allarme del quale anche l’Anderlecht vorrebbe approfittare, ma la formazione allenata dall’albanese Hasi dovrà superarsi in attacco, quando proprio grazie all’equilibrio in difesa era riuscita finora a fare strada nella competizione. In campionato l’Anderlecht ha rifilato un convincente tris al Kortrijk, che gli ha permesso di consolidare il terzo posto, anche se al momento le prime due piazze occupate da Bruges e Gent appaiono ancora lontane.

Ecco le probabili formazioni che si fronteggeranno allo stadio Constant Vanden Stock di Bruxelles. L’Anderlecht scenderà in campo con il portiere e capitano della squadra Proto tra i pali, mentre nella difesa a quattro giocheranno l’hondureno Najar a destra, Deschacht a sinistra, mentre l’olandese Nuytinck e Mbodji saranno i difensori centrali. L’altro senegalese Badji e Defour occuperanno la zona centrale della mediana, con l’argentino Matias Suarez e il ghanese Acheampong (in gol nel match d’andata) esterni di centrocampo rispettivamente sulla fascia destra e sulla fascia sinistra.

Tandem offensivo composto da Praet e dall’italiano Stefano Okaka. Risponderà lo Shakhtar Donetsk con Pyatov in porta, il croato Dario Srna terzino destro e il brasiliano Ismaily terzino sinistro, con Rakitsky e Kucher difensori centrali. Malyshev e Kovalenko saranno i centrali arretrati in un centrocampo che schiererà i tre brasiliani Taison, Marlos e Eduardo (quest’ultimo di passaporto croato) alle spalle del bomber argentino Facundo Ferreyra.

La partita di Europa League tra i belgi dell’Anderlecht e gli ucraini dello Shakhtar Donetsk sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 6 HD, il numero 256: telecronaca dalle ore 21:05. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d’acquisto pay-per-view è 492653. Sul canale Super Calcio HD (il numero 206) andrà in onda il programma Diretta Gol Serie B, con aggiornamenti in tempo reale da tutti i campi della serata. Il sito ufficiale www.uefa.com metterà a disposizione una pagina azione per azione della sfida con il risultato aggiornato in tempo reale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori