Diretta / Napoli-Genoa (risultato finale 3-1) info streaming video e tv: Fantastico Higuain! (Serie A 2016, oggi 20 marzo)

- La Redazione

Diretta Napoli-Genoa, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio San Paolo ed è valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A

CallejonGenoa2015
Foto Infophoto

In una partita difficile che si era messa male in cui erano andati sotto, ancora una volta il Napoli riesce a portare a casa i tre punti ribaltando la partita grazie alle giocate, ai numeri e ai numerosi gol di Gonzalo Higuain. Per lui doppietta e ventinovesimo gol in campionato, record nella sua carriera. Inutile il gol al decimo minuto di Rincon. Chiude la partita El Kaddouri su assist di Gabbiadini. 3-1 il risultato finale. Tre punti che tengono ancora il Napoli a stretto contatto con la Juventus. Nel finale tante belle giocate e occasioni. All’ottantunesimo arriva lo splendido gol di Higuain che riceve da Hamsik si accentra e calcia meravigliosamente sul secondo palo, legno e poi gol. Risposta immediata del Genoa con Tachtsidis che calcia da fuori ma non trova lo specchio della porta per poco. Genoa che termina in dieci la partita per un infortunio che ha bloccato Cerci. All’ottantaseiesimo palla fantastica di Hamsik per Gabbiadini che in spaccata cerca di sorprendere Perin che ancora una volta fa il fenomeno. Un minuto dopo è Allan a provarci ma ancora il numero uno genoano nega il gol. Nel recupero grande verticalizzazione di Jorginho per Gabbiadini che appoggia il pallone al centro dell’area dove El Kaddouri, tutto solo, insacca il terzo gol.

Sta per terminare la partita ed il risultato è di 1-1 tra Napoli e Genoa. Firme di Rincon e Higuain. Dopo il gol subito Gasperini inserisce Cerci per creare problemi alla difesa napoletana, al suo posto esce Pavoletti. Al cinquantanovesimo buona giocata di Insigne che supera facilmente Gabriel Silva ma poi calcia a lato. Due minuti più tardi giocata fantastica del Napoli: tacco di Higuain per Mertens che supera Izzo con un tunnel e poi calcia fuori. Al sessantacinquesimo trema il San Paolo: errore di Koulibaly che fa partire tutto solo verso la porta Cerci che davanti a Reina non riesce a trovare lo specchio della porta. Tre minuti dopo gran giocata ancora di Insigne che serve in area Higuain che conclude di testa, salva sulla linea Laxalt. Al settantesimo ancora pericoloso in contropiede il Genoa, Pandev serve Cerci che alla sua maniera si accentra e calcia col sinistro; per poco una deviazione di Hisaj non manda la palla in porta. Minuti finali di dominio campano. 

E’ iniziato da pochi minuti il secondo tempo ed il risultato è di 1-1 tra Napoli e Genoa. Al gol di Rincon risponde il record di Gonzalo Higuain, 28 gol in stagione. Dopo un brutto primo tempo la squadra di Sarri dovrà aumentare i ritmi per cercare di far male a questo Genoa. Gasperini invece cercherà di motivare i suoi a continuare con un buon andamento. Nessun cambio nel corso dell’intervallo. Al quarantanovesimo ancora una grandissimo tocco di Insigne per Higuain che cerca di calciare di prima ma poi aspetta e finisce per trovare la risposta di Perin in uscita bassa. Al cinquantunesimo cross dalla destra di Hisaj che pesca tutto solo in area Higuain che controlla e batte Perin. Due minuti dopo però sempre l’argentino si divora il 2-1. Grandissima palla di Hamsik per Higuain che tutto solo in area non riesce a centrare la porta. 

Finisce sul risultato di 0-1 il primo tempo tra Napoli e Genoa al San Paolo. Gol alla prima conclusione in porta da parte di Rincon. Ottima la prestazione tattica degli uomini di Gasperini che stanno mettendo tutto per portare a casa la partita. Hanno cercato di reagire dopo il gol subito i giocatori di Sarri che sono andati vicini al pareggio due volte con Higuain e Hamsik, bravo Perin a tenere in vantaggio i suoi. Ritmo del match calato nei minuti finali con molti errori in impostazione dei partenopei. Alla mezz’ora si prende un giallo pesante Koulibaly che, diffidato, salterà Udinese-Napoli. Al quarantesimo ottima palla di Ghoulam sul secondo palo per Hamsik che sbaglia l’appoggio a Higuain e regala di fatto la palla a Perin. Al quarantunesimo gran palla di Insigne per Higuain che però non aggancia bene e si fa recuperare proprio come Callejon nei primi minuti. Nel finale di tempo Callejon sponda dentro l’area per Insigne che, in precarie condizioni di equilibrio, non riesce a dar forza al pallone che finisce facile tra le mani di Perin. 

Abbiamo superato la mezz’ora di gioco ed il risultato al San Paolo è di 0-1 per il Genoa sul Napoli. Firma improvvisa al decimo minuto di Rincon alla prima occasione per il grifone. Prova a rispondere il Napoli alla batosta subita al quattordicesimo con Callejon che tutto solo in area si fa recuperare da un prontissimo De Maio. Un minuto più tardi disturbo muscolare per Burdisso che non riesce a continuare, al suo posto Fiamozzi. Al diciannovesimo proprio il neo entrato rischia di buttare nella propria porta un tentativo di cross di Hisaj toccato leggermente da Higuain; ancora una volta Perin riesce a salvare i suoi. Al ventiduesimo ancora prodezza del portiere rosso-blu che dice di no ad un tentativo da dentro l’area di Hamsik. Due minuti più tardi si fa vedere invece il Genoa: Rincon recupera un alto pallone sulla trequarti e lo cede a Dzemaili che è libero di calciare; il suo tentativo termina però alto. Al ventiseiesimo scambio veloce al limite dell’area tra Pavoletti e Pandev con quest’ultimo che calcia però a lato. 

Napoli e Genoa si giocano una partita importante per i rispettivi obbiettivi. I padroni di casa vogliono tenere il passo della Juventus oggi vincente nel derby e devono cercare di allungare anche sulla Roma per evitare eventuali beffe finali. Gli ospiti invece sono a sei punti dalla salvezza e in vista delle ultime intense partite vogliono cercare di far punti anche in uno stadio difficile come il San Paolo. Tutte e due le formazioni arrivano da due successi consecutivi e quindi le probabilità di vedere un bel match sono alte. La partita è appena iniziata ed il risultato è di 0-1. Firma improvvisa di Rincon. Sarri conferma i soliti undici puntando sulle giocate e i gol di Gonzalo Higuain. Importante tra le fila degli ospiti il ritorno di Leonardo Pavoletti che farà coppia con Pandev davanti. In panchina Cerci. Inizio partita terribile del Napoli che tiene il possesso del pallone per due minuti consecutivi. Al quarto minuto giocata sublime dei padroni di casa: Higuain alza un pallone alle spalle di De Maio per Callejon che si coordina ma calcia di poco alto. Al nono arriva la prima conclusione di Higuain sulla quale si distende e para Perin. Un minuto dopo Rincon recupera un gran pallone sulla trequarti supera facilmente Koulibaly e calcia un missile verso la porta; Reina non riesce a deviare ed il Genoa è avanti. 

E’ tutto pronto per Napoli-Genoa, la partita valida per la trentesima giornata della Serie A. Napoli chiamato a replicare alla vittoria della Juventus nel derby, mentre il Genoa vuole punti per salvarsi. Nel Grifone è tornato Pavoletti, che Gasperini – come ci dicono le formazioni ufficiali della partita – schiera subito al centro dell’attacco; confermato il 4-3-3 del Napoli, Jorginho festeggia la prima convocazione con la maglia della Nazionale italiana. Calcio d’inizio alle ore 18. (4-3-3): 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 9 Higuain, 24 L. Insigne. In panchina: 1 Rafael C., 22 Gabriel, 11 Maggio, 21 Chiriches, 18 Regini, 3 Strinic, 19 David Lopez, 6 Valdifiori, 94 Chalobah, 77 El Kaddouri, 23 Gabbiadini, 14 Mertens. Allenatore: Maurizio Sarri (3-4-3): 1 Perin; 5 Izzo, 8 Burdisso, 4 De Maio; 88 Rincon, 30 L. Rigoni, 31 Dzemaili, 34 Gabriel Silva; 21 Pandev, 19 Pavoletti, 93 Diego Laxalt. In panchina: 23 Lamanna, 23 An. Donnarumma, 29 Fiamozzi, 77 Tachtsidis, 18 Ntcham, 22 Lazovic, 11 Cerci, 42 Matavz, 16 Diego Capel, 17 Suso. Allenatore: Gian Piero Gasperini 

Leggiamo le principali statistiche di Napoli-Genoa, quelle messe insieme dalle due squadre nelle prime 29 giornate di questo campionato di Serie A. Il Napoli di Maurizio Sarri ospita il Genoa di Gian Piero Gasperini per una sfida delicata in vista della vittoria finale del titolo. Gli azzurri sono secondi con 64 punti grazie a 19 successi, 7 pareggi e 3 ko con 59 gol fatti e 23 subiti. Dall’altra parte invece il grifone è dodicesimo con 34 punti grazie a 9 vittorie, 7 pari e 13 socnfitte con 31 gol fatti e 33 incassati. I campani tirano nettamente di più con 391 conclusioni totali a 267, in porta 181 a 129. Il possesso palla medio a partita è di 29’58” a 25’15”. 

Napoli-Genoa verrà diretta dall’arbitro Andrea Gervasoni. Il direttore di gara ha arbitrato tredici partite in questa stagione 2015/2016, utilizzando ben settantadue cartellini gialli, quattro doppi gialli ed un cartellino rosso. Gervasoni ha diretto un match del Napoli in questo campionato, contro la Sampdoria, terminato 2-2 ed ha diretto due match del Genoa di Gasperini: uno contro la Roma, perso per 2-0 dai rossoblù ed uno contro l’Udinese vinto per 2-1 dal Genoa. Nelle scorse stagioni invece Gervasoni ha diretto sei partite del Napoli al San Paolo utilizzando in quelle occasioni sei cartellini gialli, nessun rosso ed ha fischiato due rigori ai partenopei. Dieci invece le gare dirette al Genoa lontano da Marassi: l’arbitro ha utilizzato ventisette cartellini gialli e due rossi. I suoi assistenti saranno Musolino e Paganessi, il quarto uomo sarà Posado. 

In vista del match Napoli-Genoa, il tecnico partenopeo Maurizio Sarri si affiderà al solito 4-3-3, modulo rivolto prevalentemente all’attacco con il tridente composto da Callejon, Higuain ed Insigne. Centrocampo compatto composto da Allan, Jorginho ed Allan, che avrà il compito di pressare i giocatori del Genoa che puntano molto sulla mediana per far partire le azioni. Sulle fasce agiranno invece Hysaj e Ghoulam. Passiamo ai rossoblù, con Gasperini che si affiderà ad un 3-4-3, per rendere la difesa ancora più compatta vista la pericolosità dell’attacco napoletano. Izzo, Burdisso e De Maio avranno il compito di trattenere le azioni del Pipita Higuain, mentre in attacco agiranno Cerci, Pandev e Laxalt. 

Da Gervasoni si gioca al San Paolo, oggi pomeriggio alle ore 20:45; primo posticipo domenicale della trentesima giornata di Serie A 2015-2016, è una sfida importante per entrambe le squadre ma in modo particolare per un Napoli che continua a inseguire il sogno scudetto, e dall’altra parte deve guardarsi le spalle per non perdere il secondo posto che significa qualificazione diretta in Champions League.

Tre punti di ritardo dalla Juventus per il Napoli, che è tornato a correre dopo un periodo nel quale ha perso la sfida diretta contro i bianconeri e pareggiato le due partite successive. Per i partenopei tre vittorie consecutive; dal punto di vista del gioco c’è stato un calo ma i risultati continuano ad arrivare, il Palermo è stato battuto con un rigore di Gonzalo Higuain che ha così toccato quota 27 gol in Serie A. 

Il calendario non è dei migliori (il Napoli deve ancora giocare all’Olimpico e San Siro, contro Roma e Inter) ma chiaramente la distanza è minima e bisogna continuare a credere nel grande sogno, sfruttando gli eventuali passi falsi che la Juventus farà. Il Genoa sembra essere uscito dall’emergenza: sono 8 i punti di vantaggio sulla terzultima in classifica, la formazione di Gian Piero Gasperini è tornata a correre dopo un periodo nel quale non era riuscita a vincere per cinque giornate, e aveva messo insieme solo due vittorie tra fine novembre e metà febbraio (perdendo anche cinque partite consecutive).

Poi sono arrivate tre vittorie nelle ultime quattro; il modo in cui il Genoa ha rimontato due gol di svantaggio con il Torino, fino a vincere la partita, ci dice di una squadra che ha ritrovato la fiducia e che ora si prepara a riabbracciare Leonardo Pavoletti, il cannoniere con 10 gol che ha saltato le ultime cinque partite.

Il pronostico sorride ovviamente al Napoli, che in casa non ha ancora perso in questa stagione (unica squadra di Serie A imbattuta tra le proprie mura); il Genoa sa bene che non sono queste le partite nelle quali raccogliere punti utili per la salvezza, ma sa anche che per arrivare al meglio al trittico Frosinone-Sassuolo-Carpi, nel quale invece bisognerà mettere insieme tanto fieno per chiudere il discorso, non si potrà sottovalutare l’impegno del San Paolo e provare a dare tutto.

Mettiamoci dunque comodi, diamo la parola al campo e stiamo a vedere come andrà a finire questo posticipo del tardo pomeriggio di domenica: la diretta di Napoli-Genoa, valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, sta per cominciare…

La diretta tv di Napoli-Genoa sarà trasmessa dai canali della pay tv del digitale terrestre, su Premium Sport e Premium Sport HD; e su quelli della pay tv del satellite su Sky SuperCalcio e Sky Calcio 1 (dove è disponibile anche il servizio pay per view). Per gli abbonati alle due piattaforme ci sarà inoltre la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video (dunque su PC, tablet e smartphone), attivando senza costi aggiuntivi le applicazioni Premium Play e Sky Go.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori