Diretta/ Sassuolo-Udinese (risultato live 1-1) info streaming. La partita termina in parità (Serie A 2016, oggi 20 marzo)

- La Redazione

Diretta Sassuolo-Udinese info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie A valida per la 30^ giornata a Reggio Emilia (oggi domenica 20 marzo 2016)

sassuolo_carpineti
Infophoto

Nell’ultima fase del match le due squadre non premono sull’acceleratore, dando l’impressione di volersi accontentare del pareggio. Girandola di sostituzioni sia da una parte che dall’altra. De Canio inserisce Lodi e Piris per Halfredsson ed Heurtaux. All’83esimo Felipe viene ammonito per un colpo di mano sul limite dell’area. Nulla di fatto sulla punizione seguente. Anche Danilo viene ammonito poco dopo. Nei minuti finali il Sassuolo mantiene il possesso di palla cercando un’idea che però non arriva. Complice anche l’ottima fase difensiva degli ospiti. Al Mapei Stadium la partita odierna finisce in parità.

Di Francesco scandisce con urla e imprecazioni ogni secondo del possesso palla del Sassuolo, cercando di trasmettere maggior aggressività ai suoi uomini. Il tecnico decide di inserire Falcinelli per Pellegrini ordinando così il passaggio dal 4-3-3 al 4-2-4. Effetti sperati. Poco dopo arriva il gol. Peluso sgaloppa sulla fascia e propone un bel cross per il capo di Politano. Colpo di testa preciso che termina alle spalle di Karnezis. E il Sassuolo alla prima occasione fa centro. Il nervosismo però non si placa tra le fila neroverdi. Di Bello costretto a espellere un drigente accompagnatore del Sassuolo. De Canio manda in campo Di Natale per Zapata. Al 75esimo il Sassuolo si rende ancora pericoloso. Un’altra ottima discesa di Peluso porta alla conclusione di Politano, questa volta ribattuta. L’Udinese risponde subito con Thereau. Il francese aggancia con il tacco un pallone vagante e tenta la conclusione. Fuori di poco.

Di Francesco, così come De Canio, non effettua nessun cambio. Il Sassuolo in questi primi minuti del secondo tempo non riesce comunque a rendersi pericoloso. Gli ospiti sono ben disposti e non concedono nulla. Kuzmanovic e Bruno Fernandes colpiscono per abnegazione e senso della posizione. La manovra di casa tuttavia è lenta e poco fantasiosa. Di Francesco predica maggior propensione al rischio, chiamando anche qualche dribbling che però ai suoi uomini raramente riesce. Ritmi bassi in questa prima fase della ripresa. L’Udinese, come nel primo tempo, mostra attenzione e organizzazione.

Alla mezzora viene ammonito Halfredsson, non tanto per il fallo in sè ma per la continuità di falli che porta dunque Di Bello all’ammonizione mentre Pellegrini mima con la mano il numero di falli commessi dall’ex Hellas. Piove sul bagnato intanto in casa Sassuolo. Si infortuna Antei. Al suo posto entra Terranova. Poco dopo Felipe ha l’occasione giusta per il raddoppio. Il suo colpo di testa ravvicinato da corner viene però respinto da un super-intervento di Consigli. Bruno Fernandes qualche istante più tardi prova a servire in profondità Thereau ma il francese viene sorpreso in off-side. Il Sassuolo non riesce a costruire granchè mandando su tutte le furie Di Francesco. Nel finale un pericoloso 3 contro 3 porta al tiro Widmer ma Consigli è ancora una volta provvidenziale.

L’Udinese dopo aver conquistato il vantaggio propone una pressione puntuale e ben composta obbligando il Sassuolo a non ragionare. Nei primi minuti immediatamente successivi allo svantaggio il nervosismo tra le fila neroverdi cresce. A farne le spese è Antei che viene ammonito. Sansone e Defrel combinano bene in area avversaria ma il tentativo che ne segue è stroncata sul nascere dai difensori avversari. Il Sassuolo fa fatica a costruire. Al 25esimo una rapida discesa di Sansone proietta Pellegrini al tiro ma Felipe interviene in spaccata salvando tutto. Karnezis ancora con i guanti lindi, mentre l’Udinese si chiude bene costringendo il Sassuolo a sporadiche conclusioni da fuori area. Sansone ci prova ma senza mira.

Udinese subito in vantaggio. I friulani, complice anche il cambio in panchina, partono decisamente meglio degli avversari mostrando rapidità e precisione d’esecuzione. Armero e Widmer creano ottime opportunità sulle fasce mentre Thereau ci prova di testa. Il Sassuolo si sveglia al 5′ con Politano che liberato da Sansone in area ci prova da posizione defilata. Tiro violento ma impreciso. All’ottavo minuto gli ospiti passano. Widmer e Thereau confezionano un assist delizioso per Zapata che di piatto spacca la porta e la partita.

E’ tutto pronto per Sassuolo-Udinese, partita valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A: le formazioniu ufficiali sono state diramate e per la sua prima sulla panchina dell’Udinese Gigi De Canio schiera un 3-5-2 nel quale non c’è spazio per Totò Di Natale, in campo vanno Thereau e Duvan Zapata. Calcio d’inizio alle ore 15.

Consigli; Vrsaljko, Acerbi, Antei, Peluso; L. Pellegrini, Magnanelli, Duncan; Politano, Defrel, N. Sansone. Allenatore: Eusebio Di Francesco : Karnezis; Hertaux, Danilo, Felipe, Armero; Widmer, Kuzmanovic, Hallfredsson, Bruno Fernandes, Armero; Thereau, D. Zapata. Allenatore: Luigi De Canio 

Sassuolo-Udinese sarà diretta da Marco Di Bello, direttore di gara della sezione di Brindisi. L’arbitro ha diretto tredici partite in questo campionato 2015/2016, utilizzando sessantuno cartellini gialli, tre doppi gialli e tre cartellini rossi. Di Bello ha già diretto nell’attuale stagione l’Udinese nel match contro la Sampdoria, terminato 1-0 a favore dei bianconeri. Il direttore di gara nelle scorse stagioni ha arbitrato una sola gara del Sassuolo al Mapei Stadium, utilizzando tre cartellini gialli e nessun cartellino rosso. Una sola gara invece arbitrata all’Udinese lontano dal Friuli, utilizzando quattro cartellini gialli, nessun cartellino rosso. I suoi assistenti saranno Crispo e Valeriani, mentre Giallatini sarà il quarto uomo. 

Al Mapei Stadium si affrontano il Sassuolo di Eusebio Di Francesco e l’Udinese di Stefano Colantuono. Andiamo a vedere i numeri delle due squadre. I neroverdi sono settimi con 44 punti grazie a 11 successi, 11 pari e 7 ko con 36 reti segnate e 32 subite. I friulani invece sono sedicesimi con 30 punti raccolti a margine di 8 vittorie, 6 pareggi e 15 sconfitte con 25 gol siglati e 44 incassati. I friulani tirano di più con un totale di 251 conclusioni a 283, in porta 129 a 139. Il possesso palla medio a partita è di 23’59” a 22’35”.

In vista del match tra Sassuolo ed Udinese, il tecnico Di Francesco si affiderà ad un modulo prevalentemente rivolto all’attacco. Un 4-3-3 con Berardi, Defrel e Sansone nel tridente, mentre Vrsaljko e Peluso agiranno sulle fasce. In cabina di regia partiranno dal primo minuto Biondini, Magnanelli e Duncan che avranno il compito di fare pressing e smistare tutti i palloni. Il neo tecnico dell’Udinese, De Canio, si affiderà invece ad un 3-5-2, modulo che si basa soprattutto sul compito degli esterni, che in questo caso saranno Widmer ed Armero, e sulla difesa compatta a tre uomini con Heurtaux, Danilo e Felipe. In attacco ci saranno Therau e Zapata.

Dall’arbitro Marco Di Bello oggi pomeriggio, domenica 20 marzo alle ore 15.00 per la trentesima giornata di Serie A, si presenta come un faccia a faccia a metà tra sogni europei ed incubo retrocessione. Il Sassuolo infatti sta vivendo la miglior stagione della sua storia. Dopo la salvezza di due anni fa e il tranquillo piazzamento a metà classifica nella passata stagione, il sodalizio emiliano sembra quest’anno in grado di competere per il sesto posto in classifica e per una qualificazione in Europa League che avrebbe un sapore assolutamente storico.

Di contro ci sarà un’Udinese che dopo anni di tranquillità ha dovuto fare i conti domenica scorsa con la rabbia dei propri tifosi. Con soli quattro punti di vantaggio sul terzultimo posto il finale di stagione dei friulani si preannuncia infuocato e la società ha deciso di intervenire dopo il ko interno contro la Roma, sollevando il tecnico Colantuono dall’incarico e scegliendo De Canio come traghettatore per garantire alla società la vitale permanenza in Serie A e porre le basi in vista della prossima stagione. Ma per De Canio la trasferta di Sassuolo non rappresenterà di certo l’esordio sulla carta più agevole. 

Parlando di ambizioni in chiave europea, negli ultimi tre match disputati nel massimo campionato il Sassuolo ha ottenuto due vittorie assolutamente fondamentali, in trasferta contro la Lazio e in casa contro il Milan. Ovvero, contro le formazioni che al momento contendono agli emiliani quel sesto posto che a fine stagione potrebbe valere la qualificazione in Europa League. Poi è arrivata la sconfitta di misura contro la Juventus prima della classe, ma per i neroverdi il turno di campionato potrebbe ora essere favorevole anche alla luce dello scontro previsto per domenica sera tra Milan e Lazio.

Dopo aver battuto l’Hellas Verona alla Dacia Arena, invece, l’Udinese ha perso nettamente un delicato scontro salvezza in trasferta contro il Frosinone, per poi cadere in casa anche al cospetto della Roma. Una doppia sconfitta che ha complicato di molto la situazione di classifica dei friulani e che ha portato la società alla sofferta decisione del cambio della guardia in panchina.

Gli scontri fra Sassuolo e Udinese in campionato si concentrano tutti nelle ultime tre stagioni. Il primo incrocio in assoluto tra le due squadre risale al 30 novembre del 2013 al Mapei Stadium, con vittoria esterna dell’Udinese per due a uno grazie alle reti di Muriel e Di Natale che resero inutile il gol del momentaneo pareggio di Zaza. Nella scorsa stagione, il 10 gennaio del 2015, pareggio a Sassuolo con rete del vantaggio casalingo siglata sempre da Zaza e pari friulano di Thereau già nel corso del primo tempo. Nel match d’andata di questa stagione la partita è terminata invece a reti bianche sul campo dell’Udinese, una partita in cui le difese ebbero decisamente la meglio.

Il cambio di allenatore potrebbe preludere ad una scossa in casa friulana, ma il fattore campo favorevole e la situazione di classifica inducono i bookmaker a considerare il Sassuolo favorito per la sfida di domenica pomeriggio. Vittoria casalinga quotata 1.91 da William Hill, mentre l’agenzia 888.it alza fino a 4.60 la quota per il successo esterno dell’Udinese. Pareggio quotato invece 3.40 da Bet 365.

Sassuolo-Udinese, domenica 20 marzo 2016 alle ore 15.00, andrà in onda in tv in diretta tv e in esclusiva per gli abbonati Sky, che avranno due possibilità per seguire l’incontro: collegandosi sul canale 254 del satellite (Sky Calcio 4 HD), oppure collegandosi al sito skygo.sky.it per usufruire della diretta streaming video della partita grazie all’applicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi e si può scaricare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Aggiornamenti saranno disponibili anche tramite i profili ufficiali delle due squadre sui social network. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori