PROBABILI FORMAZIONI/ Napoli-Genoa: quote, le ultime novità live: Higuain ce la fa (Serie A 30^ giornata, oggi 20 marzo 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Napoli-Genoa: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Serie A valida per la 30^ giornata (oggi domenica 20 marzo 2016)

napoli_genoa_esultanzaR400
Infophoto - immagine di repertorio

Tutto pronto quest’oggi per il match tra Napoli e Genoa, valido per la trentesima giornata di Serie A. Il tecnico Maurizio Sarri è stato con il fiato sospeso in questa settimana per valutare le condizioni di Higuain dopo la botta alla caviglia, ma per il Pipita non è nulla di grave e quest’oggi sarà regolarmente in campo al fianco dei soliti Insigne e Callejon. Il tecnico partenopeo proporrà un 4-3-3, modulo offensivo che vedrà in cabina di regia allan, Jorginho ed Hamsik. In panchina troviamo Mertens e Gabbiadini, ma entrambi potranno entrare a gara in corso soprattutto se il Pipita dovesse accusare ancora un problema alla caviglia. Gabbiadini ha sempre voglia di riscatto, subentrare quest’oggi al Pipita potrebbe essere fondamentale per lui. Passiamo al Genoa, con Gasperini che schiererà un 3-5-2 con Cerci e Pandev in attacco. Siederà in panchina Pavoletti, che ha recuperato dall’infortunio ed è pronto per disputare minuti importanti soprattutto se le cose dovessero mettersi male.

Si gioca alle ore 18.00 allo Stadio San Paolo la sfida Napoli-Genoa. Dalle probabili formazioni possiamo vedere come sia Maurizio Sarri che Gian Piero Gasperini si portano in panchina diversi calciatori pronti a entrare nella ripresa. Uno che entra sempre nel Napoli e non manca mai di dare il suo contributo è Dres Mertens. L’esterno belga ha la capacità di cambiare le partite in corso con la sua rapidità e una tecnica al di sopra della media. Dall’altra parte invece c’è l’ex Goran Pandev con il dente avvelenato e abile a giocare in diversi ruoli in attacco. Staremo a vedere quali saranno le scelte dei due allenatori. 

Il Napoli fuori dalle coppe arriva a questo appuntamento dopo uan settimana di scarico, ospita tra le mura amiche del San Paolo il temibile Genoa di Gian Piero Gasperini. Come non citare tra i protagonisti il Pipita Gonzalo Higuain. L’attaccante argentino sta battendo record su record trascinando gli azzurri nella rincorsa alla Juventus in cima alla classifica della Serie A italiana. Cerca gol anche per vincere la Scarpa d’oro. Dall’altra parte c’è un ex col dente avvelenato, Goran Pandev non ha dimenticato ancora la cessione frettolosa di qualche estate fa dopo aver dato tantissimo per la causa diventando spesso un giocatore utile per la squadra dell’allora Walter Mazzarri. 

Il Napoli deve vincere per non perdere terreno rispetto alla Juventus. Non ci sono squalificati per le due squadre ma è abbastanza lungo l’elenco dei diffidati. Quello dei partenopei comprende Callejon, Mertens, Koulibaly e Grassi. Ansaldi, De Maio, Gabriel Silva e Rigoni sono i diffidati del Genoa. 

In occasione del match tra Napoli e Genoa, il tecnico partenopeo Maurizio Sarri avrà a disposizione i suoi tre migliori giocatori. In difesa ci sarà il solito Albiol, autore di una rete in campionato e sei tiri in porta. A centrocampo non potrà mancare Hamsik, autore di soli cinque gol in campionato e quarantasei tiri in porta, più novantuno attacchi totali. In attacco ci sarà Higuain, autore di ventisette gol in campionato con centosettantacinque attacchi totali. Mister Gian Piero Gasperini ha recuperato il bomber Leonardo Pavoletti, autore di dieci gol in campionato prima dell’infortunio, con quarantatré tiri in porta. In difesa, invece, ci sarà De Maio, che non ha siglato alcun gol, nonostante i tredici attacchi totali. Laxalt, invece, sarà a centrocampo, autore di tre gol e ottantasei attacchi. 

Sfida delicata al San Paolo tra il Napoli di Maurizio Sarri e il Genoa di Gian Piero Gasperini. Nessun dubbio tra gli azzurri che dovrebbero confermare il solito undici affidabile ora che le coppe non ci sono più. Dall’altra parte invece Rigoni giocherà, ma Silva e Suso gli contendono la maglia. Dubbio anche in difesa tra Izzo e Gabriel Silva. Davanti Pandev dovrebbe essere invece ancora favorito a Leonardo Pavoletti. 

, partita che si gioca alle ore 18.00 di oggi pomeriggio, è valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016; allo stadio San Paolo è una partita da vincere per la squadra di Maurizio Sarri, che deve approfittare di questo turno sulla carta favorevole nella lotta per lo scudetto. Il Genoa d’altro canto è alla ricerca di un risultato di prestigio che consentirebbe al Grifone di fare un grosso passo avanti verso la salvezza, che non è comunque lontana. Arbitra la partita il signor Andrea Gervasoni della sezione Aia di Mantova, diamo dunque uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Napoli-Genoa, osservando anche quali sono le quote per chi vorrà scommettere sull’esito finale di questa partita.

Queste le quote GazzaBet per Napoli-Genoa, partita valida per la trentesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016: la vittoria del Napoli (segno 1) vale 1,25; il pareggio (segno X) vale 5,75 mentre la vittoria del Genoa (segno 2) vi permetterà di vincere 10,00 volte la somma giocata.

Sulla formazione del Napoli ancora una volta non c’è molto da dire: Maurizio Sarri infatti dovrebbe riproporre in blocco la classica squadra titolare, anche perché non ci sono infortunati o squalificati di cui tenere conto (bella notizia) e nemmeno necessità di fare turnover perché il Napoli è ormai fuori da tutte le Coppe, notizia evidentemente meno positiva. Morale della favola, ecco Albiol e Koulibaly davanti a Reina, con Hysaj e Ghoulam terzini. Poi a centrocampo Jorginho in cabina di regia, affiancato da Allan e capitan Hamsik. Infine l’attacco, imperniato sul capocannoniere Higuain ai cui fianchi agiranno le ali Callejon e Insigne.

Per il Genoa la migliore notizia arriva da Pavoletti, anche se l’attaccante sarà a disposizione a pieno regime solamente dopo la sosta per le Nazionali. Dunque oggi, per la difficile trasferta al San Paolo, Gian Piero Gasperini dovrebbe rinunciare al consueto 3-4-3 in favore di un più coperto 3-5-2, come d’altronde è già successo altre volte quest’anno. Riflettori puntati soprattutto sul grande ex Pandev, che sarà assistito da Cerci e magari anche da Laxalt, il più offensivo dei due esterni di centrocampo. Detto che l’altro ex Dzemaili agirà in cabina di regia, il compito più difficile toccherà alla difesa, dove Burdisso, Izzo e De Maio avranno un bel da fare per proteggere Perin.

 

25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 9 Higuain, 24 Insigne. All. Sarri.

A disp.: 1 Rafael, 22 Gabriel, 11 Maggio, 21 Chiriches, 18 Regini, 3 Strinic, 88 Grassi, 19 Lopez, 6 Valdifiori, 77 El Kaddouri, 23 Gabbiadini, 14 Mertens.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

 

 1 Perin; 5 Izzo, 8 Burdisso, 4 De Maio; 3 Ansaldi, 88 Rincon, 31 Dzemaili, 30 Rigoni, 93 Laxalt; 21 Pandev, 11 Cerci. All. Gasperini.

A disp.: 23 Lamanna, 32 Donnarumma, 15 Marchese, 29 Fiamozzi, 34 G. Silva, 77 Tachtsidis, 18 Ntcham, 22 Lazovic, 16 Capel, 17 Suso, 42 Matavz, 19 Pavoletti.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Munoz.

 

Arbitro: Gervasoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori