VIDEO JUVENTUS-PALERMO RISULTATO FINALE 3-2 / Vincitore Torneo Viareggio Cup 2016: Highlights e gol della partita. Le parole di Fabio Grosso

- La Redazione

Diretta Juventus-Palermo (risultato finale 3-2), streaming video e tv: cronaca della finale del Torneo di Viareggio 2016, dallo Stadio Torquato Bresciani video highlights della partita.

Stadio_Viareggio
Risulta

La Juventus vince il Trofeo di Viareggio per la nona volta nella sua carriera. Il tecnico Fabio Grosso ha parlato alla fine della gara a RaiSport: “Sapevamo benissimo sarebbe stata una partita difficile. Abbiamo affrontato una squadra molto forte che sta facendo benissimo. Ha dimostrato anche oggi di essere forte. Credo però che per lunghi tratti della gara abbiamo dimostrato di meritare questa vittoria. Sono felice, mi fa piacere e sono contento per i ragazzi. E’ un bel gruppo che sta facendo bene. Quando hai qualità non è mai facile lo stesso vincere. Quest’anno abbiamo avuto due brutti infortuni, Muratore e Clemenza, e vogliamo dedicare a loro questa vittoria. Abbiamo le qualità per arrivare in fondo ovunque“.

La Juventus di Fabio Grosso ha vinto il Torneo di Viareggio per la nona volta, raggiungendo in questa speciale classifica il Milan. La squadra bianconera era passata in vantaggio con una grande rete di Kastanos. Poco dopo i rosanero erano riusciti a pareggiare con La Gumina. I bianconeri passavano nuovamente in vantaggio con la rete di Vadalà, pareggiata da un altro rigore di La Gumina. La squadra torinese riusciva a vincere poi nella ripresa a pochi minuti dalla fine grazie al terzo tiro dal dischetto del match con l’appena entrato Di Massimo.

Il calcio di rigore realizzato da Di Massimo ha deciso la finale del Torneo di Viareggio 2016: Juventus-Palermo è terminata sul risultato di 3-2. Per i bianconeri si tratta del titolo numero 9 nella Coppa Carnevale: staccata la Fiorentina (8) ed agganciato il Milan nell’Albo d’oro della manifestazione. Svanisce sul più bello il sogno del Palermo che negli ultimi minuti ha protestato per un doppio intervento sospetto nell’area juventina, due deviazioni forse con le braccia a pochi secondi di distanza l’una dall’altra, su un azione da calcio d’angolo; l’arbitro Valeri ha lasciato correre ma ormai le discussioni lasciano il tempo che trovano. Se non altro il capocannoniere del Torneo di Viareggio 2016 è rosanero: Antonino La Gumina ha concluso con 9 gol precedendo il croato Andrija Filipovic dello Spezia, secondo a quota 6.

Al 14′ minuto della ripresa sia la Juventus che il Palermo si rendono pericolose, nel giro di pochi secondi. Prima i bianconeri: incursione di Vadalà nell’area rosanero, l’argentino riesce a girarsi bene e poi finisce a terra, forse ostacolato irregolarmente dal marcatore; per l’arbitro Valeri è tutto regolare. Sul ribaltamento di fronte il nuovo entrato Bonfiglio si fa bene spazio in area e spara col sinistro, bravo il portiere juventino Del Favero a respingere. Poco dopo giù in area anche il palermitano La Gumina, dopo un corpo a corpo con il difensore Blanco: Valeri ammonisce il rosanero per simulazione. Prima della mezz’ora valzer di cambi: dentro Toscano per il Palermo (al posto dell’acciaccato Punzi), poi Didiba e Di Massimo tra le fila bianconere (rispettivamente per Macek e Bove). Al 29′ bravo il portiere bianconero Del Favero che respinge la conclusione rasoterra di La Gumina, poi ci prova anche l’accorrente Bonfiglio ma trova la ribattuta con il corpo di un difensore juventino. Al 31′ ancora Bonfiglio, sempre pericoloso: inserimento nel lato destro dell’area e diagonale basso, altra bella respinta di Del Favero.  Al 34′ si rende pericolosa anche la Juventus: calcio d’angolo da sinistra, colpo di testa di Blanco e respinta del portiere Marson, che poi si fa trovare pronto anche sulla girata volante di Vadalà. Poco dopo calcio di rigore per la Juventus: Di Massimo si libera in dribbling all’interno dell’area e subisce un contatto da parte di Santoro; per l’arbitro è penalty e lo stesso Alessio Di Massimo trasforma spiazzando il portiere con il destro. 

Una sostituzione nell’intervallo di Juventus-Palermo, finale del Torneo di Viareggio 2016: l’allenatore rosanero Giovanni Bosi ha inserito un elemento più offensivo, Francesco Bonfiglio, al posto dell’esterno Eugenio Dalia. L’inizio del secondo tempo è confuso, cambi di fronte repentini ma nessuna delle due squadre riesce ad assumere il comando delle operazioni. La prima occasione al 10′, per la Juventus: un corner battuto a schema porta al tiro Morselli dall’interno dell’area, un difensore del Palermo però respinge provvidenzialmente con il corpo. 

Il primo tempo della finale del Torneo di Viareggio tra Juventus e Palermo si è chiuso sul risultato di 2-2. Due gol in quattro minuti: al 34′ l’argentino Guido Vadalà ha trasformato un calcio di rigore concesso per trattenuta di Giuliano ai danni di Macek, nel lato destro dell’area in cui il ceco della Juventus era sgusciato via. Perfetta la realizzazione di Vadalà che ha spiazzato il portiere Marson con un interno destro basso. Al 37′ altro penalty ma per il Palermo: pallone in area per Antonino La Gumina che controlla di petto spalle alla porta, poi finisce a terra dopo l’intervento ai suoi danni di Severin che esercita una pressione esagerata con il corpo. Dagli undici metri lo stesso La Gumina supera Del Favero con un destro incrociato a mezz’altezza: l’attaccante del Palermo sale a quota 9 gol in questo Torneo di Viareggio, a meno uno dal record di Ciro Immobile che nel 2010 arrivò a 10. 

Al 14′ minuto di gioco si sblocca la finale del Torneo di Viareggio 2016. Juventus in vantaggio sul Palermo: l’azione si sviluppa sulla fascia destra, Macek centra basso e trova Grigoris Kastanos all’interno dell’area; il centrocampista cipriota è bravo ad eludere un avversario fintanto il tiro, poi supera il portiere Marson con un rasoterra mancino a fil di palo. Nei minuti seguenti la Juventus opera un pressing molto efficace che impedisce al Palermo di impostare le proprie azioni con calma: i bianconeri diventano padroni del gioco o quasi. Al 28′ bella combinazione tra Vadalà e Morselli che chiude il triangolo, ma in area il portiere rosanero Marson anticipa tutti uscendo bene. Sul ribaltamento di fronte, all’improvviso, il pareggio del Palermo: tiro da fuori area di Costantino, il portiere Del Favero respinge male centralmente e sulla ribattuta il primo ad arrivare è Antonino La Gumina, che di sinistro mette dentro dall’area piccola. 

Prime battute di gioco intense allo stadio dei Pini di Viareggio. La Juventus sta provando a mantenersi in costante proiezione offensiva, il Palermo dal canto suo non rimane a guardare e ha già apparecchiato qualche azione di contrattacco. Al 9′ minuto bello strappo di Cassata che si fa spazio in percussione centrale e poi prova il destro dal limite, ma trova la respinta di un difensore; sugli sviluppi Kastanos conclude a giro col sinistro ma non trova lo specchio della porta. 

Tutto pronto per la finale del Torneo di Viareggio 2016, i giocatori di Juventus e Palermo hanno ultimato la fase di riscaldamento e sono pronte a contendersi l’edizione numero 68 della Coppa Carnevale. Di seguito le formazioni ufficiali a cominciare dai bianconeri.

1 Del Favero, 4 Coccolo, 5 Severin, 6 Blanco Moreno, 7 Macek, 8 Kastanos, 11 Vadalà, 16 Bove, 18 Morselli, 21 Lirola, 22 Cassata. In panchina: 12 Vitali, 30 Consol, 2 Eleuteri, 3 Zappa, 9 Pozzebon, 13 Beruatto, 14 Toure, 15 Moudoumbou, 17 Di Massimo, 19 Dieye, 23 Parodi, 24 Tamba M’Pinda Allenatore: Fabio Grosso.

1 Marson, 2 Punzi (cap.), 3 Maddaloni, 4 Tafa, 6 Giuliano, 10 Lo Faso, 17 Ferchichi, 20 La Gumina, 21 Santoro, 23 Costantino, 24 Dalia In panchina: 12 Di Cara, 22 Di Franco, 5 Toscano, 7 Grillo, 8 Palmisano, 9 Plescia, 11 Bonfiglio, 15 Pane, 16 Gattabria, 18 Tramonte, 19 Maniscalchi, 25 Formisano Allenatore: Giovanni Bosi Arbitro: Paolo Valeri (sezione di Roma)

Mentre si avvicina il fischio d’inizio di Juventus-Palermo, finale del Torneo di Viareggio 2016, riportiamo le dichiarazioni rilasciate dal mister rosanero, Giovanni Bosi, dopo la semifinale vinta 3-2 ai danni dell’Inter campione in carica. Il sito ufficiale palermocalcio.it ha riportato le seguenti parole: “E’ una pagina storica, ma ai ragazzi dico sempre che non dobbiamo mai accontentarci. Saremmo presuntuosi se avessimo pensato di non dover mai soffrire contro l’inter, squadra di grande valore, molto fisica e tecnica. Io posso solo essere orgoglioso di questi ragazzi che, nonostante gli infortuni e la sesta partita in pochi giorni, hanno dimostrato di essere di grandissimo livello. Vivere queste giornate è il bello di questo lavoro”. Ex centrocampista di discreto livello, Bosi ha assunto la giuda della Primavera del Palermo nel 2013 e già due anni fa aveva raggiunto la semifinale, perdendo ai calci di rigore contro l’Anderlecht.

Prima di Juventus-Palermo, finale del Torneo di Viareggio 2016 che metterà di fronte la Juventus allenata da Fabio Grosso ed il Palermo di Giovanni Bosi, diamo uno sguardo all’albo d’oro della Coppa Carnevale che quest’anno vive la sua edizione numero 68. In testa c’è il Milan che si è aggiudicato il trofeo per 9 volte. A quota 8 Fiorentina e Juventus: i bianconeri hanno quindi l’occasione di staccare gli arci rivali viola e raggiungere il Milan in vetta all’albo d’oro. L’Inter ha vinto il torneo di Viareggio per 7 volte, a 6 il Torino e la prima squadra straniera a comparire in graduatoria, i cechi del Dukla Praga. 4 vittorie per la Sampdoria, 2 ciascuno per Genoa, Vicenza ed Atalanta. A 1 Napoli, Bologna, Empoli, Partizan Belgrado, Anderlecht, Cesena, Bari, Brescia, Juventud (Uruguay) e Sparta Praga. Se stiliamo la classifica delle finali disputate troviamo in testa sempre il Milan con 16 partecipazioni, poi la Fiorentina con 15 finali, la Juventus con 14 e la Roma a quota 12. 

La finale del Torneo di Viareggio 2016 tra Juventus e Palermo sarà diretta da un arbitro di Serie A ed anche internazionale: Paolo Valeri, nato a Roma il 16 maggio 1978. Valeri è ormai uno dei fischietti più noti e stimati della classe arbitrale italiana, dirige nella massima serie dal 2010 e nel campionato in corso ha arbitrato quattordici partite. Quest’anno ha esordito in Fiorentina-Milan (2-0) della prima giornata mentre prima della pausa per la nazionali ha diretto un’altra sfida con i viola, quella pareggiata 0-0 al Matusa di Frosinone. In totale si contano, sempre relativamente all’attuale Serie A, 91 cartellini gialli (media di 6,5 a partita) e 5 rossi (1 diretto) distribuiti da Valeri, che ha anche assegnato 4 calci di rigore. In carriera il direttore di gara romano ha arbitrato 123 match di Serie A, 42 di Serie B e 16 di Coppa Italia. Il suo esordio in Europa League è datato invece 22 novembre 2012, quando Valeri ha diretto Basilea-Sporting Lisbona valida per la prima fase a gironi. 

, la finale del Torneo di Viareggio 2016, diretta dall’arbitro Paolo Valeri della sezione di Roma 2; si gioca allo Stadio dei Pini, ufficialmente conosciuto come Torquato Bresciani, oggi pomeriggio alle ore 15. E’ una finale inedita: per la prima volta nella storia queste due squadre Primavera si affrontano nella partita che assegna il titolo della Coppa Carnevale. E’ una prima, comunque, solo per il Palermo che come miglior risultato aveva la semifinale conquistata due anni fa; per la Juventus invece questa è la finale numero 14, e al momento le cifre parlano di 8 vittorie e 5 sconfitte. 

Vincendo oggi i bianconeri si porterebbero in testa all’albo d’oro, al pari del Milan; è opinione comune che la Juventus sia la formazione favorita per il titolo. In testa al girone A del campionato, ha giocato un’ottima Viareggio Cup: nella fase a gironi ha vinto le tre partite senza subire gol, poi ha battuto il Milan con un sonoro 4-0 agli ottavi e si è liberata del Bologna per 3-1 ai quarti, quando quando il suo portiere Mattia Del Favero ha subito il primo gol dopo 326 minuti di imbattibilità.

La semifinale contro lo Spezia è stata invece soffertissima: la Juventus ha dovuto rimontare il gol di svantaggio, ha subito il pareggio all’ultimo secondo e ai rigori ha vinto nonostante abbia sbagliato i primi tre tiri. Il Palermo di Giovanni Bosi ha avuto un rendimento più regolare: nel girone una vittoria, un pareggio e una sconfitta, poi il 2-1 al Genoa negli ottavi, un 1-0 all’Entella nei quarti e il capolavoro contro l’Inter, tre gol in 17 minuti nel primo tempo e poi la resistenza di fronte alla rimonta nerazzurra (3-2).

C’è un protagonista assoluto tra le fila dei rosanero: si tratta di Antonino La Gumina, attaccante che in questa stagione è stato più volte convocato nella prima squadra e ha fatto il suo esordio in Serie A. Con 7 gol è il capocannoniere del Torneo di Viareggio; la Juventus però è sicuramente più squadra, ha valori superiori in ogni reparto e dunque parte come netta favorita per la vittoria del titolo.

La Juventus ha realizzato 17 gol in questo Torneo di Viareggio, subendone appena 3; il Palermo invece ha 11 gol realizzati e 6 subiti. Staremo a vedere come andrà questa partita: sulla distanza degli 80 minuti (per la prima volta la durata dei tempi regolamentari è stata ridotta) può succedere di tutto, lo si è già visto e si potrebbe vedere ancora.

Da ricordare anche che per la prima e unica volta, in caso di parità si giocheranno i tempi supplementari prima degli eventuali rigori: saranno due da 10 minuti ciascuno. Dovremo porre grande attenzione in questa finale, perchè i giocatori in campo oggi potrebbero essere i campioni di domani. Adesso non ci resta che metterci comodi, dare la parola al campo e stare a vedere come finirà questa appassionante partita dello Stadio dei Pini: la diretta di Juventus-Palermo, finale del Torneo di Viareggio 2016, sta per cominciare… 

La diretta tv di Juventus-Palermo è ancora una volta affidata a Rai Sport 1: la televisione di stato ci ha accompagnato lungo le due settimane del Torneo di Viareggio 2016 proponendoci ogni giorno almeno una partita. Senza costi aggiuntivi sarà a disposizione anche il servizio di diretta streaming video, sul sito www.rai.tv; da non dimenticare inoltre le informazioni utili sulla Viareggio Cup che trovate sul sito ufficiale www.viareggiocup.com; il corrispettivo account Twitter è all’indirizzo @CGCViareggioCup.

Il tabellino

(primo tempo 2-2)

Marcatori: 14′ Kastanos (J), 28′ La Gumina (P), 34′ rig.Vadalà (J), 37′ rig.La Gumina (P), 76′ rig.Di Massimo (J)

Assist:

Juventus Primavera (4-3-3): Del Favero; Lirola, Severin, Blanco Moreno, Coccolo; Macek (26’st Didiba), Bove (26’st Di Massimo), Cassata; Vadalà, Morselli (17’st Omar Toure), Kastanos (Vitali, Consol, Eleuteri, Zappa, Beruatto, Dieye, Parodi, Tamba M’Pinda). All.Grosso.

Palermo Primavera (3-5-2): Marson; Punzi (25’st Toscano), Tafa, Maddaloni; Dalia (1’st Bonfiglio), Costantino, Ferchichi, Santoro, Giuliano (38’st Grillo); La Gumina, Lo Faso (Di Cara, Di Franco, Palmisano, Plescia, Pane, Gattabira, Tramonte, Maniscalchi, Formisano). All.Bosi.

Arbitro: Paolo Valeri (sezione di Roma)

Ammoniti: 1’st Macek (J), 16’st La Gumina (P), 29’st Cassata (J), 38’st Bonfiglio (P)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori