Diretta/ Tottenham-Arsenal (risultato finale 2-2) info streaming video e tv. Grandi emozioni! (Premier League 29^ giornata, oggi 5 marzo 2016)

- La Redazione

Diretta Tottenham-Arsenal: info streaming video e tv. Risultato live della partita che si gioca oggi a White Hart Lane, per la ventinovesima giornata del campionato di Premier League

moussadembele_tottenham
Foto Infophoto

Il risultato finale del grande derby di Londra fra Tottenham e Arsenal ci racconta di una partita emozionante e combattuta. Il Tottenham aveva approfittato della superiorità numerica nata dall’espulsione di Coquelin segnando due gol in altrettanti minuti fra il 60′ e il 62′, prima con Alderweireld e poi con Kane. Poteva essere un colpo mortale per i Gunners, che però sono stati bravi a reagire riconquistando la parità grazie al gol segnato da Sanchez al 76′, che ha sancito il definitivo 2-2. Il Tottenham sale a 55 punti in classifica, l’Arsenal a 52 ma ride il Leicester, già sicuro di conservare il primato solitario anche dopo questa giornata.

E’ ricominciata da quasi quindici minuti di gioco la ripresa di Tottenham-Arsenal, con il risultato sempre fermo sull’uno a zero in favore dei gunners, avanti al trentanovesimo grazie al gol di Ramsey. Durante l’intervallo non sono stati effettuati cambi, dunque si riparte con gli stessi protagonisti della prima frazione di gioco. Al minuto cinquantacinque gli ospiti restano in dieci uomini per il rosso inflitto a Coquelin per doppia ammonizione. 

E’ terminato sul punteggio di uno a zero in favore dell’Arsenal, il primo tempo tra il Tottenham e i gunners. Decide al momento un gol messo a segno da Ramsey attorno al trentanovesimo, l’azione: Welbeck sfugge alle marcature sulla corsia sinistra, asppetta l’inserimento di Bellerin dall’altra parte del campo, il giocatore spagnolo pesca con un tocco di prima intenzione Ramsey che da ottima posizione trafigge Lloris con un bellissimo colpo di tacco. 1-0 per gli ospiti all’intervallo. 

Quando siamo giunti attorno al venticinquesimo minuto della partita di Premier League tra Tottenham e Arsenal, il risultato è sempre fermo sullo zero a zero. Fin qu decisamente meglio gli spurs, pericolosi al diciassettesimo con un tentativo di Eriksen che viene intercettato da Ospina. Poco dopo Lloris controlla male un retropassaggio di Rose ma riesce comunque ad anticipare provvidenzilamente Wellbeck. Al ventunesimo il terzino del Tottenham si inserisce coi tempi giusti all’interno dell’area da rigore avversaria ma spreca tutto fallendo l’assist decisivo per Lamela.

E’ cominciata da circa dieci minuti di gioco la sfida di Premier League tra Tottenham e Arsenal, con il risultato sempre fermo sullo zero a zero. Ritmi altissimi in queste prime battute di gioco, con un calcio propositivo da parte di entrambe le formazioni. Al quarto gli ospiti rischiano grosso con Mertesacker che perde palla, favorisce Alli che cerca il suggerimento per Eriksen ma il pallone è troppo lungo. Poco dopo ci prova Kane con una soluzione a giro da fuori area, il suo tentativo però si spegne tra le braccia di Ospina. Sicuramente più insidiosi gli spurs in questa fase della partita. 

Tutto è pronto per Tottenham-Arsenal, il derby londinese che è il big-match della 29^ giornata della Premier League inglese 2015-2016. Basta poco per descrivere l’importanza di questa partita: gli Spurs con una vittoria aggancerebbero al comando della classifica il Leicester (almeno fino a questa sera), ma con un colpaccio dei Gunners sarebbe l’Arsenal ad agganciare il Tottenham al secondo posto. Spesso si abusa di questa frase, ma stavolta possiamo dirlo: la posta in palio vale doppio. Di certo ci attendiamo un match intenso e appassionante, pesante soprattutto per l’Arsenal che già è in serie negativa e deve bloccare questo calo. Ma adesso non è più tempo delle parole: cediamo la linea a White Hart Lane, sarà il campo ad emettere il suo verdetto!

Si avvicina Tottenham-Arsenal; uno sguardo agli uomini sui quali bisogna porre la maggiore attenzione in questa partita di White Hart Lane. Occhi puntati sul bomber del Tottenham, l’inglese Harry Kane, che ha totalizzato fin qui 16 gol con la maglia degli Spurs. Grande stagione ache per il centrale Dele Alli, che ha segnato 7 reti. Undici gol complessivi invece per Eriksen (5), Lamela (3) e Chadli (3), che compongono la linea dei trequartisti. Le speranze dei tifosi dei Gunners sono invece riposte sull’attaccante francese Giroud, l’unico in doppia cifra dei suoi (12 gol). Sanchez (5) e Ozil (5) sono sempre clienti difficili da incontrare, ma la difesa dei padroni di casa dovrà prestare particolare attenzione anche, e sopratutto, a Walcoot e Ramsey, a segno, ciascuno, 4 volte. 

il big-match della 29^ giornata di premier League, sia perché è un derby sempre sentitissimo sia perché in classifica gli Spurs sono secondi e i Gunners terzi. Si annuncia una vera e propria battaglia, che però la squadra di Arsene Wenger deve affrontare in condizioni difficili sia a causa delle assenze degli infortunati Cech e Koscielny sia perché gli ultimi risultati sono stati pessimi per l’Arsenal. Arriverà il riscatto degli ospiti o il Tottenham farà gioire White Hart Lane? Lo dirà il campo…

Tottenham-Arsenal si gioca a White Hart Lane alle ore 13:45 di oggi pomeriggio; big match per la ventinovesima giornata della Premier League 2015-2016. Non bella la situazione con la quale arrivano le due squadre: il Tottenham è sì secondo a 3 punti dal Lelcester e l’Arsenal terzo a -6, ma nel turno infrasettimanale entrambe sono state sconfitte – rispettivamente da West Ham e Swansea, i Gunners addirittura in casa – e dunque non hanno sfruttato il pareggio interno dei Foxes, anzi hanno perso ancor più terreno dalla capolista del campionato e dunque sono chiamate al riscatto per tenere vive le speranze di titolo che, per entrambe, manca ormai da tanto tempo.

All’andata la sfida tra Arsenal e Tottenham si concluse in parità, 1-1. Le due squadre si sono già incontrate due volte quest’anno. A settembre infatti, al White Hart Lane, i Gunners trionfarono per 2-1 superando così il turno della Coppa di Lega ed eliminando anzitempo la squadra di Pochettino.

In casa il Tottenham ha vinto in questa stagione 8 partite, pareggiandone 4 e perdendone 2. In trasferta il ruolino di marcia dell’Arsenal non è poi così male: 7 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Nelle ultime cinque trasferte disputate i Gunners hanno vinto soltanto 1 volta, perso contro Manchester e Southampton (4-0 con i Saint ndr) e pareggio sui campi di Liverpool (3-3 il risultato finale) e Stoke (0-0). 

Il Tottenham ha l’occasione della vita. Il Leicester, nonostante il campionato fin qui straordinario disputato, non sembra avere né i mezzi né la mentalità per affrontare l’ultima parte di stagione ad altissimi livelli, quelli che sono richiesti in queste circostanze.

Il distacco sui Foxes è di soli due punti e la partita della 29 giornata può rappresentare il punto di svolta di tutto il campionato. Se gli Spurs dovessero vincere sia sul campo degli Hammers che il prossimo scontro diretto molto probabilmente si ritroveranno in testa, a fine stagione, al campionato.

Più difficile invece il cammino dell’Arsenal, che dopo aver perso contro lo United è scivolato a meno 5 dal Leicester, e domenica avrà da giocare, in trasferta, lo scontro diretto con i rivali. Se Wenger dovesse compiere l’impresa, andando a conquistare l’intera posta in palio sul campo dei rivali, molto probabilmente le quote scudetto sorriderebbero ai Gunners. 

Il pronostico vede favorito il Tottenham, seppur di poco. Il segno 1 viene quotato a 2.45, mentre la vittoria della squadra che gioca in trasferta è data a 2.75. Il pareggio la quota meno probabile (3.40). Il nostro consiglio è quello di puntare sulla vittoria degli Spurs, che stanno attraversando un periodo di forma migliore rispetto a quello dell’Arsenal.

La diretta tv di Tottenham-Arsenal sarà trasmessa da Fox Sports; il canale al numero 204 della pay tv del satellite vi permetterà anche, in assenza di un televisore, della diretta streaming video grazie all’applicazione Sky Go che si può attivare, senza costi aggiuntivi, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori