PROBABILI FORMAZIONI/ Verona-Sampdoria: quote, le ultime novità live. Chiave tattica (Serie A 28^ giornata, oggi 5 marzo 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Verona-Sampdoria: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Serie A valida per la 28^ giornata (oggi sabato 5 marzo 2016)

tifosi_verona
Infophoto - immagine di repertorio

Analizziamo insieme la chiave tattica del match Verona-Sampdoria, valida per la ventottesima giornata di Serie A. Mister Del Neri schiererà sicuramente un 4-4-2, un modulo che indica soprattutto una certa voglia di copertura sia a centrocampo che in difesa. Moras ed Helander agiranno da centrali di difesa mentre a centrocampo ci saranno Marrone e Ionita. Importate il lavoro che verrà fatto sulla fasce: Pisano e Fares agiranno da esterni per regalare quanti più palloni a Toni e Gomez in attacco. Mister Montella, invece, schiererà il solito 3-4-2-1, modulo per lo più rivolto all’attacco visto che i blucerchiati hanno bisogno di punti in chiave classifica. Quagliarella unica punta sostenuta da Muriel ed Alvarez, Moisander e De Silvestri sulle fasce.  

La sfida del Bentegodi tra il Verona di Luigi Delneri e la Sampdoria di Vincenzo Montella è importante per entrambe le squadre. Gli scaligeri vogliono riaccendere una fiamma di speranza per la salvezza, mentre i blucerchiati cercheranno di scacciare una volta per tutte la zona caldissima. Andiamo a vedere quali sono stati i migliori fino a questo momento. I marcatori sono da una parte Luca Toni e Giampaolo Pazzini con 5 reti a testa, mentre dall’altra Roberto Soriano ne ha segnate 7. Il Pazzo è anche quello che tira di più nella squadra di casa con 41 conclusioni, mentre dall’altra parte troviamo Luis Muriel con 35. I migliori assistman sono per i gialloblu Wszolek e Federico Viviani con cinque, mentre dall’altra parte domina Antonio Cassano con dodici. I calciatori con il maggior minutaggio sono da una parte Evangelios Moras (2448 minuti giocati) e dall’altra Emiliano Viviano (2571).

Verona e Sampdoria si sfideranno nell’anticipo della ventottesima giornata di Serie A. Il protagonista più atteso del club gialloblù è senza dubbio Luca Toni che fa vedere ancora grandi cose in campo. In questo campionato è stato spesso ai box per infortunio e per questo motivo ha potuto disputare solo sedici partite, andando in rete cinque volte con ventotto occasioni da gol e trentotto attacchi. Passiamo alla Sampdoria, tutti aspettano Fabio Quagliarella che nella scorsa giornata ha segnato un gol con la maglia blucerchiata. In cinque gol con la maglia della Sampdoria l’ex Torino ha segnato due gol, ma è diventato irremovibile nell’attacco di mister Montella facendo fuori sia Cassano che Muriel. 

Nel Verona sono due i diffidati, ovvero Moras e Souprayen, mentre Pazzini è stato squalificato per un turno. Il laterale è ancora infortunato, per cui dovrà essere Moras a stare attento, anche considerata la sua propensione a fare falli dettati dalla foga. Nella Sampdoria sono diffidati Ivan e Cassani, con Correa invece bloccato dal giudice sportivo. Cassani dovrà cercare di limitare la sua foga, anche se una sua eventuale squalifica non porrebbe eccessivi problemi a Montella in considerazione del rientro di De Silvestri.

Una sfida delicata si gioca nella parte bassa della classifica, dove il Verona e la Sampdoria cercano punti per uscire dalla zona calda. Andiamo a vedere nelle probabili formazioni quali sono i ballottaggi che mettono dubbi ai due allenatori. Luigi Delneri deve scegliere a chi dare le chiavi del reparto offensivo. Vicino a Toni saranno due i calciatori che si muoveranno. Il più vicino dovrebbe essere Juanito Gomez, insidiato per una maglia da titolare da Rebic. Sono due le opzioni da seguire poi con l’altro dubbio. Con Siligardi la squadra sarà più offensiva, mentre se giocherà Emanuelson ci si limiterà a coprire. Tra i blucerchiati invece Silvestre dovrebbe partire titolare, favorito su Cassani. Cassano invece si vede insidiare la maglia da Barreto e Krsticic, se uno dei due avesse la meglio allora Alvarez sarebbe avanzato vicino a Quagliarella.

Si gioca questa sera alle ore 18.00; è il primo anticipo del sabato della ventottesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016 e si gioca allo stadio Marcantonio Bentegodi. L’attesa per questa partita è grande perché il Verona probabilmente si gioca le ultime concrete possibilità di salvezza ma anche per la Sampdoria è un bivio importante: una vittoria sarebbe un grande passo avanti verso la salvezza, ma una sconfitta sarebbe un colpo durissimo. L’arbitro della partita sarà il signor Angelo Cervellera della sezione Aia di Taranto; andiamo adesso a studiare quelle che sono le probabili formazioni di Verona-Sampdoria, con uno sguardo anche alle quote per chi vorrà scommettere sull’esito di questo incontro.

Queste le quote Snai per Verona-Sampdoria, partita valida per la ventottesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016: la vittoria del Verona (segno 1) vale 2,50; il pareggio (segno X) vale 3,40 mentre la vittoria della Sampdoria (segno 2) vi permetterà di vincere 2,75 volte la somma giocata.

Una bella notizia degli ultimi giorni è che Viviani è tornato ad allenarsi: vedremo se troverà posto in panchina già oggi, anche se ovviamente le possibilità di vederlo scendere in campo sarebbero comunque estremamente ridotte. Gran parte della formazione dell’Hellas sembra essere già definito, ma Luigi Delneri ha ancora qualche dubbio da risolvere. Dubbi legati essenzialmente all’attacco, dove purtroppo sarà divisa la coppia Toni-Pazzini (quest’ultimo è squalificato), che dopo mesi difficili aveva iniziato a dare frutti. A Juanito Gomez oppure Rebic il compito di affiancare il capocannoniere dello scorso campionato, magari insieme a Siligardi se l’ex Livorno sarà scelto come esterno sinistro.

La vittoria contro il Frosinone di domenica scorsa ha riportato serenità, ma adesso sarà necessario trovare la continuità di risultati per evitare guai. Un contributo importante potrebbe arrivare da Quagliarella, in gol nelle ultime due partite e dunque per ora l’acquisto del calciomercato di gennaio che ha avuto il miglior rendimento insieme a Dodò, già titolare fisso sulla fascia sinistra. C’è ancora un dubbio importante da risolvere per Vincenzo Montella: modulo 3-4-2-1 oppure 3-5-2? In questo secondo caso la Sampdoria adotterebbe un assetto più prudente, magari provando a sfruttare il fatto che dovrà essere il Verona ad assumersi il rischio di fare la partita perché ‘obbligato’ a vincere…

 

95 Gollini; 3 Pisano, 18 Moras, 5 Helander, 93 Fares; 13 Wszolek, 8 Marrone, 23 Ionita, 16 Siligardi; 21 J. Gomez, 9 Toni. All. Delneri.

A disp.: 37 Coppola, 88 Marcone, 4 Samir, 22 Bianchetti, 12 Gilberto, 6 Albertazzi, 2 Romulo, 28 Emanuelson, 19 Greco, 7 Jankovic, 14 Furman, 27 Rebic.

Squalificati: Pazzini.

Indisponibili: Viviani, Souprayen.

 2 Viviano; 4 Moisander, 16 Ranocchia, 26 Silvestre; 29 De Silvestri, 21 Soriano, 7 Fernando, 11 Dodò; 25 Alvarez, 24 Muriel; 27 Quagliarella. All. Montella.

A disp.: 57 Brignoli, 1 Puggioni, 37 Skriniar, 23 Diakité, 5 Cassani, 13 Pereira, 17 Palombo, 8 Barreto, 20 Krsticic, 18 Christodoulopoulos, 99 Cassano, 9 Rodriguez.

Squalificati: Correa.

Indisponibili: Carbonero, Sala, Ivan.

 

Arbitro: Cervellera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori