DIRETTA/ Bologna-Carpi (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: Il derby si chiude a reti bianche(Serie A 28^ giornata, oggi 6 marzo 2016)

- La Redazione

Diretta Bologna-Carpi: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita che si gioca oggi pomeriggio al Dall’Ara per la ventottesima giornata del campionato di Serie A

donadoni_uno
Roberto Donadoni (Infophoto)

E’ terminato da qualche minuto il derby tra Bologna e Carpi che si è concluso sul risultato di 0 a 0. Un risultato che non soddisfa nessuna delle due formazioni, in particolare gli ospiti che vedono allontanarsi sempre più la salvezza. Il Bologna, dopo aver un pò abbassato il ritmo nel corso della ripresa, ha sfiorato il gol del vantaggio di finale di gara,  al 83′ quando è riuscito a costruire la più ghiotta occasione dell’incontro sugli sviluppi di un calcio di punizione, Gastaldello si coordina e conclude con una super semi-rovesciata che viene respinta però dalla traversa, Masina tenta il tap-in a colpo sicuro di testa ma Zaccardo è strepitoso ad allontanare dalla linea di porta con un provvidenziale colpo di testa. C’è solo il tempo per un cartellino giallo mostrato a Gagliolo per un fallo su Destro e qualche mischia in area carpigiana che però non porta nessuna rete. I padroni di casa hanno tentato il forcing nei minuti finali non riuscendo però a trovare lo spunto negli ultimi venti metri dove gli ospiti sono riusciti a difendersi al meglio. . 

Quando siamo giunti all’ottantesimo minuto di gioco il risultato della partita tra Bologna e Carpi è ancora fermo sullo 0 a 0 iniziale. Dopo un miglior inizio di ripresa degli uomini di Donadoni, la partita è stata abbastanza disordinata in questa seconda metà di sfida. Al 60′ bell’inserimento di Poli che ha tentato un tiro-cross che ha attraversato tutta l’area di rigore senza trovare nessun compagno pronto a deviare in rete. Al 62′ è stato Giaccherini a sfiorare il gol con un gran tiro dell’area che ha colpito il palo esterno della porta di Belec. Al 65′ doppia sostituzione, i padroni di casa hanno entrare Masina al posto di Constant, mentre gli ospiti hanno fatto uscire l’infortunato Bianco che ha accusato un problema muscolare, facendo subentrare Lollo. Al 74′ Castori spende l’ultima sostituzione a disposizione mandando in campo Mbakogu al posto di Mancosu. Ed è proprio il centravanti nigeriano al 75′ a costruire una buona azione, lanciando Lasagna che però si è fatto anticipare dall’attento Mirante bravo ad uscire. Anche Donadoni decide di giocarsi l’ultimo cambio sostituendo Donsah al 76′ col più offensivo Brienza.

E’ ricominciato da una decina minuti il secondo tempo della sfida tra Bologna e Carpi, col punteggio sempre fermo sullo 0 a 0. La ripresa è iniziata subito con una sostituzione tra i padroni di casa che hanno mandato in campo Floccari al posto di Mounier. Gli ospiti invece erano già dovuti ricorrere ad una sostituzione al 22′ quando Castori ha mandato in campo Lasagna al posto dell’infortunato Verdi che ha accusato un problema ai flessori della coscia sinistra. Ha iniziato sicuramente il Bologna che è scesa  in campo col piglio e al 48′ è Destro a costruirsi la prima palla gol della ripresa con una super azione personale con la quale ha saltato tre avversari, facendosi fermare proprio all’ultimo dall’ottimo intervento in spaccata di Poli che ha così negato il gol al numero 10 rossoblu. Sono ancora i padroni di casa a sfiorare il gol al 50′ con Taider, lanciato da Destro, che si è fatto anticipare al momento decisivo dall’ottimo Zaccardo. 

Si è concluso da qualche minuto il primo tempo della partita tra Bologna e Carpi sul risultato ancora inchiodato sullo 0 a 0. Dopo un avvio decisamente propositivo dei padroni di casa che hanno sfiorato il gol subito con Mounier, gli ospiti, dopo la grande occasione capitata a Mancosu, gli ospiti hanno preso coraggio riuscendo ad impedire agli uomini di Donadoni di costruire senza problemi il gioco come nella prima fase della frazione di gioco. Castori ha già dovuto effettuare una sostituzione forzata visto che al 22′ è dovuto uscire Verdi per un problema ai flessori della coscia sinistra che ha lasciato il posto a Kevin Lasagna. Al 42′ occasione ancora per Mancosu che, approfittando di un errato disimpegno di Gastaldello, tenta la conclusione dal limite dell’area che l’attento Mirante blocca. Nei minuti finali c’è ancora tempo due tentativi da fuori area di Bianco e Cofie che terminano fuori dallo specchio bolognese. Al 47′ è Giaccherini a sfiorare il vantaggio con una conclusione al volo che Belec è riuscito a smanacciare in calcio d’angolo. Un Carpi che chiude così in crescendo i primi quarantacinque minuti di gioco che si sono così chiusi senza reti

Quando siamo giunti al 30′ minuto del primo, la partita tra Bologna e Carpi è ancora bloccata sullo 0 a 0 iniziale. La sfida vede sempre i padroni di casa mantenere senza eccessiva difficoltà il possesso del pallone, mentre gli ospiti sono totalmente concentrati nella fase difensiva dato che non sono ancora riusciti a costruire pericoli nella metà campo avversaria. Al 16′ occasione per gli uomini di Donadoni con Taider che, dopo essersi accentrato, ha tentato una buona conclusione che però è stata deviata in calcio d’angolo da Belec. Al 22′ il Carpi ha già dovuto effettuare la prima sostituzione per un infortunio muscolare accusato da Verdi che ha dovuto lasciare il posto a Kevin Lasagna. Al 24′ è proprio il Carpi a sfiorare il vantaggio con l’ex Mancosu che ha tentato la conclusione di prima intenzione sul cross di Poli, costringendo Mirante ad un super intervento in tuffo di Mirante, aiutato anche dal palo. Dopo questa occasione, il Carpi ha cercato di alzare un pò il baricentro del gioco riuscendo ad impedire agli avversari di mantenere sempre il possesso del pallone..

Allo Stadio Renato Dall’Ara di Bologna i padroni di casa stanno affrontando il Carpi nella sfida valida per la 28^ giornata di Serie A e, quando la partita è iniziata da dieci minuti, il risultato è ancora fermo sullo 0 a 0. Derby emiliano molto importante soprattutto per gli ospiti che sono in piena zona retrocessione e che hanno quindi assoluta necessità di conquistare tre punti per sperare ancora di raggiungere una salvezza che oggi sembra molto lontana. Nonostante l’atteggiamento molto difensivo del Carpi, è il Bologna a costruire la prima palla-gol già al 3′ quando Destro è stato molto bravo a premiare l’inserimento di area di rigore di Mounier che arrivato sul fondo ha cercato un compagno all’indietro, trovando però Zaccardo che ha anticipato tutti mettendo in calcio d’angolo. I padroni di casa hanno certamente iniziato meglio, riuscendo a sfondare spesso sul lato destro dove Mounier sta mettendo in difficoltà la difesa ospite che sta faticando a contenere il francese

Tutto pronto per Bologna-Carpi: i due allenatori hanno già diramato le formazioni ufficiali del derby emiliano che inizia alle ore 15. Andiamo dunque a leggerle insieme, il Carpi penultimo ha bisogno disperato di punti se vuole ancora provare a raggiungere la salvezza. 83 Mirante; 15 I. Mbaye, 28 Gastaldello, 20 Maietta, 19 Constant; 30 Donsah, 21 A. Diawara, 8 Taider; 26 Mounier, 10 Destro, 17 Giaccherini. In panchina: 1 A. Da Costa, 32 Stojanovic, 11 Zuniga, 24 A. Ferrari, 2 Oikonomou, 13 Rossettini, 25 Masina, 33 Brighi, 5 Pulgar, 22 L. Rizzo, 23 Brienza, 99 Floccari. Allenatore: Roberto Donadoni

27 Belec; 5 Zaccardo, 21 S. Romagnoli, 6 Gagliolo; 3 Letiziai, 4 Cofie, 8 R. Bianco, 17 Crimi, 13 Poli; 10 Verdi, 25 Mat. Mancosu. In panchina: 91 Colombi, 36 Daprelà, 23 Suagher, 17 Porcari, 16 De Guzman, 20 Lollo, 19 Pasciuti, 11 Di Gaudio, 15 Lasagna, 99 Mbakogu. Allenatore: Fabrizio Castori 

Bologna-Carpi, in programma oggi allo stadio Dall’Ara, sarà diretta dall’arbitro Paolo Sllvio Mazzoleni. L’arbitro in questa stagione ha diretto undici partite, estraendo quarantotto cartellini gialli, tre doppi gialli e ben quattro cartellini rossi. Mazzoleni nell’attuale campionato ha già diretto il Bologna nel match contro il Napoli, terminato 3-2 per i rossoblù, così come il Carpi nel match contro il Verona, terminato 0-0. Nelle scorse stagioni, invece, l’arbitro ha diretto quattro gare del Bologna al Dall’Ara estraendo quattro cartellini gialli e nessun rosso. Mazzoleno non ha mai diretto il Carpi lontano dalle mura casalinghe. I suoi assistenti saranno Fiorito e Carbone, mentre il quarto uomo sarà Gava.

Allo Stadio Dall’Ara si gioca la sfida Bologna-Carpi alle ore 15.00. I felsinei vogliono sognare in grande, mentre il Carpi proverà a lasciare acceso il sogno salvezza. Andiamo a vedere i numeri visti fino a questo momento. I felsinei sono noni con 35 punti raccolti grazie a 10 vittorie, 5 pareggi e 12 sconfitte. I ragazzi di Castori sono penultimi in classifica con 21 arrivati dopo 4 successi, 9 pari e 14 ko. I padroni di casa hanno fatto 29 gol, subendone 31, mentre gli ospiti sono in deficit con 24 reti fatte e addirittura 44 subite. C’è grande equilibrio sul numero totale delle conclusioni che sono 199 a 209, in porta 98 a 100. Invece il possesso palla medio a partita è 23’43” a 19’11”.

Analizziamo insieme la chiave tattica del match Bologna-Carpi, valido per la ventottesima giornata di Serie A. Mister Donadoni schiererà un 4-3-1-2 visto che avrà tutti a disposizione per il match contro gli emiliani. In attacco ci saranno Floccari e Destro mentre Giaccherini agirà a supporto. Mbaye e Masina agiranno invece sugli esterni, importante il loro ruolo per lanciare in avanti i due attaccanti. Passiamo al Carpi, con mister Castori che si affiderà ad un 4-4-1-1, solito modulo difensivo che tiene compatto sia il centrocampo che la difesa. Romagnoli e Gagliolo centrali di difesa, Poli e Letizia sulle fasce. In cabina di regia, invece, ci saranno i soliti Bianco e Lollo con Mbakogu unica punta supportato da Verdi.

Bologna-Carpi, diretta dall’arbitro Paolo Silvio Mazzoleni, si gioca domenica 6 marzo 2016 alle ore 15.00 ed è un derby tutto emiliano valido per la ventottesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016, un derby dalle motivazioni profondamente differenti per le due formazioni. Il Bologna si avvicina ormai a grandi passi non solo verso la salvezza, ma verso un piazzamento più vicino alla zona europea che alla zona retrocessione. La formazione felsinea in questa stagione ha cambiato completamente passo con l’arrivo in panchina di Roberto Donadoni, e sta mantenendo un’eccellente continuità di risultati anche ora che la salvezza sembra ormai acquisita, con dodici punti di vantaggio sul terzultimo posto (ad inizio stagione i rossoblu avevano occupato anche l’ultima posizione in classifica). 

Di tutt’altro tipo le esigenze del Carpi che arriverà allo stadio Dall’Ara con sei punti da recuperare al Palermo per poter pensare di sperare nell’ottenimento di una salvezza che appare molto difficile. La matricola emiliana ha espresso nelle ultime settimane un buon gioco ed è un osso duro per tutti i suoi avversari, ma il ritardo accumulato in classifica resta importante.

Negli ultimi tre match disputati in campionato il Bologna ha confermato la sua grande solidità, pur avendo prodotto meno in termini offensivi rispetto a ciò che era lecito aspettarsi. Dopo aver espugnato di misura il campo dell’Udinese, i rossoblu hanno messo fine alla serie di vittorie consecutive della Juventus capolista, che si è fermata a quindici dopo lo zero a zero allo stadio Dall’Ara.

Per la squadra di Donadoni pari senza reti anche sul campo di un Palermo affamato di punti salvezza, così come lo sarà il Carpi che, dopo aver perso in casa contro la Roma, ha pareggiato una combattutissima sfida in casa del Torino, con i granata che hanno sciupato con Maxi Lopez anche l’opportunità di ottenere la vittoria grazie ad un calcio di rigore. Rigore trasformato da Verdi che ha permesso al Carpi di riacciuffare l’Atalanta nell’ultima sfida in casa: un punto che ha mantenuto invariate le distanze sul Palermo, ma che ha visto allontanarsi di due lunghezze la Sampdoria nella rincorsa-salvezza dei biancorossi.

Gli unici precedenti in campionato tra Bologna e Carpi, a parte la vittoria corsara dei felsinei nel match di andata (due a uno in rimonta con rete decisiva realizzata da Masina in pieno recupero) sono quelli relativi allo scorso campionato di Serie B. A Carpi il Bologna è stato travolto dalle reti di Pasciuti, Di Gaudio e Lollo, tre elementi protagonisti anche quest’anno nella massima serie nella squadra allenata da Castori.

All’andata allo stadio Dall’Ara, unico precedente bolognese di campionato tra i due club, la partita si è conclusa invece con un pari senza reti: prezioso per il Carpi nella scorsa stagione, ma che servirebbe a poco stavolta vista la situazione di classifica.

Per quanto riguarda le quote delle principali agenzie di scommesse, la solidità del Bologna indica come favorita ai bookmaker la squadra di Donadoni. Snai offre a 1.95 la quota per la vittoria interna e a 3.40 la quota per l’eventuale pareggio, mentre il blitz esterno della squadra allenata da Castori viene proposto ad una quota di 4.50 da William Hill.

Bologna-Carpi, domenica 6 marzo 2016 alle ore 15.00, sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale 254 del satellite (Sky Calcio 4 HD) e da Mediaset Premium sul canale Premium Calcio 7. Gli abbonati alle due piattaforme potranno seguire la partita anche in diretta streaming video, collegandosi rispettivamente sui siti skygo.sky.it e play.mediasetpremium.it, così da attivare le due applicazioni Sky Go e Premium Play che non richiedono costi aggiuntivi e possono essere utilizzate su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori