DIRETTA / Chelsea-Psg (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: francesi ai quarti, blues eliminati! (Champions League 2016, oggi 9 marzo)

- La Redazione

Diretta Chelsea-Psg, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca a Stamford Bridge, valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League

ModricRabiot2016
Foto Infophoto

Arriva il triplice fischio dell’arbitro Brych allo Stamford Bridge, il PSG batte il Chelsea a domicilio per 2 a 1 e lo elimina dalla Champions League, sono gli uomini di Blanc ad accedere ai quarti di finale di Champions League 2015-2016. Nelle fasi conclusive del match, gli ospiti si limitano a controllare, abbassando i ritmi e chiudendo ogni spazio agli avversari, ormai rassegnati all’uscita di scena, in particolare per alcuni giocatori come Ivanovic, Mikel e Cahill si potrebbe trattare della fine di un ciclo, almeno in Europa. Nel recupero non succede niente, si aspetta solamente il triplice fischio dell’arbitro che consegna la partita agli annali.  

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo, il punteggio di Chelsea-PSG vede la formazione di Blanc avanti 2 a 1 e ormai a un passo dai quarti di Champions League 2015-2016. Colpo di scena al 60′, improvvisamente Diego Costa si accascia a terra e fa cenno ai suoi che non ce la fa a continuare, probabilmente un problema muscolare per il numero 19 del Chelsea che è costretto a lasciare il campo, al suo posto entra il giovane Traoré. Tegola pesante per Hiddink che perde uno dei suoi pezzi pregiati nel momento più delicato del match, in cui si è venuto a creare in campo un equilibrio difficilmente spezzabile. Il PSG prova ad approfittarne al 62′ con Ibrahimovic che si allunga troppo il pallone e viene chiuso da Courtois in calcio d’angolo. Al 65′ grande occasione per il Chelsea, Trapp compie due parate da funambolo su Willian e Hazard, salvando la formazione di Blanc dall’1-2. Al 68′ il PSG trova probabilmente il gol della qualificazione ai quarti di finale: Thiago Motta apre per Di Maria che serve l’assist a Ibrahimovic per il 2 a 1, ora il Chelsea ha bisogno di segnare altre tre volte se vuole qualificarsi, impresa che sembra proibitiva per gli uomini di Hiddink. Come se non bastasse, i blues perdono anche Hazard, che oggi ha dato tantissimo e non ce l’ha fatta a rimanere in campo fino al novantesimo, uscendo piuttosto acciaccato. All’80’ il PSG sfiora il terzo gol con Ivanovic che rischia l’autogol anticipando Ibrahimovic.  

È ricominciato allo Stamford Bridge il match tra Chelsea e PSG, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio resta fermo sull’1-1. Tanti capovolgimenti di fronte in questo inizio di ripresa, al 49′ David Luiz mura Diego Costa che aveva inquadrato la porta e stava per calciare a rete. Ritmi sempre molto alti, le due squadre stanno giocando senza esclusione di colpi e senza nemmeno risparmiarsi, considerando che i supplementari sono uno scenario più che concreto.  

Intervallo allo Stamford Bridge, Chelsea e PSG vanno al riposo sul punteggio di 1-1, dopo quarantacinque minuti intensi e a tratti spettacolari. Il gol di Diego Costa sembra aver dato nuova linfa vitale ai blues, in particolare ad Hazard che con le sue giocate prova a trascinare i compagni verso i quarti. Gli ospiti provano a reagire al 34′, Lucas mette un pallone interessante per Ibrahimovic che stacca di testa, Courtois è posizionato bene e blocca senza problemi. Al 40′ Chelsea di nuovo pericoloso con la conclusione di Fabregas che esce di poco. Al 42′ ci prova Hazard per i blues, Trapp blocca. Nel recupero Diego Costa cerca di nuovo la porta, Trapp non trattiene e costringe Marquinhos a rifugiarsi in calcio d’angolo per evitare disastri.  

Alla mezz’ora del primo tempo, Chelsea e PSG stanno pareggiando col punteggio di 1-1. Padroni di casa che fanno la partita (e non hanno altra scelta, visto che sono obbligati a vincere se vogliono passare il turno), ospiti pericolosi nelle ripartenze. E proprio in contropiede, al 16′, arriva il gol del PSG: assist di Ibrahimovic per Rabiot che firma la rete dell’1 a 0 con la quale la formazione transalpina si porta in vantaggio, mettendo ancora più pressione ai blues di Hiddink che ora devono fare due gol solo per andare ai supplementari. Il Chelsea non si perde comunque d’animo e al 27′ trova la rete del pareggio con Diego Costa che si accentra e libera il tiro, non lasciando scampo a Trapp che vede il pallone gonfiare la rete per l’1-1.  

Allo Stamford Bridge di Londra è iniziato da dieci minuti il ritorno degli ottavi di Champions League 2015-2016 tra Chelsea e PSG, il punteggio è fermo sullo 0-0. La formazione di Hiddink comincia attaccando subito a testa bassa, la prima occasione per i blues arriva con Diego Costa che va al tiro e costringe Trapp a una parata impegnativa già al 3′. La squadra di Blanc con il taglio di Lucas per Di Maria, fermato dal salvataggio di Ivanovic a portiere battuto (Courtois era fuori causa). In campo le due squadre hanno deciso di affrontarsi immediatamente a viso aperto, potrebbe venirne fuori una gran bella partita se riusciranno a tenere questi ritmi per novanta minuti.  

Chelsea-Psg sta per cominciare: è il piatto forte della serata per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Le formazioni ufficiali sono già state annunciate: ecco dunque le scelte degli allenatori Guus Hiddink e Laurent Blanc per la partita che avrà inizio alle ore 20.45 a Stamford Bridge. Si parte dal 2-1 per i francesi nella partita d’andata. : Courtois; Azpilicueta, Cahill, Ivanovic, Kenedy; Mikel, Fàbregas; Pedro, Willian, Hazard, Diego Costa. A disp.: Begovic, Baba Rahman, Matic, Loftus-Cheek, Oscar, B. Traoré, Rémy. Allenatore: Hiddink. : Trapp; Marquinhos, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Rabiot, Thiago Motta, Matuidi; Di Maria, Ibrahimovic, Lucas. A disp.: Sirigu, Kurzawa, Van der Wiel, Stambouli, Pastore, Augustin, Cavani. Allenatore: Blanc  

Nell’ultima partita prima del ritorno degli ottavi di Champions League sia il Chelsea che il PSG hanno ottenuto un pareggio. I Blues sono stati fermati in casa dallo Stoke City; questa la formazione schierata inizialmente da Guus Hiddink (4-2-3-1): Courtois; Azpilicueta, Cahill, Ivanovic, Baba; Matic, Mikel; Willian, Oscar, Hazard; Traoré. Proprio Bertrand Traoré, attaccante del Burkina Faso classe 1995, ha portato in vantaggio il Chelsea al 39′ minuto, ma nel finale e precisamente all’85’ il senegalese Mame Diouf ha regalato il pari allo Stoke. Il punto ha portato i londinesi a 40 punti in classifica, che significa -9 dal quinto posto del West Ham. Pari casalingo anche per il PSG, bloccato dal Montpellier sullo 0-0 nella partita disputata sabato. Laurent Blanc ha schierato Trapp in porta, van der Wiel e Maxwell sulle corsie difensive e Marquinhos-Kimpembe nella coppia arretrata; a centrocampo Nkunku, Sambouli e Rabiot, davanti Di Maria, Cavani e Lucas.

A riposo quindi tanti big nella formazione transalpina (e non c’erano dubbi in proposito); lo 0-0 finale ha rappresentato la sesta non-vittoria del PSG nella corrente edizione della Ligue 1. In classifica i parigini comandano con 74 punti, +23 sul Monaco secondo e titolo praticamente già in tasca.

Si avvicina Chelsea-Psg: quale possibile chiave tattica ci aspetta nella partita di Champions League? Le due squadre adottano moduli sostanzialmente speculari perchè il 4-2-3-1 di Guus Hiddking e il 4-3-3 di Laurent Blanc hanno dettami simili, vale a dire il coinvolgimento degli esterni per allargare il campo e aprire così spazi in zona gol. Anche i due attaccanti sono piuttosto simili: Diego Costa da una parte e Zlatan Ibrahimovic dall’altra amano anche svariare e proteggere palla con il fisico, partire da dietro in progressione e dettare volendo l’ultimo passaggio. Certo Ibra ha più “sensibilità” da trequartista da questo punto di vista; anche per tale motivo i centrocampisti del Psg, in particolare Matuidi, possono spesso e volentieri inserirsi in area di rigore a caccia della conclusione. Sarà importante il duello in mediana, dove Fabregas e Verratti dovranno essere bravi a velocizzare la manovra e giocare a due-tre tocchi, vista la pressione che avranno addosso.

Si gioca questa sera, e sarà diretta dall’arbitro Felix Brych. In questa stagione l’arbitro tedesco ha diretto l’ultimo match tra Juventus e Manchester City, valido per la fase a gironi della competizione. Brych ha inoltre estratto finora ben ventidue cartellini gialli, due cartellini rossi e non ha fischiato alcun calcio di rigore. Nella sua carriera vanta novantaquattro match internazionali, ed ha utilizzato trecentotrentadue cartellini gialli, ventidue cartellini rossi ed ha fischiato ventotto rigori. Ha diretto, oltre al match tra Juventus e Manchester City, anche quello tra Lione e Zenit e Dinamo Kiev e Porto sempre nella fase a gironi della Champions League. Per i playoff, invece, ha arbitrato il match Celtic-Malmo. 

Diamo uno sguardo alle statistiche di Chelsea-Psg, almeno quelle principali. Si tratta di due squadre che hanno un ottimo potenziale offensivo ma non hanno segnato poi tantissimo: entrambe 14 gol, esattamente due a partita. Più preciso il Chelsea: 95 tiri di cui 39 nello specchio e 3 legni, mentre il Psg ha 104 conclusioni, 40 nello specchio e 3 legni. Il Psg batte più calci d’angolo e, avendo grandi saltatori come David Luiz e Thiago Silva (o lo stesso Ibrahimovic) questo è un dato che può contare (aveva contato molto un anno fa): sono 44 i tiri dalla bandierina per i francesi, 37 per il Chelsea e dunque la differenza media è di un corner a gara. I calciatori del Psg sono finiti maggiormente in fuorigioco: 35 volte, contro le 21 del Chelsea che ha anche commesso circa 5 falli in più a partita subendone due in meno (sempre in media). Il possesso palla sorride al Psg (59% contro 50%), la precisione è a favore del Psg che ha il 91% scarso contro l’85,4% del Chelsea. Nessun espulso tra le due squadre, mentre gli ammoniti sono 14 per i transalpini e 12 per i Blues.

Chelsea-Psg sarà diretta dall’arbitro tedesco Felix Brych e, in programma a Stamford Bridge alle ore 12:45, è valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League 2015-2016. Si riparte dalla vittoria per 2-1 con cui il Psg ha battuto il Chelsea nell’andata del Parco dei Principi.

Alla formazione di Guus Hiddink potrebbe bastare un 1 a 0 per passare il turno e ottenere il pass per i quarti di finale. In Ligue 1, solamente l’aritmetica non ha ancora consegnato il titolo al PSG, che a nove giornate dal termine può vantare un vantaggio di addirittura 23 punti sul Monaco, secondo, e gli bastano solamente tre vittorie per aggiudicarsi il titolo di campione di Francia.

In Premier League il Chelsea, che ha vissuto una prima parte di stagione davvero travagliata che ha portato all’esonero di Josè Mourinho, sta provando a risalire la china, ma al momento si trova solamente al decimo posto, lontano anche dalle posizioni per l’Europa League. Per i Blues, la Champions League resta l’unico obiettivo dove poter andare lontano, e gli uomini stanno comunque attraversando un buon momento grazie ai ritorni di uomini chiave quali Hazard e Diego Costa, che avevano avuto in precedenza diversi screzi con Mourinho. Sarà dunque una gara apertissima quella tra Chelsea e PSG, che come l’anno scorso potrebbe decidersi ai tempi supplementari.

Il bilancio dei precedenti, al momento, è di due vittorie a testa per Chelsea e PSG, e tre pareggi: la prima volta che le due squadre si sono affrontate in Champions League è stato nella stagione 2004-2005, durante la fase a gironi: 0-0 all’andata, 3 a 0 per i Blues al ritorno in Francia con la doppietta di Drogba e il gol di Terry. Mercoledì prossimo, sicuramente Hiddink sarà costretto a rinunciare a Falcao, indisponibile da tempo, e a Zouma; dall’altra parte, Blanc non avrà Aurier, messo fuori rosa dalla società dopo un video in cui lanciava accuse omofobe nei confronti del suo allenatore.

Per il Chelsea, in dubbio la presenza di Hazard, Pedro e Terry; per il PSG, in forse Matuidi, Pastore e Verratti, tre giocatori di assoluto livello la cui assenza si farebbe senz’altro sentire in mezzo al campo. Blanc confiderà sull’estro e sulla classe di Zlatan Ibrahimovic, andato a segno all’andata: per il centravanti svedese, questa di tratta probabilmente di una delle sue ultime occasioni per alzare la coppa dalle grandi orecchie e non se la lascerà di certo sfuggire tanto facilmente.

Per le agenzie di scommesse, Chelsea-PSG sarà una partita equilibrata in cui entrambe le formazioni hanno le stesse probabilità di spuntarla: praticamente identiche le quote dell’1 e del 2, con la vittoria del Chelsea che viene pagata 2,80 su Betfair, mentre un eventuale successo esterno del PSG è dato a 2,75 su Eurobet. Per i bookmaker, inoltre, Chelsea-PSG sarà un match tattico in cui le due squadre saranno poco inclini all’errore, perciò la quota dell’Under (non più di due gol complessivamente segnati) è stata fissata da Betfair a 2,10, mentre Bet365 paga 1,75 la giocata relativa all’Over (almeno tre marcature). In ogni caso lo spettacolo non dovrebbe mancare, già all’andata abbiamo assistito a una bella partita e ci sono tutte le premesse perché il match di ritorno sià ancora più emozionante e spettacolare.

Chelsea-PSG sarà trasmessa in diretta tv sulle reti di Mediaset, che come è ben noto detiene i diritti in esclusiva della più importante manifestazione UEFA per squadre fino alla stagione 2017-2018. Il match, oltre ad andare in onda su Premium Sport (canale 370 del digitale terrestre) per gli abbonati al pacchetto Sport&Calcio della pay-tv di Cologno Monzese, sarà visibile anche in chiaro su Italia 1 (appuntamento alle 20 e 45 per il calcio d’inizio) per quella che si preannuncia come una grande serata di calcio; diretta streaming video disponibile sia su Premium Play, per gli abbonati alla pay tv, oppure su Video Mediaset in chiaro per tutti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori