Diretta/ Torino-Atalanta (risultato finale 2-1): Il Torino vince e si porta ad un passo dalla salvezza! (Serie A 2016, oggi 10 aprile)

- La Redazione

Diretta Torino-Atalanta, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Olimpico, valida per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A

BaselliToroSamp
Foto Infophoto

Il Torino vince per 2-1 in casa contro l’Atalanta una partita che dopo il raddoppio di Maxi Lopez si è fatto molto dura per la squadra di Venutra. La reazione dell’Atalanta è stata infatti rabbiosa, sospinta dalla panchina da Reja che ha inserito nel finale Borriello e Gakpe. Gli ospiti sono riusciti a segnare nel finale con Cigarini su punizione, ma hanno abbandonato definitivamente le speranze con il rosso estratto dall’arbitro Di Bello a De Roon all’89° minuto per doppio giallo. Il Toro nella prossima giornata potrebbe abbattere la quota salvezza di 40 punti, mentre ora l’Atalanta deve sperare che il Palermo non vinca contro la Lazio nel posticipo e si avvicini pericolosamente alla squadra di Reja in classifica. 

Il Torino vince per 2-1 in casa contro l’Atalanta dopo una bella prestazione offerta da entrambe le squadre. Nel finale l’Atalanta, sospinta dal suo mister Reja, riesce a rimettere la partita in piedi con una punizione perfetta di Cigarini dai 25 metri circa, che scavalca la barriera e batte Padelli. Nel finale gli ospiti ci provano, ma la difesa granata non concede più grandi occasioni all’Atalanta e porta a casa i 3 punti. la squadra di ventura a fine partita festeggia e raggiunge quota 39 punti a un passo dalla quota salvezza, mentre l’Atalanta rimane a quota 36 punti, rimanendo ancora pericolosamente in corsa per evitare la retrocessione. 

La partita fra Torino e Atalanta si avvicina alla sua conclusione. Dopo il raddoppio firmato da maxi Lopez l’Atalanta ha provato con timidi tentativi a rimettere in piedi la partita, ma senza successo. Al 61° minuto Gomez entra nell’avversaria e con gli spazi tutti chiusi prova a sorprendere Padelli con il sinistro, ma il portiere del toro se la cava in due tempi.al 78° minuto il portiere del Torino compie un miracolo in uscita, respingendo la conclusione a botta sicura di Pinilla da dentro l’area. Reja lancia nella mischia Gakpe e Borriello per credere in una rimonta che avrebbe dell’incredibile. 

Il Torino si porta sul doppio vantaggio a pochi secondi dall’inizio della ripresa con Maxi Lopez, apparso un po’ spento in tutto il primo tempo, ma bravissimo ad approfittare della prima buona occasione da gol. Durante l’intervallo Reja ha scelto di sostituire Conti con D’Alessandro, mentre Ventura è stato costretto a lasciare Acquah negli spogliatoi per un problema fisico, facendo entrare in campo al suo posto Benassi. Il raddoppio arriva al 46° dopo una papera in difesa di Stendardo che cicca l’intervento sul pallone e permette a Maxi Lopez di calciare a tu per tu contro Sportiello. L’argentino beffa il giovane portiere orobico con untori morbido con l’esterno destra, che finisce lemme lemme nell’angolino basso vicino al palo più lontano. 

Il Torino si porta in vantaggio al 35° minuto con Bruno Peres, che riceve palla in area da Acquah che con il sinistro trova perfettamente il brasiliano. Peres con il destro stoppa il pallone e con lo stesso piede beffa Sportiello con un tiro potente e preciso sul secondo palo. Nel finale  Belotti ha una buona chance con il destro per raddoppiare, sempre su assist di Acquah, ma il Gallo non inquadra di qualche metro lo specchio. Vedremo se nella ripresa l’Atalanta saprà reagire e riuscirà a trovare il pareggio o se il Torino festeggerà il raggiungimento della quota 40 punti oggi davanti ai propri tifosi. 

Si rimane sullo 0-0 allo Stadio Olimpico di Torino dopo la prima mezz’ora di gioco. Occasione opre Pinilla al 13° minuto. L’attaccante cileno degli orobici raccoglie uno splendido lancio lungo da parte di Gomez e punta la porta di Padelli, ma il portiere del Torino è bravo in uscita a coprirgli lo specchio di porta e costringere Pinilla a calciare sull’esterno della rete. Al minuto 19 Dramè spaventa Padelli con un sinistro da fuori area, ma l’estremo difensore granata è bravo a deviare il pallone fuori in tuffo. Ancora Pinilla ha la chance per portare avanti nel vantaggio l’Atalanta, ma sbaglia clamorosamente davanti alla porta, calciando fuori in scivolata  un perfetto cross di Gomez dalla sinistra. 

Il Torino si porta in vantaggio al 35° minuto con Bruno Peres, che riceve palla in area da Acquah che con il sinistro trova perfettamente il brasiliano. Peres con il destro stoppa il pallone e con lo stesso piede beffa Sportiello con un tiro potente e preciso sul secondo palo. Nel finale  Belotti ha una buona chance con il destro per raddoppiare, sempre su assist di Acquah, ma il Gallo non inquadra di qualche metro lo specchio. Vedremo se nella ripresa l’Atalanta saprà reagire e riuscirà a trovare il pareggio o se il Torino festeggerà il raggiungimento della quota 40 punti oggi davanti ai propri tifosi. 

E’ iniziata la partita fra Torino e Atalanta, gara valida per la 32^ giornata del campionato di Serie A. Entrambe le squadre sono ad un passo dalla salvezza e questa partita rappresenta la chance per centrare il fatidico scoglio dei 40 punti. la partita è iniziata con ritmi alti da parte delle due squadre, ma ancora non si registrano occasioni da gol per le due squadre. Al settimo minuto un colpo di mano sospetto in area del Torino da parte di un difensore granata ha suscitato qualche protesta, ma l’arbitro Di Bello ha lasciato correre. Sta per iniziare Torino-Atalanta, la partita valida per la 32^ giornata di Serie A. Andiamo subito a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita dello Stadio Olimpico, con le due squadre che sono ormai salve e si giocano gli ultimi punti per migliorare la loro situazione di classifica. Calcio d’inizio alle ore 15. Padelli; C. Bovo, Glik, E. Moretti; Bruno Peres, Obi, Vives, Acquah, Molinaro; Maxi Lopez, Belotti. A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Zappacosta, Farnerud, Gazzi, Benassi, Baselli, J. Martinez, Maksimovic, Gaston Silva. Allenatore: Giampiero Ventura.

Sportiello; A. Masiello, Stendardo, Paletta, Dramè; De Roon, Cigarini; A. Conti, Kurtic, A. Gomez; Pinilla. A disposizione: Radunovic, Toloi, Bellini, D’Alessandro, Migliaccio, Freuler, Gakpè, Borriello, Brivio, Cherubin, Monachello, C. Raimondi. Allenatore: Edoardo Reja. 

Analizziamo la chiave tattica del match Torino-Atalanta. Mister Ventura schiererà in campo un 3-5-2, modulo che si avvale di due punte davanti che saranno sicuramente Maxi Lopez e Belotti visto l’infortunio di Ciro Immobile. Importante il ruolo degli esterni che in questo caso saranno Bruno Peres e Molinaro mentre in cabina di regia Benassi, Vives e Baselli dovranno necessariamente fare un ottimo pressing ai nerazzurri per impedire occasioni da rete. Passiamo all’Atalanta, con mister Reja che schiererà un 4-2-3-1, con Pinilla unica punta e Kurtic, Diamanti e Gomez a supporto. Masiello e Dramè agiranno invece sulle corsie esterne per aiutare anche in difesa Stendardo e Paletta che verranno schierati centrali. In cabina di regia, invece, spazio a Cigarini e De Roon. 

Torino-Atalanta sarà diretta dall’arbitro Marco Di Bello; si gioca oggi pomeriggio allo stadio Olimpico. Il direttore di gara ha arbitrato quattordici partite in questo campionato estraendo sessantasette cartellini gialli, tre doppi gialli e tre cartellini rossi. Di Bello in stagione ha già diretto due match dell’Atalanta, uno contro la Juventus perso per 2-0 dai nerazzurri ed uno contro il Verona perso per 2-1 dall’Atalanta ed ha arbitrato un match del Torino contro il Napoli perso per 2-1. Nelle scorse stagioni, il direttore di gara ha arbitrato un solo match tra le mura casalinghe, estraendo un solo cartellino giallo e nessun cartellino rosso. Di Bello ha diretto tre gare dell’Atalanta lontano da Bergamo estraendo sei cartellini gialli ed un cartellino rosso. I suoi assistenti saranno Tasso e Gori mentre il quarto uomo sarà Schenone. 

Il match tra Torino ed Atalanta, all’andata in questo campionato 2015/2016, è terminato 1-0 a favore del club granata. Allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia il Torino è passato in vantaggio al 52′ grazie alla rete siglata da Bovo, poi non c’è stato più nessun gol nell’arco del match. L’arbitro Cervellera ha estratto due cartellini gialli per l’Atalanta a De Roon e Stendardo ed un solo giallo per il club granata a Vives. Per quanto riguarda invece le statistiche del match, il possesso palla ha sorriso ai nerazzurri con il 62%, contro il 38% del club allenato da Ventura. I tiri in porta per il Torino sono stati cinque mentre i nerazzurri hanno tirato in porta soltanto una volta nell’arco dei novanta minuti. Tre parate importanti per il portiere dell’Atalanta, solo una per quello del Torino. 

Torino-Atalanta, diretta dall’arbitro Marco Di Bello, domenica 10 aprile 2016 alle ore 15.00 sarà un faccia a faccia nella tredicesima giornata di ritorno del campionato di Serie A 2015-2016, tra due squadre che sono ormai ad un passo dall’obiettivo fondamentale stagionale: la permanenza nel massio campionato.

Dopo i risultati delle prime gare nel girone d’andata, entrambe le formazioni sembravano in grado di puntare ad obiettivi più ambiziosi. Il girone di ritorno dei granata e degli orobici è stato a tratti disastroso e solo nelle ultime partite è arrivata una riscossa che ha allontanato i due club dalla zona calda della classifica. Sia il Torino sia l’Atalanta sono appaiate a quota trentasei punti in classifica e si trovano ad otto punti di distanza dalla coppia delle terzultime composta dal Carpi e dal Palermo. 

Un margine rassicurante costruito come detto soprattutto nelle ultime giornate, con la panchina di Ventura tra le fila granata e quella di Reja tra le fila nerazzurre che restano comunque in bilico in vista delle prossima stagione, con i rispettivi club che stanno pensando di iniziare un nuovo ciclo a partire dal prossimo campionato di Serie A.

Dopo le sconfitte contro il Genoa in trasferta (dopo aver sprecato due gol di vantaggio) e contro la Juventus nel derby, il Torino era arrivato alla sosta fra tensioni e polemiche. La formazione di Ventura ha trovato però un inaspettato colpo di coda sul campo dell’Inter, sbancando San Siro in rimonta grazie alle reti di Molinaro e Belotti, e compiendo così quel balzo in avanti in classifica fondamentale per allontanarsi dal terzultimo posto, passato da cinque a otto punti di distanza.

Lo stesso vale per l’Atalanta, che dopo la sconfitta sul campo della Lazio ha ottenuto un fondamentale doppio successo in casa, interrompendo un digiuno con la vittoria in Serie A che durava da oltre tre mesi. La squadra di Reja ha prima piegato il Bologna prima della sosta pasquale, per poi battere sempre allo stadio Atleti Azzurri d’Italia anche il Milan. Una vittoria che può rappresentare la svolta stagionale per i nerazzurri, che vedono ormai lontano lo spettro della retrocessione.

Nella scorsa stagione, il 2 novembre del 2014, Torino e Atalanta hanno pareggiato zero a zero la loro sfida disputata sul campo dei granata. Al 26 gennaio del 2014 risale l’ultimo successo casalingo del Toro contro gli orobici, una vittoria di misura ottenuta grazie ad una rete di Cerci.

L’Atalanta è passata per l’ultima volta allo stadio Olimpico il 2 marzo del 2011, quando entrambe le squadre militavano nel campionato di Serie B. Furono decisivi i gol di Peluso e Bonaventura per il successo esterno dei bergamaschi. Nella gara d’andata di questo campionato, è stato il Torino ad espugnare il campo dell’Atalata grazie alla rete siglata da Bovo in apertura di secondo tempo.

Le principali agenzie di scommesse, sulle ali dell’entusiasmo dell’impresa compiuta dai granata a San Siro, vedono il Torino favorito con la vittoria interna dei granata quotata 1.90 da William Hill. Betfair propone a 3.50 l’eventuale pareggio, mentre Snai offre a 4.50 il successo esterno dei bergamaschi.

Torino-Atalanta, domenica 10 aprile 2016 alle ore 15.00, andrà in onda per gli abbonati Sky in diretta tv e in esclusiva sul canale 253 del boquet satellitare (Sky Calcio 3 HD), con possibilità di usufruire della diretta streaming video sul sito skygo.sky.it, così da attivare senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori