DIRETTA / Brescia-Perugia (risultato finale 2-2) info streaming video e tv: Calabresi all’ultimo respiro! (Serie B 2016, oggi 11 aprile)

- La Redazione

Diretta Brescia-Perugia, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Rigamonti, valida per la trentacinquesima giornata della Serie B 2015-2016

brescia_curva
Foto Infophoto

E’ terminata due a due la sfida del Rigamonti tra Brescia e Perugia, al termine di novantatre minuti emozionanti e ricchi di colpi di scena. Inizia bene la serata per gli umbri che dopo ventotto giri di lancetta sono già avanti due a zero grazie alla doppietta di Ardemagni. Nel finale di frazione il Brescia rientra in gioco con un colpo di testa di Caracciolo, che accorcia le distanze. Nella ripresa le rondinelle timbrano un palo e rischiano il ko in contropiede. Al novantatreesimo, però, Calabresi si fa trovare al posto giusto e spinge in rete la sponda in area dell’airone. Posta in palio divisa. 

Quando siamo giunti oltre l’ottantesimo minuto della partita, il risultato tra Brescia e Perugia è di due a uno in favore della formazione allenata da Bisoli. Padroni di casa pericolosi attorno al sessantatreesimo minuto con una iniziativa di Embalo che parte palla al piede e conclude fuori di pochissimo dal limite dell’area. Poco dopo la compagine umbra vede annullarsi un gol ad Ardemagni per posizione di fuorigioco: bellissima la giocata del centravanti biancorosso ma giusta la segnalazione del direttore di gara. Minuti finali al Rigamonti, Brescia molto stanco ma ancora in partita. Vedremo se il Perugia riuscirà a portare a casa i tre punti. 

E’ ricominciato da oltre dieci minuti di gioco il secondo tempo del Rigamonti tra Brescia e Perugia, col risultato sempre fermo sul due a uno in favore della formazione umbra. Biancorossi in vantaggio grazie alla doppietta realizzata da Ardemagni nei primi ventotto minuti del primo tempo. Le rondinelle sono rientrate in gara al trentacinquesimo con un bel gol di testa dell’airone Caracciolo, bravo a sfruttare l’errore di Rosati in uscita. Nella ripresa la squadra di Boscaglia sfiora il gol del pareggio sugli sviluppi di una punizione dalla destra battuta da Camilleri e raggiunta di testa da Embalo che batte Rosati ma trova il palo.  

E’ terminato sul risultato di due a uno in favore del Perugia, il primo tempo del Rigamonti tra il Brescia e la formazione umbra. Una doppietta siglata da Ardemagni nei primi ventotto minuti rende in salita la serata dei lombardi. Gli uomini di Boscaglia, però, riescono a rientrare in gara  al trentacinquesimo minuto grazie ad una bella inzuccata di Caracciolo, bravissimo a sfruttare l’indecisione in uscita di Rosati sul cross di Embalo e ad insaccare con uno stacco aereo ben calibrato. Nel finale di frazione il Brescia ci riprova con un tiro cross di Embalo dalla fascia, il suo tentativo però è sbilenco e sfuma sul fondo. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora della partita, il risultato tra Brescia e Perugia è di due a zero in favore della formazione umbra. La rete del vantaggio arriva nel momento migliore delle rondinelle, con Ardemagni che viene pescato da uno splendido cross di Aguirre e trafigge Minelli con una conclusione in sciviolata. I padroni di casa provano a scuotersi ma il Perugia chiude bene gli spazi e al ventottesimo realizza addirittura il gol del due a zero, con il solito Ardemagni che riceve in profondità direttamente da Rosati e con un tiro angolato col destro non lascia scampo a Minelli. Prestazione perfetta, fin qui, per gli uomini di Bisoli. 

E’ iniziata da circa dieci minuti di gioco la sfida del Rigamonti tra Brescia e Perugia, con il risultato ancora fermo sullo zero a zero. La squadra di Boscaglia cerca punti pesanti per inserirsi nella zona play off, di fronte però trova un grifone motivato, alla ricerca di un risultato positivo per migliorare la propria classifica. Tanti errori in fase di impostazione in queste primi minuti da parte di entrambe le squadre. Match comunque piuttosto intenso, con il primo squillo della gara che arriva al secondo minuto con un tentativo in girata di Ardemagni che termina alto sopra la traversa. 

E’ tutto pronto per Brescia-Perugia, il posticipo che chiude la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Andiamo subito a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita, importante per entrambe nella corsa che vale un posto nei playoff: per Roberto Boscaglia e Pierpaolo Bisoli moduli speculari, le due squadre giocano con il 4-2-3-1. Calcio d’inizio alle ore 20:30.  15 Minelli; 2 Venuti, 40 Calabresi, 6 Lancini, 4 Racine; 28 Martinelli, 8 Mazzitelli; 30 Kupisz, 23 L. Morosini, 11 Embalo; 19 Geijo. In panchina: 1 Arcari, 7 G. Abate, 14 Camilleri, 33 P. Castellini, 39 Mangraviti, 27 Marsura, 17 Salifu, 32 Rosso, 9 A. Caracciolo. Allenatore: Roberto Boscaglia

1 Rosati; 18 Del Prete, 17 Belmonte, 23 G. Mancini, 7 Spinazzola; 8 G. Rizzo, 15 Zebli; 21 Aguirre, 3 F. Della Rocca, 5 Guberti; 9 Ardemagni. In panchina: 22 Zima, 2 Milos, 6 Monaco, 13 M. Rossi, 30 Drolé, 28 Molina, 11 Fabinho, 33 R. Bianchi. Allenatore: Pierpaolo Bisoli

Quale sarà la chiave tattica di Brescia-Perugia? Per Roberto Boscaglia il 4-2-3-1 resta tatticamente una certezza nella buona e nella cattiva sorte. Soprattutto nelle ultime partite in trasferta però la squadra non si sta dimostrando all’altezza difensivamente e contro il Perugia l’assenza di Antonio Caracciolo potrebbe acuire i problemi. Per Pierpaolo Bisoli la scelta delle ultime partite è stata quella di un Perugia schierato ad “albero di Natale”, un 4-3-2-1 che ha ceduto però di schianto di fronte all’abilità nelle ripartenze dell’Ascoli. Né Rolando Bianchi, né Ardemagni né tantomeno Aguirre si stanno dimostrando poi dei terminali offensivi adeguati per le esigenze biancorosse sotto porta, e questo ovviamente rappresenta un problema per le speranze di playoff della formazione umbra.

Ci avviciniamo a Brescia-Perugia, partita valida per la trentacinquesima giornata della Serie B 2015-2016. Roberto Boscaglia non ha nascosto sabato scorso l’emozione per essere tornato a Trapani, la città che l’ha lanciato nel grande calcio. La partita è andata però poi molto male per il suo Brescia ed il tecnico ha individuato i motivi del ko nella maggiore aggressività che i siciliani hanno saputo mettere in campo rispetto alla sua squadra. Aggressività che è mancata anche al Perugia, ormai abituato ai tanti alti e bassi tanto che Pierpaolo Bisoli ha invitato l’ambiente a fare i conti a fine stagione, senza lasciarsi abbattere dal duro ko interno contro l’Ascoli.

La sfida del girone d’andata non è un bel ricordo per i tifosi bresciani, che videro le Rondinelle soccombere nettamente al Renato Curi. Sabato 21 novembre 2015 gli umbri sfoderarono una delle migliori prestazioni stagionali vincendo per 4-0. Perugia che per l’occasione schierava in campo Rosati tra i pali, una difesa a quattro composta da Del Prete sulla destra, Spinazzola a sinistra, Volta e Belmonte in mezzo. A centrocampo Taddei regista e Della Rocca-Rizzo mezzali. Il tridente d’attacco titolare invece presentava Ardemagni con Fabinho e Parigini a supporto. Il Brescia riponeva con Minelli in porta, Venuti e Castellini terzini, Somma ed Antonio Caracciolo centrali. A centrocampo i soliti Martinelli e Mazzitelli poi Kupisz, Morosini e Simone Rosso dietro al centravanti Alex Geijo. In mezz’ora il Perugia si portò sul 2-0, grazie ai gol di Belmonte di testa e Parigini.

A fine primo tempo l’espulsione del bresciano Venuti complicò ulteriormente le cose alla formazione di Boscaglia, nei minuti conclusivi il Perugia ne approfitto per arrotondare il risultato: rigore di Ardemagni (85′) e gol di Alexis Zapata (91′) per il 4-0 finale.

, diretta dall’arbitro Eugenio Abbattista, lunedì 11 aprile 2016 alle ore 20.30 sarà il match che chiuderà il lungo programma della trentacinquesima giornata del campionato di Serie B 2015-2016. Uno scontro tra due squadre in bilico tra le ambizioni di play off e la consapevolezza di aver disputato comunque un campionato dignitoso, anche se soprattutto per quanto riguarda gli umbri le ambizioni di inizio stagione erano ben più consistenti. Entrambe le formazioni sono reduci da una pesante battuta d’arresto nell’ultima giornata disputata in campionato. 

Il Brescia, nello scontro diretto tra rivelazioni di questa stagione, ha ceduto il passo al Trapani di Serse Cosmi, che sembra ora favorito rispetto ai lombardi per ottenere un posto negli spareggi promozione a fine stagione. Il Brescia resta a due soli punti dalla zona play off, ma ha vinto solamente una delle ultime cinque partite disputate in campionato, e sembra comunque in calo rispetto al rendimento del girone d’andata che aveva stupito tutti.

Si è arrestata all’improvviso anche la scalata del Perugia verso la zona play off. Dopo la vittoria di Lanciano i grifoni sembravano vicinissimi all’obiettivo, invece è arrivata poi la vera e propria doccia fredda della sconfitta interna allo stadio Renato Curi contro l’Ascoli, che ha costretto gli umbri a fare un passo indietro e ha di nuovo messo in bilico la posizione del tecnico Bisoli, al quale la società, pur rinnovando la fiducia fino a fine stagione per l’ennesima volta, chiede senza mezzi termini un piazzamento tra le prime otto in classifica.

Queste le probabili formazioni della sfida allo stadio Rigamonti. Brescia in campo con Minelli tra i pali, Calabresi (in sostituzione dello squalificato Antonio Caracciolo) e il senegalese Racine difensori centrali, mentre a completare la linea a quattro difensiva ci saranno Venuti in posizione di terzino destro e Lancini in posizione di terzino sinistro. Mazzitelli e lo svizzero Martinelli saranno i vertici arretrari di un centrocampo con il polacco Kupisz, il guineano Embalo e il capitano Andrea Caracciolo a supporto dell’attaccante elvetico Geijo.

Nel Perugia giocheranno invece Rosati in porta, Volta e Mancini come difensori centrali, mentre Molina sarà l’esterno destro di difesa e Spinazzola l’esterno sinistro. L’ivoriano Zebli, il bosniaco Prcic e Rizzo saranno i centrocampisti alle spalle di Della Rocca e del colombiano Zapata, trequartisti di supporto all’uruguaiano Aguirre, schierato come unica punta.

In casa il Brescia è stato sempre capace di ottenere, nel corso di questa stagione, risultati brillanti, e così è stato anche in sfide molto difficili come quella vinta di larga misura contro la capolista Crotone. Le principali agenzie di scommesse concedono dunque fiducia alle rondinelle, con la vittoria interna quotata 2.35 da Betfair. GazzaBet offre a 3.10 la quota del pareggio, mentre Snai quota 3.50 il successo esterno degli umbri.

Brescia-Perugia, lunedì 11 aprile 2016 alle ore 20.30, andrà in onda in diretta tv e in esclusiva sul canale 252 di Sky (Sky Calcio 2 HD) con diretta streaming video fruibile per tutti gli abbonati sul sito skygo.sky.it, attivando così l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone (senza costi aggiuntivi).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori