Risultati Liga/ Partite, marcatori e classifica aggiornata (32^giornata, 8-11 aprile 2016)

- La Redazione

Risultati Liga: partite, marcatori e classifica aggiornata. Tra venerdì 8, domenica 9 e sabato 10 aprile 2016 si è disputata la 32^giornata. Perde ancora il Barcellona, Atletico a -3

griezmann_atleticomadrid
Antoine Griezmann con la maglia dell'Atletico (Infophoto)

Risultati Liga: a sei giornate dalla fine si riapre completamente il massimo campionato spagnolo, con la seconda sconfitta consecutiva del Barcellona per mano della Real Sociedad di San Sebastian, che vince per 1-0 sulla formazione blaugrana. Nella giornata di sabato, a causa degli impegni in Champions League, erano previste anche le gare di Real Madrid ed Atletico Madrid ed entrambe si sono assicurate i tre punti, portandosi così rispettivamente a 4 e 3 lunghezze dalla capolista e di fatto mettendo all’angolo la squadra di Luis Enrique. Lunedì 11 aprile la giornata della Liga sarà chiusa dall’incontro tra Deportivo La Coruna e Las Palmas.

La 32^giornata della Liga si è aperta nella serata di venerdì con l’anticipo giocato tra Granada e Malaga, terminato sul punteggio di 0–0 nonostante i numerosi tentativi di andare a rete della formazione di casa, guidata da Josè Gonzales e di quella ospite sulla cui panchina siede Gracia Javier. Il Malaga resta a metà classifica mentre il Granada ha perso una ghiotta occasione per staccarsi dalla zona retrocessione.

Il Real Madrid fa le prove della rimonta che deve effettuare in Champions League martedì prossimo e batte l’Eibar per 4-0, segnando tre reti nei primi 19 minuti di gioco. Un po’ per necessità di far riposare i titolari ed un po’ per scelta tecnica, Zidane ha iniziato questa gara con otto uomini nuovi in campo rispetto a quelli schierati all’inizio contro i tedeschi. Oltre allo squalificato Ramos ed al francese Benzema infortunato, Zidane ha mandato in tribuna il portiere Navas e Modric, mentre Bale, Danilo, Kroos e Marcelo si sono seduti in panchina. La prima rete dei madrileni arriva dopo soli 5 minuti di gioco, con James Rodriguez che ha segnato su punizione, dopo un fallo su Jesè da parte di Dani Garcia fischiato forse con troppa fretta dall’arbitro. Prima che scocchi il 20esimo di gioco i Blancos vanno a segno ancora due volte nel giro di 60 secondi: prima segna Lucas Vasquez, su assist di Cristiano Ronaldo, poi è lo stesso portoghese a segnare raggiungendo quota 30 reti nella Liga. La gara si è chiusa definitivamente poco prima della fine del primo tempo con una rete di Jesè, sempre su assist di Ronaldo, poi la seconda parte della gara è filata via con l’Eibar che è stato capace di portare un solo pericolo alla porta madrilena, con Borja Baston che ha colpito la traversa e la squadra di Zidane che ha controllato cercando anche di non spendere troppe energie visto l’impegno in programma per martedì sera al Bernabeu. L’unico che ha cercato insistentemente la rete proprio per la classifica dei cannonieri è stato Cristiano Ronaldo, che ha anche gettato al vento una occasione a porta vuota. Una iniezione morale per la formazione di Zidane ed anche una spinta per credere ancora in una rimonta nella Liga.

Tre punti importanti anche per l’Atletico Madrid di Diego Simeone che si è mantenuta un punto avanti in classifica rispetto a quella di Zidane. A Barcellona, in casa dell’Espanyol, la formazione madrilena ha messo a segno una bella rimonta, chiudendo 3–1 dopo che erano stati i catalani a passare in vantaggio per primi, dopo il vantaggio dei padroni di casa al 29esimo con Pape Diop che ha segnato di testa mettendo in rete su un calcio d’angolo. Il pareggio della formazione di Simeone al 35esimo con Fernando Torres su assist di Koke. Squadre al riposo sull’1-1, poi sorpasso dell’Atletico Madrid al 58esimo con il francese Griezmann pronto a mettere in rete di sinistro ancora dopo un passaggio di Koke. La terza rete, che ha chiuso definitivamente i conti, è arrivata ad un minuto dalla fine: Koke questa volta in versione goleador con Fernando Torres che ha restituito l’assist al suo compagno, mandandolo a segnare di testa.

All’Anoeta di San Sebastian si registra la sorpresa della giornata con la Real Sociedad che infligge la seconda sconfitta consecutiva al Barcellona. La rete della vittoria per i baschi è stata segnata da un 18enne, Oyarzabal. Mentre in casa blaugrana sia Messi che Neymar sono stati annullati dalla difesa avversaria, mentre Suarez era fuori a causa di una squalifica. Il campo dell’Anoeta sembra stregato per i blaugrana che vi hanno vinto l’ultima volta nel 2007. Anche Luis Enrique ha fatto dei cambi pensando alla partita di Champions di mercoledì, quando al Vicente Calderon dovrà difendere il 2-1 dell’andata contro la formazione di Simeone. Per la Real Sociedad sono ste molto importanti anche le parate di Rulli, che in diverse occasioni ha salvato la sua porta. In campo Rafinha, Sergi Roberto ed Arda Turan con Jordi Alba, Rakitic ed Iniesta in panchina. La formazione di casa pensa soprattutto a difendersi e ad imbrigliare l’attacco catalano e lo fa ancora di più dopo che al quinto minuto Oyarzabal batte la difesa ospite e realizza con un bel colpo di testa la rete del vantaggio, che resterà poi l’unica dell’incontro, nonostante tutti i tentativi di rimonta del Barcellona, che effettua tutti cambi a sua disposizione, ma senza cambiare l’esito della gara.

A Siviglia il Real Betis riesce a battere a fatica il fanalino di coda Levante, con una rete realizzata all’81esimo da Ruben Castro che mette in rete di testa sfruttando un cross effettuato da Alvaro Cejudo. Nella prima gara della domenica lo Sporting de Gijón viene battuto in casa dal Celta de Vigo per 1-0 con una rete segnata al 19esimo della ripresa da Nolito che sfrutta un assist servito da Orellana per mettere alle spalle del portiere avversario con un tiro di destro scagliato da centro area.

A Valencia i padroni di casa vincono con una rete di Alvaro Negredo segnata al primo minuto di recupero: lo ‘Squalo’ manda la palla nella rete del Siviglia con un tiro di destro, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Andre Gomes. Prima della rete decisiva il Valencia era passato in vantaggio al 41esimo del primo tempo grazie ad una rete segnata da Daniel Parejio su un calcio di punizione, ma il Siviglia era stato bravo a pareggiare a 4 minuti dalla fine con Kevin Gameiro che aveva indirizzato in porta un pallone che gli era stato servito in maniera splendida da Michael Krohn-Delhi.

Il Villareal si impone per 2-0 nei confronti del Getafe, che resta al penultimo posto in classifica in compagnia dello Sporting Gjon. La prima rete al 15esimo con Denis Saurez, che sfrutta un assist fornito da Adrian per mettere la palla nel sacco nell’angolino sinistro. Il raddoppio nel finale di gara, all’84esimo, con una rete di Cedric Bambaku che segna in seguito ad una mischia in area seguita ad un calcio d’angolo. Bambaku riesce a mandare la palla nell’angolino da una posizione molto ravvicinata.

L’ultima gara della domenica è stata vinta dall’Athletic Bilbao, che ha battuto per 1-0 il Rayo Vallecano con una rete segnata dopo 61 minuti di gioco da Inaki Williams, che ha scagliato il pallone sotto la traversa avversaria dopo averlo ricevuto con un passaggio di Raul Garcia.

Venerdì 8 aprile 2016

Granada-Malaga 0-0

 

Sabato 9 aprile 2016

Real Madrid-Eibar 4-0 – 5′ J.Rodriguez, 18′ Lucas, 19′ C.Ronaldo, 39′ Jesé

Espanyol-Atletico Madrid 1-3 – 29′ P.Diop (E), 35′ F.Torres (A), 58′ Griezmann (A), 89′ Koke (A)

Real Sociedad-Barcellona 1-0 – 5′ Oyarzabal

Betis-Levante 1-0 – 81′ Castro

 

Domenica 10 aprile 2016

Sporting Gijon-Celta Vigo 0-1 – 64′ Nolito

Valencia-Siviglia 2-1 – 41′ Parejo (V), 86′ Gameiro (S), 91′ Negredo (V)

Villarreal-Getafe 2-0 – 15′ D.Suarez, 85′ Bakambu

Athletic Bilbao-Rayo Vallecano 1-0 – 61′ Inaki Williams

 

Lunedì 11 aprile 2016

Ore 20:30 Deportivo La Coruna-Las Palmas

 

1. Barcellona 32 24 4 4 87:27 76
2. Atl. Madrid 32 23 4 5 54:16 73
3. Real Madrid 32 22 6 4 93:29 72
4. Villarreal 32 17 9 6 41:26 60
5. Celta Vigo 32 15 7 10 45:52 52
6. Ath. Bilbao 32 15 6 11 50:40 51
7. Siviglia 32 13 9 10 45:39 48
8. Malaga 32 10 11 11 30:29 41
9. Real Sociedad 32 11 8 13 40:42 41
10. Eibar 32 10 8 14 43:48 38
11. La Coruna 31 7 16 8 40:44 37
12. Betis 32 9 10 13 29:45 37
13. Valencia 32 9 10 13 36:39 37
14. Las Palmas 31 10 6 15 34:43 36
15. Espanyol 32 10 6 16 33:60 36
16. Vallecano 32 7 10 15 43:64 31
17. Granada 32 7 9 16 33:57 30
18. Gijon 32 7 7 18 32:53 28
19. Getafe 32 7 7 18 28:56 28
20. Levante 32 6 7 19 28:55 25



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori