Diretta/ Sorteggio Champions ed Europa League 2016, semifinali live: le date e il tabellone. Tutti gli accoppiamenti (oggi 15 aprile)

- La Redazione

Diretta sorteggio semifinali Champions League-Europa League live: info streaming video e tv. Oggi a Nyon si decretano le sfide che, in andata e ritorno, formeranno le finali delle due coppe

Si sono svolti a Nyon i sorteggi delle semifinali di Champions ed Europa League. Dalle urne sono usciti i seguenti abbinamenti: Manchester City-Real Madrid e Atletico Madrid-Bayern Monaco per la Champions, Shakhtar Donetsk-Siviglia e Villarreal-Liverpool per l’Europa League. Manuel Pellegrini affronta il suo passato e potrebbe togliersi davvero una grandissima soddisfazione eliminando la sua ex-squadra e facendo disputare ai Citizens la loro prima storica finale di Champions League. La formazione di Zidane farebbe bene a non sottovalutare il City, sulla carta la più abbordabile delle quattro ma che può dare comunque parecchio filo da torcere ai Blancos, un po’ come lo scorso anno quando la Juventus, che non godeva dei favori del pronostico, eliminò il Real proprio in semifinale. Guardiola, alla terza semifinale in altrettanti anni con il Bayern Monaco (e ultima occasione per centrare la finale con il club bavarese) se la dovrà invece vedere con la corazzata di Simeone, capace di eliminare i campioni in carica del Barcellona e che dunque può battersela ad armi pari con chiunque. Per quanto riguarda l’Europa League, i campioni in carica del Siviglia dovranno superare l’ostacolo Shakhtar in Ucraina, la formazione di Lucescu è sicuramente l’outsider della competizione dopo aver eliminato Schalke 04, Anderlecht e Braga; ad attendere Klopp ci sarà sicuramente la formazione di Marcelino. In ogni caso saranno tutte partite equilibrate e aperte a ogni risultato. Le semifinali di Champions League si disputeranno il 26 (Manchester City-Real Madrid) e 27 (Atletico Madrid-Bayern Monaco) aprile e il 3 (Bayern Monaco-Atletico Madrid) 4 (Real Madrid-Manchester City) maggio, quelle di Europa League il 28 aprile e il 5 maggio. 

Con l’Europa League si è completato il quadro dei sorteggi per quanto riguarda le semifinali delle due competizioni europee per club organizzate dalla UEFA. In Champions League, il tabellone sarà composto da Atletico Madrid-Bayern Monaco e Manchester City-Real Madrid, quello dell’Europa League da Shakhtar Donetsk-Siviglia e Villarreal-Liverpool. Tutti match equilibrati e aperti a qualsiasi risultato nel verso senso della parola. La formazione di Lucescu, una delle rivelazioni del torneo, se la dovrà vedere con i campioni uscenti che intendono aggiudicarsi il titolo per il terzo anno consecutivo, mentre il club di Klopp affronterà quello di Marcelino. Sarà dura per il Liverpool, visto che il Villarreal (a differenza del Borussia Dortmund) e una squadra che non lascia giocare gli avversari e ha una difesa molto robusta. A fare la differenza sarà anche il fattore campo: all’Arena di Leopoli il Siviglia si ritroverà a giocare in un’autentica bolgia, anche se poi al ritorno potrà fare affidamento sul tifo dei propri tifosi. Discorso simile per il Liverpool, che affronterà l’andata al Madrigal per poi disputare il ritorno all’Anfield, potendo così contare sulla spinta inesauribile del proprio pubblico. Le vincenti delle due semifinali si affronteranno poi al St. Jakob Park di Basilea il 18 maggio per la finalissima.

Saranno Shakhtar Donetsk-Siviglia e Villarreal-Liverpool le due semifinali di Europa League 2015-2016, scongiurato il derby spagnolo. Il cerimoniale prende il via con la clip di presentazione della città che ospiterà la finale 2016, Basilea, con il sindaco Wessels a prendere la parola dichiarando che non è stato facile organizzare un evento così importante, ma alla fine con il duro lavoro e tanto spirito di sacrificio è convinto ch . Vengono anche presentate le quattro semifinaliste (Liverpool, Shakhtar Donetsk, Siviglia e Villarreal), poi tocca a Giorgio Marchetti e Alexander Frei estrarre le quattro palline dalle urne, i sorteggi abbineranno tra loro Shakhtar Donetsk e Siviglia, Villarreal e Liverpool. I match d’andata si giocheranno rispettivamente all’Arena di Leopoli e al Madrigal, quelli di ritorno al Pizjuan e all’Anfield. Appuntamento al 28 aprile e 5 maggio per la disputa delle semifinali. 

Alle 12:30, a Nyon, comincerà il sorteggio per le semifinali di Europa League. Quattro le squadre ancora in lizza: Liverpool, Siviglia, Villarreal e Shakhtar Donetsk. Anche qui è possibile un derby spagnolo, vista l’assenza di teste di serie e vincoli negli abbinamenti. Quattro squadre di altissimo livello, con la squadra di Klopp capace di eliminare dalla competizione la grande favorita della vigilia, il Borussia Dortmund. Da tenere d’occhio anche la formazione di Unai Emery, vincitrice delle ultime due edizioni dell’Europa League e che sembra intenzionata a concedere il tris. Da non sottovalutare nemmeno il Villarreal di Marcelino, che nei sedicesimi ha eliminato il Napoli di Higuain, agli ottavi ha eliminato il Bayer Leverkusen e ai quarti ha spazzato via lo Sparta Praga (che nel turno precedente aveva eliminato la Lazio). L’outsider è sicuramente lo Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu, che dopo aver disputato la fase a gironi di Champions è approdata in Europa League a partire dai sedicesimi, eliminando nell’ordine Schalke 04, Anderlecht e Braga. Il club ucraino rappresenta dunque uno spauracchio per le altre tre semifinaliste. Ancora pochi minuti d’attesa e sapremo come sarà composto il tabellone delle semifinali di Europa League 2015-2016. 

Il Manchester City di Pellegrini sarà l’ultimo ostacolo per il Real Madrid verso la finalissima di Milano. Sulla carta, la formazione inglese è sicuramente la meno temibile delle altre, ma i Blancos devono stare attenti a non commettere l’errore dello scorso anno, quando sottovalutarono la Juventus (che come i Citizens veniva data la squadra più abbordabile da affrontare) e sappiamo tutti com’è andata a finire, ma per scrupolo potete chiedere conferma a Carlo Ancelotti. Pellegrini affronta il suo passato e per lui sarebbe davvero una grandissima soddisfazione avere ragione della sua ex-squadra. Molto interessante l’altra semifinale in programma, quella tra Atletico Madrid e Bayern Monaco: si tratterà della rivincita della finalissima 1974, all’epoca ebbe la meglio il club tedesco, vedremo come andrà oggi. Per Guardiola non sarà affatto semplice affrontare il Cholismo di Simeone, vista com’è andata ai campioni in carica del Barcellona, messi KO dalla doppietta di Griezmann. Del resto Guardiola, alla guida del Bayern Monaco, non è mai andato oltre le semifinali e per lui sarà l’ultima occasione per centrare la finale con la squadra bavarese. Entrambi gli incontri saranno aperti a qualsiasi risultato, l’unica certezza è che le due squadre che disputeranno la finalissima saranno all’altezza del palcoscenico, quello del Meazza di Milano. 

Saranno Manchester City-Real Madrid e Atletico Madrid-Bayern Monaco le due semifinali di Champions League 2015-2016, queste le sentenze dei sorteggi a Nyon. Il cerimoniale comincia con un clip di presentazione della città che ospiterà la finalissima il prossimo 26 maggio, Milano. Poi a prendere la parola è il sindaco Giuliano Pisapia, che ribadisce l’importanza di ospitare un evento così importante come la finale di Champions League a neanche un anno di distanza dall’Expo. Pisapia assicura che Milano saprà regalare dei momenti indimenticabili con i suoi monumenti e gli eventi che verranno organizzati a cavallo della finalissima. Dopodiché Pedro Pinto cede la parola a Giorgio Marchetti e Dejan Stankovic, ospite d’onore per l’occasione, saranno loro a estrarre le palline e a stabilire gli abbinamenti. La formazione di Pellegrini e quella di Simeone giocheranno l’andata in casa rispettivamente all’Etihad Stadium e al Vicente Calderon, mentre il ritorno si disputeranno rispettivamente al Santiago Bernabeu e all’Allianz Arena. 

Tutto pronto a Nyon, nel quartier generale dell’UEFA, per i sorteggi delle semifinali di Champions ed Europa League. A partire dalle ore 11:30 sapremo gli abbinamenti che riguarderanno Bayern Monaco (la più temibile, Manchester City (la più “abbordabile”, ma se è per questo lo era anche la Juventus un anno fa, chiedere conferma ad Ancelotti) e le due squadre di Madrid (Real e Atletico). Non ci saranno né vincoli né teste di serie, quindi potrebbe capitare una semifinale tutta spagnola, in particolare un derby madrileno. E sarebbe il terzo anno di fila che questo accade, dopo la finalissima di due anni fa e il quarto della scorsa edizione, in entrambi i casi ad avere la meglio sono stati i Blancos. Un’altra sfida molto suggestiva sarebbe quella tra Bayern Monaco e Manchester City, con Pep Guardiola che andrebbe a sfidare il suo futuro (è risaputo che il tecnico spagnolo andrà ad allenare i Citizens – mai così avanti in Champions League – nella prossima stagione), mentre Manuel Pellegrini potrebbe prendersi una grandissima rivalsa se eliminasse il suo successore. La prima e la terza squadra estratta (oggi sarà Dejan Stankovic, una delle colonne portanti dell’Inter di Mourinho, a far ruotare le palline nell’urna) giocheranno l’andata in casa e il ritorno in trasferta. Viceversa, la seconda e quarta estratta disputeranno l’andata fuori casa e il ritorno tra le mura amiche. Intanto il presidente della FIGC, Carlo Tavecchio, conferma che entro l’europeo sapremo chi sarà il prossimo ct della nazionale italiana, e a partire dalla prossima stagione nei campionati italiani comincerà la sperimentazione della moviola in campo. 

Sale lattesa per il sorteggio delle semifinali di Champions League: cè una grande novità nellurna di Nyon, si tratta del Manchester City che per la prima volta nella sua storia si è qualificato per una semifinale di Champions. Per trovare una matricola a questo punto della competizione dobbiamo tornare al 2010-2011: allora era stato lo Schalke 04 a raggiungere la semifinale, eliminando il Valencia negli ottavi e lInter ai quarti. La corsa si era interrotta in semifinale contro il Manchester United (0-2 e 1-4) che avrebbe poi perso la finale contro il Barcellona; curiosamente anche lanno precedente cera stata una prima volta, quella del Lione che aveva fatto fuori Real Madrid e Bordeaux prima di arrendersi al Bayern Monaco (0-1 0-3) poi battuto in finale dallInter. Prima ancora aveva fatto epoca la grande cavalcata del Villarreal di Manuel Pellegrini, fermato solo da un rigore sbagliato da Riquelme contro lArsenal. Il tecnico cileno dunque ha fatto il bis, ripetendo limpresa con il City; il possibile tris gli era sfuggito allultimo secondo dei quarti 2013 contro il Borussia Dortmund, quando allenava il Malaga. 

In attesa del sorteggio delle semifinali di Champions League, ricordiamo cosa era successo un anno fa nellurna di Nyon. Barcellona, Bayern Monaco e Real Madrid erano le grandi favorite, la Juventus la grande outsider che tornava in una semifinale di Champions dopo 13 anni; il sorteggio aveva messo di fronte al suo passato Pep Guardiola, mentre il Real Madrid aveva pescato la Juventus in un grande classico del calcio europeo. Tutto lasciava presagire il primo Clasico della storia in una finale europea: il Barcellona vinceva 3-0 al Camp Nou contro il Bayern e al ritorno, pur perdendo 3-2, difendeva agevolmente il vantaggio e si qualificava alla quarta finale in 10 anni. La Juventus invece rovinava i piani del Real Madrid: a Torino vinceva 2-1, al ritorno andava sotto ma pareggiava con Alvaro Morata, centrando una finale che avrebbe poi perso dal Barcellona (1-3).

Sta per iniziare il sorteggio delle semifinali di Champions League, che ci avvicina un passo di più alla finale di San Siro, in programma sabato 28 maggio 2016. Vediamo quali potrebbero essere le possibili finali: tutte sono piuttosto suggestive. Intanto il derby Real Madrid-Atletico Madrid: fino al 2014 non cera mai stata nelle coppe una finale tra squadre della stessa città, ora potremmo avere il bis nel giro di tre anni e sempre tra le stesse due squadre. Poi Real Madrid-Bayern Monaco: sembra incredibile, e invece questi due colossi (15 Champions League/Coppe dei Campioni in bacheca come somma) hanno giocato contro tante volte, comprese due semifinali in tre stagioni (2012 e 2014, una vittoria a testa), eppure non si sono mai incrociate in finale. Anche le possibili finali con il Manchester City sarebbero di livello: contro il Bayern Monaco i Citizens hanno avuto grandi sfide nei gironi eliminatori e in più Pep Guardiola sfiderebbe il suo futuro, avendo già firmato per allenare allEtihad. Contro il Real Madrid invece Manuel Pellegrini sfiderebbe il suo passato: fece il record di punti nella Liga, ma non vinse il campionato perchè il Barcellona (ancora con Guardiola) fece meglio. Infine il possibile incrocio con lAtletico Madrid, che sarebbe una finale tra due outsider e forse per questo ancora più affascinante. 

Venerdì 15 aprile 2016 è il giorno dedicato al sorteggio delle semifinali di Champions League; inizio alle ore 11:30 nella solita sede di Nyon, mentre a seguire avremo il sorteggio delle semifinali di Europa League.

Partiamo proprio dalla Champions League, dove sono rimaste le quattro regine: si tratta di Atletico Madrid, Bayern Monaco, Manchester City e Real Madrid. Due, vale a dire bavaresi e blancos, sono le stesse di un anno fa; Atletico Madrid e Manchester City rappresentano una novità, ma bisogna specificare. LAtletico Madrid in semifinale ci era già arrivato nel 2014, occasione in cui aveva anche centrato una finale che fino al 93 minuto stava vincendo; torna qui dopo aver eliminato il Barcellona contro ogni pronostico, e non cè nulla che possa impedire unaltra grande impresa magari con un finale diverso. 

Il Manchester City, che ha fatto fuori il Psg grazie al gol di De Bruyne nella partita di ritorno, ha invece lappuntamento con la prima semifinale europea della storia: forse nei pronostici parte alle spalle delle altre, ma ha sempre grandi campioni nella sua rosa e va ricordato il precedente della Juventus dello scorso anno, quando i bianconeri a sorpresa arrivarono in finale.

Naturalmente però gli occhi di tutti saranno puntati sulla possibile sfida tra Real Madrid e Bayern Monaco, che rappresenterebbe una sorta di finale anticipata: sesta semifinale consecutiva per i blancos, quinta per i tedeschi che sono allultimo anno con Pep Guardiola, chiamato perciò a lasciare un grande ricordo ai suoi tifosi mettendo in bacheca la sesta Champions nella storia del club.

Il Real Madrid, campione nel 2014 e unica società in doppia cifra di titoli, ha in Cristiano Ronaldo un giocatore capace di segnare 16 gol nelle 10 partite fin qui disputate, è forse la reale favorita per quanto ha detto il campo (anche se contro il Wolfsburg ha sudato parecchio) e sarebbe una bella favola se Zinedine Zidane, arrivato in corsa e già campione dEuropa da giocatore con questo club, sollevasse la coppa alla prima esperienza da allenatore. 

La diretta tv del sorteggio di Champions League sarà affidata a Premium Sport, che curerà anche gli approfondimenti in studio con Pierluigi Pardo in compagnia dei suoi ospiti; disponibile anche il servizio di diretta streaming video su Premium Play, applicazione senza costi aggiuntivi che si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Il sorteggio di Europa League sarà invece su Eurosport: qui potrete avvalervi della diretta streaming video con lapplicazione Sky Go, qualora siate abbonati alla pay tv di Sky, oppure usufruire del servizio Eurosport Player che richiede una quota in abbonamento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori