DIRETTA / Lazio-Empoli (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: successo netto dei biancocelesti (Serie A 2016, oggi 17 aprile)

- La Redazione

Diretta Lazio-Empoli, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca allo stadio Olimpico, valida per la trentatreesima giornata del campionato di Serie A

candreva_controllo
Antonio Candreva, 29 anni, centrocampista della Lazio (INFOPHOTO)

Allo stadio Olimpico va in scena una partita senza troppe storie, con la Lazio che si impone con un netto due a zero ai danni dell’Empoli allenata da Giampaolo. I padroni di casa passano in vantaggio dopo appena cinque minuti di gioco, grazie ad un calcio da rigore messo a segno da Candreva per un fallo commesso da Cosic in area da rigore. Il raddoppio lo realizza Onazi con una splendida giocata favorita da Klose. I capitolini sono sempre stati in pieno controllo della partita, mentre l’Empoli è apparsa piuttosto demotivata e molto diversa da quella vista la scorsa settimana contro la Fiorentina nel derby toscano. 

Quando siamo giunti oltre l’ottantesimo minuto della partita, il risultato tra Lazio ed Empoli è sempre fermo sul due a zero in favore della formazione biancoceleste. Padroni di casa pericolosissimi attorno al cinquantaseiesimo minuti con il tedesco Klose, che semina il panico nell’area da rigore toscana poi serve Candreva la cui conclusione viene murata dalla difesa ospite. Poco dopo il centravanti capitolino ci riprova con una soluzione di potenza, è bravissimo Pelagotti ad opporsi e a sventare la minaccia. Al sessantottesimo ci prova Candreva dalla lunga distanza ma la soluzione è imprecisa e sfuma sul fondo. Dieci minuti più tardi si fa vedere in avanti la squadra di Giampaolo, con una conclusione di Pucciarelli che viene stoppata provvidenzialmente da Patric.  

E’ ricominciato da oltre dieci minuti di gioco il secondo tempo dell’Olimpico tra Lazio ed Empoli, coi padroni di casa sempre in vantaggio per due reti a zero grazie ai gol di Candreva e Onazi messi a segno nella prima frazione di gioco. I biancocelesti ripartono con la stessa mentalità del primo tempo e dopo tre minuti ci provano con una soluzione ambiziosa di Cadreva sulla quale Pelagotti risponde presente. Al cinquantesimo ancora Candreva tenta la conclusione da fuori area, il portiere dell’Empoli questa volta è costretto al tuffo per respingere la minaccia. La Lazio macina gioco e dopo un minuto va vicinissima al tre a zero, sugli sviluppi di una bella iniziativa di Keita che lascia partire una sassata da fuori area che termina fuori non di molto. Empoli in affanno.

Si è chiuso sul risultato di due a zero in favore della Lazio il primo tempo dell’Olimpico tra i biancocelesti e l’Empoli di Giampaolo. I toscani rischiano grosso al trentottesimo minuto su un retropassaggio impreciso di Mario Rui, che costringe il portiere Pelagotti all’uscita avventurosa per evitare l’inserimento di Candreva. I padroni di casa macinano gioco ma non pungono, l’Empoli cerca di scuotersi senza successo. E al quarantatreesimo arriva il raddoppio dei capitolini, sugli sviluppi di una splendida giocata tra Onazi-Klose, con il primo che trafigge l’estremo difensore dei biancoblu con un destro all’angolino. Al quarantaseiesimo l’arbitro fischia la fine del primo tempo, le due squadre cosi raggiungono gli spogliatoi per l’intervallo. Tra circa un quarto d’ora comincerà la ripresa. 

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora della partita, il risultato tra Lazio ed Empoli è sempre fermo sull’uno a zero in favore dei biancocelesti. Al diciassettesimo Giampaolo deve effettuare il primo cambio della partita, in quanto Laurini ha accusato dei problemi muscolari. Al suo posto ha fatto ingresso in campo Bittante. Al ventitreesimo i padroni di casa provano a farsi rivedere sul fronte offensivo, con una bella accelerazione sulla corsia laterale sinistra da parte di Keita che va al cross ma trova la respinta della retroguardia empolese. Ritmi fin qui abbastanza blandi, poche fiammate e Lazio che cerca di gestire il risultato. Poco fa cartellino giallo inflitto a Keita per aver accennato una testata a Paredes, il quale si è subito lasciato cadere a terra. Decisione forse severa da parte dell’arbitro. 

E’ iniziata da oltre dieci minuti di gioco il posticipo dell’Olimpico tra Lazio ed Empoli, con il risultato fermo sull’uno a zero in favore della compagine biancoceleste. I padroni di casa partono bene e si rendono pericolosi al secondo minuto con una discesa personale di Keita che conclude di potenza ma non trova lo specchio della porta. I toscani rispondono al quarto minuto con una battuta insidiosa di Paredes dalla bandierina, la sfera però finisce sull’esterno della rete. Trascorrono appena sessanta secondi e Cosic commette un fallo di mano in area da rigore sul tiro di Parolo. L’arbitro vede tutto e assegna un calcio di rigore alla squadra di Inzaghi: dagli undici metri si vede Candreva che spiazza Pelagotti con una conclusione angolata col destro. La Lazio ci riprova su azione con l’autore del gol, ma il suo tentativo al volo finisce sul fondo. 

Lazio-Empoli sta per cominciare: andiamo subito a vedere quali sono le formazioni ufficiali di una partita che, allo stadio Olimpico, potrebbe restituire il settimo posto alla Lazio che si trova attualmente a -3 dal Sassuolo. LEmpoli, 39 punti in classifica, ha ormai chiuso i conti con la salvezza ma proverà a prendersi la seconda vittoria consecutiva, che sarebbe anche la seconda in tutto il girone di ritorno. Calcio dinizio alle ore 18. LAZIO (4-3-3): Marchetti; Patric, Hoedt, Gentiletti, Lulic; Onazi, Biglia, Parolo; Candreva, Klose, Keita B.. In panchina: Guerrieri, Matosevic, Basta, Mauricio, Mattia, Germoni, Cataldi, Milinkovic-Savic, R. Morrison, Felipe Anderson, F. Djordjevic, Matri. Allenatore: Simone Inzaghi. EMPOLI (4-3-1-2): Pelagotti; Laurini, Tonelli, A. Costa, Mário Rui; Büchel, L. Paredes; D. Croce; Saponara; Piu, Pucciarelli. In panchina: Pugliesi, Meli, Zambelli, Bittante, Maccarone, Mchedlidze, Maiello, Diousse, Camporese, Krunic, Ariaudo. Allenatore: Marco Giampaolo 

Analizziamo la chiave tattica del match Lazio-Empoli. Mister Inzaghi schiererà in campo un 4-3-3, modulo prettamente offensivo che si avvale della presenza del tridente: in attacco, infatti, ci saranno Keita, Klose e Candreva mentre a centrocampo per smistare i palloni agiranno Parolo, Biglia ed Onazi. Importante in questo modulo il ruolo degli esterni: Inzaghi schiererà sulle fasce Patric e Lulic che aiuteranno anche Bisevac e Gentiletti in difesa. Passiamo all’Empoli, con mister Giampaolo che schiererà un 4-3-1-2, con Pucciarelli e Maccarone in attacco supportati alle spalle da Saponara. Importante qui il ruolo del centrocampo che dovrà fare il pressing giusto con Buchel, Paredes e Croce mentre sulle corsie esterne agiranno i soliti Mario Rui e Laurini.

La partita Lazio-Empoli, in programma alle ore 18, sarà diretta dall’arbitro Angelo Cervellera della sezione di Taranto. In questa stagione ha diretto dodici partite estraendo cinquantadue cartellini gialli, due doppi gialli e nessun cartellino rosso. Nel corso di questo campionato 2015/2016, Cervellera ha arbitrato due partite dell’Empoli, contro la Sampdoria terminata 1-1 e contro il Carpi vinto dagli uomini di Giampaolo per 3-0. Nelle scorse stagioni, invece, Cervellera non ha diretto alcun match della Lazio tra le mura dell’Olimpico, ma ha arbitrato cinque gare dei toscani lontano dalle mura casalinghe: qui ha estratto dieci cartellini gialli ed un cartellino rosso all’Empoli. I suoi assistenti per Lazio-Empoli saranno Marzaloni e Fiorito mentre il quarto uomo sarà Posado. 

Lazio-Empoli, domenica 17 aprile 2016 alle ore 18.00, vedrà i biancocelesti cercare continuità dopo la prima vittoria a Palermo dell’era Simone Inzaghi, nella 33^ giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Dopo il traumatico ko nel derby e l’addio di Stefano Pioli alla panchina biancoceleste, la Lazio è ripartita da zero rifilando un secco tris al Palermo grazie alla doppietta di Klose e alla rete di Felipe Anderson. Un risultato che ha permesso ai biancocelesti di riportarsi a quattro punti di distanza dal sesto posto occupato dal Milan. 

Prematuro pensare ancora all’Europa a sei giornate dalla fine, ma per Inzaghi la richiesta iniziale di mettere in campo una squadra più razionale rispetto a quella allo sbando vista nel derby è andata a buon fine. All’Olimpico arriverà un Empoli tornato finalmente alla vittoria contro la Fiorentina. Una delle prestazioni più brillanti in questa stagione da parte della squadra di Giampaolo, dopo che il girone di ritorno non aveva riservato agli azzurri le stesse soddisfazioni dell’andata. Per l’Empoli la salvezza è davvero ad un passo e a Roma la partita potrebbe dunque essere piacevole, tra due squadre mentalmente sgombre. La Lazio era arrivata alla sosta Pasquale pareggiando contro il Milan, per poi ritrovarsi come detto travolta nel derby contro la Roma. Un quattro a uno per i giallorossi che ha scritto la parola fine sull’avventura di Stefano Pioli alla guida dei biancocelesti. Una delusione mal digerita dai tifosi, ma a Palermo si è rivista almeno una squadra orgogliosa e reattiva dal punto di vista atletico, come non avveniva ormai da diverso tempo. L’Empoli dopo aver pareggiato in casa contro il Palermo ha venduto cara la pelle in casa della lanciatissima Juventus, capace comunque di piegare di misura i toscani.

Segnali di ripresa da parte della squadra di Giampaolo confermati nel sempre sentito derby toscano contro la Fiorentina, in cui l’Empoli grazie alle reti di Pucciarelli e Zielinski (che mancherà a Roma per squalifica) ha ottenuto una vittoria che ha finalmente restituito entusiasmo ai tifosi, oltre a riportare la squadra a undici punti dal terzultimo posto, una dote più che sufficiente da gestire a sei giornate dalla fine del campionato. L’anno scorso la Lazio ha battuto l’Empoli con uno spettacolare quattro a zero in casa, che valse il momentaneo secondo posto in classifica per i biancocelesti grazie alle reti di Mauri, Klose, Candreva e Felipe Anderson. Al 15 settembre del 2007 risale l’ultimo punto conquistato dai toscani in terra capitolina con un pareggio zero a zero, mentre mai in campionato gli azzurri sono riusciti a passare in casa della Lazio. Altri numeri ad Empoli dove nella partita di andata i toscani hanno conquistato la loro ultima vittoria contro i biancocelesti, grazie alla rete realizzata da Tonelli. Allo stadio ‘Castellani’ la Lazio ha perso gli ultimi tre precedenti in campionato. Alla luce della convincente prestazione di Palermo e dello stimolo, seppur ancora sfumato, della rincorsa europea, i bookmaker danno fiducia alla Lazio con la vittoria interna quotata 1.78 da Eurobet, mentre l’agenzia 888.it propone a 3.65 l’eventuale pareggio e ad un moltiplicatore di 5.00 la vittoria esterna dell’Empoli.

Lazio-Empoli, domenica 17 aprile 2016 alle ore 18.00, potrà essere seguita in diretta tv sia dagli abbonati Sky, sul canale del satellite numero 206 (Sky Super Calcio HD) o in diretta streaming video sul sito skygo.sky.it, sia dagli abbonati Mediaset Premium. Questi ultimi potranno sintonizzarsi sul canale Premium Sport HD oppure seguire il match in streaming via internet sul sito play.mediasetpremium.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori