DIRETTA / Cagliari-Spezia (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: inutile il gol di Giannetti, vincono gli ospiti! (Serie B 2016, 2 aprile)

- La Redazione

Diretta Cagliari-Spezia: info streaming video e tv, orario e risultato live della partita di Serie B in programma sabato 2 aprile 2016 allo stadio Sant’Elia (34^giornata)

digennaro_cagliari
Foto Infophoto

Resa dei conti al Sant’Elia, lo Spezia espugna il campo del Cagliari vincendo per 2 a 1 e portandosi al terzo posto in classifica, in attesa dello scontro diretto tra Bari e Cesena. All’inizio del recupero il Cagliari accorcia le distanze con Giannetti che sugli sviluppi di un corner anticipa Ceppitelli e di testa deposita la palla in rete per l’1-2. Finale palpitante con i padroni di casa che vanno alla disperata ricerca del pari, ma le speranze si infrangono sul fallo in attacco di Farias. Gli ospiti soffrono ma alla fine, stringendo i denti, portano a casa i tre punti, compiendo l’impresa.  

Quando mancano cinque minuti al novantesimo, si è rotto l’equilibrio al Sant’Elia, con lo Spezia in vantaggio sul Cagliari per 2 a 0. Col passare dei minuti gli uomini di Di Carlo acquistano sempre più coraggio, al 67′ Piccolo fa salire la squadra e serve Catellani che libera il tiro, mancando però di precisione. Al 70′ Storari respinge il tiro di Migliore lasciando però la porta vuota, ne approfitta Calaiò che non può sbagliare un rigore in movimento e mette la palla in rete per l’1 a 0 dello Spezia. Doccia fredda per i padroni di casa, che sembravano avere la partita in pugno e ora sono costretti a inseguire. Senza più nulla di difendere, il Cagliari diventa a trazione anteriore e al 77′ sfiora il pari con Fossati che da fermo fa partire una conclusione potente ma che termina alta sopra la traversa. All’82’ Chichizola respinge il tiro di Fossati, Farias non sbaglia il tap-in ma l’arbitro ferma tutto per una sospetta posizione di fuorigioco. All’83’ Di Gennaro prova a calciare a rete, ma è in equilibrio precario e spedisce il pallone direttamente in curva. All’85’ raddoppio dello Spezia in contropiede con Picoclo che si accentra e trafigge Storari per il 2 a 0, gol che sembra condannare il Cagliari al terzo KO interno consecutivo. 

Al ventesimo minuto del secondo tempo, non si sblocca il match al Sant’Elia tra Cagliari e Spezia, con il punteggio sempre fermo sullo 0-0. A inizio ripresa gli ospiti provano a intimorire gli avversari con il cross di Catellani per Sciaudone che si trasforma in un tiro insidiosissimo per Storari, per fortuna del Cagliari il pallone esce per un soffio. Sul capovolgimento di fronte successivo, prima Munari stacca di testa col pallone che si spegne sul fondo di poco a lato della porta difesa da Chichizola, poi Farias e Joao Pedro si vedono respingere le rispettive conclusioni, difesa dello Spezia in affanno. Al 63′ Farias entra in area ma nel liberare il tiro colpisce in pieno Chichizola che allontana il pallone, subito dopo Di Gennaro ci prova dalla distanza, ancora Chichizola si immola e devia il pallone sul palo, salvando lo Spezia dallo 0-1. 

Intervallo al Sant’Elia, il primo tempo di Cagliari-Spezia si è concluso sul punteggio di 0-0. Padroni di casa costantemente pericolosi nella trequarti avversaria, al 33′ sugli sviluppi di un corner Pisacane colpisce di testa, trovando l’opposizione di Terzi, Ceppitelli prova il tap-in ma da buona posizione calcia male spedendo il pallone sopra la traversa. Sugli scudi Farias che con una serie di azioni prova a suonare la carica ai suoi, ma al momento la difesa dello Spezia fa buona guardia e non fa correre pericoli a Chichizola. Prima dell’intervallo gli ospiti provano a guadagnare campo e a tenere lontani gli uomini di Rastelli dalla propria area di rigore. Al 44′ gli ospiti battono un calcio di punizione riprendendo così fiato, lo schema dei giocatori di Di Carlo viene male e così il cross di Errasti termina comodamente tra le braccia di Storari. 

Cagliari-Spezia 0-0 al venticinquesimo minuto del primo tempo. Sono i padroni di casa a fare la partita, mentre gli ospiti in campo hanno assunto un atteggiamento piuttosto prudente, cercando soprattutto di rintuzzare gli attacchi degli avversari. Al 10′ undici di Rastelli vicino al gol, Sau serve Farias che calcia a botta sicura, conclusione non abbastanza potente per trafiggere. Al 16′ bello schema del Cagliari su punizione, Salamon finge di tirare, parte Di Gennaro che serve Farias, il numero 17 locale tenta la girata ma senza trovare la porta. I padroni di casa hanno alzato il baricentro e costretto gli avversari ad arretrare. Lo Spezia cerca di uscire dalla propria metà campo in contropiede, ma la coppia di centrali formata da Ceppitelli e Salamon finora è riuscita ad avere la meglio su ogni contrasto. 

È iniziata al Sant’Elia la sfida tra Cagliari e Spezia, valida per la 34^ giornata di Serie B 2015-2016, al quinto minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Padroni di casa a caccia dei tre punti per riprendersi la leadership della classifica e soprattutto per aumentare ulteriormente il vantaggio nei confronti del terzo posto e ipotecare così l’accesso diretto alla Serie A. Partono bene gli ospiti che si conquistano immediatamente un calcio d’angolo, la difesa del Cagliari riesce a liberare l’area senza problemi con l’arbitro Pairetto che fischia anche un fallo in attacco. La prima occasione del match arriva al 5′ con Joao Pedro che dai 25 metri libera la conclusione, la palla termina di poco a lato con Chichizola che non interviene. 

Partita decisamente importante quella tra Cagliari e Spezia con i sardi che vorranno vincere per continuare ad essere in testa visto che ieri il Crotone ha battuto nell’anticipo l’Avellino. I sardi vorranno dare continuità ma contro ci sarà una formazione pericolosa come lo Spezia di Di Carlo che gareggia per cercare la promozione in Serie A. Queste le formazioni ufficiali dei due allenatori:

Cagliari (4-3-1-2): Storari; Balzano, Salamon, Ceppitelli, Murru; Munari, Di Gennaro, Fossati; Joao Pedro; Farias, Sau. 

Spezia (4-3-3): Chichizola; Migliore, Terzi, Valentini, De Col; Pulzetti, Errasti, Sciaudone; Catellani, Calaiò, Piccolo.

Spazio ora alle dichiarazioni degli allenatori di Cagliari e Spezia dopo l’ultimo turno di Serie B. Massimo Rastelli ha analizzato la vittoria di Modena sottolineando l’aspetto psicologico, fondamentale per i sardi. Realizzare due gol nel recupero comporterà grande entusiasmo, ma l’allenatore ha evidenziato anche come perdere in superiorità numerica sarebbe stato un colpo molto duro da riassorbire. Domenico Di Carlo non ha fatto drammi dopo il ko dello Spezia contro il Trapani: la partita secondo il tecnico ha dimostrato come i liguri non possano giocare a ritmi bassi e dare il meglio: si è trattato comunque di un match giocato sul filo degli episodio, che alla fine hanno sfavorito lo Spezia.

Analizziamo le abitudini di Cagliari e Spezia a livello tattico. Cagliari sempre in campo con il 4-3-1-2 disegnato da Rastelli. Da diverse partite la brillantezza atletica del Cagliari non è quella della fase migliore della stagione per i sardi, ma la formazione rossoblu ha dimostrato di saper sfoderare un grande carattere anche quando tutto sembra perduto, come accaduto in occasione dei punti raccolti in extremis contro il Trapani e contro il Modena. Il 4-3-3 dello Spezia ha invece peccato di intensità e concentrazione contro un Trapani che sembrava domato, ma che ha invece rivoltato tutta la sua forza contro i liguri che forse pensavano di avere ormai la vittoria in tasca. Una sconfitta che ha interrotto una lunga serie positiva per lo Spezia, che era reduce da sette vittorie e tre pareggi nelle ultime dieci partite di campionato.

Sarà diretta dall’arbitro Luca Pairetto di Nichelino. La partita dello stadio Sant’Elia di Cagliari, in programma sabato 2 aprile 2016 per la 34^giornata di Serie B (inizio ore 15:00), vedrà di fronte due squadre che stanno vivendo una situazione di classifica differente.

Il Cagliari potrebbe aver infatti ottenuto nel sabato di Pasqua la vittoria della svolta della sua stagione. Al novantesimo minuto i sardi si trovavano sotto di un gol contro il Modena: nel recupero, anche grazie alla superiorità numerica per l’espulsione di Giorico tra gli emiliani (avvenuta comunque ancora sullo zero a zero), il Cagliari ha prodotto una reazione straordinaria, con i gol di Farias e di Sau che hanno ribaltato completamente la situazione. I rossoblu hanno così piazzato nella maniera più insperata il controsorpasso sul Crotone e, soprattutto, hanno portato a quindici i punti di vantaggio sul gruppetto delle terze in classifica, formato ora da Bari, Cesena e Novara.

Il che significa che a nove giornate dalla fine, il Cagliari ha cinque partite di margine per festeggiare la promozione diretta in Serie A. La squadra di Rastelli potrà dunque affrontare con la forza dei nervi distesi uno Spezia che dalla sua è reduce da un passo falso decisamente pesante in chiave play off. In vantaggio contro il Trapani, la formazione di Di Carlo si è fatta raggiungere e superare dai siciliani, ora distanti solo un punto dai bianconeri sesti in classifica. Per i liguri la partecipazione ai play off è tutt’altro che acquisita, e servirà una prova di forza sul campo della capolista per ritrovare entusiasmo.

Ecco le formazioni che dovrebbero scontrarsi allo stadio Sant’Elia. Cagliari in campo con Storari in porta, Balzano in posizione di terzino destro e Murru terzino sinistro, Ceppitelli e Pisacane difensori centrali. Il colombiano Tello affiancherà a centrocampo Cinelli e Di Gennaro, mentre il brasiliano Joao Pedro va verso la conferma in posizione di trequartista dietro al connazionale Farias, che farà coppia in attacco con Melchiorri di rientro dalla squalifica.

Nello Spezia dovrebbero scendere in campo l’argentino Chichizola in porta, lo spagnolo Postigo e Terzi difensore centrali mentre De Col sarà il terzino a destra e Migliore il terzino sinistro. L’altro spagnolo Errasti manterrà il suo posto in cabina di regia affiancando a centrocampo Pulzetti ed Acampora, mentre il brasiliano Nené guiderà il tridente offensivo coadiuvato da Antonio Piccolo e da Catellani.

Il Cagliari potrebbe ora trovarsi a gestire il comodo vantaggio acquisito, ma anche i bookmaker credono nella voglia della formazione sarda di prevalere anche nel testa a testa per la vetta della Serie B contro il Crotone, di nuovo sorpassato ma comunque distante solo un punto dal primo posto. La quota per la vittoria interna viene offerta ad 1.83 da Eurobet, che propone a 3.40 la quota per l’eventuale pareggio. Quota per la vittoria esterna dei liguri proposta invece a 5.50 da Snai.

La partita di Serie B Cagliari-Spezia sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Calcio 1 HD, il numero 251: telecronaca dalle ore 15:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati al pacchetto Calcio il codice d’acquisto pay-per-view è 493563. Sui canali Sport 1 HD (numero 201) e Super Calcio HD (n.206) andrà in onda il programma Diretta gol Serie B, con collegamenti live da tutti i campi del pomeriggio. Aggiornamenti anche via radio sulle frequenze di Rai Radio 1 (FM 89,3), all’interno del programma Tutto il calcio minuto per minuto Serie B che andrà in onda dalle ore 14:50 e fino alle 17:00.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori