PROBABILI FORMAZIONI/ Barcellona-Real Madrid: quote, le ultime novità live. I portieri (Liga 31^ giornata, oggi 2 aprile 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Barcellona-Real Madrid: le quote e le ultime novità live sul Clasico di ritorno, per la trentunesima giornata della Liga 2015-2016. Sabato 2 aprile 2016, ore 20:30

RealBarcellona_tifosi
Foto Infophoto

Quando si parla di Barcellona-Real Madrid parlare dei portieri può risultare “fuori luogo”; eppure questi due club hanno avuto tra i migliori estremi difensori al mondo, a partire da quel Ricardo Zamora celebrato ancora oggi tra i più forti di sempre – tanto da dare il suo nome al trofeo per il portiere meno battuto della Liga – e che le due squadre hanno condiviso. Da Andoni Zubizarreta a Francisco Buyo passando per Bodo Illgner e Vitor Baia, senza dimenticarsi di Iker Casillas e Victor Valdes, i nomi dei grandi portieri che hanno difeso la porta di Barcellona e Real Madrid sono tanti; oggi questo onore spetta al costaricano Keylor Navas, che il Real Madrid ha acquistato dopo lo splendido Mondiale giocato con la sua nazionale, e al cileno Claudio Bravo, anche lui protagonista nella Coppa del Mondo di due anni fa. Entrambi militavano già in Spagna, ma ora difendono i pali nel Clasico; un vero e proprio salto di qualità. Dovessero sfidarsi anche in Champions League, non si troveranno però entrambi in campo: Luis Enrique fin dallo scorso anno ha introdotto l’alternanza tra i suoi portieri, e dunque in Champions e in Coppa del Re il titolare è il tedesco Marc-André Ter Stegen.

Nelle probabili formazioni di Barcellona-Real Madrid tiene ancora banco qualche dubbio di Zinedine Zidane. Detto dei ballottaggi Danilo-Carvajal e Pepe-Varane, a centrocampo le soluzioni sono davvero tante. Casemiro è la scelta conservativa ma anche la meno azzardata, perchè eviterebbe una mediana senza filtro e interdizione; rimane sempre difficile, tuttavia, lasciare fuori giocatori del calibro di Isco e James Rodriguez, due che però possono tornare utili per dare respiro ai giocatori esterni del tridente e dunque modificare anche l’assetto tattico della squadra. Jesé Rodriguez invece giocherebbe da prima punta, in un ideale ballottaggio con Benzema.

Si avvicina; abbiamo già parlato dei possibili ballottaggi nella formazione di Luis Enrique. In particolare, tante soluzioni a centrocampo: Sergi Roberto è un tuttofare che all’andata era stato determinante e può andare a sostituire Rakitic come mezzala destra (non con compiti di regia, quanto di incursore) ma anche giocare come terzino destro. C’è poi Arda Turan: il turco ex Atletico solitamente è la prima alternativa a Iniesta come mezzala sinistra, ma può anche avanzare la sua posizione dando fiato a Neymar, in qualità di esterno offensivo. Anche Aleix Vidal può farlo: Luis Enrique lo ha soprattutto utilizzato come terzino destro, ma nel Siviglia lo scorso anno era spesso e volentieri schierato davanti a Coke, dunque con compiti decisamente più offensivi.

, il Clasico di ritorno: sabato 2 aprile alle ore 20:30 il Camp Nou apre le porte a quella che oggi è forse la partita più entusiasmante al mondo, tra due delle formazioni più forte e animate da una straordinaria rivalità. Il Barcellona, 9 punti di vantaggio sull’Atletico Madrid e 10 sul Real, all’andata ha vinto 4-0 al Bernabeu e si avvia verso la seconda Liga consecutiva; il Real Madrid punta a rovinarne la festa provando a espugnare il Camp Nou e mettere pressione, forte di un cambio di passo da quando Zinedine Zidane ha sostituito Rafa Benitez. Andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Barcellona-Real Madrid.

Queste le quote proposte dalla Snai per Barcellona-Real Madrid, trentunesima giornata della Liga 2015-2015: la vittoria del Barcellona (segno 1) vale 1,57; il pareggio (segno X) vale 4,50 mentre la vittoria del Real Madrid (segno 2) vi permetterà di vincere 5,00 volte la somma giocata.

Luis Enrique non avrà a disposizione Jeremy Mathieu: infortunatosi in nazionale contro la Russia, il francese è stato operato giovedì e potremmo rivederlo solo nella prossima stagione. Viene dunque a mancare un giocatore esperto e duttile, che peraltro lo scorso anno aveva segnato nel Clasico; la difesa titolare resta comunque quella composta da Piqué e Mascherano in mezzo, con Claudio Bravo in porta e i terzini che saranno Dani Alves (in vantaggio su Aleix Vidal) e Jordi Alba. Il terzino sinistro è uno dei giocatori in dubbio, insieme a Sergio Busquets e Iniesta; se a centrocampo i problemi sono pochi (Sergi Roberto, fantastico all’andata, e Arda Turan sono pronti a essere schierati titolari), nel reparto arretrato l’assenza di Adriano complica le cose, anche se Luis Enrique potrebbe dirottare Vermaelen sull’esterno oppure mandare Aleix Vidal sull’altra corsia. A centrocampo, vista la situazione fisica, l’unica certezza è Rakitic che si occuperà della cabina di regia; davanti ovviamente le discussioni sono poche con Messi, Suarez e Neymar che vanno a caccia del record di gol stabilito peraltro lo scorso anno. 

Nel Real Madrid sono rientrati tutti; Zidane può dunque schierare il super tridente Bale-Benzema-Cristiano Ronaldo, e da quello partirà per provare ad aprire la scatola del Barcellona. CR7, in corsa per un’altra Scarpa d’Oro, ha segnato 9 gol nelle ultime otto apparizioni al Camp Nou; alle spalle dei tre fenomeni c’è qualche dubbio sul terzo giocatore che dovrà affiancare Modric, il regista spostato sul centrodestra, e Kroos che sa fare un po’ di tutto e almeno in partenza sarà il perno davanti alla difesa. James Rodriguez sarebbe la soluzione più ovvia ma anche molto offensiva, per questo è probabile che possa essere Casemiro il prescelto, così da avere maggire interdizione; Kovacic aspetta la sua occasione dalla panchina. In difesa, difficile che il Danilo visto all’andata (triturato dagli avversari) possa essere riproposto, anche se Zidane gli ha spesso dato fiducia; Carvajal parte in vantaggio come terzino destro, dall’altra parte ovviamente giocherà Marcelo. Per quanto riguarda la coppia dei centrali davanti a Keylor Navas, se la giocano Pepe e Varane con un leggero vantaggio per il primo; Sergio Ramos si è allenato con il gruppo e dunque non dovrebbe avere problemi a scendere in campo.

 

 13 Claudio Bravo; 6 Dani Alves, 3 Piqué, 14 Mascherano, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Sergio Busquets, 8 Iniesta; 10 Messi, 9 L. Suarez, 11 Neymar

A disposizione: 1 Ter Stegen, 22 A. Vidal, 15 Bartra, 23 Vermaelen, 20 Sergi Roberto, 7 Arda Turan, 17 Munir

Allenatore: Luis Enrique

Squalificati:

Indisponibili: Mathieu, Adriano, Rafinha, Sandro Ramirez

 1 Keylor Navas; 15 Carvajal, 3 Pepe, 4 Sergio Ramos, 12 Marcelo; 19 Modric, 14 Casemiro; 11 Bale, 9 Benzema, 7 Cristiano Ronaldo

A disposizione: 13 Casilla, 23 Danilo, 2 Varane, 16 Kovacic, 10 James Rodriguez, 22 Isco, 20 Jesé Rodriguez

Allenatore: Zinedine Zidane

Squalificati: –

Indisponibili: –

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori