Probabili formazioni Serie B/ News, gli schieramenti della 34^giornata (2-4 febbraio 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Serie B, news: gli schieramenti della 34^giornata. Tra venerdì 1 e lunedì 4 aprile 2016 si giocano le undici partite valide per il tredicesimo turno di ritorno

rastelli_avellino
Massimo Rastelli (INFOPHOTO)

Le ultime news sulle probabili formazioni dell’anticipo di Serie B, la partita dello stadio Scida tra Crotone e Virtus Lanciano, vedono Di Roberto in ballottaggio con Federico Ricci per un posto nel tridente dei padroni di casa. Per quanto riguarda il Lanciano Di Francesco non ce la fa: si va verso un reparto d’attacco con Marilungo e Bonazzoli alle spalle del centravanti Nicola Ferrari. Tra gli assenti per la Virtus anche il terzino Salviato: al suo posto sarà spostato sulla destra Aquilanti. 

Quali sono le probabili formazioni del campionato di Serie B? La trentaquattresima giornata parte venerdì 1 aprile 2016 con l’anticipo delle ore 20:30 tra il Crotone e la Virtus Lanciano. Sabato 2 alle ore 15 si prosegue con otto match: sono Cagliari-Spezia, Latina-Avellino, Perugia-Ascoli, Pescara-Como, Pro Vercelli-Modena, Trapani-Brescia, Vicenza-Livorno e Virtus Entella-Ternana. I posticipi saranno invece Novara-Salernitana, in programma domenica 3 aprile alle 17:30 e Bari-Cesena, monday night conclusivo di lunedì 4 (ore 20:30). Diamo uno sguardo ai possibili schieramenti e alle probabili formazioni della 34^giornata di Serie B.

I padroni di casa dovrebbero giocare con il 3-4-3, con Zampano al posto di Balasa sulla fascia destra e Palladino favorito su Stoian, mentre per il resto dovrebbe essere confermata la solita inquadratura, con Ricci in appoggio a Budimir. Lanciano con il 4-3-3 o 4-3-2-1 che dir si voglia: da verificare le condizioni di Federico Di Francesco, non al meglio dopo il recente infortunio muscolare.

I padroni di casa giocheranno con il 4-3-1-2, con Joao Pedro libero di svariare alle spalle di Sau e Farias, probabilmente preferiti a Melchiorri che sarà pronto ad entrare in caso di necessità. Colombatto potrebbe invece essere preferito a Di Gennaro per le sue doti in fase di contenimento. I liguri opteranno invece per il 4-3-3, con Nenè preferito a Calaiò e la coppia formata da Piccolo e Catellani in appoggio. In mezzo al campo Errasti dovrebbe affiancare Pulzetti e Acampora, mentre in difesa non dovrebbero esserci mutamenti.

Pontini con il 4-3-3 e Ujkani a difesa della porta, protetto dalla coppia centrale formata da Brosco e Dellafiore, con Bruscagin e Calderoni ai lati. La cerniera centrale dovrebbe vedere Scaglia, Schiattarella e Olivera alle spalle di Boakye, Acosty e Dumitru. Campani con il 4-3-1-2: Frattali in porta e linea difensiva formata da Pisano, Biraschi, Chiosa e Visconti. In attacco Mokulu e Castaldo con Insigne a supporto, mentre in mezzo al campo agiranno Arini, Gavazzi e D’Angelo.

Padroni di casa con il canonico 4-3-3. I dubbi maggiori sono in mezzo al campo ove comunqie Prcic guiderà le operazioni, mentre Aguirre e Ardemagni saranno supportati da Molina. I marchigiani dovrebbero invece optare per il 3-5-2, con Cacia e Petagna chiamati a dare fastidio alla retroguardia umbra. In porta sicuro Lanni, mentre in difesa ci sono molti dubbi. Addae in mezzo al campo sarà chiamato a fare muro insieme ad Altobelli e Bianchi, mentre Jankto proverà a supportare l’attacco partendo dalla fascia sinistra.

Il Pescara si schiererà con il 4-3-1-2, nel tentativo di approfittare della scarsa tenuta difensiva dei lombardi. Verde potrebbe essere preferito a Caprari per fare coppia con Lapadula, mentre in mezzo al campo Mandragora dovrebbe riposare dopo la gara con l’Under 21. Nel Como, schierato con il 3-5-2, Scuffet sarà protetto da Ambrosini, Giosa e Cassetti, mentre in mezzo al campo Madonna, Basha, Bessa, Lainini e Cristiani dovrebbero filtrare il gioco e provare a lanciare Ganz e Pettinari.

Pro Vercelli con un 3-5-2 che non dovrebbe vedere particolari sorprese. Pigliacelli in mezzo ai pali, dovrebbe avere a protezione Bani, Legati e Budel; Germano, Ardizzone, Emmanuello, Rossi saranno chiamati a fare filtro, mentre Mammarella proverà come al solito a suggerire per Beretta e Marchi. Nel Modena il nuovo allenatore Bergodi sembra propenso ad un 4-3-3 con Manfredini in porta e Gozzi, Bertoncini, Marzorati e Rubin in difesa. Bentivoglio e Crecco in mezzo al campo saranno chiamati a filtrare con Belingheri e Mazzarani alle spalle di Granoche e Luppi. Unico assente, lo squalificato Giorico.

Per il suo Trapani Serse Cosmi dovrebbe confermare il modulo 3-4-1-2 (o 3-5-2 con il brasiliano Coronado pronto a sganciarsi), che sta dando ottimi risultati. Perticone, Scognamiglio e Pagliarulo in difesa, mentre il centrocampo dovrebbe vedere Fazio, Eramo, Scozzarella e Rizzato, con Coronado dietro a Citro e Petkovic. Nel Brescia, che opterà per il 4-2-3-1 rientra Mazzitelli, impegnato con l’Under 21 settimana scorsa, in difesa invece si rivedrà Calabresi. Per il resto nessuna sorpresa, con Embalo e Kupisz ai fianchi di Geijo.

Nel Vicenza c’è il problema rappresentato dalla squalifica di Ebagua. Il 3-5-2 potrebbe quindi essere composto con Galano al fianco di Raicevic, mentre sarà assente Giacomelli. Analogo modulo per il Livorno che potrebbe presentare Vergara a fianco di Ceccherini ed Emerson nel trio difensivo davanti a Pinsoglio, mentre in avanti sarà Fedato ad affiancare Vantaggiato.

Virtus Entella con il 4-3-1-2 e la conferma dell’undici che ha pareggiato a Como, a meno che Aglietti non opti per Cutolo al posto di Masucci in avanti, al fianco di Caputo. Breda dovrebbe invece optare per il 4-2-3-1, con il solo Ceravolo in avanti e Falletti pronto a inserirsi con i suoi guizzi. In mezzo al campo Busellato e Palumbo saranno chiamati a far legna, mentre Furlan farà il pendolo sulla fascia.

Baroni ancora con il 4-2-3-1 con Da Costa protetto da Faraoni e Garofalo sui lati e Dell’Orco e Troest al centro. Casarini e Viola in interdizione, mentre Corazza, Faragò e Lanzafame faranno movimento alle spalle di Evacuo. Salernitana con il 4-4-2 e un’assenza pesante, quella dello squalificato Odjer che sarà rilevato da Zito a centrocampo. In attacco ancora Donnarumma e Coda, con Pestrin e Bovo chiamati a fare filtro.

Infine il big match tra Bari e Cesena. Pugliesi con Cissokho e Gemiti sulle fasce e Rada e Tonucci centrali in difesa. In attacco Maniero e Sansone saranno supportati dalla fantasia di Rosina, con Defendi, Dezi e Romizi in mezzo. Tra i romagnoli mancheranno Renzetti, squalificato e Sensi, infortunato. In avanti confermati Ragusa e Djuric, mentre Valzania dirigerà le operazioni a centrocampo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori